The Flash | Recensione 1×06 – The Flash is Born

My name is….
LO SAPPIAMO!

Ero pronta ad esclamarlo ma poi quelli della CW m’hanno fregato e l’intro dopo l’intro l’hanno sostituita con il post sul blog di Iris. Idea molto carina, tra l’altro, anche perché nella conclusione, Iris ha usato la stessa formula che ha usato Barry.

Then a Friend gave me an idea for a new name. And something tells me, it’s gonna catch on.

Bentornati, dunque, sesto episodio di The Flash e la costruzione dell’eroe e dei personaggi continua a spron battuto. Questa settimana si parla di «demoni del passato» sia in senso letterale con le indagini di Joe West che incontrano un serio ostacolo, sia figurato con il villain della settimana.

06
Che Barry, Cisco e Caitlin fossero «ubernerds» (citazione di Barry che io ruberò) era già chiaro a noi tutti e in questo episodio hanno dimostrato ancora una volta che il cervello batte i muscoli (figurarsi se consideriamo che i cervelli erano 3 di cui 2 da premio Nobel) e che l’amicizia, l’unione, la squadra sono da sempre l’arma migliore contro i bulli. Chi è stato vittima di bullismo sa che certe ferite rimangono dentro di sé, pronte a sanguinare nuovamente e a riportare indietro nel tempo, ogni volta che si presenti l’occasione.

07

Ho quindi apprezzato l’idea di approfondire, come è logico che sia, quest’altro aspetto del passato senza poteri di Barry, quel passato in cui, per quanto avesse voluto fare del bene, non era fisicamente in grado di compierlo appieno. E mi ha fatto rabbia sentire l’Uomo d’Acciaio [cit. Harrison Wells] (simpatici gli autori a giocare con le definizioni eh?) chiamare Barry un codardo, perché tale non lo è mai stato. Nonostante fosse -e si sentisse- impotente, Barry non si è mai tirato indietro davanti all’occasione di fare del bene.
Ora Barry ha le capacità per superare quell’ostacolo – il bullo – e non con la super velocità, non solo per lo meno, ma con l’avere accanto a sé degli amici che lo capiscono appieno e lo aiutano usando una cosa che il bullo non si aspetta che lui usi: il cervello.

04

Ma d’altronde anche nel passato di Barry, Joe West gli aveva sì insegnato a tirare di boxe ma lo aveva soprattutto esortato ad usare la furbizia, il ragionamento, la razionalità, e a rimandare gli scontri che sapeva di non poter vincere. Per la cronaca, la mia reazione a Barry versione razzo missile è stata IDENTICA a quella di Cisco…

12
Tra l’altro, non so voi, ma io ‘sti due li adoro alla follia!
02
Il rapporto del trio delle meraviglie, quindi, si consolida su un passato comune e, finalmente, gli autori ci hanno concesso di vederli uniti anche sul lavoro: Harrison Wells è poco presente nel “caso della settimana”, se non per esortare Barry a seguire il consiglio di Cisco oltretutto solo per i suoi secondi fini: far sì che The Flash raggiunga il suo massimo potenziale.
03

Per quanto riguarda Harrison Wells, il mistero si infittisce e le trame del professor «cammino ma non voglio farlo sapere a nessuno» stanno per travolgere anche il detective Joe West. Era questione di tempo prima che Joe decidesse di fare due domande a colui che potrebbe saperne più di tutti sul misterioso essere giallo e rosso che ha ucciso Nora Allen e impiega decisamente poco a capire che Mr Wells non la conta giusta. Peccato non sia durato molto. Tra l’altro la storia su Tess Morgan, la moglie di Wells, mi è sembrata sincera: bisognerà capire cosa le sia successo, se l’«accident» che l’ha coinvolta sia effettivamente di tipo automobilistico e non sia stato causato direttamente o indirettamente dallo stesso Wells e, soprattutto, se la donna sia morta-morta o morta-torno subito alla Vampire Diaries. Il dolore di Wells, però, mi è sembrato sincero e potrebbe essere stata proprio la moglie ad innescare la sequela di eventi che lo ha spinto a tornare nel passato. Tutti questi salti temporali stanno creando parecchia confusione nella mia testolina piena di teorie. Tuttavia, il vero fulcro di questa storyline è la conclusione:
01
Non provassero a fare del male a Joe West!!È come il detective Lance di Arrow, intoccabile! O incorreranno nella mia ira funesta.

destroy your happiness
Quindi il lampo rosso e giallo è nel mondo del presente e ha rivolto serie minacce al nostro caro detective dalla risata contagiosa. Chi è? Dove è stato nascosto fino a poco prima? West sarà in grado di fare due più due e collegare la strana coincidenza della ricomparsa del lampo dopo 14 anni con le domande fatte alla persona giusta? Come si comporterà, ora, Harrison Wells?

