Quotes of the Week #49

Buongiorno a tutti e ben ritrovati con Quotes of the Week in questa piovosa domenica di febbraio (e spero che ve la stiate passando meglio di me che ho passato gli ultimi tre giorni a letto influenzata!). Oggi parleremo per lo più di tutto ciò che concerne i cugini Amell e di Pretty Little Liars, con qualche piccola perla da altre serie alla fine. Enjoy!

#AmellWednesday

Nella 1×12 di The Tomorrow People, Sitting Ducks, abbiamo modo di scoprire il lato più paranoico di Stephen… quando si dice “farsi filmini mentali”!

4903

Stephen: Look, Cara, I know our kind can’t kill but what if he just chops off our hands and leaves us out here to starve or freeze to death?

Stephen: Senti, Cara, lo so che la nostra specie non può uccidere, ma metti che ci tagli le mani e ci lasci qui a morire di fame e freddo?

E anche quello più spietato di Hilary, disposta a qualunque cosa pur di eliminare Stephen dall’equazione. In mezzo a tutto ciò però, abbiamo avuto modo di vedere anche una certa umanità in Jedikiah, che sebbene non ci pensi due volte a premere il grilletto, non considera però queste perdite come vittorie.

Hilary: The girl, are you going to kill her?
Jedikiah: If I say yes and you’re smiling, you’re next. You got it?

Hilary: La ragazza verrà uccisa?
Jedikiah: Se dico sì e sorridi, sarai la prossima. Capito?

La parte migliore della puntata è però stata quella riguardante John e Astrid. John – a costo di essere ripetitiva fino all’esasperazione – si dimostra una volta di più il personaggio migliore della serie, e abbiamo avuto modo di conoscerlo un pochino meglio.

4900 4901

John: I don’t know, actually. I’ve always been fighting to survive. Never thought about how I’d wanna live if I had an option, never had dreams like that.

John: A dire il vero, non lo so. Ho sempre dovuto combattere per sopravvivere. Non ho mai pensato a come vorrei vivere se potessi scegliere, non ho mai avuto sogni del genere.

Udite, udite! Per la prima volta in dodici puntate ho quasi apprezzato Cara e il fatto che si sia rifiutata di arrendersi e di lasciare John nelle mani di Ultra.

John: Damn it, you’re stubborn.
Cara: Well, I’m in charge now, remember?

John: Cavoli, sei testarda.
Cara: Beh, sono io al comando ora, ricordi?

Il finale di puntata è stato amaro sotto ogni punto di vista, ma particolarmente per Astrid e Stephen.

Astrid: You’re the reason I needed protection in the first place.

Astrid: Tu sei il motivo per il quale ho iniziato ad aver bisogno di protezione.

Passando ad Arrow, nella 2×12 – Tremors – ritroviamo Sarah via flashback.

Sarah: Love is the most powerful emotion, and that makes it the most dangerous.

Sarah: L’amore è l’emozione più potente, questo lo rende anche la più pericolosa.

Nel mentre, Roy è entrato ufficialmente a far parte del “Team Arrow”, il che non può che rendermi felice perché significa che probabilmente lo vedremo sempre di più!

4904

Roy: Does this group have a name? Like “team Arrow”, or something?
Oliver: We don’t call ourselves that.
Felicity: I do. Occasionaly.
Oliver: Stop.

Roy: Questo gruppo ha un nome? Tipo “team Arrow”, o qualcosa del genere?
Oliver: Non ci chiamiamo così.
Felicity: Io lo faccio. A volte.
Oliver: Smettila.

*********

Come vi ho detto all’inizio ho passato gli ultimi giorni a letto, il che mi ha dato modo di recuperare qualche puntata arretrata fra cui le ultime due di Pretty Little Liars.

Nella 4×16, Close Encounters, Spencer dimostra per l’ennesima volta di essere l’unica dotata di cervello all’interno del gruppo. Ed Emily dimostra per l’ennesima volta di avere una capacità di giudizio pari a meno infinito.

4905

Spencer: She can trust you but she is not sure about the rest of us?! Don’t you get it? She is trying to divide us!
Emily: She wouldn’t do that.
Spencer: Wouldn’t she? We can’t let her come between us.
Emily: I’d say you are doing a really good job at that all on your own!

Spencer: Può fidarsi di te ma non è sicura di noi?! Non lo capisci? Sta cercando di dividerci!
Emily: Non lo farebbe mai.
Spencer: No? Non possiamo permetterle di mettersi fra noi.
Emily: In realtà stai facendo un ottimo lavoro anche da sola.

Parlando di capacità di giudizio… Ezra è più inquietante che mai e Aria cosa decide? Esatto (pensando pure di saperla lunga).

4906

Aria: I chose you knowing all that comes with it, it’s a choice I’m really happy that I made.

Aria: Ho scelto te consapevolmente, ed è una scelta della quale sono molto felice.

Sempre Aria, nella 4×17 dal titolo Bite Your Tongue, forte della sua relazione assolutamente priva di segreti e assolutamente sana, decide di sparare sentenze sulle persone frequentate dal fratellino… DA-CHE-PULPITO, mi verrebbe da dire.

Aria: I’m not cool with you cozying up to someone who spend junior year torturing me. She wasn’t sent to Radley for spa treatment!
Mike: Are you finished?!

Aria: Non mi sta bene che tu ti stia avvicinando a qualcuno che ha passato un anno intero a torturarmi. Non è certo finita al Radley per un trattamento di bellezza!
Mike: Hai finito?!

*********

Pillole

Dalla 1×04 di Chicago PD, Now Is Always Temporary:

4907

Lindsay: I’m letting you make a choice. This is a decision that you have to make for yourself. Otherwise, we’re just wasting our time here.

Lindsay: Ti lascio fare una scelta. Questa è una decisione che devi prendere per te stessa. Altrimenti stiamo solo sprecando il nostro tempo.

Dalla 1×12 di The Originals, Dance Back From The Grave:

4908

Cami: There’s nothing enviable about what Klaus does. He’s a monster.
Marcel: We’re all monsters, Cami. If you’re powerful like Klaus is, you just don’t have to bother hiding it.

Cami: Non c’è niente da invidiare in ciò che fa Klaus. Lui è un mostro.
Marcel: Siamo tutti mostri, Cami. Solo che se sei forte quanto lo è Klaus, non devi prenderti il disturbo di nasconderlo.

Anche per oggi siamo arrivati al momento dei saluti, io vi aspetto puntuali settimana prossima.

Cheers!

Elsa Hysteria
Nella sua testa vive nella Londra degli anni cinquanta guadagnandosi da vivere scrivendo romanzi noir, nella realtà è un’addetta alle vendite disperata che si chiede cosa debba farne della sua laurea in comunicazione mentre aspetta pazientemente che il decimo Dottore la venga a salvare dalla monotonia bergamasca sulla sua scintillante Tardis blu. Ama più di ogni altra cosa al mondo l’accento british e scrivere, al punto da usare qualunque cosa per farlo. Il suo primo amore telefilmico è stato Beverly Hills 90210 (insieme a Dylan McKay) e da allora non si è più fermata, arrivando a guardare più serie tv di quelle a cui è possibile stare dietro in una settimana fatta di soli sette giorni (il che ha aiutato la sua insonnia a passare da cronica a senza speranza di salvezza). Le sue maggiori ossessioni negli anni sono state Roswell, Supernatural, Doctor Who, Smallville e i Warblers di Glee.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,434FollowersFollow

Ultimi Articoli