Soundtrack Addicted | Bon Iver

Questo è il mio primo articolo per soundtrack addicted, come tale sentivo il bisogno di scriverlo su uno dei gruppi che amo di più: Bon Iver.
Mi sembra doveroso fare un po’ di presentazioni per chi non li conoscesse, Bon Iver è una band che nasce nel 2007 in un capanno tra le montagne del Wisconsin da Justin Vernon, Michael Noyce, Sean Carey e Matthew McCaughan. Il primo album “For Emma forever ago” è intimo nei testi tanto quanto nella musica, la quale predilige una più complessa componente vocale a quella strumentale. E’ un album poetico, suggestivo, profondo quanto basta per mettere a nudo chiunque. Dopo 4 anni arriva “Bon Iver, Bon Iver” che non cerca di imitare il lavoro precedente ma lo continua, arricchendolo di un sound più complesso e più fresco, ma comunque con una vibrante carica emotiva.
Una curiosità che in molti forse apprezzeranno riguarda Justin Vernon: il cantante della band è infatti un grande fan di “X-Files” tanto da chiamare il suo studio di registrazione April Base.

Diversi brani di Bon Iver sono stati utilizzati in alcuni degli show più amati e seguiti dal pubblico e sono tratti principalmente dal primo album (almeno finora). Ovviamente la scelta di un brano o di una parte di esso non è mai lasciata al caso quando si parla di colonne sonore, in quanto l’obiettivo è quello di completare la scena in corso sullo schermo. Fare un’analisi di tutti i brani per tutte le scene è improponibile per vari motivi, quindi ne tratterò solo alcuni in modo più approfondito.
Vorrei iniziare da”Blindsided“. La traduzione letterale del titolo è colto di sorpresa, infatti con immagini molto vive, il brano affronta proprio la tematica dell’inaspettato. Come brano lo sentiamo sempre per intero anche se la parte che viene viene messa in evidenza è :

For The agony
I’d rather know
‘Cause blinded I am blindsided
Would you really rush out, for me now?

Per l’agonia che
Preferirei conoscere
Perchè sono accecato, mi hai preso alla sprovvista.
Andresti davvero via alla svelta per me adesso?

Possiamo ascoltarlo in:

“Stairway to heaven” (Grey’s anatomy 5×13). Il brano fa da sottofondo alla scena in cui Izzie si rende conto che, le sue visioni così reali di Denny, altro non sono che una manifestazione della sua malattia. Una volta realizzato tutto ciò è proprio contro Denny che inveisce, manifestando la sua scelta di voler vivere, seppur rinunciando alla possibilità di una vita “altrove” con l’amore della sua vita, perduto qualche stagione prima. La scena è tutta in crescendo e la chiave di lettura che offre il brano in questa scena è forse tra le più interessanti,la protagonista di certo non si aspetta che sia la sua mente ad ingannarla. Izzie è sola, Danny è una proiezione, è quello che vorrebbe vedere e le dice quello che lei vorrebbe sentire per trovare la forza di andare avanti.

“What Comes After the blues” (One Tree Hill 5×18 ). Nathan ha paura di ricominciare a giocare come una volta, non riesce a dare il suo meglio perché teme di farsi male ancora e non vuole tornare ad essere il pessimo padre e marito che tutti hanno visto dopo il suo incidente. In questo caso c’è un confronto reale tra un padre ed un figlio, Jamie si rende conto delle paure di Nathan e la cosa sorprende quest’ultimo, perché si sa, da bambini si tende a vedere gli adulti come imperterriti ma allo stesso tempo gli da il coraggio necessario per parlare delle sue paure. Il discorso del bambino sulla paura della piscina colpisce Nathan, il quale capisce che, indirettamente quell’omino di un metro e una virgola sta cercando di aiutarlo, gli sta facendo capire che le paure possono essere superate insieme. I bambini dicono sempre cose che nessuno si aspetta.

“Taking Sides” (Brothers And Sisters 3×18). Blindsided in questo caso la sentiamo in una sequenza di 3 scene. Nella prima Robert decide di rivelare ai figli della sua malattia, nonostante lui soffra profondamente per la sua situazione, fa la scelta giusta, quella che non avrebbe mai pensato possibile, dire la verità. Nella seconda scena Justin rivela a Sarah di aver litigato con Rebecca, la sorella sorpresa dalla cosa decide di ospitarlo finchè ne ha bisogno. Nell’ultima scena c’è una finestra sulla nascita di un rapporto inaspettato tra Ryan e Rebecca, entrambi soli, entrambi reduci da situazioni particolari.

Procedendo c’è “Re- Stacks” che troviamo come colonna sonora in due serie  a sottolineare la tematica dell’abbandono, del lasciare andare qualcuno. La parte in rilievo è la fine del brano

It’s the sound of the unlocking and the lift away
Your Love will be
Safe with me

    E’ il suono della libertà e dell’ascesa
Il tuo amore sarà
In salvo con me

“Wilson’s heart” (House M.D 4×16). Credo che questa sia una delle scen più commoventi della serie, la morte di Amber. Il brano si sente mentre tutti i membri del team vanno a salutarla per poi concentrarsi sul finale quando Wilson rimane da solo con lei e non vuole lasciarla andare. E’ un medico, sa bene che non c’è più nulla da fare ma la ama, quindi cerca di rubare tutto il tempo possibile alla morte. Quando tutto finisce l’unica consapevolezza è quella di un amore che vivrà per sempre.

(Mi scuso per il doppiaggio della scena ma l’originale non l’ho trovata xD)

“Episode Five” (Misfits UK 4×05). Finn scopre che suo padre è un malato di cancro terminale e che la sua sorellastra, Grace ha il potere di tenerlo in vita ma non di guarirlo. I due affrontano l’argomento ed alla fine Finn riesce a convincere Grace a lasciarlo andare.