Ma, saltando di palo in frasca, devo dire che l’episodio mi è piaciuto anche per altri due motivi: Iris e Eddie.
Diretta conseguenza dell’aver iniziato il blog, è stato un approfondimento del personaggio di Iris che mi è piaciuta molto in questo episodio: il suo entusiasmo ha contagiato anche me e, non fosse perché il tipo era d’acciaio, probabilmente non avrebbe neanche avuto bisogno di The Flash per liberarsi del gigante tutto muscoli. Ha dimostrato parecchia intraprendenza e spirito combattivo e sono pronta a ritirare la mia denuncia di personaggio in bilico verso il Laurel Lance Style.

14

Non ho condiviso moltissimo la scelta, però, di farle fare pace con Barry così in fretta: Barry ha cambiato idea troppo velocemente e la scelta di riconciliarsi è stata poco approfondita (manco le ha chiesto scusa). Forse avrebbero dovuto aspettare ancora qualche episodio e far percepire più chiaramente anche a noi spettatori che avessero nostalgia l’uno dell’altro.
Da questa riconciliazione, però devo dire che è scaturita la «morte» di “The Streak” e l’arrivo di “The Flash”.
1011

…cosa che auspicavo da tempo e che mi è piaciuta molto. Gran parte dei supereroi ricevono nomi da altri, Barry se l’è dato da solo ed è fichisssssssimo!

Infine, Eddie che mi è piaciuto molto. Ho apprezzato il suo entrare in punta di piedi nel rapporto fra Barry e Iris e cercare di farli riconciliare perché vuole vedere Iris felice. Ho apprezzato anche la sua storia personale e i consigli dati a Barry, la pazienza nell’allenarlo e quasi quasi vorrei che i due diventassero amici. Nasce solo una domanda, ma è l’unico a non leggere il blog della fidanzata? Voglio dire, le chiede perché non avesse risposto ai messaggi e si beve la sua bugia come fosse acqua fresca (con soddisfazione di Barry, fra l’altro)? Mah. Però, vista la velocità con cui vengo smentita di recente, scommetterei che tempo due episodi il caro Eddie inizierà ad indagare su questo Flash.
09
Altra cosa che non ho ben capito è come sia possibile che Joe si sia tirato fuori da un indagine e nessuno gli abbia chiesto nulla. Mah, 2.0.
Mah 3.0 è la leggerezza con cui Barry ha fatto vedere la sua faccia al cattivo di turno una volta imprigionato. Va bene che è la prigione più sicura del west ma un cicinin di prudenza in più la userei. Fra un po’ la sua identità diverrà il segreto di Pulcinella!

05

Un buon episodio dunque, mi ha soddisfatto e divertito moltissimo. La prossima settimana ci attende un episodio dal pilot piuttosto eloquente ed il cross over con Arrow si avvicina sempre più creando un hype preoccupante (nel senso che quando mi creo troppe aspettative, vengo inevitabilmente delusa)…

https://www.youtube.com/watch?v=oHrOndvHjzw

Prima di salutarvi, vi ringrazio per i vostri commenti e vi invito a continuare a condividere con me il vostro punto di vista sull’episodio. Adoro leggere i vostri commenti!
Vi ricordo, poi, le meravigliose pagine che supportano le mie recensioni e che ogni giorno forniscono a noi flashers (si dice così pare) foto, video, curiosità sul nostro beniamino.

The Flash Italia
The Flash Italia Fans
Grant Gustin Italia
Grant Gustin is my love
Snowberry-I can’t do it without you

Alla prossima gente!!!

The Lady and the Bandhttps://illabirintodellestorie.com/
Ha un passato da ladra insieme alle sorelle Occhi di gatto, ha difeso la Terra nel team delle guerriere Sailor e fatto magie con Terry e Maggie. Ha fornito i sigari sottobanco ad Hannibal e il suo A-Team, indagato con gli Angeli di Charlie Townsend, ha riso con la tata Francesca ed è cresciuta con i 6 Friends di NY. Ha imparato ad amare San Francisco difendendo gli innocenti con le Streghe, è stata un pivello insieme a Jd-Turk-Elliott, ha risolto crimini efferati con praticamente il 90% di poliziotti e avvocati del piccolo schermo e amato la provincia americana con Lorelai e Rory Gilmore. Avrebbe voluto che il Fabbricatorte non chiudesse mai e non ha mai smesso di immaginare Chuck e Sarah che «sedano rivoluzioni con una forchetta». Lettrice appassionata, Janeites per fede, amante delle storie sotto ogni forma fin da piccola. Segue serie poliziesche, comedy e sit-com soprattutto, uniche allergie riconosciute sono quelle allo sci-fi e all'horror.

