Quotes Of The Week #2

Benvenuti alla seconda edizione del nuovo appuntamento settimanale alla scoperta del mondo delle citazioni telefilmiche! E mentre la crisi SOPA e PIPA dilaga, noi appassionati tentiamo di mantenerci aggiornati con le nostre serie preferite finché è ancora possibile. Non indugiamo oltre dunque e passiamo subito alla nostra bella trafila.
Questa settimana apriamo le danze con alcune di quelle citazioni tratte da dei veri e propri cult!
Per una questione affettiva mi sento di dover cominciare con il telefilm che per primo fra tutti mi ha iniziata a questa passione, e che tutt’ora venero con tutta me stessa. Sto parlando, miei cari amici, di Buffy The Vampire Slayer esempio e modello per tanti e tanti di quei telefilm che oggi ci tengono incollati al televisore (al pc se dobbiamo essere proprio precisi, e si spera che continui ad essere così). Decisione molto difficile, quella di scegliere soltanto una citazione quando ce ne sarebbero così tante da elencare, ma ce ne saranno altre più avanti, non potrebbero mai mancare.
La mia scelta è ricaduta su un bellissimo discorso di Anya in uno degli ultimi episodi della serie, sarà perché ho appena avuto il piacere di rivedere Emma Caulfield interpretare una magnifica strega in Once Upon A Time?

I guess I just realized how amazingly screwed up they all are. I mean really, really screwed up, in a monumental fashion. And they have no purpose that unites them so they just drift around, blundering through life until they die… which they… they know is coming, yet every single one of them is surprised when it happens to them. They’re incapable of thinking about what they want beyond the moment. They kill each other, which is clearly insane. And yet, here’s the thing.. when it’s something that really matters, they fight. I mean, they’re lame morons for fighting, but they do. They never… never quit. So I guess I will keep fighting, too

Immagino di essermi resa conto di quanto siano incredibilmente sciroccati, voglio dire nevrastenici in maniera gigantesca. E non hanno uno scopo che li unisca, così vagano goffamente nella vita, finché muoiono. E lo sanno che prima o poi arriverà, però ognuno di loro rimane sorpreso quando gli capita. Non sono capaci di pensare oltre a ciò che vogliono in quel momento. Si uccidono l’uno con l’altro, cosa chiaramente da pazzi. Malgrado tutto, quando si tratta di faccende davvero importanti, combattono. Voglio dire, sono davvero idioti a farlo, però lo fanno. Loro non mollano… non mollano mai. Quindi suppongo che continuerò anche io a combattere.

Non è la prima volta che uno di questi personaggi ci regala una così attenta e toccante analisi sul genere umano. Sembra quasi che Joss Whedon & Co. siano dotati di una nuova percezione, un sesto senso che gli permette di osservare pregi e difetti del mondo dagli occhi di un essere completamente diverso. I so called “freaks” diventano dispensatori di saggezza alla quale noi non potremmo normalmente accedere, i loro occhi non sono solo accieccati dall’odio ma anzi brillano di una nuova scintilla di passione. E’ proprio una delle caratteristiche di questo telefilm, la sensazione che i mostri abbiano un cuore e che in fin dei conti non siano poi così diversi dalla razza umana, ci sono i cattivi e ci sono i buoni così come nella nostra realtà. Incredibile come Anya in poche parole riesca a descrivere quella che poi è la natura pura e semplice del genere umano e forse anche l’interpretazione più bella che se ne potrebbe fare.

Mentre questa settimana lo scettro della Quote of the week va al vampiro del momento, pardon all’ibrido del momento, mi riferisco ovviamente a Klaus (Joseph Morgan) e le bellissime parole rivolte alla nostra Vampire Barbie preferita, Caroline (Candice Accola).

Klaus: We have to adjust your perception of time when you become a vampire, Caroline. Celebrate the fact that you’re no longer bound by trivial human conventions. You’re free.
Caroline: No. I’m dying.
K: And I could let you die… If that’s what you want. If you really believe your existence has no meaning. I’ve thought about it myself once or twice over the centuries, truth be told. But I’ll let you in on a little secret. There’s a whole world out there waiting for you, great cities and art and music… Genuine beauty. And you can have all of it. You can have a thousand more birthdays. All you have to do is ask.

