Supernatural | Recensione 9×10 – Road Trip

SUPERNATURALUn demone, un angelo e un cacciatore partono per un viaggio in macchina… Sembra l’inizio di una pessima barzelletta, eppure è quello che è successo in Supernatural questa settimana. La pausa è finalmente finita! Dopo l’ultimo confusionario episodio prima della pausa eccoci tornati con quello che potrebbe essere uno dei migliori episodi della nona stagione, almeno finora. Scritto da Andrew Dabb  e diretto dal grandissimo Robert Singer, l’unico produttore esecutivo che c’è fin dalla notte dei tempi!

La scena si apre dove eravamo rimasti, Kevin (Osric Chau) morto e Dean (Jensen Ackles) arrabbiato e deluso soprattutto da se stesso che organizza un funerale da cacciatore per l’ultimo profeta (visto che Metatron ha tagliato i ponti dal Paradiso con questa linea di comunicazione)  sulle note di “The Famous Final Scene” di Bob Seger.

http://www.youtube.com/watch?v=wjLF_-Q1GQ4

Metatron e Galadreel.
Questo episodio ci offre la possibilità di vedere finalmente chi è Gadreel e trovo che nonostante tutte le critiche alla recitazione di Jared Padalecki sia stato molto bravo nel ritrarre questo angelo scoraggiato dai suoi simili e che ha adesso riposto tutta la sua fiducia nella persona sbagliata. Certamente Gadreel non si fa pregare due volte prima di uccidere Thadeus, l’angelo che per secoli è stato non solo il suo carceriere, ma anche il suo torturatore, tuttavia l’incontro più importante che fa è con il suo più vecchio amico, Abner, un angelo che si è adattato benissimo alla sua vita, che ama la sua famiglia e ha trovato il suo Paradiso sulla Terra. Sebbene questo lo porti a pensare, Gadreel ormai ha subito il fascino del potere e soprattutto di rivalsa per la sua reputazione che Metatron (Curtis Armstrong) gli sta, abilmente, sventolando davanti. Tuttavia a sigillare il suo fato è proprio Abner, quando dice a Gadreel che il segreto per la felicità è ottenere quello che più vuoi e non lasciarlo andare per nessuna ragione, e purtroppo per Abner, non c’è niente che Gadreel voglia di più che redimersi agli occhi di tutti gli altri. Spero, però, che queste prove a cui Metatron sta sottoponendo Galadreel abbiano anche un altro scopo, perché non capisco quale possa essere la ragione che lo spinge a far assassinare al suo schiavetto non solo il suo nemico mortale, ma anche il suo migliore amico dall’alba dei tempi. Mi piace pensare che dietro a tutto ciò ci sia una ragione più valida del solo sadismo o per avere la prova della sua fedeltà (in fondo ha già ucciso un innocente per lui senza pensarci due volte…).

Three Amigos.

tumblr_mzgacaNyII1s8l4eao1_500

L’altra parte dell’episodio si concentra su Dean, Castiel (Misha Collins) e Crowley (Mark Sheppard) che formano un’alleanza improbabile, mentre partono per salvare Sammy. O se il salvataggio fallisse, per ucciderlo. E mentre partono alla ricerca di Gadreel, ci offrono alcune delle scenette giù divertenti dell’episodio, come questa:

tumblr_mzfu20q5RF1rjtijmo4_r1_250tumblr_mzfu20q5RF1rjtijmo6_r1_250
tumblr_mzfu20q5RF1rjtijmo3_r1_250

Per rintracciare Gadreel, il magico trio si serve di uno dei minions di Crowley che pensa bene di tenere la botte piena e la moglie ubriaca, strategia che le si ritorce contro quando Abaddon (Alaina Huffman) lo viene a sapere. Comunque il demone si trova nella unica posizione di poter utilizzare risorse governative e militari per rintracciare l’Impala e non le ci vuole molto per assolvere questo compito e mettere i nostri eroi sulla buona strada.
Per poter salvare Sammy alla fine devono ricorrere a Crowley, l’unico che può entrare nella mente degli esseri umani che sono posseduti da un angelo ed è quindi l’unico che può arrivare a Sam e convincerlo ad espellere l’angelo. E così dopo queste “coraggiose azioni” Crowley se ne va ed inizia la sua campagna per riconquistare l’Inferno e i suoi sudditi. Ecco la differenza sostanziale tra Crowley e il Cavaliere dell’Inferno, Abaddon, mentre il primo tenta di vincere con l’adulazione, la seconda è capace solo di ispirare un sano terrore in chiunque incontri.

tumblr_mzfcg90KRU1s59zs5o2_500

La scena finale vede i due fratelli finalmente in grado di parlare e confrontarsi sugli ultimi avvenimenti. Sam è arrabbiato con Dean per avergli mentito e per non avergli permesso di morire, come lui era pronto per fare. Dean dal canto suo è invece disgustato da se stesso (che novità!…) che si addossa tutte le colpe di qualsiasi cosa negativa avvenuta dall’inizio della stagione ad oggi (a cominciare dalla morte di Kevin per la quale a quanto pare brucerà all’Inferno) e che può redimersi solo andando contro Gadreel da solo. E così le strade dei fratelli Winchester si dividono un’altra volta.
In tutto questo c’è anche Castiel che sebbene dispiaciuto per Dean, deve rimanere con Sam per continuare a guarirlo.

Mi sembra evidente che qui il problema è che questo continuo (e lasciatemi dire estenuante!) tira e molla tra i due fratelli sa di già visto, e parecchie volte anche! Per carità anche il mio cuore di fangirl si è spezzato sulla scena finale e sarei voluta entrare nello schermo a consolare quel capoccione di Dean, ma a tutto c’è un limite, sono 9 anni che vediamo questo stesso schema ripetersi over and over and over again, direi che sarebbe ora di smetterla! Di provare a trovare qualcosa di più interessante per ravvivare la dinamica familiare.

Sono sicura che in questi due mesi di pausa le due splendide pagine, Supernatural Italia e The Road So Far, vi abbiano tenuto compagnia e in caso contrario cosa aspettate a seguirle? Alla prossima settimana e vi lascio col promo del prossimo episodio, intitolato “First Born”:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.