Resurrection | Recensione 1×02 – Unearth

imageSeconda puntata di Resurrection. Delusa? Assolutamente no!

Questo nuovo show diventa più bello ogni minuto che passa, se nella prima puntata erano solo gettato le basi di una stagione con i fiocchi con la seconda non c’é alcun dubbio che questa basi sono forti. Una puntata piena di colpi di scena davvero; a lungo andare la storia di un bambino e la sua famiglia avrebbe potuto annoiare gli scettici, ma adesso che altri tasselli si stanno aggiungendo a quello che ormai penso sicuro diventerà un enorme puzzle ogni dubbio é smentito. Il tenore non é mai calato così come la tensione era palpabile E udite udite: GLI EFFETTI SPECIALI DELLA ABC SEMBRANO DI QUALITÀ! 

C’é la famiglia, c’é il tradimento, ci sono i segreti, gli omicidi, la morte, la religione, l’innocenza, é un cocktail di quelli che ti danno alla testa.

Non so di cosa parlar prima, gli elementi sono stati molteplici, forse a volte confusionari, ma ogni singolo di essi é ben strutturato e inquadrato in una dimensione quasi a sé. Quanti ad Arcadia sono come balzati da un anno all’altro?

Jacob fino al primo episodio sembrava l’unico, ma adesso non sembra più così. Il padre di Elaine, Richard, era in una bara, dovrebbe essere cenere, ma cammina tranquillo per Arcadia compiendo omicidi e inquietando qualsiasi individuo. L’episodio é stato incentrato su di lui e con lui sono usciti e usciranno i segreti più oscuri di quella tranquilla cittadina. Interessante la prima scena dove Jacob sogna se stesso e Richard diventare polvere, così come interessante vedere Richard avvicinarsi e parlare a lui durante la partita di calcio. I due sono collegati, non c’é ormai dubbio, ma credo  fermamente che lui ricordi, che lui sappia. Che forse Richard sia colui che definiamo un vicario? Colui che agisce per una congrega di alieni, una cospirazione mondiale, gli alluminati o qualcosa del genere?

Non é di certo una figura da prendere sottogamba, tra un omicidio e un controllo veloce al suo cadavere preferito chissà cosa potrebbe fare e chi potrebbe essere. Ha incantato sua figlia, ma é ovvio che non la da a bere al figlio e anche Bellamy sembra sospettare.

Elaine d’altro canto é davvero una brava ragazza, infonde un senso di pace e amore, un attaccamento alla famiglia che va oltre ogni cosa. Non a caso una delle battute che ho apprezzato maggiormente é stata quella di Elaine che fa capire chiaramente che a volte la verità può passare in secondo piano all’ amore.

image” Ma, non vuoi sapere la verità?”

“Forse alcune cose sono più importanti”

“But, don’t you wanna know the truth?”

“Maybe some things are more important”

La verità a Elaine non importa, ma a quanto pare importerà davvero molto a Maggie, credo fermamente che nella casa dell’ “uomo del fiume” ci sia la madre di Maggie, viva e nel pieno delle forse. Non sarebbe la prima volta che si vedono dei cadaveri ambulanti ad Arcadia.

Per una ti riguarda il fattore “Cripta” ammetto di vedere delle falle. Mi pare fosse chiaro che Jacob era SCOMPARSO

image32 anni fa, cosa ci fa allora il suo corpo dentro la cripta? Che senso ha? Riesumare quei cadaveri, quello che ne resta o quello che non ne resta viste le espressioni di Maggie e Bellamy non risolverà assolutamente nulla, ma anzi, porterà nuovi e nuovi dubbi.

Bellamy in sé come personaggio, sul quale non mi sono soffermata molto per quanto  riguarda la prima puntata, mi convince a tratti. Ammetto che questo cliché di uomo della forza dell’ ordine é visto e stravisto, ma non credo di aver mai visto questa figura in un contesto simile. Secondo me avrà un ruolo importante così come ha buone potenzialità di sviluppo.

La domanda sembra sempre la stessa “Do you believe? “

 

Aspettando la prossima settimana vi invito a visitare la pagina facebook “Resurrection Italia”, la quale ogni settimana regala novità e foto dalle prossime puntate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.