Pilot Addicted | Salem

Eccoci ancora una volta a “lavorare per voi”! Questo nuovo appuntamento con Pilot Addicted ci porta direttamente nel mondo delle streghe con Salem, vediamo quali sono le idee dello staff in merito.

salem

Salem”, prima serie originale del canale WGN America, è un horror/drama storico ispirato ai celebri processi alle streghe dell’omonima cittadina del Massachusetts. Tramite atmosfere dark racconta di come le streghe Mary e Tituba, servitrici del Maligno, cerchino di abbattere i loro nemici (i puritani) senza pietà per conquistare la cittadina: ad intralciarle nel loro intento, il ritorno del grande amore di Mary, John Alden. In “Salem” l’horror e la voglia di stupire ed impressionare lo spettatore si uniscono alla volontà di effettuare una buona ricostruzione storica e di mettere in scena la classica storia d’amore tormentata: di certo non è un pilot eccellente, ma è godibile, ha attori bravi ed in parte e si fa notare per alcune trovate ad effetto (vedi la faccenda del rospo e il rito semi-orgiastico nei boschi).
Clizia

Che dire di Salem? Innanzitutto partiamo con un piccolo accenno alla trama. Come credo sia abbastanza chiaro dal titolo dello show, la storia è incentrata sulla Salem del periodo della caccia alle streghe, storia che ovviamente ci viene mostrata con delle variazioni necessarie a rendere il tutto più interessante, misterioso e inquietante. Mary e John Alden si amano, ma lui parte per la guerra e viene creduto morto. Quando ritorna dopo 7 anni, le cose sono molto cambiate: Mary si è sposata con l’uomo più ricco e puritano della comunità, nella quale stanno per iniziare i processi per annientare le streghe e di conseguenza il male che si annida nella foresta e nel villaggio. Ovviamente Mary ha un enorme segreto da nascondere, come un po’ tutti gli abitanti di Salem. Il tutto condito da sangue, sesso, nudità, uomini barbuti e capelluti a destra e a manca, streghe e sette – obviously – e un livello abbastanza alto di scene inquietanti. Il cast tra i cui membri ricordiamo Janet Montgomery (Mary), Shane West (John Alden), fresco dal finale di serie di Nikita insieme al di-nuovo-compagno-di-set Xander Berkeley (Magistrato Hale), Seth Gabel (Cotton Mather), che potete ricordare in Fringe, e Ashley Madekwe (Tituba), ex di Revenge, se la cava bene nel corso dell’episodio, che nel complesso mi ha fatto una buona impressione; nonostante ciò, non posso dire che mi abbia totalmente catturata, ma in questo caso si tratta di un’opinione estremamente personale, in quanto il genere non mi appassiona molto, a meno che non sia di una certa qualità. In conclusione, sicuramente guarderò il prossimo episodio, visto che il pilot sembra promettere bene per gli episodi futuri, e vi consiglio di dargli un’occhiata, sono abbastanza sicura che molti ne rimarranno più che soddisfatti.
Bornwithoutamask

Uno dei pilot più attesi di questo 2014, non ha sicuramente deluso le aspettative. Anzi: visti gli andazzi di questi ultimi anni, dove parlare di streghe era un po’ appannaggio di tutti, era lecito aspettarsi luoghi comuni ed effetti visti e rivisti. E invece no. Salem si è dimostrato accattivante, crudo al punto giusto e storicamente abbastanza fedele. Tutti sanno per cosa rimase famosa nella storia la città di Salem: il processo alle streghe alla fine del ‘600 e la nostra storia ci introduce proprio a quel momento storico. Abbiamo la nostra bella Salem, preda dei puritani, i quali controllano qualsiasi comportamento sociale con la scusa della devozione religiosa. Abbiamo anche la nostra storia d’amore portante: John Alden (il sempre amato Shane West) e la bella Mary, timorata di Dio ma molto innamorata di lui. Abbiamo la nostra guerra contro gli indiani. E abbiamo il nostro Governatore sotto forma di predicatore religioso, il ricco e potente Sig. Sibley. Mary e John però si devono separare praticamente subito a causa della guerra e la ragazza si troverà a dover mantenere un segreto alquanto ingombrante che la inizia proprio al mondo della magia. Passano 7 anni e John torna dalla guerra: torna e ritrova la sua città ancor più preda della febbre della caccia alle streghe. Tutti ne parlano, e il sospetto si sposta facilmente su chiunque. Mary intanto ha sposato l’ex governatore, il Sig. Sibley, il quale essendo incapace di intendere e volere, praticamente è diventato il suo fantoccio. In città intanto, il discusso reverendo Mather dichiara che la guerra alle streghe è iniziata: la definisce caccia e con i suoi sermoni trascina la città nell’odio viscerale. John all’inizio cerca di rimanere indifferente a questa follia, ma dopo aver assistito ad un rito particolarmente “pittoresco”, si convince che qualcosa deve essere fatto, e tacitamente approva la caccia. Il piano delle streghe in realtà è molto semplice: la caccia non sarà altro che una guerra tra puritani che si accuseranno tra loro fin quando tutti saranno morti, e alle streghe non resterà altro che prendere possesso di Salem.
I punti interessanti di questa storia sono stati diversi. Il primo: la figura di Satana al quale le streghe fanno riferimento come fonte del loro potere. Il demonio qui appare collegato con gli animali piccoli come topi o rospi che devono essere nutriti dalle streghe per prosperare. Poi tutti i personaggi sono un chiaro scuro di altri stereotipi forse già visti, ma non banali. Niente eroi senza macchia, ma personalità verticali. Come il governatore Mather che predica la purezza di Salem ma lo troviamo poi in situazioni compromettenti. Ancora, la famiglia Hale, il cui patriarca si trova agli ordini delle streghe, mentre la giovane figlia ribelle cerca di darsi da fare per attirare l’attenzione di qualcuno (e sicuramente quella di Mary non le è sfuggita). Infine, ma non per importanza, ci sono immagini visive tipicamente horror ben miscelate nella storia che sono sufficientemente disturbanti ma non meno affascinanti.
I punti deboli sono pochi (per ora) ma c’è qualcosa che non mi ha convinto: ho trovato forse un po’ banali le ragioni che hanno portato la protagonista ad abbracciare il male: questo piccolo accenno al femminismo (il non poter essere libere di agire), mi ha disturbato leggermente. Avrei preferito una sana voglia di potere assoluto.
Damonmary

