Telefilm Addicted consiglia… Dirty Sexy Money

Protagonisti della serie sono il giovane avvocato idealista e altruista Nick George (Peter Krause, Six Feet Under, Sports Night) e la famiglia Darling, potentissimo clan di New York, la cui immensa e assurda ricchezza è oscurata solo dall’eccentricità dei suoi membri: il capofamiglia Tripp Darling (Donald Sutherland, M.A.S.H., Una Squillo per l’Ispettore Klute, Novecento), uomo potente, sia in campo politico che sociale; la moglie Letitia (Jill Clayburgh, Frasier, Ally McBeal), annoiata e insoddisfatta, la quale nasconde tanti scheletri nell’armadio, e i loro figli, che hanno una spiccata propensione a cacciarsi nei guai. Patrick Darling (William Baldwin, Affari Sporchi, Waterfront) è il primogenito in corsa per il Senato che, dietro a un matrimonio di facciata, nasconde un’amante transessuale; Karen Darling (Natalie Zea, CSI, The Shield) è l’affascinante ‘divorziata seriale” che sta per impalmare il quarto marito; Brian Darling (Glenn Fitzgerald) un reverendo, ed e’ proprio il caso di dire che l’abito non fa il monaco. esageratamente cinico, dal linguaggio scurrile e avido, e’ un padre di famiglia, con un figlio illegittimo che non vuole riconoscere; e infine ci sono i gemelli Juliet e Jeremy Darling, interpretati da Samaire Armstrong (The O.C.) e Seth Gabel (Nip/Tuck, CSI), scapestrati, inconcludenti e interessati solo a spendere una fortuna in feste, abiti, gioielli e svaghi di ogni genere…

Nick è cresciuto all’ombra della potente dinastia e non ha mai voluto avere a che fare con i continui scandali e la corruzione ai quali i Darling sono da sempre associati. Non ha mai apprezzato l’attaccamento del padre per i Darling. Accetta di lavorare per loro per due motivi: per fare chiarezza sull’incidente aereo che ha visto coinvolto il padre e perché il patriarca Tripp ha acconsentito di donare in beneficenza cospicue somme di denaro.

La serie ha debuttato nel 2007 su ABC. La serie tanto acclamata, e’ stata subito confermata per un’intera stagione. È stata però cancellata nel 2008.

Gli americani, e anche noi italiani siamo rimasti estasiati da una prima stagione dire quasi perfetta.

Dirty Sexy Money non è una serie comune, anche se apparentemente può sembrare un prodotto già visto e rivisto: dall’ambientazione di Manhattan, all’appariscente glamour dei ricchi newyorchesi. Ma la saga dei Darling ha qualcosa di diverso: non solo perché ad interpretare i personaggi ci troviamo attori di sicuro talento e mestiere (Donald Sutherland su tutti), ma perché il ritmo serrato, il senso del grottesco e i tocchi sparsi di umanità senza sentimentalismo donati ai personaggi costruiscono un mondo credibile. Con i soldi alla fine, si riesce a fare tutto..

Gli intrighi, gli eccessi, le sfarzose ambientazioni abbinati ad una sottile ed intelligente ironia, hanno portato la critica americana a definire la serie un esilarante e riuscitissimo mix tra la classica saga famigliare alla Dynasty e Tenenbaum.

La prima stagione ha tutto quello che una nuova serie possa offrire, ma vi starete domandando “perchè se così grandiosa le serie viene cancellata?” Non starò qui a dirvi bugie ma, ahimè, perchè la seconda stagione perde un po’ tutto, perde il tocco magico. Ma vi invito lo stesso a guardarvela. Personalmente mi ero innamorata del reverendo, perchè anche se cinico fin dentro il midollo sapeva essere, a suo modo, buono. Tutti i personaggi del telefilm hanno del buono, anche se sembra tanto improbabile. Guardare per credere.. 🙂

Questi “sporchi attraenti quattrini” alla fine, nella nostra società attraggono tutto e tutti.. o mi sbaglio? ^_^

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.