Scandal | Recensione 4×22 – You Can’t Take Command

Avete presente quella sensazione che si prova mentre state facendo un esame?! Scrivete, il tempo scorre e scorre, ma non avete coraggio di guardare l’orologio perché sapete che la fine è vicina, che il tempo non è dalla vostra parte, che c’è ancora tanto da scrivere, ma non c’è più tempo. Ecco, per tutto questo season finale mi sono sentita così, preoccupata dallo scorrere del tempo, dalla serie di eventi senza soluzione, dalle continue sconfitte, da buone idee gestite alla solita maniera.

La puntata precedente, “A Few good Women”, si era chiusa con la grande rivelazione che Mellie era foxtail;, il motivo per il quale Russell è stato torturato (a proposito che fine ha fatto?!), il grande piano segreto di Rowan. Essendo foxtail il grande piano, l’asso nella manica di Commando a.k.a Damascus Bainbridge mi aspettavo che Mellie fosse in pericolo di vita, che venisse rapita, torturata, usata per ricattare Fitz, per far cedere Liv…. Invece tutto quello che Rowan voleva da Mellie era la lista delle 16 povere anime che hanno presenziato alla testimonianza di Jake. La scena del ritrovamento dei cadaveri è stata sicuramente d’effetto non solo visivamente, ma anche e soprattutto moralmente in quanto la reazione che hanno avuto Olivia, David, Quinn e Jake inizialmente avrebbe potuto far pensare alla dipartita di qualcuno di importante, sui loro volti, invece, c’era l’orrore per la morte di persone innocenti e la consapevolezza che qualunque cosa avessero fatto, qualunque idea, piano, alleanza sarebbe stata inutile, perché Commando sarebbe stato sempre un passo avanti, Commando non avrebbe potuto essere sconfitto. Una sconfitta che, invece, non ha tardato ad arrivare dopo che Olivia ha deciso di esporre il B613 al capo della CIA che in pratica capisce di non avere nessun potere perché, in realtà, è Rowan il vero capo, colui responsabile di attentati, colpi di stato, bel bilancio del potere mondiale.
Rowan è il capo del mondo. PRESIDENT FIZGERALD GRANT WHO? CIA WHO? DAMASCUS BAINBRIDGE WHO?

11148644_1017103564966782_6656681051622406542_n

Anche in questo passaggio, a mio parere, Scandal ha sfiorato il confine fra realtà e assurdità. E’ giusto giustificare il potere di Rowan, ma farlo a tali livelli mi è sembrato esagerato. Più credibile, invece, è stata la decisione del capo della CIA di arrendersi al potere di Rowan, arrendersi per paura di svegliare il “cane che dorme”, paura che ha sopraffatto anche David che per l’ennesima volta ha dovuto consegnare il capello bianco.

11012859_1014834585193680_4114525760955473345_n

Questo è il tipo di coercizione che trovo credibile, non lo sbilanciamento di questioni politiche mondiali. Ad ogni modo l’amore di Rowan per la sua organizzazione, il desiderio di essere onnipotente, di salvaguardare il segreto del B613 al punto da distruggere tutti i file ad esso connessi, da uccidere tutti gli agenti da eliminarne ogni traccia della sua esistenza…. Rimanendo solo Eli Pope un indifeso paleontologo dello Smithsonian .. accusato di frode! Affondare in un modo così stupido sembra proprio giustizia poetica, giustizia che non ho potuto fare a meno di apprezzare. Vedere Commando, il Big Villain di sempre, impotente di fronte al suo arresto è stato soddisfacente, ma non quanto lo sarebbe stato vedere un vero scontro finale fra i gladiators e Commando. Pensavo che questo finale fosse il momento giusto per far uscire DEFINITIVAMENTE questo grande cattivo di scena, ma evidentemente Shonda ha avuto in qualche modo salvarlo. Eli è in prigione, ma come lui stesso ha detto essendo praticamente il responsabile degli equilibri del potere mondiale non posso credere che non troverà un modo per uscire di prigione, non posso credere che non abbia un altro asso nella manica; non posso credere che dopo tutto quello di cui è stato capace cada in questo modo stupido.

tumblr_nodg97Ecfr1tp719lo3_500

Mellie consegnando la lista a Damascus è caduta nel solito vecchio tranello, ha ceduto, è stata debole e ha preferito il potere ancora una volta. Sicuramente una parte di lei l’ha fatto per evitare uno scandalo irreparabile, ma se davvero avesse voluto salvare Fitz avrebbe dovuto renderlo partecipe, avrebbe dovuto dirgli del ricatto invece di andare da Cyrus. Non potevo sopportare che per l’ennesima volta Fitz venisse tenuto allo scuro, che fosse ANCORA il burattino di turno, il fesso a cui non viene mai detto niente. Ma fortunatamente ElizabethBitchNorth ha sentito puzza di bruciato e si è allontanata dal fuco raccontando la verità al presidente. Fitz avrebbe potuto gestire la faccenda internamente, avrebbe potuto sottostare – come ha spesso fatto – al potere degli altri, ma questa volta si è comportato diversamente.

