Quantico | Priyanka Chopra parla della seconda stagione e difende la trama confusa della prima

Priyanka Chopra non teme i cambiamenti apportati alla seconda stagione di Quantico. All’inizio di Agosto, dopo aver registrato i primi tre episodi di “Quantico”, Chopra arriva sorridendo sul set dell’accademia d’addestramento – chiamata scherzosamente “The Farm”. “Non sono nervosa,” rivela a EW nell’area del set riservata alla stampa. Ma quando si parla del suo personaggio Alex Parrish una NAT/fuggitiva/agente dell’FBI/ ex-agente dell’FBI, Chopra è leggermente più ansiosa. “Se pensate che la scorsa stagione sia stata una bomba,” rivela l’attrice, “questa stagione sarà ancora più esplosiva.”
Anche se non si è sbilanciata sul grande colpo di scena di questa stagione – d’altronde ora è uno show incentrato sulla CIA – Chopra ha detto la sua su quello che accadrà ad Alex & Co., sulla prima stagione (e le critiche che le sono state avanzate) e su come la sua vita è cambiato a causa del grande successo della serie.

EW: Nella seconda stagione, sono stati fatti un numero incredibile di cambiamenti, a partire dall’ambientazione della storia. Cosa ne pensi?
Priyanka Chopra: Io vengo dal mondo del cinema quindi per me è come se fosse un nuovo film. La scorsa stagione, per me, è stata come un grande e lunghissimo film. E sì, ci saranno dei personaggi della prima stagione che ritorneranno nella seconda ma la storia è completamente diversa. Ora Alex ha un nuovo lavoro, è un’agente della CIA e lei e Ryan hanno una relazione stabile. Ovviamente abbiamo ancora due linee temporali, quindi se da una parte va tutto bene, nell’altra come al solito Alex Parrish salva il mondo [ride] Almeno ci prova, come sempre.

Cosa ci puoi dire della nuova minaccia?
Diciamo che è sicuramente una minaccia molto più grande di quella della scorsa stagione e sapete com’è Alex, sempre tenace, combattente e capace di pensare velocemente sotto pressione, quindi è sicuramente nella posizione di poter aiutare quando questa nuova minaccia arriva. È incentrato tutto su come riuscirà a risolvere il tutto.

Sei anche circondata da tantissimi nuovi personaggi.
I nuovi membri del cast ed io stiamo ancora facendo conoscenza, il che è fantastico, perché è la stessa cosa che sta succedendo anche nella serie. Il cast è fantastico, sono tutte nuove persone e allo stesso tempo nuove reclute della CIA, siamo tutti in addestramento quindi, di nuovo, Alex deve capire di chi potersi fidare, chi sono i suoi amici e chi no.

Ti dispiace per quelli che non torneranno? Ti mancheranno?
Sicuramente. Ma sono nel giro da 15 anni ormai e so che è questa la natura del lavoro che faccio. Nei film, passi dal vedere il cast tutti i giorni per quattro mesi, all’andare tutti per la propria strada. Non sono abituata alla televisione, dove gli attori hanno queste famiglie telefilmiche per 12 anni o più. Questo è, sicuramente, il periodo più lungo che ho passato con lo stesso cast, il che è fantastico. Mi sono fatta amici che dureranno per sempre, anche quelli che non saranno più presenti nella seconda stagione.

Ma torniamo ad Alex, come la troviamo quest’anno?
La CIA è tutta basata sull’inganno, le menzogne e l’ambiguità, ma Alex è buona e sincera e il suo scopo è portare alla luce la verità. Quindi, si trova in difficoltà, non so come ce la potrà fare! Ho solo letto fino all’episodio 4 e sono molto nervosa per lei! Stava eliminando il marcio ed era pronta per salvare il mondo, mentre ora si trova in un’agenzia che si basa sul compiere azioni per lei impensabili ma sempre in vista del bene comune. Il suo problema è, quali limiti può superare e quali no? Come personaggio, è una grandissima sfida. È un universo completamente diverso… non solo sta affrontando tutto quello che ha passato nella scorsa stagione ma è anche incredibilmente in difficoltà perché non riesce a trovare il suo posto, perché è abituata ad essere qualcun altro ed è stata addestrata per fare qualcosa di completamente diverso.

Perché è passata alla CIA, dopo tutto quello che è successo all’FBI?
Perché da sempre vuole aiutare il prossimo. Crede nel proteggere il suo paese e la CIA, come forza dell’ordine, è il posto migliore dove può farlo.

