Quotes of the Week #61

Buona domenica a tutti! Passato bene questo mega ponte?! Lo proseguirete fino al primo maggio?! State passando le vostre giornate a recuperare episodi come se non ci fosse un domani?! Qualunque sia la risposta a queste domande, Quotes of the Week è qui anche oggi per riassumervi in pillole la settimana telefilmica!

Partiamo dalla season premiere di Orphan BlackNature Under Constraint and Vexed -che è finalmente tornato e nel quale ritroviamo tutti i nostri cloni preferiti (e non) esattamente dove li avevamo lasciati l’anno scorso!

6100

Cosima: I’m not going to apologize for my heart, okay?

Cosima: Non mi scuserò per ciò che provo, okay?

Passando a serie più “frivole”, la 5×17 di GleeOpening Night – ci ha donato un momento Finchel assolutamente meraviglioso :’)

6101

Rachel: I got him a seat tonight. I know it’s weird, but he always made me promise I would give him a ticket to my opening night on Broadway.

Rachel: Gli ho riservato un posto stasera. So che è strano, ma mi faceva sempre promettere che gli avrei regalato un biglietto per il mio debutto a Broadway.

L’episodio ci ha anche regalato uno sclero in pieno stile Rachel Berry (adorabile, io la adoro quando va fuori di testa!).

Rachel: You of all people should know that Barbra dropped the A when she was 18 years old as an act of rebellion. Who wrote this, Tina?!

Rachel: Tu meglio di chiunque altro dovresti sapere che Barbra ha eliminato la A quando aveva diciotto anni, come atto di ribellione. Chi l’ha scritto, Tina?!

La 2×20 di Arrow (Seeing Red) in compenso ci ha introdotto in un clima di angst puro che probabilmente si protrarrà fino all’ultimo secondo del season finale. In questi quaranta minuti vediamo Sara capire (o decidere, se preferite), quale sia la propria natura…

6102

Sara: I wanted to kill Roy. Because that’s what I do, that’s who I am. I spent six years in the darkness, and I looked into the eyes of the devil, and I gave him my soul.

Sara: Volevo uccidere Roy. Perché questo è quello che faccio, è ciò che sono. Ho passato sei anni nell’oscurità, ho guardato negli occhi il demonio e gli ho donato la mia anima.

E poi Moira, Moira che ha sempre fatto di tutto per i suoi figli… fino alla fine. Coraggiosa al punto da affrontare faccia a faccia Slade senza esitare nemmeno per un istante… tutto per Thea e Oliver.

Moira: There’s only one way this night can end, and we both know that. Don’t we, mr. Wilson? Both my children will live.

Moira: Questa nottata può finire solo in una maniera, e sappiamo entrambi quale sarà. Vero, Mr. Wilson? Entrambi i miei figli vivranno.

Nella 1×20 di The Tomorrow People, A sort of Homecoming, abbiamo assistito al ritorno definitivo di Roger, che si aggiorna sulla vita sentimentale del fratello.

Roger: Oh, you’re dating a computer. I should have guessed.

Roger: Oh, frequenti un computer. Avrei dovuto immaginarlo.

E Hilary, esattamente come Sara in Arrow, decide una volta per tutte quale cammino intraprendere.

6103

Hilary: My whole life I wanted to be a hero. I have finally found a way.

Hilary: Per tutta la mia vita ho voluto essere un eroe. Finalmente ho trovato un modo.

Nella 2×08 di Bates Motel, Meltdown, le cose precipitano (a picco proprio) fra Norman e Norma.

6104

Norman: It was all just a game. The game was, that we were devoted to each other. That no one could ever come between us. That we loved each other more than anyone could ever love another person.
Norma: But we do love each other!
Norman: Do we? Do we really mother?

Norman: È stato solo un gioco. Nel gioco eravamo devoti l’uno all’altra. Nessuno poteva mettersi fra di noi. Ci volevamo bene più di chiunque altro.
Norma: Ma ci vogliamo bene!
Norman: Davvero? Davvero madre?

Nelle ultime settimane abbiamo trascurato un pochino i vampiri… sarà che la sottoscritta ha messo definitivamente una pietra sopra a TVD (che probabilmente recupererò in qualche attimo di noia quest’estate, o magari no), ma The Originals in compenso continua a dare soddisfazioni. Nella 1×19, The Unblinking Death, Klaus viene contattato dall’ormai nemico Marcel.

Klaus: Think very carefully before you speak. The sound of your voice is likely to make me regret what mercy I’ve shown thus far.
Marcel: Yeah, yeah, I’m on your “who’s been naughty list.”

Klaus: Rifletti attentamente prima di parlare. Il solo suono della tua voce basta a farmi pentire della grazia che ti ho concesso finora.
Marcel: Si, si, sono sulla tua lista “chi è stato cattivo.”

Ma nonostante questo, gli concede una tregua a beneficio di Cami… perché in fondo la capacità di amare di Klaus – per quanto contorta – è infinita.

Klaus: She woke in the dark. Not knowing where she was, or who was watching over her. It was your name she called.

Klaus: Si è svegliata al buio. Senza sapere dove si trovasse o chi stesse vegliando su di lei. È stato il tuo nome quello che ha invocato.

Chiudiamo l’appuntamento di oggi con la 2×09 di Hannibal e una citazione suggeritami dalla collega Cecilia.

Jack Crawford: I used to be afraid of losing my memory. What I wouldn’t give to forget a thing or two now.
Dr. Lecter: Memory gives moments immortality but forgetfulness promotes a healthy mind. It’s good to forget

Jack Crawford: Ho sempre avuto paura di perdere la memoria. Ora farei di tutto per dimenticare un paio di cose.
Dr. Lecter: La memoria dona vita eterna agli istanti, ma il dimenticare dona una mente sana. È una cosa buona dimenticare.

Io vi saluto e vi do appuntamento a domenica prossima!

Elsa Hysteria
Nella sua testa vive nella Londra degli anni cinquanta guadagnandosi da vivere scrivendo romanzi noir, nella realtà è un’addetta alle vendite disperata che si chiede cosa debba farne della sua laurea in comunicazione mentre aspetta pazientemente che il decimo Dottore la venga a salvare dalla monotonia bergamasca sulla sua scintillante Tardis blu. Ama più di ogni altra cosa al mondo l’accento british e scrivere, al punto da usare qualunque cosa per farlo. Il suo primo amore telefilmico è stato Beverly Hills 90210 (insieme a Dylan McKay) e da allora non si è più fermata, arrivando a guardare più serie tv di quelle a cui è possibile stare dietro in una settimana fatta di soli sette giorni (il che ha aiutato la sua insonnia a passare da cronica a senza speranza di salvezza). Le sue maggiori ossessioni negli anni sono state Roswell, Supernatural, Doctor Who, Smallville e i Warblers di Glee.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,433FollowersFollow

Ultimi Articoli