Quotes of the Week #59

Buona domenica a tutti e ben ritrovati con l’appuntamento settimanale di Quotes of the Week. Molte serie sono ancora in hiatus ma Episode Calendar mi informa che da settimana prossima tutto tornerà (pseudo)normale, quindi possiamo festeggiare (o disperarci, a seconda di quanto siamo indietro!).

Ma come al solito mi sto perdendo in chiacchiere, per cui ricomponiamoci… ed ecco a voi le quote che ho scelto per riassumere in pillole la settimana telefilmica!

Nella 2×06 di Bates Motel, Plunge, Norman raggiunge nuove vette nella sua scalata verso la pazzia e aggiunge una nuova vittima al suo già ben fornito carnet di omicidi. Ma è un adulto ormai, quindi ha il diritto di fare ciò che gli pare, no? Lui di sicuro la pensa così… e chi ha visto Psycho (ovvero immagino la totalità degli estimatori della serie), potrà cogliere l’ironia del fato nelle parole di Norman.

5901

Norman: Go home, mother. I’m not a little boy. You can’t keep me locked up in our house for the rest of my life.

Norman: Vai a casa, madre. Non sono un ragazzino. Non può tenermi segregato in casa per il resto della mia vita.

Ed è interessante come un personaggio così contorto sia capace di affetto vero nei confronti di qualcuno, nella fattispecie di Emma.

5900

Emma: I just wanted to say thank you for possibly saving my life.
Norman: Oh no, I don’t think I did.

Emma: Volevo solo ringraziarti per avermi potenzialmente salvato la vita.
Norman: Oh no, non credo di averlo fatto.

Non amo particolarmente quando gli autori di Glee usano lo show per affrontare in maniera spiccia temi importanti (e di un certo peso), ma fortunatamente nella 5×15 – Bash – ci ha pensato Sam a risollevare il tutto, caro, caro Sam Evans!

5902

Sam: It’s really hard to be a straight white male these days.

Sam: Di questi tempi è davvero difficile essere un ragazzo bianco ed etero.

In Revenge – e più precisamente nella 3×18, Blood – Emily non smette mai di essere fonte infinita di riflessioni profonde, nonostante lo show abbia ormai più punti in comune con Beautiful che con se stesso.

Emily: As children, we flinch at the sight of blood not yet realizing it means family, loyalty, and is the essence of life. But for all its virtue, there is the unavoidable reality that blood is often the child of pain, and a violent reminder that anything can be taken away in the blink of an eye.

Emily: Da bambini sobbalziamo alla vista del sangue, non capendo che esso significa famiglia, lealtà, e che è l’essenza della vita. Ma nonostante tutte le sue virtù, c’è l’innegabile realtà che il sangue è spesso figlio del dolore, e un promemoria violento del fatto che tutto può esserci tolto in un attimo.

Nella 3×18 di Once Upon a Time, It’s Not Easy Being Green, direi che Zelena si è strameritata una standing ovation per aver detto a Emma ciò che in fondo pensiamo tutti.

5904

Emma: I’m not an amateur. I’m the saviour.
Zelena: It appears somebody got an inflated sense of self worth.

Emma: Non sono una dilettante. Sono la salvatrice.
Zelena: A quanto pare qualcuno ha un’idea esagerata del proprio valore.

La cosa migliore di OUAT è sempre stata la caratterizzazione dei cattivi, e Zelena non fa eccezione… è meravigliosa.

5905

Regina: This isn’t the wild west.
Zelena: No dear. It’s the wicked west.

Regina: Questo non è l’ovest selvaggio.
Zelena: No cara. Questo è l’ovest malvagio.

Cambiando completamente genere, ci trasferiamo per un attimo a Greendale, con la 5×12 di Community, Basic Story.

Jeff: I’m not dreaming about settling down.
Annie: Maybe you already have. You’re teaching, you like it, you love Greendale-
Jeff: No, I love scotch and myself. I tolerate Greendale.

Jeff: Non sto sognando di sistemarmi.
Annie: Magari l’hai già fatto. Insegni, ti piace, ami Greendale-
Jeff: No, amo lo scotch e me stesso. Sopporto Greendale.

Passando nuovamente di palo in frasca, ci tuffiamo nel mondo di Reign, più precisamente nella 1×17, Liege Lord.

Bash: I won’t pretend I love you, but we should probably start liking each other, at least.

Bash: Non farò finta di amarvi, ma probabilmente dovremmo almeno iniziare a piacerci l’un l’altro.

Bash, Bash, caro Bash…

5903

Kenna: You make it sound as if I’m the most self-centered woman in France.
Bash: I can’t say that, I haven’t met all the women in France.

Kenna: Lo fate sembrare come se fossi la donna più piena di sé di tutta la Francia.
Bash: Non posso dirlo, non ho conosciuto tutte le donne della Francia.

Chiudiamo l’appuntamento di oggi con una quote tratta dalla season premiere di Game of Thrones, giusto per far felici un po’ tutti!

Tyrion: I didn’t know your brother. He seemed like a good man, but I didn’t know him. Your mother on the other hand, I admired her. She wanted to have me executed, but I admired her.

Tyrion: Non conoscevo vostro fratello. Sembrava un brav’uomo, ma non lo conoscevo. Vostra madre invece, la ammiravo. Voleva farmi giustiziare, ma la ammiravo.

Siamo giunti così alla fine, a me non resta che augurarvi una buona domenica e un ottimo inizio di settimana!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.