Ho odiato il personaggio di Fitz dall’episodio pilota, ho disprezzato la sua inettitudine nel corso delle stagioni precedenti, l’ho considerato un personaggio statico, piatto, un burattino; tutti aggettivi che non dovrebbero riferirsi ad un presidente; tutti aggettivi che non definiscono un presidente. Dopo la morte del figlio, però, qualcosa è cambiato in lui, una luce si è accesa e quella luce un po’ alla volta l’ha guidato sulla giusta direzione fino a condurlo a questo momento: il momento in cui per la prima volta in Scandal, Fitz fa veramente sentire la sua voce, il suo potere eliminando coloro che hanno creduto di oltrepassarlo, coloro che hanno tradito la sua fiducia.


Sono davvero fiera del percorso che ha fatto questo personaggio, è cresciuto si è evoluto e poco a poco è diventato il presidente per cui l’America a votato, il presidente che defiance ha scelto, l’uomo degno di Olivia. Non dico che abbia raggiunto la perfezione –anzi credo che Fitz abbia ancora moltissima strada da fare- ma vedo un buon cambiamento in lui e spero che il suo personaggio rimanga su questa linea per le prossime stagioni.

Il triangolo amoroso finalmente si è risolto. Non è un mistero che io abbia preferito da sempre Jake – lo reputavo più forte, più vero, più coraggioso, più giusto per la protagonista- ma ho sempre saputo che la storia non sarebbe mai andata in quella direzione; non fino in fondo per lo meno. Scandal è la storia dell’amore impossibile fra il presidente degli Stati Uniti ed una donna che non è sua moglie e credo che il loro endgame sia scritto dal primo episodio; per questo ho sperato tanto che Fitz si elevasse, che diventasse degno di Olivia, che diventasse – come lei stessa ha detto – l’uomo per il quale ha votato.

Jake ci ha provato in tutti i modi con Olivia, l’ha protetta, le ha offerto una via d’uscita, un’altra vita, ha lasciato che guarisse, l’ha sorvegliata mentre andava a letto con un altro, l’ha perdonata per questo, ma è stato tutto inutile perché in fondo anche Jake sapeva che la loro storia non avrebbe mai funzionato.

Mi è piaciuto il modo in cui ha scelto di farsi da parte, lo ha fatto da uomo riconoscendo l’evidenza, mettendo le carte in tavola, lasciando libera la donna che ama; persino incoraggiandola ad andare da quello che sa essere il suo vero amore. Adoro il personaggio di Jake e spero che la sua nuova missione possa essere unirsi ai gladiators ora che il futuro di Huck è incerto. La storia di Huck e Quinn è stata maltrattata a livelli inverosimili in questa stagione: tira e molla, sesso con altre persona, il desiderio di Huck di riprendersi la famiglia, il fatto che Javi abbia visto il padre commettere un omicidio e poi non se ne sia più parlato, Quinn che lascia Huck fra le braccia dell’ex moglie senza dire niente, la furia assassina… Non so, non credo che Huck possa salvarsi. Questo personaggio sembra arrivato al capolinea senza possibilità di ritorno. Non credo che Quinn abbia coraggio di ucciderlo, ma credo che Huck non possa essere salvato.

Liv  non è stata coraggiosa, è stata codarda si è fatta lasciare forse perché aveva paura di ferire Jake perché una parte di lei lo ama, gli è riconoscente, ma questo non è abbastanza per trattenere una persona.

Come Maya le ha fatto presente, Olivia ha pensato troppe volte solo a se stessa. Non l’ha fatto solo con Rowan pensando che lei fosse stata la sua unica vittima, ma lo ha fatto in continuazione sia con Fitz che con Jake, non scegliendo, volendo un po’ di sole e un po’ di Vermont.
tumblr_noe9piWFsu1ssil63o1_500

Il finale che vede Fitz e Liv alla Casa Bianca mi è sembrato un po’ esagerato, in quanto avrebbe potuto benissimo essere un un finale di serie.

Non mi è piaciuto che la loro reunion sia stata lì alla Casa Bianca, mi sembra troppo presto, troppo facile, ma è anche vero che a questo punto della storia la loro relazione non può più essere nasconda anche se esporla al mondo mi sembra un azzardo, mi sembra assurdo dopo tutte le dichiarazioni che Mellie e Fitz hanno rilasciato in pubblico su quanto si amassero, su quanto si sostenessero a vicenda.. Sarà dura convincere l’America che la Casa bianca ha bisogno di una nuova First Lady.

