Supernatural | Jared Padalecki e Jensen Ackles parlano del futuro di Sam

SPNseason-4-promo2678423-1024-768È dura la vita per i fan di Sam.

Da quando è stato posseduto da Ezekiel, in questa stagione Sam (Jared Padalecki) è stato ripetutamente escluso dall’azione di Supernatural, in modo da permettere all’angelo di salvarlo (fanno eccezione le bellissime scene di Sam e Crowley nell’episodio della scorsa settimana). E, nonostante Zeke – e, insieme a lui, Sam – si indebolisca ogni volta che usa i suoi potere, Padalecki assicura che Sam tornerà presto nella mischia.

“Iniziamo a vedere che Zeke sta guarendo Sam” dice Padalecki a TVGuide.com. “Vediamo che Sam inizia a non avere più tanto bisogno di aiuto da parte di Zeke e di suo fratello. Quindi nei prossimi episodi vedremo, gradualmente, più spesso Sam di Zeke, il che non significa che non vedremo anche Zeke”.

Nonostante la scorsa settimana Sam fosse concentrato sulla traduzione della tavoletta, aspettatevi che i suoi sospetti sulla situazione riemergano con grande forza. “Sam non è stupido e anche se non è in forma smagliante, si rende conto che suo fratello si sta comportando in modo un po’ stano. Inoltre ogni volta che si verifica ciò, Ezekiel cancella la memoria di Sam che, però, è abbastanza intelligente da pensare: ‘Ehi, aspetta un attimo…come ci sono finito qui?’ ” dice Padalecki. “Di certo la tensione sale perché Sam sta iniziando a capire”.

Già in passato i fratelli hanno avuto dei segreti – tra cui rientra anche il periodo che Dean (Jensen Ackles) ha trascorso in riformatorio, cosa che Sam scopre nell’episodio di questa settimana – ma non si è mai trattato di qualcosa di una simile importanza. Quindi non ci sorprende sentire Ackles che ci avverte che non sarà piacevole quando la verità su Zeke salterà fuori. “Inizia a far uscire di testa Dean e si arriva ad un punto in cui le cose si mettono male per lui” dice Ackles. “Esploderà e la dura verità verrà esposta. A questo punto si tratta di una battaglia che non vuole di certo affrontare”.

Per proteggere il segreto della possessione di Sam, Dean è stato costretto a cacciare dal bunker il suo unico amico Castiel (Misha Collins), assottigliando il già esiguo numero di persone di cui Dean si può fidare. Soprattutto dal momento che non sa mai quando Zeke stia ascoltando di nascosto. “Dean si trova in una situazione difficile perché non può stare con Sam al 100% e non può parlare con uno sconosciuto che sta teoricamente salvando la vita di suo fratello” dice Ackles.

Nonostante Dean esiti ad abbassare completamente la guardia quando è vicino a Zeke, i due inizieranno a legare. “Penso che sia perché Dean era ovviamente ed evidentemente vulnerabile nei confronti di Ezekiel. In pratica ha dovuto dire: ‘Ascolta, okay. Fai quello che devi. Salva mio fratello’. Quindi Ezekiel ha visto il tallone d’Achille di Dean” spiega Padalecki. Si troveranno sempre più a loro agio l’uno con l’altro anche perché Dean verrà a sapere – molto presto! – qualcosa di più sui motivi per cui Ezekiel gli ha offerto il suo aiuto. E, ovviamente, Dean è disposto a fare praticamente qualunque cosa per impedire che Zeke se ne vada, perché senza di lui Dean perde la sua unica possibilità di salvare la vita di suo fratello” dice Ackles.

Anche se Zeke ha cancellato i ricordi di Sam che riguardavano il suo patto con la Morte, questo non cambia il fatto che Sam fosse pronto a morire… e forse lo sia ancora. “Questi sono sentimenti che aveva prima della perdita della memoria e che potrebbe ancora avere. Inoltre è possibile che vedremo ancora questi sentimenti legati all’idea di sacrificio” ci stuzzica Ackles.

“Vedremo che Sam ha a cuore la sua vita, ma anche che ha a cuore la vita. Quindi si chiede: ‘Perché io sono più importante di questo o di quello?’ ” aggiunge Padalecki. “Penso che sia una buona cosa per Sam e penso che vedremo più spesso Sam che dice: ‘Ascolta, Dean, penso di aver fatto la mia parte’ “.

Siete d’accordo con Sam?

Supernatural va in onda il martedì sera su The CW.

Fonte

Cecilia
Con il corpo è in Italia, con il cuore è in Giappone, con la testa è negli USA. Ritiene di avere ottime potenzialità come sceneggiatrice di “finali alternativi” e come moglie di attori talentuosi e affascinanti (magari con l’accento british e le fossette). In una serie cerca persone e non semplici personaggi, mondi più che location, non un sottofondo ma vere e proprie emozioni musicate, vita, non una storyline. Nel suo universo ideale la birra è rossa e il sushi è in quantità abbondante, le Harley Davidson sono meno costose, la frangia non è mai né troppo lunga né troppo corta e il suo favorito arriva incolume al finale di serie. Forse ha troppi smalti, mentre per i tatuaggi, i cani, i gadget di Spongebob e i libri troverà sempre il posto. Tiene pronti la balestra, i viveri e l’hard-disk zeppo di serie: l’Apocalisse Zombie non la coglierà impreparata!

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,381FollowersFollow

Ultimi Articoli