Teen Wolf | Recensione 5×01/02 – Creatures of the Night / Parasomnia

“What do you do to stay focused on not changing?”

Ciao a tutti e bentornati a Beacon Hills assieme al sottoscritto. Spero vivamente che anche voi abbiate avuto il coraggio di premere ‘play’ su quel lettore e di partire per questa nuova, e forse/spero ultima, avventura.

Perché dico questo? Beh, per un semplice motivo, io per primo sono stato indeciso sul fatto di proseguire o meno nella visione dello show e soprattutto su l’ analizzarlo oppure no con voi. La quarta stagione mi aveva lasciato l’amaro in bocca e la notizia di tutti questi abbandoni non mi aveva certo invogliato a proseguire, pensate che fino a questo momento non sono nemmeno andato a leggere una news o uno spoiler a riguardo, non è da me!

Ma ogni storia che si rispetti ha un lieto fine e già dopo i primi 10 minuti della premiere sono entrato in uno stato di fangirling estremo. Cacchio, non potete non aver amato questi primi 2 episodi (ho deciso di commentarli assieme visto il loro rilascio, quindi occhio ad eventuali spoiler!).

Il mix adrenalinico è stato perfetto, l’azione repentina e incalzante, l’inizio in medias res strepitoso e il flashback sull’intera vicenda è stato geniale quasi quanto il finale del pilot, con le sue pseudo anticipazioni apocalittiche.

Certo, di dubbi me ne rimangono ancora tantissimi, ma ora più che mai (visto lo schettinamento, più o meno volontario, di molti) non dobbiamo crearci grosse aspettative e prendere tutto ciò che arriva dallo show come qualcosa di regalato. Un regalo che alle volte può puzzare di trash (la cintura che si trasforma in spada era inguardabile porca porca puttana! Manco i Power Ranger avrebbero sfornato una cosa del genere!) ma che pur sempre ci vuol intrattenere ed entusiasmare con uno show dalle venature horror.

Voglio partire proprio da questo: L’HORROR. Entrambi gli episodi mi hanno stupito sotto questo punto di vista, sono riusciti a tenermi incollato allo schermo. L’elemento “paura” unito a quello adrenalinico sono riusciti a emergere egregiamente e a non sembrare mai buttati a casaccio. Che si parli di mura insanguinate o di incubi notturni, tutto è stato messo ad hoc ed enfatizzato in alcuni momenti da una recitazione SPLENDIDA della Holland, che nel pilot mi ha fatto letteralmente impazzire.

La componente TEEN è tornata e forse, magari nel prossimo episodio mi pentirò di aver già detto questo, è tornata nel suo modo migliore. I personaggi sembrano tutti cresciuti, i sei mesi che ci separano dal finale della scorsa stagione si sentono tutti, li vediamo incredibilmente maturati. L’amore ormonale non è più il solo pilastro a reggere la parte adolescenziale, l’amicizia che emergere preponderante in questi primi episodi fa da assoluta padrona della scena. Stiles è sempre il più profondo e la sua paura del cambiamento sta pian piano prendendo il sopravvento.

What if Scott’s my best friend now you know, but he’s not my best friend for life?

E cosa sarebbe Stiles senza il suo Scott? Credo che questa brotherhood non sia mai riuscita ad essere così lapalissiana in cinque stagioni come in questo momento. Stiles è terrorizzato da ciò che potrebbe accadere e sta cercando di studiare il piano perfetto affinché nulla possa cambiare. Ma è ovvio che una variabile debba entrare in gioco, così, giustamente, gli autori hanno creato un personaggio ex novo, Theo, e hanno deciso di farcelo piovere, letteralmente, in testa. Theo rappresenta un nuovo vertice di quello che ormai è diventato un triangolo e sin da subito ci viene mostrato come una mina vagante, una minaccia fisica ed emotiva (Kira si lascerà abbindolare?!) per il nostro alfa. Ma sarà solo questo?! Spero vivamente che la storyline che lo riguarda riesca a compiere un arco evolutivo che ci permetta di vederlo sì in veste da badguy, ma anche in qualità di alleato in quella che sarà la lotta finale.

Se parliamo di badguy non posso non spezzare una lancia in favore dei 3 dottori steampunk che stanno gettando nel trambusto una città che ormai, come sottolinea lo stesso sceriffo, ne ha viste di cotte e di crude. Chi sono? Cosa vogliono? E’ solo il potere del true alpha ad attirarli oppure cercano dell’altro? E’ vero, prima della loro comparsa ero rimasto abbastanza allibito dal licantropo fosforescente, ho sperato vivamente non fosse quella la presentazione del vero cattivo della stagione e, grazie a Dio, sono stato mentito pochi minuti dopo.

