Scream Queens | 24 cose divertenti su Glen Powell

glen-powell-scream-queens-fox

Potrebbe o non potrebbe essere un assassino che indossa una maschera da diavolo, ma una cosa è certa: Glen Powell è una delle cose migliori di Scream Queens della FOX. Nel ruolo di Chad Radwell, l’eccentrico fidanzato di Chanel (Emma Roberts), Powell è pronto a lasciare il segno, possibilmente accoltellando persone. Indipendentemente che sia o meno l’assassino, è probabile che Chad sia il ragazzo più figo della Wallace University. Prima di prendere parte in Scream Queens, potete aver visto Powell in The Expendables 3 o in alcuni episodi di Rizzoli & Isles e CSI Miami.

Per adesso, avete la possibilità di conoscerlo tramite il Q&A che segue e assicuratevi di seguirlo su Twitter – @glenpowell.

Quali sono gli show televisivi che non puoi perdere?
Sono cresciuto senza la TV via cavo a casa mia – solo un televisore in bianco e nero con quattro canali, quindi non sono cresciuto con la televisione. Io e mio padre andavamo al cinema per tutto il giorno e vedevamo tre spettacoli. Sono cresciuto con i film. Ma l’industria è cambiata e adesso i ruoli più belli e alcune delle migliori sceneggiature sono in televisione. Quindi sto cercando di recuperare i migliori show televisivi di sempre. Ho appena finito di vedere Breaking Bad, una delle migliori sceneggiature o recitazione che abbia mai visto in TV o in un film. Sto per iniziare The Sopranos e Mad Men. Mi piacciono anche Impractical Jokes e Scare Tactics. Al momento io e Jamie Lee Curtis stiamo guardando Niecy Nash in Getting On. È un modello di dramedy fatto alla perfezione. Mi rende felice quando i miei amici hanno talento.

Qual è una canzone che ti rende felice quando la ascolti?
Da ragazzo del sud, “Wagon Wheel” degli Old Crow Medicine Show manda una buona dose di sentimentalismo nelle mie vene. La mia canzone da karaoke è “It’s Not Unusual” di Tom Jones. E naturalmente devo includere anche “The Carlton Dance”… Ma la cosa che mi rende più felice è ascoltare cantare la mia sorellina Leslie Powell. Sta sfondando come cantautrice a Nashville; è un talento incredibile. È Colbie Caillat che incontra Norah Jones con un’ossessionante e potente voce che riesce a far piangere anche l’uomo più forte.

Qual è la canzone più imbarazzante sul tuo iPod?
“Let it Go” di Frozen. Tecnicamente dovrei essere imbarazzato, ma non lo sono. La canto a voce alta mentre corro in palestra fingendo di trasformare tutti gli haters in ghiaccioli. Quindi sì, questa è la mia vita. Volete ancora uscire con me?

Apocalisse di zombie o invasione aliena?
Invasione aliena di sicuro. So troppo cose sugli zombie. Conosco le loro debolezze, so come costruire una fortezza, conosco le armi di decapitazione, ecc. Alieni – che è un termine ampio. Alieni grandi, calvi e dalle lunghe dita, alieni che possono abitare il tuo corpo, quelli che assomigliano a scarafaggi, o gli alieni super sexy. Sembra una sfida. Sono un grande fan della fantascienza e ho sempre voluto salvare il mondo. Questa è la mia occasione. Mandate in scena gli alieni sexy!

Qual è l’ultimo oggetto che hai comprato?
Un pallone da football con cui giocare con i ragazzi della troupe. Mi sto divertendo da matti a girare Scream Queens. Siamo a New Orleans da marzo e lo show è diverso da qualsiasi cosa abbiate mai visto in televisione. Divertente, contorto, dark, sexy e implacabile. Di solito a casa ho degli amici con cui esco e parlo di lavoro, ma quando sei circondato dalle donne più femminili tutto il giorno, tutti i giorni in una sorority… mi sento come se fossi attualmente a corto di testosterone nella mia vita. Pertanto, acquistare palloni e correre intorno alle roulotte con i macchinisti mi fa sentire come se non l’avessi perso completamente.

Hai delle ossessioni per delle culture di massa?
Alcune persone sono brave con i video sui gatti. Non mi interessa. La mia ossessione sono i video sugli scherzi.