Sono perplessa. Ammetto di non essermi informata più di tanto su questa serie perché altrimenti avrei corso il rischio di non guardarla se avessi saputo di tutti gli orrori che c’erano dentro ahahah. Sono una abbastanza suscettibile sull’argomento quindi diciamo che non ho digerito bene alcune scene. Dicevo, non essendomi informata questo commento potrebbe essere del tutto campato per aria, quindi correggetemi se sbaglio (e spero sia così). Seppur trovando la storia mooolto interessante (sono una di quelle che ama farsi paura da sola lol) ci sono certe cose in Salem che non mi convincono, ad esempio Shane West. Non mi convince fino infondo, ancora non so perché… L’ho trovato un po’ insipido. Mi piace tantissimo invece Janet Montgomery, in alcune scene aveva quello sguardo creepy che mi fa venire i brividi! Anche se mi piace molto questo periodo storico non ho mai osato informarmi più di tanto perché ancora ci tengo a dormire la notte quindi non so dire se le streghe fossero esattamente così e se facessero quelle cose, ma onestamente non mi ha troppo convinto tutta la faccenda. Cioè ci sta l’esorcismo, la cosiddetta magia nera e altro, ma il resto mi sembra un po’ troppo sopra le righe. Quello che non so è se la serie è nata proprio così, ovvero senza avere il pretesto di restare fedele alla storia o comunque alle dicerie storiche, perché in quel caso storcerei ancora di più il naso. Tutto sommato come pilota mi ha abbastanza intrigato, anche se ci sono stati momenti in cui la tentazione di mettermi lo smalto era forte, ho resistito. Un mio difetto è probabilmente quello di fantasticare una volta visto il promo di una serie e di crearmi una storia da me, che puntualmente non è mai quella reale del telefilm e quindi ci rimango sempre un po’ male. In questo caso non credo si trattasse di aspettativa data dalla pubblicità fatta o dalle cose lette in giro, ma proprio dall’idea che mi ero fatta una volta visto il promo. Spero che con il passare degli episodi la trama si infittisca e si faccia più interessante. Da un lato mi piace sapere già chi sono ‘i cattivi’, ma dall’altra mi sarebbe piaciuto se avessero tenuto il mistero per qualche puntata, vedremo come se la caveranno i nostri eroi! Nel cast anche Ashley Madekwe che io conoscevo da Revenge, diciamo che per quel poco che ho visto mi è piaciucchiata e trovo il suo personaggio interessante. Dopo attente ricerche ho scoperto che il leader della caccia alle streghe è interpretato dal Conte Vertigo di Arrow, ed il suo è uno dei personaggi che più mi inquietano, saranno gli occhi spiritati? Bah, per ora lo promuovo, in attesa di nuove puntate!
Xsunsetbeauty

E voi avete visto Salem? Cosa ne pensate? Suvvia, non siate timidi e fatecelo sapere nei commenti!

Related Articles

2 COMMENTS

  1. Io non lo volevo nemmeno vedere, poi ho letto nel cast il nome di Iddo Goldberg e non ho resistito. Questi attori inglesi mi porteranno alla rovina.
    Pilot da 6 e mezzo, una chance gliela si dà.

  2. Non sono sicura che l’episodio mi sia piaciuto forse perchè questo genere di telefilm non è particolarmente nella mie corde. Una cosa è certa, non hanno paura di mostrare scene piuttosto schifosette come quella del rospo ingurgitato o di lei che lo nutre dalla coscia. Guarderò la seconda puntata per vedere se il telefilm può interessarmi ma per adesso non ci metterei la mani sul fuoco 🙂

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,428FollowersFollow

Ultimi Articoli