The Flash | Il film crossover degli eroi DC non si farà

Il finale di stagione di The Flash ha aperto un wormhole che potrebbe rappresentare la porta di entrata nel multiverso di The Flash – in cui linee temporali differenti e versioni di Flash diverse potrebbero incrociarsi.

Al San Diego Comic-Con (sabato 11 luglio) Zap2it ha chiesto al produttore esecutivo Andrew Kreisberg se aprire il multiverso avrebbe aumentato le chance dello show di amalgamarsi con l’universo dei film della DC, ignorando il fatto che Ezra Miller fosse già stato scelto per interpretare Barry Allen nell’adattamento cinematografico.

“Penso che non succederà. L’universo cinematografico è stato giustamente e pubblicamente definito come pubblico, questo mi sta bene” ha detto Kreisberg. “Stiamo facendo quello che vorremmo fare e siamo molto orgogliosi dello show che abbiamo creato e del successo avuto. I personaggi che abbiamo ci bastano per continuare in questo modo, dal nostro lato della strada”.

Anche se il multiverso non ci mostrerà Grant Gustin che gioca con Ben Affleck/Batman, Kreisberg promette che il wormhole creerà abbastanza problemi per il suo Barry Allen e amici.

“Il modo in cui lo chiuderanno [il wormhole] sarà contemporaneamente uno shock e una sorpresa. Fin da subito, le conseguenze emotive si faranno sentire. Hanno proprio fatto un casino” ha detto.

Dopo quello che è successo nel finale, ci vorranno almeno un paio di episodi per rimettere assieme i cocci.

“Si fidavano di Wells [Tom Cavanagh] e Barry ha viaggiato indietro nel tempo. Anche se non ha completamente cancellato la linea temporale,  ha creato questo evento che ha sicuramente avuto un certo impatto sulla città,” spiega “L’opinione della città su Flash sarà una sorpresa. I tentativi di risolvere il problema forniscono gran parte del dramma dei primi episodi.”

Ora che l’universo di The Flash si sta espandendo, non soltanto con il multiverse ma anche con l’aggiunta dello show “DC Legends of Tomorrow”, Kreisberg può solo sperare che lui e il partner Greg Berlanti continuino a produrre materiale all’altezza di quello che hanno prodotto fino ad ora.

“Vogliamo fare uno show che ci rende felici. Siamo così fieri di quello che abbiamo fatto. Siamo così felici che il pubblico si sia dimostrato altrettanto soddisfatto, ne andavamo così fieri e credevamo seriamente di aver dato il nostro meglio” ha aggiunto.

“Quindi la domanda per noi è: possiamo continuare così? Possiamo continuare a dare al nostro pubblico quell’emotional rollercoaster e quegli effetti speciali così particolari che hanno caratterizzato la prima stagione? Speriamo di riuscirci di nuovo

Fonte

 

thisperfecttime
Valentina, classe 1991. Da piccola il suo appuntamento quasi-fisso era con Young Hercules e Xena L’addiction però è arrivata più avanti, con Lost. Ricorda un momento preciso, come un colpo di fulmine: accende la tv e appare un gruppo di persone a lei ancora sconosciute, una ragazza bionda prende la mano di un ragazzo e poi un’asiatica esclama: “Boat, Boat!”. Ecco, quello è stato IL Momento. Dopo aver recuperato telefilm che le erano inspiegabilmente sfuggiti (Buffy in primis) inizia a guardare un numero sempre crescente di serie tv, vecchie e nuove, (tanto i network “risolvono il problema" facendo stragi e cancellandone una buona percentuale) e ad affezionarsi, sempre e comunque, a quei personaggi destinati a tirare le cuoia nei modi più assurdi e dolorosi. Per ora fa la spola tra Gotham City e l’Enchanted Forest, tra il Seattle Grace e Central City, tra Baltimora e il salotto di Freddie e Stuart… Ma è sempre alla ricerca di nuove destinazioni.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,333FollowersFollow

Ultimi Articoli