Qual è il danno peggiore che ti sei mai fatto?
Una lesione ai legamenti crociati anteriori giocando a lacrosse nel Texas vs.Texas A&M game. Si è conclusa così la mia carriera competitiva di lacrosse, ma il post-operazione non mi ha ostacolato per molto tempo. Ho fatto da allenatore per squadre di lacrosse, football e basket quando mi sono trasferito a Los Angeles. Adesso il mio allenamento è Muay Thai. Combattere è una cosa di famiglia e ovviamente passare molto tempo con il cast di The Expendables 3 ha alimentato quel fuoco. Probabilmente non va bene per evitare infortuni, ma nessuna delle cose migliori va bene per quello.

Hai dei soprannomi?
Boom Boom. Nello sport ti chiamano con il tuo cognome – Powell. Nessuno in Texas riesce a dire entrambe le sillabe, quindi è diventato Pow. Poi la gente ha cominciato a chiamarmi Boom Boom Pow… che poi è diventato solo Boom Boom.

Il tuo primo bacio – chi e quando?
Il suo nome era Keetin. Viveva in North Carolina, ma l’ho incontrata in Messico. Sono andato a Chapel Hill con alcuni amici per vederla, e la parte migliore è che tutti quanti si sono presi la responsabilità di far sì che il viaggio fosse la missione finale per garantire il mio primo bacio. Come Ocean’s Eleven, ma con le labbra. Amici di supporto che volevano vedere le mie labbra alle prese con il loro primo giro di prova. Era il primo anno delle superiori. Un po’ tardi, ma ho fatto centro al primo tentativo (avevo fatto tanta pratica per anni sul mio braccio e sulla mano). Me ne sono andato con spavalderia. Sono tornato per rivederla. Mi ero divertito talmente tanto durante il primo bacio che mi sono eccitato un po’ troppo e la volta successiva le ho quasi rotto il naso. Adesso non voglio spaventare tutti quanti. Da allora ho baciato un paio di volte con pochi viaggi al pronto soccorso… quindi si può dire che sono il giocatore che più è migliorato in tema di baci.

Il posto peggiore dove sei stato?
Sono stato una volta in un campeggio con la chiesa in stile apocalisse. Sono stato mandato all’inferno. È stato bruttissimo. Guardare lo stesso video informativo sull’apocalisse per tutta la notte seduto sul cemento e mangiando solo crackers (sì, ti conviene pregare o paghi le conseguenze!). Così, ho deciso che l’inferno non faceva per me e ho guidato una ribellione tra i peccatori del campeggio. Non direi che sono un cattivo ragazzo, ma qualcuno potrebbe sostenere che sono il ragazzo peggiore nei campeggi con la chiesa.

Qual è il tuo spirito animale?
Un Jigglypuff (per tutti quei ragazzi che erano fighi alle scuole elementari: si tratta di un Pokémon.)

Qual è stata l’ultima bugia che hai detto?
Fidati di me. Sono un dottore.

Hai delle strane fobie?
Sono cresciuto circondato da così tanti cugini ammassati in uno spazio così piccolo che non ho mai avuto il lusso di avere paura di qualcosa. Ci sfidavamo sempre l’un l’altro a fare cose stupide e accettavamo con entusiasmo. Non c’è mai stato uno spazio personale, la regola dei cinque secondi per il cibo è diventata un numero sempre crescente, e sanguinante e ferito era uno stato del corpo e della mente. Credo di avere paura della noia.

Suonare una chitarra immaginaria o cantare con la spazzola per capelli?
Premesso che non ho del talento musicale, non sono mai stato in grado di trovare qualcuno che si unisse alla mia band immaginaria. Quindi sono voce solista con la spazzola, solista con la chitarra immaginaria, iperattivo con la batteria immaginaria, e ho anche guidato il Tour Bus. Ho sempre finto fin quando ce l’ho fatta.

Chi ti ha inviato l’ultimo sms?
Ho girato un film che uscirà il 15 aprile dal titolo “Everybody Wants Some”. Richard Linklater, che ha anche diretto “Boyhood”, lo ha definito il suo sequel spirituale per il suo film cult “Dazed & Confused”. Si tratta di una squadra di baseball del college nel 1980. Muscle cars, una colonna sonora epica e i baffi più gloriosi di Tom Selleck. Non mi sono mai divertito così tanto durante le riprese di un film. E vi divertirete da matti a guardare il film. Richard Linklater ha scritturato un intero team dei miei nuovi migliori amici. Da quando sono iniziate le riprese del film, facciamo tutti parte di un inadeguato gruppo di messaggi che merita il suo proprio film.

Afferra il libro più vicino a te, vai a pagina 23, qual è la terza frase?
“Una volta ho provato a parlare seriamente con un cittadino ventenne sulla caccia nelle paludi, ma è stato come guardare attraverso un telescopio dalla direzione sbagliata – qualcosa di bello si è ritrovato a sembrare piccolo e distorto”. – “Born on the Bayou” di Blaine Lourd.

