Shadowhunters | I fan potranno dirsi contenti della prima stagione

ShadowhunterI fan delle molte coppie di Mortal Instruments saranno più che entusiasti della serie in arrivo (martedì) su ABC Family/Freeform che si basa sulla serie di libri di Cassandra Clare, Shadowhunters.

“Persino i fan più accaniti non rimarranno delusi”, ha raccontato domenica a Passadena, in occasione del tour invernale dei Television Critics Association Ed Decter, il produttore esecutivo della serie.

Per quanto riguarda le possibili aspettative dei fan più accaniti, “mi piace pensare che ci sia almeno una cosa che li soddisfi nella prima stagione,” ha aggiunto Dominic Sherwood, che interpreta Jace Weyland. “Che poi avvenga veramente, o che questa cosa sia soltanto nominata, oppure vada e venga a sprazzi, che ci sia in qualche forma o misura… Dovrete guardare la serie per capire se vi daremo tutto quello che vi aspettereste dalla prima stagione.”

La serie ha moltissimo materiale a cui attingere, ma la prima stagione è “il primo libro”, City of Bones, ha detto Decter. “Alcune delle cose che abbiamo inserito nella storia vengono dal sesto libro”, anche materiale pubblicato come una cosa a parte, come le Cronache di Bane, ci offrirà “soluzioni per spiegare ciò che vogliamo spiegare nella storia”.

Uno degli elementi dei romanzi per ora è stato tagliatoIdris, la capitale degli Shadowhunters – “Lo stiamo salvando per la seconda stagione, se saremo fortunati”, ha spiegato Decter.

Portare la storia in tv ha avuto però certi vantaggi: mentre i libri erano narrati dal punto di vista di Clary, lo show “si apre al mondo”, rivelando cosa stanno facendo anche gli altri personaggi nei momenti cruciali. “Non puoi raccontare una saga dal punto di vista di una singola persona”.

Stando alle parole del produttore esecutivo, Shadowhunters sarà più “dark” e più “sexy” delle altre serie Freeform. “Ci sono dei momenti spinti”, e, dato il cambio di brand imminente del canale, “[I produttori esecutivi] dicono, ‘fatevi sotto!’”.

Fonte

thisperfecttime
Valentina, classe 1991. Da piccola il suo appuntamento quasi-fisso era con Young Hercules e Xena L’addiction però è arrivata più avanti, con Lost. Ricorda un momento preciso, come un colpo di fulmine: accende la tv e appare un gruppo di persone a lei ancora sconosciute, una ragazza bionda prende la mano di un ragazzo e poi un’asiatica esclama: “Boat, Boat!”. Ecco, quello è stato IL Momento. Dopo aver recuperato telefilm che le erano inspiegabilmente sfuggiti (Buffy in primis) inizia a guardare un numero sempre crescente di serie tv, vecchie e nuove, (tanto i network “risolvono il problema" facendo stragi e cancellandone una buona percentuale) e ad affezionarsi, sempre e comunque, a quei personaggi destinati a tirare le cuoia nei modi più assurdi e dolorosi. Per ora fa la spola tra Gotham City e l’Enchanted Forest, tra il Seattle Grace e Central City, tra Baltimora e il salotto di Freddie e Stuart… Ma è sempre alla ricerca di nuove destinazioni.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,510FollowersFollow

Ultimi Articoli