Pilot Addicted | Marry Me

Questa sera abbiamo deciso di parlarvi del pilot di una nuova comedy di NBC dal titolo Marry Me, correte a leggere cosa ne pensa il nostro staff!
640_Marry_Me_Review
Tra le nuove comedy di questa stagione, Marry Me – insieme a A to Z – era quella che attendevo di più. Il cast mi piaceva (Ken Marino e Casey Wilson) e il promo mi aveva fatto una buona impressione, e devo dire che il pilot non ha deluso le mie aspettative. I due personaggi principali a mio parere funzionano molto bene, l’accoppiata Marino/Wilson ha delle ottime potenzialità che attendono solo di essere sfruttate al meglio. La serie dovrebbe mostrare quanto non sia semplice essere ufficialmente fidanzati, e il pilot ruota intorno ai vari fallimenti da parte di entrambi nel fare la proposta di matrimonio. I circa 20 minuti di episodio trascorrono piacevolmente e senza annoiare, anzi, qualche risatina mi è scappata, esattamente come speravo. Ovviamente è ancora presto per giudicare, ma mi sento di consigliarlo a tutti coloro che amano le comedy, perché credo possa rivelarsi un prodotto più che valido, e/o a cui piacciono show che trattano la vita di coppia e il matrimonio in maniera leggera e simpatica. E lo consiglio ovviamente ai fan rimasti orfani di Happy Endings: entrambi hanno in comune l’attrice Casey Wilson e il creatore, David Caspe (vero marito dell’attrice).
-Bornwithoutamask

Annie e Jake sono una strana coppia. Strana davvero. Questo mi piace sul serio anche se non mi sono innamorata di loro a prima vista, come spesso, invece, mi accade. Forse, perché li vediamo in questo primo episodio solo in situazioni davvero imbarazzanti in cui nessuno dà il meglio di sé. Sulla loro vita e le loro professioni non scopriamo poi tanto nel pilot che è incentrato, invece, sulla proposta di matrimonio, che a quanto pare Annie stava aspettando da tanto. I protagonisti mi sono sembrati ben delineati, cominciamo già a capire come funzionano le loro menti , senza cadere eccessivamente nel banale. I flashback sul passato della coppia sono stati carini e teneri. Le parti, poi, in cui si danno corda a vicenda le ho adorate così come il fatto che abbiano un modo tutto loro di comunicare. Vi dico, inoltre, che quello che ho apprezzato è stata la comicità fisica e non solo verbale (di discorsi brillanti non ne ho sentiti) e che la serie mi sembra incentrata su un approccio del tipo “piove sempre sul bagnato” cosa che fa sempre ridere. Carina, senza pretese.
-Celia

Già prima di affrontare la visione di questo pilot, dando un’occhiata alla mia scaletta settimanale (non solo telefilmica) mi sono detta che, a meno che non mi avesse strabiliata, probabilmente non avrei proseguito la visione. Purtroppo per quanto mi riguarda è stato proprio così: il pilot presenta trovate divertenti ma quasi tutte erano state anticipate dal trailer, quindi anche le gag migliori non hanno avuto un grosso effetto sorpresa nel contesto. Probabilmente però, approcciandosi alla visione senza sapere esattamente cosa si andrà a vedere, si potrebbe rimanere piacevolmente colpiti, quindi non approfondirò le scene in questione qui nel caso stiate pensando di vedere questo episodio “alla cieca”. Non metto in dubbio che il proseguo di Marry Me possa rivelarsi in generale una visione divertente e poco impegnativa, ma per quanto mi riguarda non credo sarà un appuntamento settimanale, anche perché al termine di questi venti minuti mi sono detta: “Ok, e quindi?”. Come episodio sembra raccontare una storia a sé, fresca, leggera e con quell’appena accennato retrogusto romantico, ma che comunque pone premesse che personalmente ho trovato piuttosto deboli per il seguito: per quanto mi riguarda la storia potrebbe anche concludersi qui, al momento non sento il bisogno di sapere come saranno i giorni che separano la fatidica domanda dal fatidico giorno, anche perché la mamma di Jake ci dà già un’idea col suo commento ironico finale. Effettivamente se solo per la proposta ci sono state difficoltà figuriamoci per il resto. Lo show mi sembra, in definitiva, poggiare su basi che non so quanto potrebbero portarla lontano, mi spiace fare il gufo della situazione ma nel complesso come prodotto, anche calcolando il destino di alcuni suoi predecessori sulla stessa rete, mi sorprenderei se riuscisse a guadagnare una seconda stagione. Per quanto riguarda i personaggi, infine, la coppia di protagonisti funziona abbastanza, mi è piaciuto molto Ken Marino e ho trovato abbastanza irritante Casey Wilson (sto ancora cercando di capire se fosse per via del personaggio o dipendesse proprio dall’attrice), ma sembrano due caratteri ben equilibrati, mentre i personaggi di contorno sono stati per ora solo abbozzati rapidamente quindi non mi sento di giudicare. Detto tutto questo, come anticipato, personalmente non credo che continuerò la visione settimanalmente, ma il concept non è male quindi potrebbe interessare chi ha piacere di farsi intrattenere senza troppe pretese e anch’io non escludo di dedicargli del tempo (molto) più in là se mi sentirò nel mood.
-Ale

Voi l’avete visto questo primo episodio? Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,320FollowersFollow

Ultimi Articoli