The Americans | Stagione 4: Nuova crisi per i Jennings, in vista del finale di serie

the-americans-season-4-spoilers

La stessa esistenza dei Jennings in The Americans verrà messa in pericolo nella stagione 4, che debutterà con la sua premiere il 16 marzo su FX.

Mentre nella scorsa stagione abbiamo visto Philip e Elizabeth in disaccordo sul dire o meno alla figlia la verità, “la questione genitoriale passerà in secondo piano rispetto a come combattere per garantire la soppravvivenza della famiglia”, ha rivelato il produttore esecutivo Joel Fields ai Television Critics Association, tenutisi a Pasadena.

Alla luce di questa rivelazione, la star Matthew Rhys crede che il Philip idealistico delle prime stagioni, quello fatalmente attratto dalla cultura americana, è scomparso. “Il suo unico obiettivo ora è il benessere della famiglia”, spiega Rhys, che aggiunge “Più si va avanti nella stagione e più Philip si sentirà in dovere di ‘fare tutto al meglio così che nessuno muoia’”. “Elizabeth – che ha una operazione più lunga che la terrà occupata – ha anche lei i suoi ostacoli personali da affrontare”.

“Questa stagione è incentrata sul prezzo da pagare emotivamente, frutto delle scelte di tutti i protagonisti negli ultimi tre anni, come previsto da Keri Russell. C’è una nuova possibilità per Elizabeth di ricostruire il rapporto con Paige, ma anche con Philip, la famiglia ha bisogno di ripattare le fratture create nel tempo, si trova in una posizione fragilissima in questa stagione.” Oltre a includere degli iconici momenti anni 80’ – David Copperfield che fa sparire la Statua della Libertà, il debutto di The Day After e il celebre discorso del Presidente Ronald Reagan che paragona i russi all’Impero del Male di Star Wars – la stagione 4 avrà a che fare con “armi biochimiche e il rischio che le stesse vengano usate” una delle maggiori paure del tempo, spiega Fields. Riguardo al finale di serie, Fields dice di non sapere le intenzioni della rete su quando concludere la serie.

“Onestamente, non credo lo sapremo a breve, per ora quello che sappiamo è che – se pensiamo alla serie come un arco narrativo in tre atti – questa stagione segna la fine del secondo atto, l’inizio della fine. Che poi serva una quinta stagione – o una quinta e sesta stagione – per raccontare il resto della storia, lo scopriremo alla fine di questa stagione. Abbiamo il supporto della rete per fare la cosa giusta nei confronti dello show e fare scelte basate su cosa sia davvero importante per la storia e su ciò che vogliamo esprimere creativamente”.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.