The Crazy Ones | Recensione 1×12 – The Face Of A Winner

Bentornati a tutti! Come state? Avete mangiato panettone a sufficienza? Vi siete ripresi dagli ultimi episodi del 2013 delle vostre serie preferite? Vi siete consolati con Sherlock? E voi, Whovian in ascolto (perché tanto lo so che ci siete, noi siamo ovunque!) avete pianto tutte le vostre lacrime per l’addio a Matt Smith?
Se volete consolarvi dopo tutte le vostre sofferenze, questo episodio potrebbe fare al caso vostro. I personaggi sono sufficientemente fuori di testa per regalarvi quei venti minuti di svago di cui avete bisogno.
Dopo due settimane di pausa, il gruppo di pubblicitari più pazzo della TV ritorna e si cimenta in nuove esperienze: Zach e Andrew provano i prodotti di bellezza di un importante cliente e Sydney diventa dipendente da un videogame… per poi scoprire che questa dipendenza nasconde qualcosa di più. L’idea è di Simon, che spinge i suoi dipendenti a fare qualcosa che non hanno mai fatto.
Zach e Andrew, inutile dirlo, sono meravigliosi sia quando si presentano ai clienti con la faccia cosparsa di maschere di bellezza (io ho adorato quella di Andrew), sia quando si contendono il primato di “pelle delle mani più liscia”, scegliendo, ovviamente, Simon come giudice. Sono adorabilmente divertenti e i loro litigi sono sempre una garanzia. Danno il meglio di sé quando sono competizione, e il fatto che stavolta dovessero impiastricciarsi di prodotti di bellezza rende tutto più spassoso. Coinvolgere Simon non fa altro che generare la situazione perfetta per uno dei momenti più divertenti dell’episodio.

portaIportaII

porta1porta2

Benvenuti nel nostro mondo, ragazzi. E povero Andrew, truccato a forza dalle sorelle.
L’esperienza di Sydney col videogioco ha il doppio scopo di far ridere e approfondire il rapporto col padre. Stavolta, ci vengono mostrate le conseguenze del divorzio tra Simon e la moglie (la vedremo mai nella serie?) sul rapporto tra padre e figlia. Sydney è diventata così dipendente dalla vittoria perché Simon, che passava con lei pochissimo tempo, la lasciava sempre vincere e Sydney, a sua volta, credeva che lui le avrebbe voluto più bene se avesse sempre vinto. E’ una storia credibile.
Splendido l’intervention. Un ottimo modo per dare freschezza all’evento e… per vedere gli avatar di tutti. Simon, ovviamente, si distingue dagli altri.
Solo Lauren rimane un po’ in ombra, pur riuscendo ad essere una buona spalla comica per Sarah Michelle Gellar, che raggiunge il suo punto di massimo splendore nel balletto.

winner1winner2

winner3winner4

winner5winner6

Menzione d’onore per Simon che gioca a Fruit Ninja in ufficio.

fruit1fuit2

fruit3fuit4

L’episodio si chiude in bellezza con le immagini della pubblicità e con il povero Zach, che si ritrova la lingua gonfia a causa di un’allergia.
Ottimo ritorno per The Crazy Ones e altrettanto ottimo il lavoro degli attori, che sono sempre più affiatati.

Tra i bloopers della settimana non saprei proprio quale scegliere. Opterò per questa immagine:

blooper

Appuntamento alla prossima settimana! Non dimenticate di visitare Sarah Michelle Gellar – La Pagina Italiana e The Crazy Ones Italia e di mettere “mi piace”.

Eilidh
Classe 1988. Vorrebbe avere a disposizione il TARDIS per avere il tempo di ascoltare tutta la musica che le interessa, leggere una quantità di libri paragonabile a quelli contenuti nella biblioteca di “La bella e la bestia”, scrivere tutto quello che le passa per la testa e vedere tutti i telefilm che stuzzicano la sua curiosità. Nella vita reale è, purtroppo, una semplice Babbana che si barcamena come può, cerca di sopravvivere alla sua goffaggine e s’impegna a non aver troppo la testa tra le nuvole. Nella sua prossima vita rinascerà inglese.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,325FollowersFollow

Ultimi Articoli