Senza alcun dubbio “Skinny Love” è uno dei miei pezzi preferiti di sempre. Al  contrario dei precedenti, in questo caso, il brano non accomuna le varie scene con una tematica precisa ma ne sfrutta le sfaccettature.

“Chuck Vs The Break–up” (Chuck 2×03). Chuck Bartowski è rassegnato, ha capito che il suo rapporto con Sarah non potrà mai andare oltre la copertura e glielo rivela proprio quando lei stava iniziando a vedere la loro relazione con occhi diversi. Sarah è spiazzata dalla dichiarazione di Chuck e fingendo che sia tutto normale inizia a mettere in discussione se stessa ed i suoi sentimenti per  la spia più nerd mai vista. Per fortuna la colonna sonora (in)volontariamente anticipa un po’ gli avvenimenti futuri quando lascia ampio spazio alla strofa

I told you to be patient
I told you to be fine
And I told you to be balanced
And I told you to be kind
In the morning I’ll be with you
But it will be a different kind

  Ti dicevo di essere paziente
Ti dicevo di essere bella
E ti dicevo di essere bilanciata
E ti dicevo di essere gentile
Al mattino sarò con te
Ma sarà in un modo diverso

In sintesi Sarah è già bella, gentile lo è diventata, ha capito che deve imparare a bilanciare tutti gli aspetti della sua vita e pazientando potrebbe riuscire ad avere molto di più di quello che si aspetta. Questa parte è un dipinto del presente e del futuro della Walker né più né  meno.

-“The Sun Also Rises” (The Vampire Diaries 2×21). Contesto diametralmente opposto al precedente, visto che la scena vede i protagonisti circondati da tombe mentre rendono omaggio ai (tanti) cari persi più o meno recentemente.  Oltre alla strofa precedente viene dato ampio spazio anche al resto del brano strizzando anche un po’ l’occhio al triangolo amoroso Elena/Stefan/Damon :

And now all your love is wasted                              Ed ora tutto il tuo amore è andato sprecato
And who the hell was I?                                         Ed io chi diavolo sono?

In questo caso sentiamo la cover di Birdy, mi sembra giusto fare un paio di precisazioni. Non ho nulla contro le cover anzi, a volte sono anche meglio dei brani originali, ma in questo caso, per me non ci siamo. Questa cover, se presa nel contesto delle scene funziona benissimo come soundtrack, con il piano in solo che segue un cantato a tratti singhiozzato. Paragonato all’originale, sempre secondo me, perde e pure di parecchio perché va a smantellare completamente lo schema armonico del brano, la chiave di lettura è totalmente diversa e quindi l’idea del brano, così come è stato concepito, sparisce completamente.

Possiamo sentirlo anche in: “Dream a little dream of me” (Grey’s Anatomy 5×01).

 “Creature Fear” è un brano che troviamo solo nella soundtrack di Chuck ( “Chuck Vs The Intersect” 2×21) in due scene diverse, la prima è una di quelle scene epiche che tutti i fan della serie ricorderanno. Per quello che accade, per il montaggio della scena, il brano trova un incastro perfetto con il suo sound deciso che la fa da padrone, senza tralasciare però il testo che si adatta perfettamente al contesto. Ad oggi io lo reputo uno dei connubi più azzeccati e siccome non so più come esprimere il mio entusiasmo a parole per quanto riguarda quest’abbinamento, mi limito a lasciarvi la clip in questione.

Altri brani trovati in vari episodi sono:

“Blood Bank” è tratto da un EP dall’omonimo titolo. Il testo è incentrato sull’amore e sui segreti,  la musica rappresenta per me l’essenza dell’inverno. Possiamo trovarla in

-“Chuck Vs The Broken Heart” (Chuck 2×18).

-“ Poker Face” (Grey’s Anatomy 8×06).

The Wolves ( Act I & II) che possiamo  ascoltare sempre dall’inizio, proprio perché è lì che cade l’accento in questi casi, anche se poi prosegue per tutta la sua durata. La tematica sfruttata in questo caso è il dolore, come è facile intuire dal testo.

Someday my pain, someday my pain
Will mark you
Harness your blame, harness your blame
And walk through

    Un giorno il mio dolore, un giorno il mio dolore
Ti segnerà
Sfrutta le tue colpe, sfrutta le tue colpe
E va’ avanti

Possiamo ascoltarlo in:
-“Pilot” (Deception 1×01)
-“Losing my mind” (Grey’s Anatomy 4×15)
-“Abundance” (United States of Tara 1×08)

Flume
-“What Comes After the blues” (One Tree Hill 5×18)
-“After Hours” (House M.D 7×22)

Holocene
– “ Episode six” (Misfits UK 3×06)

SOUNDTRACK OF THE WEEK

A chiudere, come per lo scorso articolo, vi segnaliamo qualche brano interessante ascoltato nelle serie tv andate in onda in queste ultime due settimane.  Non dimenticate di segnalarci i vostri preferiti via twitter @tfaddicted in modo da poterli inserire nel prossimo articolo!

BANSHEE 1×04
Mary Gauthier – Walk Through The Fire

HIMYM 8×14
Drew Holcomb & The Neighbors- What would I do without you

HAWAII 5-O 3×14
Florence + The machine- Spectrum

THE FOLLOWING 1×03
Greg Laswell- The Killing Moon

THE VAMPIRE DIARIES 4×11
Two Doors Cinema Club- Sleep alone

4 commenti su “Soundtrack Addicted | Bon Iver”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.