Parlando di forze dell’ordine, Quantico affronta temi, come la difesa nazionale e il terrorismo, che oggi sono sicuramente i più discussi. Come saranno affrontati nella seconda stagione?
Sfortunatamente, per me il terrorismo è stata una realtà per moltissimi anni. È qualcosa a cui ci stiamo più o meno abituando perché ne sentiamo parlare tutti i giorni. Sfortunatamente, è la realtà del mondo di oggi, ma non è quello che vogliamo rappresentare in Quantico. La serie, in realtà, vuole mostrare cosa succede alla gente quando atti senza senso accadono nel mondo, come le persone reagiscono a tutto questo. Riguarda le reazioni umane e i rapporti umani più che gli atti terroristici. In Quantico, visto che trattiamo di forze dell’ordine e queste affrontano il terrorismo, sarà ovviamente presente questo tema ma non ne rappresenta l’essenza e la serie non è nata con questo scopo.

Parliamo della vita amorosa di Alex, lei e Ryan sono in una relazione. Dimmi di più.
Sì, sono in una relazione, quindi la ship Ralex è tornata! Per la prima volta nelle loro vite, stanno bene e sono felici. Almeno, è come inizia la seconda stagione. Tutti sanno di loro, la loro relazione è pubblica e non ci sono segreti tra di loro.

Hai anche accennato al fatto che sei abituata a fare film. Com’è cambiata la tua vita da quando hai iniziato una serie tv americana?
Sicuramente, sono molto più in America che a casa mia. Penso sia l’unico grande cambiamento. E le persone che non mi conoscevano, ora sanno chi sono. Quello che mi affascina maggiormente è come le persone, per strada, mi vengono a dire, “Abbiamo appena visto il tuo film indiano su Netflix,” penso sia uno scambio culturale meraviglioso. L’intrattenimento sta diventando globale e sono felice di esserne la causa.

Quanta pressione ti senti addosso perché la seconda stagione continui ad avere gli ascolti stellari della prima?
Non mi sento sotto pressione, perché so che questa è una serie grandiosa. La gente di tutto il mondo la sta scoprendo e siamo estremamente fortunati che tutti la amino. Quest’anno, poi, sarà una serie fantastica e i fan saranno contentissimi di quello che vedranno. Quindi non sono nervosa per quello, sono sicuramente curiosa delle reazioni della gente per quanto riguarda Alex. Non sono abituata alla televisione quindi non ho mai avuto rapporti con un pubblico del genere.

Hai seguito le reazioni dei critici riguardo alla prima stagione?
Mi ricorderesti cosa hanno detto? Non ascolto le critiche di solito.

In pratica, dicevano che la storia era troppo confusa. Cosa ne pensi?
Sono una persona pratica e razionale, che si basa sui numeri. Quindi quando guardo i numeri e quante persone guardano la serie (anche le repliche e su internet) e il numero delle persone nel mondo che guardano la serie, non so di cosa stanno parlando i critici, perché le persone stanno ancora guardando Quantico. Se la storia non si capisse o fosse confusa, perderemmo del pubblico e non è successo. Sono pratica nel dire, “Sì, a volte, la storia può confondere ma magari è ciò che piace alla gente”. I telefilm, solitamente mettono ogni cosa nero su bianco e quello che mi piace della serie è che parliamo di cose vere…è una serie giovane, divertente che deliberatamente confonde perché vogliamo che il pubblico stia attento e ci segua. È una serie intelligente che non è ovvia. Se volete tutto facile, Quantico non fa per voi.

Quantico ritorna il 25 Settembre alle 22 su ABC America.

Fonte

Kingarthurswife
Laureata in Lingue per le Relazioni Internazionali, sta per iniziare la magistrale in Traduzione. Il suo sogno sarebbe tradurre per l’editoria o per il cinema, ma anche lavorare per l’UNESCO non le farebbe schifo. Intanto è amministratrice di un blog letterario bookishbrains in cui, con un gruppo di amiche, recensisce libri e scrive articoli. Il tempo che non passa a leggere, lo usa per guardare una moltitudine indecente di serie tv. Ha un’adorazione per i supereroi (e i super cattivi) quindi le sue serie preferite sono sicuramente Arrow, The Flash, LOT, Supergirl e Agents of Shield. La intrigano da morire i polizieschi e legal dramas come Castle e Suits e non disdegna le serie storiche. Sherlock è la sua passione e Outlander la sua droga. Pensa che la vita dovrebbe essere tutta un musical e ancora rimpiange la dipartita di quella genialata che era Galavant. Spoiler-addicted, un giorno sogna di andare al Comic Con di San Diego (e ci riuscirà!!!).

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,429FollowersFollow

Ultimi Articoli