Scorpion | Robert Patrick cerca di gestire un Team di geni

untitledIl nuovo show della CBS, Scorpion, racconta di una squadra di personaggi eccentrici tutti dotati di particolari capacità, che grazie a metodi poco ortodossi, risolvono problemi.

In pratica usano soprattutto il loro cervello, e non stanno fuggendo affatto dallo zio Sam, ma potremmo definire lo show una diversa rappresentazione dell’A-Team (con dei super geni).

‘L’ho sentito. E penso che sia una cosa forte, ha detto a Zap2It, Robert Patrick, quella dell’A-Team è stata un’ottima storia. Sono cresciuto con loro. E’ un ottimo paragone’.

Il lavoro dell’Agente della Sicurezza, Cabe Gallo nel team Scorpion è quello di provare che il Team di Walter (Elyes Gabel) potrebbe essere utile al Governo, grazie alle loro particolarità. Ma non si tratta solo di questo: vediamo cosa ha detto a proposito a Zap2It.

Question: … questa sembra una cosa che potrebbe portare alla disapprovazione da parte dei superiori.
A: Potrebbe sì. Ma non lascerò che succeda. La cosa più importante del mio personaggio è che sta cercando di stabilire una relazione paterna con Walter. E si scoprirà che nel suo passato è successo qualcosa che ha portato delle conseguenze drammatiche a lui e alla moglie. Non vogli anticiparvi molto, ma Walter … riempirà una specie di voragine, è molto speciale per Cabe. Anche se lo ha deluso tantissimo.

Q: C’è un riferimento a questo nel pilot. Cosa successe?
A: Qualcosa è andato storto. Ed è qualcosa che ha influito sulla sua carriera, quindi non solo vuole redimere sé stesso ma anche provare a Walter che la sua fiducia era ben riposta.

Q: Cabe ha seguito Walter da lontano?
A: Per un po’ sì. Questo sarà il suo ultimo tentativo. Per Walter è un modo per salvarsi la carriera, mentre Cabe vuole salvare il loro rapporto. Che è molto speciale per lui. E’ davvero affezionato a questo ragazzo. Io ho interpretato l’Agente dell’FBI in X-Files, un militare in The Unit e in Last Resort, e diversi film nella mia carriera. E rispetto a tutti questi ruoli, quello che c’è di speciale in questo riguarda proprio la relazione con Walter. Incontrerà anche i suoi compagni di avventura, geniali come lui e imparerà ad apprezzare ognuno di loro.

Q: E’ stato affascinante per te l’aspetto paterno del personaggio?
A: Assolutamente. Il mio personaggio si trova anche a far da ponte di una vecchia generazione, e questo sarà divertente da esplorare. I vecchi metodi alla fine non sono poi così male. Oltre al cervello, esistono anche i muscoli ed è un po’ quello che il suo personaggio rappresenta. Per Cabe sarà come un diverso insegnamento. Ci saranno delle scene abbastanza divertenti quando si troverà ad usare alcuni attrezzi di vecchia tecnologia. Sarà come se avesse un piede nel passato, e uno nel futuro.

Q: Quanto sono scettici i suoi capi a proposito dell’uso del Team Scorpion?
A: Sono molto diffidenti. Perché il Team, nonostante sia ottimo nel pensare fuori dagli schemi e risolvere i problemi, non è molto bravo ad auto-promuoversi. Le loro idiosincrasie danneggiano la loro immagine, e per le persone non è facile avere fiducia in loro. Non hanno conoscenze militari, né conoscono le dinamiche del comando. Sono socialmente inadatti, e il compito di Cabe sarà quello di aiutarli in questo. Avrà un’alleata: Katharine McPee. Cercherà di usare lei per metterli nella giusta direzione. Sarà la mediatrice tra loro e il mondo esterno.

Q:  Come farà a gestire le loro stranezze?
A: Ci sono dei punti forti in loro ma non nel comportamento sociale. Non ci si trovano proprio bene in mezzo alla società. Ma allo stesso tempo si vedono come se fossero ‘superiori’ a tutti gli altri. Quindi hanno tutte queste cose contro cui combattere, e dobbiamo dar loro la forza sia di essere loro stessi che di venir tollerati con le loro stranezze. Tutto questo per arrivare al nostro scopo, e cioè aiutare il Governo degli Stati Uniti ad una migliore esistenza.

Fonte

Mary'sWorld
Mariangela Pagliani nasce a Modena, nel 1973. Le sue più grandi passioni fin da bambina sono legate al mondo del fantastico e della fantascienza (tra i suoi primi film al cinema con il papà ci sono Guerre Stellari e Lo Squalo). Dopo la fase cartoni animati, da adolescente diventa un'avida lettrice: fantasy (su tutti Il Signore degli Anelli), qualche spruzzata di horror, ma soprattutto classici (Jane Austen e le sorelle Bronte, in particolare, ma anche Shakespeare). E' anche un'appassionata di cinema, ma soprattutto di serie tv americane, con una predilezione particolare per quelle dedicate ai vampiri, figura che sin da bambina la affascina. L'amore recente per la scrittura nasce dalla collaborazione nella gestione del sito The Vampire Diaries Italia, ma soprattutto dalla voglia di esprimere le emozioni che immagini e libri le trasmettono. Un libro suo? Forse un giorno quando riuscirà a concentrarsi abbastanza a lungo sullo stesso argomento!

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,330FollowersFollow

Ultimi Articoli