Se dovessi scegliere un’altra carriera, quale sarebbe?
Ho sempre voluto fare il pompiere. Mi piace un protagonista chiaro ed un antagonista. Sembra semplice ma significativo. C’è la strategia, il pericolo, la chimica di vita e tutti i giorni fai la differenza. Sono un grande sostenitore nel cercare sempre di dare più di quello che ricevi. Non sono sicuro che ci sia un lavoro più valoroso di mettere in pericolo la tua vita per salvarne un’altra. L’unica cosa più eroica è essere una madre. E quell’occupazione non sembra essere probabile per me.

Se potessi essere in qualunque altro posto in questo momento, dove saresti?
Nel ranch di famiglia in Texas.

C’è una celebrità che hai incontrato e che ti ha affascinato?
Non sono un tipo che resta affascinato dalle celebrità. Ho avuto l’opportunità di incontrare Brad Pitt, Denzel Washington, Tom Hanks e tonnellate di grandi attori di Hollywood, ma è stato il ragazzo che ha interpretato Sanka in uno dei miei film preferiti in assoluto, “Cool Runnings” (sì, la Giamaica ha una squadra di bob), che mi ha fatto gelare. Ho incontrato anche Christopher Lloyd, il ragazzo che ha interpretato Doc Brown in “Back to the Future”, in un parcheggio allo Chateau Marmont, e purtroppo non guida una DeLorean. Quindi sì, penso che quel particolare incontro con una celebrità abbia rovinato la mia infanzia.

Cosa metti nel tuo bagaglio a mano sull’aereo?
DVD e il mio computer portatile (per i film), la rivista “Scientific American” (per il mio cervello), e un mazzo di carte (per fare giochi di magia con gli estranei).

Qual è la tua bevanda preferita?
Butterfinger Blizzard da Dairy Queen. Conta come bevanda? Devo crescere?

A quale cibo non puoi resistere?
Essendo cresciuto in Texas, non c’era modo di sfuggire dal diventare un conoscitore ed esperto di barbecue. Ogni volta che ho una scusa per chiamare un’occasione speciale, vado a The Salt Lick in Driftwood, Texas, al di fuori di Austin. All-you-can-eat barbecue per ore, puoi anche bere, musica dal vivo, e puoi portarti da casa le bottiglie. Non particolarmente buono per il corpo, ma è ottimo per l’anima.

Per cosa ti prendono in giro i tuoi amici?
Sono estremamente organizzato nella mia vita professionale, ma non mi è mai piaciuto strutturare eccessivamente la mia vita personale perché credo che le cose migliori della vita ti sorprendono. Quando tieni gli occhi aperti e il cuore giovane, non hai bisogno di pianificare. So che mi vedono come un artista di strada che suona la chitarra con un’armonica legata al collo, i piatti sulle ginocchia e le scarpe da tip tap ai piedi. Io amo la vita frenetica. Ma questo significa anche che sono un tipo confuso e che a volte comincio una nuova attività prima di terminare quella precedente. I miei coinquilini mi prendono sempre in giro per le mie telefonate, “Ehi, ho da fare in questo momento, ma ho lasciato un pollo nel forno, ti dispiace tirarlo fuori tra circa dieci minuti?” Dicono che non riesco a dire di no. Cerco di fare sempre tutte cose. Se può portare a un’avventura, io ci sto. Ma questo porta anche ad avventure nella pianificazione. Sì, sono imprevedibile, ma sono anche divertente.

A quale cerchia appartenevi al liceo?
Ero un atleta (football e lacrosse) quindi avevo i miei compagni di squadra, ero il presidente di un business club e di un leadership club quindi avevo quegli amici, ed uscivo con amici di altre scuole. Il mio migliore amico era nella nostra scuola rivale e durante il weekend filmavo video musicali e video di stunt. Quindi, non direi necessariamente che avevo una cerchia. Ero un indeciso. Sono ancora così. Cerco di uscire con persone che hanno una varietà di interessi, credenze ed esperienze. Le cerchie ti rendono sedentario. La mia cerchia finale è la mia famiglia in Texas, ed è meno una cerchia e più una gang o una banda di furfanti.

Fonte

Vincenzo
Patito di telefilm fin da sempre, che segue rigorosamente in lingua originale. Non predilige un genere in particolare ma è convinto che il soprannaturale abbia una marcia in più. Troppe le serie che segue, che ha seguito (terminate) e che seguirà! Telefilm preferito: Supernatural.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,329FollowersFollow

Ultimi Articoli