Related Articles

4 COMMENTS

  1. La pensiamo uguale su Joe, ero lì che pregavo perché non gli succedesse nulla! Comunque io mi chiedo, perché questa mossa del rubare le carte riguardo l’omicidio della madre di Barry? Non credo che Joe sia tanto stupido da non fare 2+2 e capire che sotto c’è il dottor Wells? E’ l’unico con cui ne ha parlato, mi sembra decisamente ovvio. Mi ha lasciata perplessa questa mossa.
    Io adoro sempre di più Eddie, e so che non andrà bene ( per ciò che avverrà in futuro) ma mi piace eccome! E se da un lato c’è lui dalla parte opposta c’è la sua ragazza Iris che trovo sempre più scontata, cioè, è troppo ma troppo scontata la fine che avrà la sua storia con Barry e io capisco che vogliono attenersi ai fumetti ma non c’è nemmeno gusto a seguire la loro storia dato che sono palesi. Probabilmente ho qualche problema con le coppie canon! O forse con i personaggi buoni a prescindere che non hanno nessun difetto mah.
    Il caso della settimana mi è piaciuto e ho apprezzato che finalmente hanno rinchiuso qualcun altro all’interno dell’acceleratore, sembravano essersene dimenticati.
    Adesso mi chiedo chi tra di loro (Barry, Joe, Cisco e Caitlin) si accorgerà per primo che il dottor Wells nasconde qualche piccolo (non poi così piccolo) segreto. Prima o poi dovrà succedere!
    Complimenti per la recensione mi è piaciuta molto!

    • Ciao!
      Grazie del commento e dei complimenti 🙂

      Mi fa piacere di non essere la sola ad adorare il personaggio di Joe. Sarà lo straordinario attore o lo straordinario personaggio ma è già uno dei miei preferiti.
      Mi hai fatto sorridere con il discorso sulle coppie canon: come la canzone di Taylor Swift, «Guys wants love only if it’s torture», più o meno 🙂 Comunque hai ragione che (rispettando il fumetto) la conclusione sia un po’ telefonata, come si dice in gergo, ma io spero che almeno il percorso ce lo facciano godere. Ricordo ancora che quando guardavo Smallville, nonostante sapessi perfettamente come sarebbe finita la faccenda, stravedevo anche per la più piccola scena tra Lois e Clarke (e lui avevo persin seri problemi a sopportarlo).
      Speriamo che qualcuno si renda conto che Wells fa il doppio gioco al più presto. Incrociamo le dita.

  2. Finalmente muore the Streak (mamma mia, non si poteva sentire) e nasce ufficialmente the Flash. 😉
    Finalmente il trio delle meraviglie lavora da vero team anche sul lavoro.
    Finalmente vediamo Iris fare qualcosa in più oltre a sbaciucchiarsi con Eddie.
    Finalmente è arrivato il momento della riscossa degli ubernerds. 😀
    Finalmente Joe West inizia a indagare seriamente sulla morte della madre di Barry (spero non si fermi, nonostante le minacce ad Iris).
    Ok, ora la smetto.
    Ancora non ho inquadrato questo tentativo di avvicinare Eddie a Barry, sarà che il primo non mi fa impazzire.
    Speravo in un po’ più di tensione tra Barry e Iris e invece hanno fatto subito pace. Speriamo che gli autori si inventino qualcosa di nuovo, altrimenti che gusto c’è?
    E vogliamo parlare degli incontri tra Flash e Iris? Mi ricordano un po’ troppo quelli tra Arrow e Laurel nelle prime stagioni. Already seen.
    Complimentissimi per la recensione. Alla prossima! 🙂

  3. Ciao e grazie del commento 🙂
    Concordiamo su tutto, tranne sugli incontri clandestini The Flash – Iris perché è vero che sanno di già visto ma sono anche un topos di tutti fumetti: anche Lois e Superman, Spiderman e Mary Jane etc etc. Per cui, diciamo che c’è una spiegazione “letteraria” 🙂
    Sul personaggio di Eddie credo stiano facendo un lavoro simile a quello che fecero su Lex Luthor in Smallville, una sorta di genesi del villain. Vedremo 😀
    W gli ubernerds!!!!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,376FollowersFollow

Ultimi Articoli