Quotes of the Week #96

9600 9601
-Dean Winchester, Supernatural 10×15, “The Things They Carried”
Buona domenica amici Addicted, buon inizio primavera e buona elaborazione del lutto se siete Gleek! Io sono una brutta persona perché mi sono messa a shippare di brutto Freya e Klaus di The Originals, ed è proprio da lei che partiamo questa settimana, con una citazione dal sedicesimo episodio della seconda stagione intitolato “Save My Soul”.

9610 9611 9612

I was ruined by those who raised me. If nothing else, we have that in common. There’s nothing that can replace what was taken from us, but I hope we can make something better in it’s place.

Sono stata rovinata da coloro che mi hanno cresciuta. Se non altro abbiamo questo in comune. Non c’è nulla che possa rimpiazzare ciò che ci è stato portato via, ma spero che possiamo costruire qualcosa di meglio al suo posto.

Questa settimana è iniziata una serie targata E! che è la quintessenza del trash e dei luoghi comuni e che quindi ovviamente ha già visto moltissimi di noi innamorarsi del pilot. Come avrete capito, sto parlando di The Royals, che in “Stand and Unfold Yourself” ci ha fornito una carrellata dei suoi personaggi che credetemi, meritano di essere citati. Partiamo dalla Principessa e dal fratello del Re.

Eleanor: I would’ve thought you’d be happier dear uncle. I mean, after all you’re one step closer to the throne. All you a have to do is wait for your brother to die, and then kill Liam. Oh, and kill me too of course.
Cyrus: The drugs will do that, and if not the syphilus will drive you mad and they’d declare you unfit to rule. Either way, win-win.

Eleanor: Pensavo che sareste stato più felice caro zio. In fondo siete di un passo più vicino al trono ora. Non vi resta che aspettare che vostro fratello muoia, e poi uccidere Liam. Oh, e uccidere anche me ovviamente.
Cyrus: A questo ci penseranno le droghe, a meno che la sifilide non vi renda pazza e vi dichiarino non in grado di regnare. In ogni caso sarà una vittoria.

Ci sono poi le figlie di Cyrus, due figure assolutamente caricaturali e assurde.

9608 9609

Penelope: Oh, but uhm, I do not want to be American. I do not want to walk around like Justin Bieber with no shirt on and my trousers hanging off.
Eleanor: He’s canadian.
Maribel: Even worse. They can’t make us canadian, can they, daddy? Canadian and poor or just like Justin Bieber.

Penelope: Oh, ma uhm, non voglio diventare americana. Non voglio andare in giro come Justin Bieber, senza maglia e con i pantaloni che mi cadono giù.
Eleanor: È canadese.
Maribel: Perfino peggio. Non possono renderci canadesi, vero papino? Canadesi e povere o ridotte come Justin Bieber.

Infine c’è la Regina, che molti di noi ricorderanno come la peggiore delle amanti che Nate Archibald abbia mai avuto.

9604 9605 9606 9607

Let me recap my week for you: my daughter’s vagina was on the cover of no less than four tabloids, my firstborn child was killed, my husband announced he wants to abolish the only life I’ve ever known, and his footman may have saw my snatch.

Lasciate che vi riassuma la mia settimana: la vagina di mia figlia è finita in prima pagina su almeno quattro quotidiani, il mio primogenito è stato ucciso, mio marito ha annunciato di voler abolire l’unico stile di vita che abbia mai conosciuto, e il suo tirapiedi potrebbe aver visto le mie parti intime.

Torniamo ora a parlare di vampiri con la 6×17 di The Vampire Diaries, “A Bird In A Gilded Cage”, una sorta di versione riveduta di “Ti Presento i Miei”.

Elena: Is this presentable attire by 1903 standards?
Damon: Whoa, who said you were coming?
Elena: To meet the woman who gave birth to the two epic loves of my life? Me.

Elena: Sono presentabile per gli standard del 1903?
Damon: Whoa, chi ha deciso che saresti venuta?
Elena: A conoscere la donna che ha messo al mondo i due amori epici della mia vita? Io.

Ed ecco il momento del famigerato incontro.

9617 9618

Elena: You’ve been in here for over a century.
Damon: Yeah, I would’ve come by sooner but I thought you were safe and sound in the family crypt. My bad.

