Pretty Little Liars | Recensione 3×05 – That Girl is Poison

Nel giorno in cui Pretty Little Liars si trasferisce ad Ascott (mamma mia che schifo la fiera del cappello aka il party di Jenna), si consuma la puntata più pallosa della storia delle bugiardelle. Sono seriamente in difficoltà a fare una recensione di questo episodio , che in confronto un lungometraggio di me stessa che fisso nel vuoto è più interessante. Pure i commenti ai vestiti delle ragazze, non possono sopperire alla trama inesistente di questo episodio. Durante i 40 minuti di puntata ho avuto tempo di fare tutti quei lavori domestici che di solito tralascio per mancanza di tempo: Ho pulito le fughe delle piastrelle con gli stuzzicadenti, lucidato l’argenteria, messo in ordine alfabetico i dvd, ho pure avuto il tempo di smontare mezza lavatrice per poter pulire il filtro (ho scoperto un mondo praticamente). Insomma, mio marito ringrazia gli sceneggiatori perché ora ha una casa che splende! Veniamo al riassunto della puntata: Hanna in depressione post Break-up vagabonda per la città in tuta, e tutti sembrano essere sconvolti da questa cosa, mentre io penso che se si vestisse sempre così sarebbe meglio. Sua madre accalappia un quarantenne durante il volontariato. Emily decide di dire addio all’alcool e al suo posto la sua ex-amica-collega abbraccia la politica del BeviCheTiPassa, e grazie a questa sconosciuta scopriamo che nella fiaschetta di Emily c’era del sonnifero. Aria come il solito cazzeggia in giro con Ezra, il quale praticamente è il suo zerbino personale… questa coppia mi ricorda molto Katia ed Ascanio, di un Grande Fratello di millemila anni fa. Lasciando perdere le reminiscenze personali , la ragazza riesce ad entrare in possesso dell’attrezzatura di Lucas e scopre che è stato probabilmente lui ha mettere il sonnifero nella fiaschetta di Em (Visto l’effetto che ha fatto ad Em e a quell’altra, sicuramente il ragazzo avrà un futuro come Barman) A. manda in coma la madre di Garrett, in modo da far ottenere al ragazzo una visita in ospedale. Grazie a questo espediente, il galeotto riesce a lasciare un messaggio per l’A-Team (o almeno così ci fanno credere) , in cui c’è il nome di una certa April e che viene intercettato dalla Signora in Giallo Aka Spencer. La quale non combina un cavolo con il suo ragazzo manco quando è sola in casa… Ho avuto seriamente pena per Toby, cercava in ogni modo di entrarle nelle mutande e ogni suo tentativo andava a vuoto, ho deciso che d’ora in poi Toby verrà rinominato Mr. BlueBalls, visto che probabilmente pure i miei dopo anni di matrimonio fanno più sesso di questo ragazzo! Veniamo alla parte clou dell’episodio con la supermegafesta organizzata da Jenna, accessorio indispensabile è il cappello fottuto alle cugine del principe William (le figlie della Fergusson insomma) . In quest’orda di cappelli osceni si consumano i vari intrecci inutili dell’episodio, Ezra e Aria, Emily e quell’altra, Il cugino di Maya e Jenna. Sul finale dell’episodio l’unica cosa interessante, A. rovista in una borsa che presumo sia di Maya e tira fuori robe a caso… un emblema dell’episodio insomma… scene a casaccio con dialoghi a caso.
Puntata noiosissima, dopo un paio di puntate buone, si ritorna sullo standard delle ultime della scorsa stagione… due palle praticamente! Pure le costumiste sono state noiose questa puntata e non mi hanno dato materiale valido per gli insulti (a parte quegli anelli che indossa Aria, che sembrano i tirapugni che usavano gli Hooligans). Visto che ho finito le considerazioni personali vado con le solite rubriche post recensione.

A of the week:
Io non ce la posso fare… Ezra è sempre sospetto, fa di quelle facce assurde quando parla con Aria… è lui A. oppure l’attore ha problemi con Lucy Hale.

Richieste per la prossima puntata (Questa settimana voglio fare la noiosa pure io e applico il copia-incolla):
1. Voglio vedere Wren nudo possibilmente ogni episodio (continuerò la mia crociata fino alla morte)
2. Voglio Jason ed Aria assieme, Ezra è insipido ed una love story porta sicuramente più ABS da vedere
3. Vorrei finalmente che Melissa venga scoperta o almeno non più protetta dalla famiglia in quel modo.. la devono bastonare e voglio vederla crollare e disperarsi
4. Voglio Ella con un ragazzo della confraternita xD
5. Lascio per ultimo il punto più importante…. Voglio un episodio che coinvolga e faccia procedere la storia.

Finiamo la recensione con il consueto collegamento alla redazione di “Chi l’ha visto?”
Missing Person: LA TRAMA! (Melissa e gli addominali di Jason)

A voi è arrivato l’invito alla festa di Jenna? Ha invitato cani e porci e non ha invitato me ‘sta Bitch.. –G.

3 comments
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.