Scandal | Recensione 3×18 – The Price of Free and Fair Elections [Season Finale]

Se c’è una cosa che ho imparato dopo nove anni di Grey’s Anatomy e due di Scandal è che niente è mai scontato, niente è mai come sembra. E’ stata proprio Shonda a ricordarcelo anticipandoci che in questo finale di stagione di Scandal non sarebbe successo niente di tutto quello che ci aspettavamo. E così è stato.

La bomba è esplosa, ma grazie a Jake pochi sono stati i feriti. Andrew si è salvato e io ho subito tirato un gran sospiro di sollievo. Anche Sally ne è uscita indenne e, grazie al geniale consiglio di Leo, si è improvvisata crocerossina conquistando il cuore di milioni di elettori. E’ stata viscida, ma davvero astuta. Con un po’ di pressione e due bende ha mandato all’aria la campagna di Fitz che non si è dispiaciuto più di tanto sognando subito il Vermont.

tumblr_n47jw9yuzm1qk07iqo2_250tumblr_n47jw9yuzm1qk07iqo4_250

Liv, però, ha voluto essere sincera con lui confessandogli ciò che Mellie ha sempre tenuto segreto: lo stupro. Penso che Olivia abbia fatto la cosa giusta dicendoglielo non solo perché Fitz avrebbe potuto scoprirlo un giorno, ma anche perché avrebbe sempre pensato solo cose orribili sulla moglie. Si, Mellie ha fatto parecchie cose per avere il potere, ma ha anche sopportato parecchie umiliazioni. Fitz, in questo caso, ha fatto l’unica cosa giusta che poteva fare: farla allontanare dall’alcol, darle un bacio sul capo e starle vicino. Non era una scena che necessitava di parole quella tra Fitz e Mellie, non c’era bisogno di dire niente: Mellie ha visto il dispiacere nello sguardo di Fitz e lui finalmente ha capito qual era il dolore che la tormentava. Questo fatto ha, però, cambiato nuovamente le carte in tavola: il Vermont si è eclissato lasciando Olivia fuori ancora una volta. I Grant sono sempre stati e sempre saranno una famiglia e non ci sono le condizioni per cui Olivia possa entrare a farne parte. E’ lo stesso Fitz a dire “devo occuparmi della mia famiglia” dopo la scioccante morte del figlio. Pensiamo che l’amore per una persona ci possa distruggere, piegare, annientare finché non proviamo un atro tipo di amore: quello che prova un genitore.

sca3

 La morte di Jerry è stata un fulmine a ciel sereno, nessuno se la sarebbe aspettata e nonostante il pubblico non avesse stabilito un legame affettivo con questo personaggio apparso a malapena in questa stagione, la sua morte non ha potuto non fare male, non ha potuto non colpire. Veder portare via la vita ad un ragazzino innocente è stato straziante come lo sono stati gli sguardi dei genitori mentre lo tenevano tra le loro braccia. Fitz ha detto di non incolpare Olivia per la morte di suo figlio, ma credo che una piccola parte di lui dia la colpa anche alla donna che ama. Motivo per cui si è allontanato da Olivia, motivo per cui Olivia non gli è potuta stare vicino, motivo per cui i coniugi Pope hanno vinto. Rowan e Maya volevano la stessa cosa fin dall’inizio: proteggere la loro bambina e distruggere l’uomo che la fa soffrire. Rowan ha mantenuto la promessa fatta ad Olivia: l’ha aiutata e non ha torto un capello alla persona che ama facendola vincere le elezioni, ma sfruttando il buco nell’acqua che aveva fatto Maya l’ha distrutto indirettamente ponendo fine alla vita di suo figlio. Questo gesto orribile non ha reso Rowan il main villain, anzi ci ha solo ricordato quant’è singolare questo personaggio, ci ha ricordato che Jake aveva ragione Comando non smetterà mai di essere Comando; ma ci ha anche fatto capire che Jake non è mai stato Comando. Jake è stato un “Buon soldato” e ha fatto ciò che ha creduto andasse fatto; Rowan invece non mai smesso di essere quella figura. Fantastico è stato anche il modo in cui Comando ha raggirato Harrison facendogli sputare il rospo e incastrandolo: pare infatti che dopo tre stagioni di inutilità Shonda abbia deciso che Harrison potrà avere un ruolo degno di essere chiamato tale.