Elena: Sei stata qui per più di un secolo.
Damon: Sì, sarei passato prima ma credevo che tu fossi comoda e al sicuro nella cripta di famiglia. Errore mio.

Citiamo infine Kai che viene sempre maltrattato poverino. Non chiedetemi come io possa simpatizzare così tanto per Kai pur essendo indietro di qualcosa come trenta episodi (e quindi non averlo mai visto in realtà), ma mi piace il ragazzo!

Kai: Don’t you ever dream about time travel?
Bonnie: I would rather die of cholera than spend an afternoon with you.

Kai: Non sogni mai di viaggiare nel tempo?
Bonnie: Preferirei morire di colera piuttosto che passare un pomeriggio con te.

Troubles in paradise nella 11×16 di Grey’s Anatomy, “Don’t Dream Is Over”.

Meredith: He’s done this before.
Maggie: What?
Meredith: Moved to a new city, got a new job, ignored his wife’s calls, met a girl, fell in love, started over.
Callie: Wait, what are you talking about, “met a girl”?
Meredith: Me. He met me. He left Addison when the marriage got hard, moved to Seattle, met me in a bar. What if he’s doing the same thing now?

Meredith: L’ha già fatto in passato.
Maggie: Cosa?
Meredith: Cambiare città, trovare un nuovo lavoro, ignorare le chiamate di sua moglie, incontrare una ragazza, innamorarsi, ricominciare da capo.
Callie: Aspetta, cosa intendi con “incontra una ragazza”?
Meredith: Me. Ha incontrato me. Ha lasciato Addison quando il matrimonio ha iniziato ad andare male, si è trasferito a Seattle, mi ha incontrato in un bar. E se stesse facendo la stessa cosa ora?

Nella 3×02 di Bates Motel, “The Arcanum Club”, Emma e Norman hanno uno degli appuntamenti più awkward di sempre.

9615

Emma: Do you wanna be Peter Pan?
Norman: Maybe, if you’ll be Wendy.
Emma: Peter and Wendy never got to have sex.

Emma: Vuoi essere Peter Pan?
Norman: Forse, se tu fossi Wendy.
Emma: Peter e Wendy non hanno mai fatto sesso.

In “One Of Us”, ovvero la 2×16 di Agents of S.H.I.E.L.D., abbiamo fatto la conoscenza dell’ex di May e assistito a un’adorabile conversazione fra Fitz e Simmons.

9616

Fitz: I won’t stay long, I just need to use the microwave. I didn’t want to disturb May and her ex.
Simmons: Disturb them from?
Fitz: They’re in the kitchen, talking.
Simmons: What are they talking about? Is it about Skye’s condition?
Fitz: No it was of a personal nature. Seems that May isn’t a good cook.
Simmons: Something Agent May doesn’t excel at, interesting.
Fitz: Yeah, he teased her about it. She was laughing.
Simmons: He makes her laugh. Clearly she still likes him and have you seen the way he looks at her?
Fitz: Yeah I have eyes Gemma, of course I’ve seen.
Simmons: I wonder what happened between them, why end it?
Fitz: They’re a bizarre pair. He listens for a living and she doesn’t speak.

Fitz: Non ci metterò molto, devo solo usare il microonde. Non volevo disturbare May e il suo ex.
Simmons: Disturbarli da cosa?
Fitz: Sono in cucina, stanno parlando.
Simmons: Di cosa parlano? Delle condizioni di Skye?
Fitz: No era una conversazione personale. Pare che May non sia brava a cucinare.
Simmons: Qualcosa in cui May non eccelle, interessante.
Fitz: Sì, la stava prendendo in giro. Lei rideva.
Simmons: Riesce a farla ridere. Chiaramente a lei lui piace ancora, e hai visto il modo in cui lui la guarda?
Fitz: Sì, ce li ho gli occhi Gemma, certo che l’ho notato.
Simmons: Mi chiedo cosa sia successo fra loro, perché lasciarsi?
Fitz: Sono una coppia bizzarra. Lui ascolta per lavoro e lei non parla.

Passiamo ora ai pirati che trascuro sempre, con il nono episodio della seconda stagione di Black Sails, “XVII”.

Jack: How did that go?
Max: I have seen what Eleanor Guthrie can build when she is feeling ambitious. I have seen what she can destroy when she is angered.
Jack: Which of the two was she just now?
Max: She was something else entirely.