Mai come in questo episodio mi è sembrato di trovarmi sulla Hellmouth whedoniana, il male arriva a B.H. esattamente come solo Sunnydale riusciva ad attirarlo, e proprio come allora, ecco spuntare la biblioteca!

Che la scomparsa di scena di Derek (mi si spezza il cuore ogni volta che ne viene fatto un accenno, per non parlare di quanto sono rimasto ferito dalla scena dell’inseguimento del lupo… lo so, erroneamente e stupidamente, ma io ci speravo con tutte le mie forze che fosse LUI!) ci abbia regalato una nuova location da trasformare in biblioteca mi fa molto piacere, mi fa rivivere quei momenti, che più adoravo, della scoobygang. Speriamo di vederli confabulare spesso lì dentro!

11659443_10205799435158126_6763921839037641268_nLa biblioteca, tipico luogo di studio, mi ha fatto però scendere una lacrimuccia. Anche il cuore più duro e ghiacciato si deve esser sciolto quando quelle due A sono comparse sullo schermo. Allison, per quanto ti odiassi in certi momenti, mi manchi. Mi manca quella parte di Teen Wolf che è morta assieme a te!

Se quella scena sia stata un fanservice o meno non posso dirlo, senza ombra di dubbio però è riuscita nel suo intento, mi ha entusiasmato e commosso esattamente come mi aspetto da uno show appartenente alla categoria ‘teen’.

Ma in tutto questo Kira?! Caspita, si è comportata davvero da persona matura a non aver minimamente storto il naso quando il suo attuale fidanzato ha pensato di scrivere anche il nome della sua ex proprio davanti ai suoi occhi. In questo caso, l’ho trovato un comportamento leggermente forzato in quanto, ne sono quasi certo, nessuna adolescente innamorata persa riuscirebbe a mantenere una tale lucidità e maturità in una situazione come questa (si è infatti mostrato chiaramente l’ancora evidente legame tra Scott ed Allison e non solo la sua ancora appartenenza al branco).

Ma non facciamoci troppe pippe mentali, perché se da un lato troviamo questa sorta di “superficialità” dall’altro troviamo una coyote ammessa, non si sa come, all’ultimo anno di liceo e uno Scott (e col nome dico tutto) che sembra aver capito la sua strada nel mondo della veterinaria e biologia. Insomma, un chiaro esempio che anche il più tontolone può riuscire a realizzarsi!

Saltando di palo in frasca, devo dire che mi è partita la ship: Lydia e Parrish devono procreare, ORA!

Le loro scene insieme sono state ben piazzate e ben create, senza poi considerare il mistero che avvolge la coppia che è talmente intrigante che li vorrei vedere in azione di continuo.

Che cos’è Parrish? In soli 6 mesi Lydia riuscirà a sviluppare così tanto i suoi poteri da riuscire a utilizzarli per evadere dalla Echo House? E soprattutto… CHE CAZZO CI FA LYDIA RINCHIUSA?! ‘Sti poveri ragazzi riusciranno ad arrivare a questo tanto agognato diploma?!

Ma se parlo di Lydia e Parrish non posso non demoralizzarmi un po’ ricordando che comunque Lydia ha rivisto Aiden, è stato il gemello a invadere i suoi deliri e a calmarla, ok che alla fine dei conti era solo una illusione, ma era pur sempre una illusione di cui Parrish non faceva parte… #sadness.

Tante domande, è questo che ci rimane da questa doppia premiere, domande a cui spero vivamente venga data una risposta e sopra alle quale PREGO non si sorvoli, perché fare delle cazzate ogni tanto va bene, ma prenderci per il culo ancora e ancora, no! [Mi riferisco a tutte quelle domande rimaste in sospeso nella stagione precedente]

Parliamo ora di alcuni personaggi:

LIAM: non temete, lo odio ancora, mi urta proprio… ma vederlo così maltrattato dalla compagna di classe e aver sentito quella mezza frasetta riguardo a una vendetta per qualcosa che è successo alle medie mi ha messo una tale curiosità addosso… quindi per il momento me lo tengo lì in stand by sperando mi risulti meno antipatico nei prossimi episodi.

THEO: il mistero che lo avvolge è grosso. Cosa vuole? Cosa sta cercando? E’ il potere di Scott ad attirarlo oppure c’è altro che bolle in pentola? Quando mai impareranno a fidarsi di Stiles invece di seguire tutti le orme di quel ******** imbambolato di Scott? [indovina l’aggettivo nascosto dagli asterischi e vinci un peluche!]

