Riverdale Stagione 5 – Dove eravamo rimasti?

Riverdale” è tornato con la stagione 5, ma si è trascinato molti dei problemi della scorso disastroso anno.

La serie si era conclusa in modo affrettato e poco coerente, anche a causa delle ovvie problematiche legate alla sospensione delle riprese e all’interruzione forzata della produzione. Motivi esterni che hanno rincarato la dose su una stagione che aveva già davvero tanti, troppi difetti. C’è stato uno spreco di tempo immane su tutta la storyline della Stonewall Prep, che ha portato a perdere di vista quella che invece doveva essere la trama principale e che, sinceramente, mi ha fatto perdere interesse nella serie.

***SPOILER ALERT*** Se non avete visto la 5×01 di “Riverdale“, continuate a leggere a vostro rischio e pericolo

La prima puntata della quinta stagione ha ripreso esattamente là dove si era fermata, trascinando purtroppo anche in questo nuovo anno tutti i punti negativi che avevo evidenziato nell’ultima recensione della quarta stagione.

RIVERDALE STAGIONE 5 – DOVE ERAVAMO RIMASTI?

Il mistero dello stalker, collegato alla videoteca Blue Velvet, continua senza però suscitare particolare curiosità. Qualcuno sta seguendo i nostri protagonisti e sta mettendo in scena gli episodi più oscuri del loro passato, oltre a rappresentarli in atti particolarmente violenti. Non risulta chiaro dove si interrompa la finzione e dove inizi il vero crimine, né soprattutto quali siano le intenzioni dello stalker nei confronti della nostra gang. Dopo il finale della scorsa stagione mi aspettavo un inizio col botto, mentre abbiamo avuto solo una tiepida premessa.

Come sempre il mistero si amalgama con il teen drama, e, dovendo affrontare la tanto attesa fine del liceo, di drama ne abbiamo anche troppo. Generalmente amo questa componente in “Riverdale”, ma questa volta stanno puntando sul cavallo sbagliato. So di essere probabilmente una voce fuori dal coro, ma non riesco ad appassionarmi alla storia tra Cheryl e Toni, per cui questo nuovo ostacolo mi suscita ben poche emozioni. Continuo a credere che il sottolineare in modo quasi esasperante il grande segnale di sostegno verso la comunità LGBTQ e il girl power, come la stessa Cheryl non manca mai di rimarcare, sia eccessivamente ridondante per una coppia che ha poi effettivamente poco contenuto da mostrare. Così come non trovo un senso nel ritorno di fiamma tra Archie e Betty, se non un tentativo di appiglio al passato glorioso del Trota in un momento in cui vaga totalmente nell’incertezza verso il futuro.

RIVERDALE STAGIONE 5 – DOVE ERAVAMO RIMASTI?

Charles ancora vegeta sullo schermo, usando due liceali come spalla per le indagini ufficiali dell’FBI. Voglio continuare a credere che il suo legame con Chic sia importante ai fini della trama, ma anche le mie speranze si stanno inesorabilmente arenando. Ora che ha intrapreso la strada del giustiziere, crollo sotto lo sconforto di un possibile ritorno di Hiram Lodge come villain assoluto, impegnato nell’ennesima inutile vendetta contro Archie.

Il mio verdetto finale: questa 5×01 di “Riverdale” non ha lasciato il segno e decisamente non ha riacceso la curiosità nei confronti di una serie che forse sta scivolando nel baratro.

La parola a voi nei commenti: cosa possiamo aspettarci da questa quinta stagione di “Riverdale”?

Al
Ingegnere e bionda, borderline per definizione. Galleggia sul mare del disagio quotidiano grazie alla passione per libri e serie TV. Il suo motto nella vita resterà sempre “Save the cheerleader. Save the world”.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
2,942FollowersFollow

Ultimi Articoli