Jack: Com’è andata?
Max: Ho visto cosa Eleanor Guthrie possa costruire quando si sente ambiziosa. Ho visto cosa sia in grado di distruggere quando è arrabbiata.
Jack: E al momento com’è?
Max: Qualcosa di completamente diverso.

Billy cerca sempre di fare la cosa giusta.

You hate Flint. I hate Flint. But right now he’s talking about how we survive what comes next. And you’re talking about what you think is yours. When the Navy arrives, they aren’t going to give a fuck what belongs to you or what belongs to me. Because to them, there is no difference between you and me.

Voi odiate Flint. Io odio Flint. Ma al momento sta cercando ci capire come sopravvivere a ciò che verrà. E voi invece vi preoccupate di cosa pensate sia vostro. Quando la Marina arriverà, non le importerà niente di cosa sia vostro o cosa sia mia. Perché per loro, non c’è nessuna differenza fra me e voi.

Cito in velocità la 3×16 di Arrow, “The Offer”, per tutti gli shipper Olicity che leggono. Questa è Felicity che parla ad Oliver mentre il suo altro boyfriend la importuna al telefono.

9613 9614

Sai, dici sempre che vuoi solo che io sia felice. Il punto è che, finché tu farai parte della mia vita, lo sono.

Ed è giunto il momento di parlare di Glee, delle puntate 12 e 13 della sesta e ultima stagione, “2009” e “Dreams Come True”. Partiamo da Blaine che nel lontano 2009 si faceva carico dei problemi di tutti i gay del mondo. Tenerone lui!

61208 61209

– Quindi, che mi dici di te? Stai pensando di fare coming out a breve?
– Cosa?! Non sono gay. Sono assolutamente etero. Sono attrato dalle donne.

Vorrei poi citare Sue vs Blaine.

9620 9621

Blaine… I still don’t really get you. Um, I guess I just am not a fan of your thing. But hey, you’re doing you. And that’s well.

Blaine… Ancora non ti ho inquadrato. Um, penso di non essere fan di ciò che fai. Ma hey, sei te stesso. E questo è buono.

Cito ancora Sue, perché il suo discorso finale riassume TUTTO.

61202

What I finally realized, it takes a lot of bravery to look around you and see the world not as it is, but as it should be. A world where the quarterback becomes best friends with the gay guy, and the girl with the big noses ends up on Broadway. Glee is about a world like that and finding the courage to open up your heart and sing about it. That’s what Glee club is.

Quello che alla fine ho capito, è che ci vuole un sacco di coraggio per guardarsi intorno e vedere il mondo non com’è, ma come dovrebbe essere. Un mondo dove il quarterback diventa il migliore amico del ragazzo gay, e la ragazza col naso grosso finisce a Broadway. Il Glee è per un mondo così e per trovare il coraggio di aprire il proprio cuore e cantare ciò che c’è dentro. Ecco cos’è il Glee club.

E chiudo con Rachel…

9619

Fare parte di qualcosa di speciale non ti rende speciale. Qualcosa è speciale perché tu ne fai parte.

Per il tweet della settimana, ne avrei almeno un trilione da proporvi e sono tutti del cast di Glee che hanno scritto cose meravigliose negli ultimi giorni. Alla fine ho deciso di limitarmi a questo di Darren Criss.

E con questo vi saluto e vi do appuntamento a domenica prossima!
-Elsa.

Elsa Hysteria
Nella sua testa vive nella Londra degli anni cinquanta guadagnandosi da vivere scrivendo romanzi noir, nella realtà è un’addetta alle vendite disperata che si chiede cosa debba farne della sua laurea in comunicazione mentre aspetta pazientemente che il decimo Dottore la venga a salvare dalla monotonia bergamasca sulla sua scintillante Tardis blu. Ama più di ogni altra cosa al mondo l’accento british e scrivere, al punto da usare qualunque cosa per farlo. Il suo primo amore telefilmico è stato Beverly Hills 90210 (insieme a Dylan McKay) e da allora non si è più fermata, arrivando a guardare più serie tv di quelle a cui è possibile stare dietro in una settimana fatta di soli sette giorni (il che ha aiutato la sua insonnia a passare da cronica a senza speranza di salvezza). Le sue maggiori ossessioni negli anni sono state Roswell, Supernatural, Doctor Who, Smallville e i Warblers di Glee.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,430FollowersFollow

Ultimi Articoli