Vogliamo parlare di Huck e Quinn che si eccitano davanti ad un po’ di sangue?!! CREEEEEEEPY. Detto questo devo dire che Charlie ha incassato il colpo da gran signore (mi aspettavo una reazione alla B613)e invece ha consegnato a Quinn la chiave per destabilizzare Huck che come sempre, nonostante le buone intenzioni di Quinn, l’ha respinta chiudendosi a riccio. Capisco che sia stato un shock ma le stesse parole di Quinn “ti amo Huck e volevo che tu lo sapessi” avrebbero dovuto farlo reagire diversamente. E’ stato bello comunque che abbia fatto un passo avanti verso la sua vecchia famiglia, ma spero anche che torni sui suoi passi con Quinn.

Ho apprezzato molto anche che Jake abbia dimostrato a David che aveva ragione: c’è ancora e c’è sempre stato del buono in lui e ora David ha gli strumenti per smascherare i cattivi.

sca2

Che dire invece della partenza di Olivia.. Lei, come Fitz del resto, si è sentita il comune denominatore di tanti mali ed ha scelto di andarsene. Come biasimarla?! In questo caso era lei lo scandalo e l’unico modo per occuparsi di uno scandalo è seppellirlo. Ha seppellito la vecchia Olivia Pope che si occupava di tutto per essere una nuova Olivia, quella che pensa a se stessa quella che pensa di poter ricominciare.. CON JAKE.

sca4

Non posso nascondervi il fatto che da sostenitrice degli Olake ho cominciato a fare la danza della vittoria anche se so bene che questa non sarà una situazione permanente.

Fitz invece è rimasto “solo” con la sua bottiglia di whisky. Capisco il dolore della perdita, ma spero di non vedere nuovamente un drunk president nella prossima stagione. Jerry ha pagato il prezzo delle giuste e libere elezioni cosicché suo padre potesse avere un’altra possibilità. Spero quindi che ci facciano vedere quel Fitz di cui si è tanto parlato, quel politico differente dagli altri che avrebbe apportato un cambiamento.

Puntata molto bella, sorprendente, dal ritmo incalzante che, per quanto mi riguarda, conquista il podio di questa stagione; seguita dalla 3×10 A Door Marked Exit e dalla 3×14 Kiss Kiss Bang Bang.
E a voi è piaciuto questo finale? O da un lato è sembrato come un finale di serie? Quali sono, secondo voi, le puntate migliori di questa terza stagione?

Grazie a tutti quelli che mi hanno seguita in queste recensioni, vi aspetto per la prossima scandalosa stagione!

Julia
Linguist, writer, reader, filmgoer and totally addicted to telefilm. Studia lingue, le ha sempre studiate e sempre le studierà. Fin dalle elementari ha sempre e solo avuto in testa l'inglese, ora sa anche francese, spagnolo, russo e tedesco, ma se avesse tempo imparerebbe tutte le lingue del mondo. La sua vita da strega.. Ehm cioè filmica e telefilmica è cominciata con Hocus Pocus, poi con Charmed ed infine con Harry Potter (sì, è fermamente convinta che il mancato arrivo della sua lettera sia stato solo una svista del sistema postale italiano – qui girano solo gufi ubriachi- ù.ù ). Non essendo stata convocata a Hogwarts ha passato l'adolescenza prima a Capeside con Dawson e la sua compagnia, poi a Stars Hollow dalla famiglia Gilmore ed infine ha deciso di frequentare i “quartieri alti” di Orange County in compagnia di Ryan, Seth, Summer e Marissa e dell'Upper East Side cercando di scoprire chi fosse Gossip Girl. Per guarire la sua dipendenza da quella gioventù ricca; è andata a farsi curare al Seattle Grace Hospital, luogo dove fa ritorno ogni anno anche se Shonda cerca di ucciderla. Deve confessare, però, che gironzolando per Mystic Falls e per Beacon Hills ormai è abituata a rischiare la vita. Nel tempo libero legge, legge, legge e scrive, scrive, scrive. Sogno nel cassetto: vivere a New York e scrivere sul cinema. Piano B: piazzarsi davanti agli studios di Los Angeles e, in qualche modo, farsi assumere. Motto: A volte possiamo far avverare i sogni. Non succede spesso, ma quando possiamo dobbiamo farlo.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,432FollowersFollow

Ultimi Articoli