KIRA: [nota anche come suppapowerenel] cosa ci si prospetta per il suo futuro? Sarà veramente così stupida da cedere agli sguardi languidi del nuovo arrivato? Spero vivamente di no, altrimenti quel rain kiss sarebbe veramente da tirarglielo dietro agli autori. Rain Kiss che devo ammettere, nonostante entrambi i protagonisti non mi abbiano mai fatto impazzire, è comunque riuscito nel suo intento romanticoso.

STILINSKI SENIOR: ok ok… state calmi… se mi regalano una scena romantica tra lo sceriffo e mamma McCall io impazzisco, ho già gli occhi a cuoricino per loro!

Respira Patrick… Torna serio Patrick…
La scomparsa della fede al dito vuol dire che comunque l’uomo è pronto a voltare pagina e a colpire nel vivo il figlio: Stiles sarà in grado di gestire tutte queste variabili al suo piano ‘TUTTO DEVE RIMANERE COME ORA’?

MASON: credo sia uno dei personaggi più stereotipati dell’intera serie, ma in ogni caso devo ammettere che non mi sta poi così antipatico. L’aver scoperto la vera natura di Liam lo farà molto probabilmente entrare nel branco e diventare parte integrante della scooby gang… speriamo!

Volevo concludere come il mio solito quotando qualche battuta degli episodi, ma sono veramente in imbarazzo, mi sono piaciuti così tanto entrambi che tutto mi sarebbe bello e da quotare: dalle battute sul “divertirsi”, a Parrish che non si rassegna al limbo di protezione e sorveglianza nel quale è stato relegato a forza dallo sceriffo, al padre di Malia e alla sua pistola, fino ad arrivare a tutti quei brevi accenni, ricordi e mezze parole che mi hanno fatto tornare alla mente personaggi cardine che ora non ci sono più.

 

ANGOLO DELLA LAMENTELA:

Deaton ci regala un fantastico angolo bestemmia con la sua frase:

But I’m starting to wonder if the rules to our supernatural world aren’t as rigid as I once thought.

Vaffanculo Jeff, cosa vuol dire che adesso ti tieni aperta questa possibilità per mescolare qualsiasi carta hai già sfoderato?!

Ebbene e a voi come sono parsi questi primi due episodi? Vi trovate dalla parte di chi ha adorato, come il sottoscritto, queste puntate oppure siete tra quelli che continuano a professare l’odio per ciò che è diventato Teen Wolf?

 

Prima di salutarvi voglio ricordarvi di passare a lasciare un bel like alla pagina

TEEN WOLF ITALIA

e di non dimenticarvi di passare a leggere la fanfiction scritta da Walkerita e me: THE WRITER.

CAPITOLO 1
CAPITOLO 2
CAPITOLO 3

the-writer

Lestbluehttp://www.youtube.com/Lestblue
Lestblue, giovane archeologo che ha scoperto la sua passione per i telefilm all’età di 8 anni grazie a Beverly Hills 90210. I telefilm (tutti) sono la sua droga. Soffre di shopping compulsivo e non manca mai di comperarsi l’ultimo cofanetto di una qualche serie tv che lo ha stregato. Telefilm preferiti : Buffy, Six Feet Under, Criminal Minds, OZ, Nip/Tuck, Big Love, Xfiles e i Soprano. Una volta ha creduto di sentire le voci come Melissa Gordon poi ha scoperto di essersi addormentato con l’ipod acceso.

Related Articles

6 COMMENTS

  1. Torna Teen wolf e tornano finalmente le tue recensioni a questa serie.
    Anche io come te ho ADORATO questi due episodi! Horror e teen di nuovo presenti, quando Tracy è comparsa dietro Parrish nel secondo episodio son saltata in aria!
    Dateci subito Parrish e Lydia please! Son fantastici!
    Come sempre bellissima recensione! Da come è iniziata la serie mi aspetto grandi cose spero vivamente che vada avanti così! Magari Jeff si è svegliato un po’.

