Soundtrack Addicted | Florence And The Machine

And it’s over and I’m going under
but I’m not giving up, I’m just giving in.

Ok, lo ammetto. Sono stata un po’ incostante con la rubrica l’anno scorso, ma anno nuovo vita nuova. Per questo motivo voglio pormi degli obiettivi:
– essere più costante e accontentare le menti seriali appassionate di musica.
– insegnarvi ogni volta, con ogni articolo, qualcosa sulla musica (che siano consigli per l’ascolto, o presentarvi gruppi, canzoni, aneddoti ecc).
– dare importanza ai testi, come del resto ho già fatto.
– pubblicare un articolo ogni settimana, o almeno ogni due (obiettivo che si può ricondurre al primo).

Aspettando che tornino tutti gli show per la stagione invernale, per dare vita al primo articolo della rubrica, voglio comunque darvi un assaggino e allietare il vostro orecchio musicale. È da tanto che vorrei dedicare un pezzo della mia rubrica a un gruppo in particolare, che ultimamente va molto in voga nelle colonne sonore telefilmiche e non solo (Breath Of Life è presente nella colonna sonora del film “Biancaneve e il Cacciatore”): i Florence and The Machine.
Se nessuno di voi li conoscesse mi sembra giusto darvi qualche informazione di base: i Florence + The Machine sono un gruppo composto dalla bellissima cantante Florence, dalla voce così chiara e sensibile da far accapponare la pelle, e un complesso di musicisti, i The Machine, che dotano di musica le canzoni della leader dai capelli rosso fuoco. All’attivo hanno ben due album: il primo del 2009 dal titolo “Lungs” e il secondo “Ceremonials” datato 2011; hanno origine londinese e la loro musica oscilla tra diversi generi: brit pop, indie rock, art rock.

Tra le serie tv più famose che hanno deciso di adottare le loro melodie ci sono: 

– Smash: Shake it Out
– How I Met Your Mother: Shake it Out
– Covert Affairs: Dogs Days are Over, Cosmic Love
– The Vampire Diaries: Never Let Me Go (indimenticabile scena del bacio Delena, dubito che non ve ne ricordiate).
– Gossip Girl: Panic Roomate
– Skins: Dogs Days are Over

Come dimenticare Karen mentre si esibisce in Shake it Out (Smash); Annie lanciarsi nel vuoto sotto le note di Dogs Days are Over (Covert Affairs); e ancor di più l’attesissimo bacio tra Damon e Elena accompagnato dalla trascinante Never Let Me Go (The Vampire Diaries). Quindi una cosa è certa: è impossibile dimenticare, ma anche non farsi trascinare. Si, perché la musica dei Florence non solo ci trasporta emotivamente con le melodie, ma anche con i testi; se non li avete mai letti o in generale non vi siete mai particolarmente soffermati sui testi delle canzoni, vi consiglio di farlo, soprattutto perché ci aiutano a capire nel profondo l’intenzione del cantante ma anche ad applicare quelle parole al nostro vissuto. 
Il brano di cui voglio parlare è Never Let Me Go, una passionale e travolgente ballata, non proprio sussurrata alla Florence, ma a tratti urlata. Il pezzo è stato scritto dalla stessa F.Welch insieme a Paul Epworth ed è stato estratto dall’album Ceremonials come terzo singolo. 
Il pezzo racconta di un amore passionale, di quelli che ti travolgono, che rischiano di sopraffarti.

Looking up from underneath,
fractured moonlight light on the sea,
reflections still look the same to me,
as before I went under.
And it’s peaceful in the deep,
cause either way you cannot breathe,
no need to pray, no need to say,
now I am under.

Guardando in alto dal basso,
la luce della luna frantumata sul mare,
i riflessi a me sembrano ancora uguali
come prima che andassi sotto.
Ed è quieto in profondità,
perché non puoi respirare in nessun modo,
non serve pregare, non serve parlare,
Adesso sono sotto.

Le parole in sé comunicano questa sensazione e il richiamo alla natura ha un sapore romantico (movimento letterario metà Ottocento). Il climax però viene raggiunto nel ritornello:

Never let me go, never let me go,
never let me go, never let me go.
And the arms of the ocean are carryng me,
and all this devotion was rushing over me,
and the question of heaven, for a sinner like me,
but the arms of the ocean deliver me.

Non lasciarmi andare,
non lasciarmi andare.
E le braccia dell’oceano mi stanno trasportando,
e tutta questa devozione mi stava uscendo di corsa,
E sotto la pressione del cielo, per una peccatrice come me,
ma le braccia dell’oceano mi hanno portato a destinazione.

Come vediamo dalla scena, tratta da The Vampire Diaries, il bacio è frutto di un sentimento che si è evoluto nel tempo, a cui non è stato dato ancora sfogo e che “esplode” in quel preciso istante. Sono 30 secondi di passione ma non solo, o almeno noi fan speriamo che non sia così.
In conclusione, preciso che questa è solo la mia interpretazione. Auguro a tutti voi di provare questo sentimento nei confronti di qualcuno, anche a me stessa. 


Consiglio: tutta la discografia del gruppo, ma in particolare se vi piace questa canzone ascoltate anche, Shake it Out, No light no light e anche la malinconica Breathe of Life.


6 comments
  1. Aggiungo che in Glee hanno cantato Shake It Out e che l’ultimo episodio della prima serie di Revenge è stato accompagnato dalla splendida Seven Devils (perfetta in quel caso). Florence ha una voce stupenda!

  2. Bellissimo articolo Sabry, sono d’accordo su tutto! Florence è magnifica e le sue canzoni si adattano a qualunque a scena e ne amplificano l’intensità! Bravissima!!! <3

  3. Non sono il mio genere ma apprezzo molto alcune canzoni. Mi sono innamorata di “Shake it out” e ne ho fatto la colonna sonora di queste mie ultime settimane. Di questa canzone amo TROPPO la versione di Glee, cantata da Naya Rivera (che è perfetta), Jenna Ushkowitz e Amber Riley!

  4. Ragazzi, sono contenta che vi sia piaciuto l’articolo!
    Florence ha una voce che comunica veramente tanto, la adoro *__*

    @Jane Rizzoli: Se proprio non ti piace il genere, ma ti piace Shake it Out, ascolta anche Dogs Day Are Over e Never Let me Go e Rabbit Heart! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.