Questo season finale è stato davvero buono, come sempre l’episodio ha avuto un ritmo veloce “breathtaking” e anche se alcuni eventi si sono risolti in modo diverso da come mi aspettavo, posso ritenermi soddisfatta; ogni tanto anche un finale felice è necessario. Voto: 8

Per quanto riguarda l’interna quarta stagione, invece, non mi posso ritenere soddisfatta. Questa stagione è stata diversa dalle precedenti, ma sotto certi aspetti lo è stata in modo sbagliato: purtroppo più volte nel corso della stagione sono successe cose non credibile e questo, a mio parere, non va bene dato che il telefilm è ambientato in un universo verosimile. Dalla presa di potere di Andrew, al fatto che tutti i nemici dell’America sapessero che Olivia fosse la donna del presidente, al potere TROPPO vasto di Rowan, al fatto che Jake è sopravvissuto a mille coltellate, a buchi narrativi come la reazione di Javi, il rilascio o l’omicidio di Russell e il maltrattamento delle storyline personali di Cyrus, Abby e Quinn. Per queste ragioni il mio voto alla stagione è : 6

Voglio lasciarvi con il mio podio personale, i tre episodi migliori della stagione:
1 4×09 Where the Sun Don’t Shine
2 4×13 No More Blood / 4×22 You Can’t Take Command
3 4×06 An innocent Man

E il vostro podio personale qual è? Vi è piaciuto questo season finale o vi è sembrato un finale di serie? Avete apprezzato l’uscita/non uscita di Commando?
Grazie per avermi seguita per tutta questa stagione, vi aspetto con la prossima, speriamo migliore, scandalosa stagione 😉

P.S. Maya pope è a piede libero.. God save us all!

Julia
Linguist, writer, reader, filmgoer and totally addicted to telefilm. Studia lingue, le ha sempre studiate e sempre le studierà. Fin dalle elementari ha sempre e solo avuto in testa l'inglese, ora sa anche francese, spagnolo, russo e tedesco, ma se avesse tempo imparerebbe tutte le lingue del mondo. La sua vita da strega.. Ehm cioè filmica e telefilmica è cominciata con Hocus Pocus, poi con Charmed ed infine con Harry Potter (sì, è fermamente convinta che il mancato arrivo della sua lettera sia stato solo una svista del sistema postale italiano – qui girano solo gufi ubriachi- ù.ù ). Non essendo stata convocata a Hogwarts ha passato l'adolescenza prima a Capeside con Dawson e la sua compagnia, poi a Stars Hollow dalla famiglia Gilmore ed infine ha deciso di frequentare i “quartieri alti” di Orange County in compagnia di Ryan, Seth, Summer e Marissa e dell'Upper East Side cercando di scoprire chi fosse Gossip Girl. Per guarire la sua dipendenza da quella gioventù ricca; è andata a farsi curare al Seattle Grace Hospital, luogo dove fa ritorno ogni anno anche se Shonda cerca di ucciderla. Deve confessare, però, che gironzolando per Mystic Falls e per Beacon Hills ormai è abituata a rischiare la vita. Nel tempo libero legge, legge, legge e scrive, scrive, scrive. Sogno nel cassetto: vivere a New York e scrivere sul cinema. Piano B: piazzarsi davanti agli studios di Los Angeles e, in qualche modo, farsi assumere. Motto: A volte possiamo far avverare i sogni. Non succede spesso, ma quando possiamo dobbiamo farlo.

Related Articles

1 COMMENT

  1. Condivido in pieno la tua recensione, bella la puntata ma non tanto la stagione nel complesso. Tante storie tirate troppo per le lunghe ed altre dimenticate dalla sera alla mattina, per non parlare dell’assurdità di alcune situazioni.
    Finalmente Rowan si è tolto dalle scatole ed ha fatto la fine di Al Capone che non riuscivano ad incastrare per le attività criminali e quindi lo hanno arrestato per evasione fiscale.
    Jake ha finalmente ammesso a se stesso che Olivia non lo avrebbe mai amato come ama Fitz, credo che quello che lei provava per lui era più riconoscenza che vero e proprio amore con la A maiuscola.
    Cyrus è stato cacciato con disonore ma sono sicura che tornerà più cattivo e più arrabbiato di come se ne è andato mentre mi dispiace per Mellie ma credo che farle fare una cacchiata bella grande fosse l’unico modo per far finalmente riunire i due innamorati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,376FollowersFollow

Ultimi Articoli