Klaus: Bisogna sistemare la propria percezione del tempo quando si diventa un vampiro, Caroline. Festeggia il fatto di non essere più legata alle banale covenzioni umane. Sei libera.
Caroline: No. Sto morendo.
K: Ed io potrei lasciarti morire… Se è questo quello che vuoi. Se credi davvero che la tua esistenza non abbia alcun significato. Io stesso ci ho pensato una volta o due nel corso dei secoli, a dir la verità. Ma ti svelerò un piccolo segreto. C’è un mondo intero là fuori che ti aspetta, grandi città e arte e musica… Pura bellezza. E tu puoi avere tutto questo. Puoi avere altri mille compleanni. Tutto ciò che devi fare è chiedere.

Sarà forse quel suo bell’accento britannico, ma ascoltando queste parole non si può far a meno di vedere le cose dal suo punto di vista, vedere quel mondo fatto di pura bellezza con i suoi occhi. Siamo stati abituati a vedere la figura del vampiro, se non più come quella di un mostro, quasi sicuramente come quella di una sorta di martire sottoposto ad una sofferenza eterna bloccato in una natura pericolosa. Ma qui Klaus racconta quel suo mondo in un modo così poetico, d’altri tempi e lo fa con amore… Se credevate che non si sarebbe potuto fare meglio di “Caroline & Tyler” credo che resterete tutti molti sorpresi da questi nuovi sviluppi. Ed è proprio questa la caratteristica che rende unico e speciale The Vampire Diaries. Tutti i personaggi sono sviluppati a fondo in tutte le loro emozioni, riusciamo a conoscerli e a vedere i loro sentimenti, anche quelli dei peggiori villains. Basti vedere quanto siamo riusciti ad approfondire la personalità dello stesso Klaus, o Katherine, Rebekah, e molti altri e vi sfido a trovare un personaggio che non sia stato analizzato in maniera magistrale fino ad ora.

Finalmente adesso è il turno di Supernatural che ci regala come sempre tante piccole perle, per ora ne prenderò soltanto una dall’episodio di questa settimana ma presto tornerò a tormentarvi con miliaridi di queste quotes sappiatelo. La scena ovviamente è dell’unico e solo Dean Winchester ma da ricordare in modo particolare stavolta non sono le sue parole ma quelle di qualcuno a cui siamo un po’ meno abituati…

DEAN: So, now, w-who died in your life and made you a hunter?
ELIOT NESS: Who died? Nobody died, you morbid son of a bitch. I started doing this ’cause vampires were turning folks in Cleveland.
DEAN: And you got the bug.
ELIOT NESS: That’s when I got the bug. Sometimes you just want to punch through the red tape with a silver bullet. Yeah, hunting sets me free. Isn’t that why you hunt?
DEAN: I used to do it ’cause that’s what my family did.
ELIOT NESS: Hmm.
DEAN: But they just seem to keep dying. To tell you the truth, I don’t know why I’m doing much of anything anymore.
ELIOT NESS: Boo-hoo. Cry me a river, ya nancy. Tell me, are all hunters as soft as you in the future? Everybody loses everybody. And then one day, boom. Your number’s up, but at least you’re making a difference. So enjoy it while it lasts, kid, ’cause hunting’s the only clarity you’re gonna find in this life. And that makes you luckier than most.

Dean: Quindi, dimmi c-chi è morto nella tua vita per farti diventare un cacciatore?
Eliot Ness: Chi è morto? Nessuno è morto, morboso figlio di puttana. Ho iniziato a farlo perché i vampiri hanno cominciato a trasformare un po’ di gente a Cleveland.
D: Ed è diventato un chiodo fisso per te.
E: Si allora è diventato un chiodo fisso. A volte vorresti solo saltare la burocrazia con un proiettile d’argento. Già, cacciare mi fa sentire libero. Non è per questo che cacci?
D: Lo facevo perché la mia famiglia l’aveva fatto prima di me. Ma continuavano a morire lo stesso. Ad essere sincero, non so perché continuo a farlo.
E: Boo-hoo. Niente fiumi di lacrime, signorina. Senti, sono tutti così rammolliti i cacciatori del futuro? Tutti perdono qualcuno. E poi un giorno, boom, è arrivato il tuo turno, ma almeno tu fai la differenza. Quindi goditela finché dura, ragazzo, perché la caccia è l’unica certezza che avrai in vita tua. E questo ti rende più fortunato degli altri.

