Supernatural | Recensione 9×02 – Devil May Care

Ancora conferme per il secondo appuntamento con la nona stagione di Supernatural. Non delude il ritorno di personaggi importanti come Crowley (Mark Sheppard), Kevin (Osric Chau) e il Cavaliere dell’Inferno Abaddon (Alaina Huffman). L’episodio è stato scritto da Andrew Dabb e diretto da da Guy Bee, entrambi hanno già lavorato in passato con la serie e si vede la familiarità con cui portano avanti la storia.

Prima di partire con la recensione vera e propria posso ribadire una cosa? Ma quanto bello è l’intro di quest’anno? Più lo guardo e più mi piace!

SPN9

Ma passiamo all’episodio vero e proprio.

The Devil May Not Care, But Kevin Does.
SupernaturalDean (Jensen Ackles) e Sam (Jared Padalecki) hanno davanti a loro un anno parecchio impegnativo: demoni, angeli, mostri, fantasmi e qualsiasi altro tipo di stranezza che cammina su questa Terra. Ma hanno intenzione di farsi aiutare da un insospettabile ultimo acquisto per la squadra dei buoni: Crowley, il Re degli Inferi. I fratelli Winchester vorrebbero ottenere la collaborazione del loro prigioniero, facendo in modo che quest’ultimo riveli loro tutti i nomi dei demoni che si trovano al momento a camminare in giro per il mondo liberi di fare accordi, e per fare ciò non hanno affatto voglia (o tempo) di torturarlo, cosa che onestamente sembrava quasi che Crowley la aspettasse con gioia, ma vogliono farlo morire di noia, rinchiuso, al buio, da solo, con un sacco di tempo per pensare. E l’adorabile Re degli Inferi si ritrova suo malgrado a ricordare il tentativo fallito di Sam di farlo tornare umano e le emozioni che lo avevano sopraffatto. Credo si possa tranquillamente dire che dopo il finale della scorsa stagione Crowley non sarà più lo stesso e sembra che nel suo futuro potrebbero esserci grandi cambiamenti. Non vedo l’ora!
A interrompere le riflessioni di Crowley ci pensa Kevin, che a ragione è parecchio incazzato. E grazie alla sua lingua affilata il Re riesce a farsi torturare dal Profeta, ora però sorge il dubbio sulla ragione di questo gesto: sperava che Kevin commettesse un errore e per sbaglio lo liberasse? Oppure sente di dover pagare per i suoi peccati? Crowley rimane comunque un maestro nel manipolare le persone e sebbene sottovaluti la forza morale di Kevin, il profeta non ne esce senza qualche dubbio specie sulla sua relazione con i fratelli Winchester. Kevin non cade nella trappola e alla fine ha una conversazione molto aperta con Dean, dove quest’ultimo gli dice che lui e Castiel ormai fanno parte della famiglia e che sia lui sia Sam morirebbero per lui.
Mi è piaciuta molto la parte dove Kevin fa la parte del supervisore dell’FBI, si vede che non è un cacciatore e non cerca nemmeno di esserlo, ma trova un suo modo, creativo e molto nerd, per salvare la situazione. La coerenza prima di tutto e questa mi è parsa proprio una buona scelta.

tumblr_muth0foRvO1r659cpo2_250tumblr_muth0foRvO1r659cpo1_250

Long Live The Queen.

maxresdefaultSpettacolare la performance di Alaina Huffman che torna nei panni del Cavaliere degli Inferi, Abaddon, ed è decisa a diventare Regina dell’Inferno a tutti i costi, ma come tutti sapete ogni regina ha bisogno dei suoi fedeli tirapiedi (basta guardare Gossip Girl per capire il concetto), e soprattutto ha le idee molto chiare su cosa dovrebbe farei colui che si trova alla guida dell’Inferno:

“A King Fights. A King Conquers.”

Ecco, in sostanza, il suo slogan per recrutare demoni che combattano per la sua battaglia, basta regole e accordi, il suo piano è quello di conquistare l’Inferno e poi scatenare l’Inferno sulla Terra. Non si può dire che manchi di logica.

tumblr_mut850HqqA1qicm5fo1_250tumblr_mut850HqqA1qicm5fo2_250
tumblr_mut850HqqA1qicm5fo3_250tumblr_mut850HqqA1qicm5fo4_250

Devo ammettere che se fossi un demone, assetato di potere, questo piano piacerebbe di più anche a me piuttosto che essere costretto a continuare a fare accordi per conquistare anime. Certo è, però, che non tutti i demoni hanno dimenticato la paura che incute loro Crowley e quindi prima di combattere per lei, vogliono la prova che l’attuale Re sia effettivamente morto.
Qui però per me hanno fatto un passo falso, alla fine della scorsa stagione Abaddon sembrava molto sconvolta dall’apprendere che Lucifero è stato rinchiuso in una specie di gabbia e che al suo posto fosse diventato Crowley il re. Inoltre avevano dato molto peso anche alla lealtà che il Cavaliere portava verso l’arcangelo caduto. Adesso, non so come prendere questa sua guerra per diventare regina e oltretutto se fossi in lei non vorrei certo liberare gli altri Cavalieri, forti tanto quanto e lei e quindi potenzialmente in grado di sconfiggerla e prendere il suo posto. E ancora, perché non provare almeno a cercare un modo per liberare Lucifero?
Per avere la prova che Crowley sia realmente morto, Abaddon è costretta a confrontarsi coi fratelli Winchester che vengono salvati solo grazie all’intervento di Zeke, aka l’angelo Ezekiel che vive comodamente nel corpo di Sam e che interviene per salvare la situazione. Effetti speciali da urlo per questa scena:
tumblr_inline_mutfgvskan1r1ze0s
Piccola curiosità: il secondo episodio è stato girato prima della première perché non era ancora stato scritturato l’attore Tahmoh Penikett nel ruolo di Ezekiel, quindi bravo Jared! Ti sei inventato un’interpretazione assolutamente favolosa del tuo nuovo angelo custode.
Il premio, però, come migliore scena va alla lotta tra Abaddon e Dean, credo che il Cavaliere dell’Inferno abbia avuto il privilegio di dire alcune frasi a Dean Winchester con cui ogni ragazza appassionata dello show potrebbe trovarsi perfettamente d’accordo (e la sottoscritta non è da meno…):
tumblr_musmivpyTW1qej6m2o1_250tumblr_musmivpyTW1qej6m2o2_250
tumblr_musmivpyTW1qej6m2o3_250tumblr_musmivpyTW1qej6m2o4_250
tumblr_musmivpyTW1qej6m2o5_250tumblr_musmivpyTW1qej6m2o6_r1_250

Ok, cerco di contenere la fangirl che è in me, ma quando Abaddon gli dice: “You give a girl all sorts of nasty ideas.” io sto pensando la stessa cosa da 9 stagioni! E’ bello che qualcuno gliel’abbia finalmente detto.
Se non volete perdervi nemmeno la più piccola news, still, o fan art di Supernatural passate a mettere un mi piace a queste due stupende pagine: Supernatural Italia e The Road So Far.

Infine vi lascio come sempre col promo del prossimo episodio dal titolo “I’m No Angel” in cui torna anche Castiel che è stato il grande assente di questa volta:



Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,428FollowersFollow

Ultimi Articoli