Ryan Murphy sarà su FX con ‘American Crime Story’

ryan-murphy-america-crime-story-fxRyan Murphy darà vita al crimine.

Il creatore di American Horror Story, dirigerà dieci episodi per un’altra miniserie FX chiamata ‘American Crime Story’.

Durante la stagione verrà portata in scena una famosa azione criminale, iniziando con quella di O.J. Simpson.

La storia si baserà sul libro ‘The Run Of His Life: The People vs. O.J. Simpson’ di Jeffrey Toobin. Murphy lavorerà con Brad Falchuk ( “Glee”, “AHS”), Nina Jacobson e con Brad Simpson per la produzione.

La produzione inizierà ad inizio 2015, a Los Angeles, e la serie verrà scritta dal team di vincitori di Golden Globe composto da Scott Alexander e Larry Karaszewski (“The People vs. Larry Flynt”).

Il caso Simpson sarà il primo. Ma ci sono altri nove casi di cui Murphy potrebbe occuparsi dopo.

JonBenet Ramsey — Nell’inverno del 1996, la principessa di un concorso di bellezza, JonBenet Ramsey è stata trovata morta nella cantina di casa, con accanto un biglietto per il riscatto. Il fatto che il delitto non si sia mai risolto, potrebbe regalare allo show, un approccio unico.

Charles Manson/Linda Kasabian — La storia della Kasabian,  che non era solamente un membro della ‘famiglia’ Manson ma anche il testimone chiave di un crimine: la testimonianza nell’omicidio di Sharon Tate.

Richard Ramirez — Il “Night Stalker” ha terrorizzato i californiani nel 1984, entrando nelle case e stuprando e torturando più di 25 vittime. Ramirez ha ucciso oltre 13 persone in due anni. Il suo processo gli ha portata diverse groupies, e lui ha finito con lo sposarne una.

The Menendez Brothers — Erik e Lyle Menendez uccisero i loro genitori dentro la loro villa di Beverly Hills nel 1989. I due fratelli dopo il delitto si recarono al Centro Commerciale per iniziare subito a spendere i soldi ottenuti dal loro fondo fiduciario.

David Koresh — Il carismatico leader del gruppo religioso Branch Davidians, vedeva sé stesso come l’ulitmo profeta ed aveva creato questo gruppo a Taco, Texas. Le cose sono andate così peggiorando verso l’orrore, che dopo 51 giorni di assedio, l’FBI ha fatto irruzione nell’edificio e in un drammatico scontro a fuoco hanno ucciso Koresh ed altre 82 persone.

The Clutter Family — L’omicidio nel 1959 di Herbert Clutter, un agricoltore dal Kansas, sua moglie e due dei loro 4 figli, fu il soggetto di ‘In Cold Blood’ di Truman Capote.

Lizzie Borden — La Borden è stata accusata e assolta di aver ucciso a colpi d’ascia nel 1892 il padre e la matrigna. Dopo il rilascio, non si è mai spostata dalla sua città natale, dove è sempre stata tenuta d’occhio.

The Long Island Lolita — In una storia finita male, la 17enne Amy Fisher sparò ed uccise la moglie del suo amante, Joey Buttafuoco nel 1992. Dopo il carcere la donna è diventata un’attrice di porno.

Claus von Bulow — Bulow, un britannico dalla vita mondana, è stato accusato del tentato omicidio della moglie per averle iniettato una dose letale di insulina, lasciandola in stato vegetativo per il resto della vita. Incredibilmente la sua versione dei fatti ha convinto il giudice, ed è stato dichiarato non colpevole.

 

Fonte 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.