  2. ciao
    bellissima recensione. Tenn wolf dalla terza stagione mi ha stupito in positivo. pensavo fosse un normale teen con creature soprannaturali messe li a casaccio ma devo dire che nel corso del tempo la storia mi ha intricato sempre più. E’ pur sempre vero che se ci sono persone sentimentaliste attaccate ai personaggi Teen Wolf gli spezzerà il cuore visto che ogni stagione cambia metà cast principale

  3. Per quanto riguarda queste prime due puntate sono d’accordo sul dire che sono state molto emozionanti! Il comportamento molto da teenager è la prima cosa che mi ha colpito molto di queste ora e 20 minuti circa…
    La paura di Stiles è secondo me uno dei principali fattori che ha permesso ciò (lo dice una che ha finito di fare la maturità il 27 di giugno di quest’anno e so cosa significa cercare di organizzare un qualcosa che ti consenta di avere i tuoi amici “sotto controllo”)!
    Per quanto riguarda il nuovo arrivato, Theo…
    Non mi ha fatto una buona impressione già da quando ha detto “non ti ricordi chi sono, vero?” a Scott.
    Come personaggio è interessante (anche se di cattivi non ne mancano a Beacon Hills) e da il via as una serie di domande ‘chi, dove, come, quando e perchè’ che non ha più fine…
    Cavolo, mi stupisce l’ingenuità di Scott! è vero che è sempre bene dare il beneficio del dubbio a tutti… ma è anche vero che se un ragazzo che conoscevi dalle elementari(e che non riconosci, cit. Stiles) ti arriva così tra capo e collo e “pretende” già da subito di far parte del branco senza magari studiarlo un po’ (osservare le dinamiche con cui si muove il branco e conoscere gli altri membri per esempio) dovrebbe comunque insospettirti un pochino… e non che praticamente dopo due o tre incontri è già quasi dentro il pack…
    Anzi probabilmente se non ci fosse stato Stiles Theo ne sarebbe già un membro ufficiale (confido che Stiles non si faccia fregare dai tentativi del lupo di farselo amico… anche perchè diciamocelo: solo una persona che nasconde qualcosa tenta di ingraziarsi “lodando il suo rapporto con Scott” in modo così… strano, per non dire un’altra parola).

    La scena che mi ha deluso di più comunque è stata quella del lupo nero… quanto speravo fosse Derek! Ma non solo per questo.
    Cioè trasformarsi totalmente in lupo non doveva essere una cosa da Alfa? è vero, Derek non lo era quando si è trasformato… però c’è pur sempre da dire che era figlio di Talia Hale e magari aveva una predisposizione alla trasformazione, così come Laura (e magari Cora, se ritornasse nello show).
    E da che sembrava una tappa difficilissima da compiere adesso arriva uno, così, ed è capace di farlo come se niente fosse! Bah! Non mi è piaciuta molto la cosa…
    Poi voglio capire un’altra cosa… ma il pelo nero è diventata la moda?
    No perchè speravo di vedere qualche altro colore… Bianco, grigio, marrone… no?
    Tutti neri devono essere (oddio suona razzista… non è razzismo lo giuro!)? Talia, Laura, Derek e ora questo Theo… è vero che non è facile addomesticare un animale per scopi cinematografici… ma esistono anche dei programmi per gli effetti speciali creati appunto per essere usati!

    Comunque! C’è molto da dire su questa nuova serie che promette azione già più di quanto abbia fatto la quarta…
    Il mistero della madre di Malia, lo sceriffo che torna di nuovo in “gioco” in campo sentimentale e soprattutto la spada di Damocle che volteggia sulle teste dei protagonisti sono tutti elementi che spero Jeff riuscirà a dirigere nel modo migliore se no, addio fan!

    P.S.: Spero che ricorderanno spesso Derek in questa stagione (anche se sono già partiti bene! due volte in due puntate e, soprattutto, tutte e due le volte c’era di mezzo Stiles! Com’è che si dice? Non ti rendi conto di quanto necessiti di qualcosa, o qualcuno, finchè non la perdi…)

  4. Ok, siamo ripartiti. Mi ritengo abbastanza soddisfatto.
    Oddio, il tizio con gli artigli fluo che sbuca fuori a fine episodio solo per farsi sconfiggere in 3 minuti lo avrei anche evitato… Ma va be’. E’ pur sempre Teen Wolf, e ogni tanto qualche cosa buttata lì a caso devono mettercela.

    Molto azzeccata la narrazione flashback del primo episodio. Spero solo tengano fede a quello che ci hanno fatto intendere e che quindi le cose per i ragazzi si mettano davvero male, tanto da far impazzire una banshee.

    Ultima cosa: finalmente abbiamo dato a Lydia dei poteri attivi, ma era proprio proprio necessario lo spostamento d’aria accompagnato dal movimento delle mani in stile “L’ultimo dominatore dell’aria”?
    Non siamo ai livelli della cinta-katana, ma è comunque un po’ trash…

    p.s.
    Felice di leggere delle recensioni su una serie che viene spesso snobbata da chi si occupa di serie TV!

    Alla prossima.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,329FollowersFollow

Ultimi Articoli