Ciò che ho amato principalmente di queste parole è la passione di Eliot Ness per la caccia, il suo desiderio di aiutare gli altri, essere un eroe. Un elemento che ultimamente è venuto a mancare nei nostri ragazzi, anche giustamente, visti i loro trascorsi. Sono stanchi e soli, non vedono più una luce alla fine del tunnel. Ma è proprio qui che le parole di Eliot irrompono a squarciare l’oscurità in cui sopratutto Dean langue ormai da tanto. La sua non è una condanna, ma un dono. Una vita destinata da sempre a qualcosa di grande, di buono. Uno scopo, che è qualcosa che il più delle volte manca a chi davvero ne avrebbe bisogno. Fare la differenza è un motivo per cui andare avanti. Con poche parole Eliot ha fornito a Dean tutte le ragioni per cui fa quello che fa, gli ha dato tutte le risposte di cui aveva bisogno. La vita è difficile per tutti, ma questi eroi prendono le loro difficoltà e ne fanno qualcosa di grande.

Ed è giunto finalmente il momento delle citazioni suggeritemi dai miei “illustrissimi” colleghi. A cominciare da Friday Night Lights, una partita, la vita, in fondo le regole di base sono le stesse e ce ne rendiamo conto forse con queste parole.

Coach Taylor:A few will never give up on you. When you go back out on the field, those are the people I want in your minds. Those are the people I want in your hearts.

Coach Taylor:Alcune persone non vi abbandoneranno mai. Quando sarete lì fuori sul campo, queste sono le persone che voglio abbiate in mente. Queste sono le persone che voglio abbiate nei vostri cuori.

Passiamo invece agli antipodi con Castle, Whitney e Being Erica.

– “Yeah, I bet, because sexpionage can be so much more demanding than espionage.

Certo, scommetto che lo spionaggio sessuale sia molto più complicato del semplice spionaggio.

Whitney:It’s not like you’re cheating on me or anything.
Alex:Whit, I’ve been doing that since I was 13, so if anything I’m cheating on that with you.

Whitney:Non è che tu mi stia tradendo o cose del genere.
Alex: “Whit, io tradisco da quando avevo 13 anni, quindi al massimo sto tradendo questa mia abitudine con te.

– “Everything that has a beginning has an ending. Day turns into night. Summer fades into fall. We know in our hearts, that much as we would wish it otherwise. In a world set within time, there can be no beginning without an end.

Tutto ciò che ha un inizio ha anche una fine. Il giorno diventa notte. L´estate si stempera nell’autunno. Nel nostro cuore sappiamo che per quanto possiamo desiderare il contrario, in un mondo regolato dal tempo non può esserci alcun inizio, senza una fine

E concludiamo ancora una volta in bellezza con un paio di adorabili “Bitches” con i fiocchi, perchè diciamocelo alla fine sono sempre loro i personaggi migliori.

No lei non è Gossip Girl, lei è semplicemente A… vi dice nulla?!

I’m still here bitches, and I Know everything – A

Sono ancora qui stronza, e so tutto – A

Inchinatevi ora tutti alla regina assoluta, Karen Walker, ladies and gentlemen!

Karen: What is going on with you? You’ve never had a hard time spending my money before.
Rosario: What would you say if I said I didn’t want any of these things?
Karen: I’d say you’re crazy!
Rosario: What would you say if I said I’ve been stalling just because I want to spend more time with you?
Karen: I’d say you were a lesbian.
Rosario: What would you say if I said all I wanted for our anniversary is to spend some time with you?
Karen: I’d say you were a crazy lesbian!

Karen: Che ti succede, Rosario? Non hai mai avuto problemi a spendere i miei soldi prima d’ora.
Rosario: Vuole la verità?
Karen: Solo se è breve.
Rosario: Se le dicessi che non volevo niente di tutto questo?
Karen: Direi che sei una pazza.
Rosario: Se le dicessi che sto esitando per passare più tempo con lei?
Karen: Direi che sei una lesbica.
Rosario: Se le dicessi che era tutto quello che volevo per il nostro anniversario?
Karen: Direi che sei una pazza lesbica.

E adesso è davvero tutto gente.

You know you love me, XOXO Gossip Girl!

Non venite a dirmi che non ci stava 😉

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
2,986FollowersFollow

Ultimi Articoli