Person of Interest | Recensione 2×18 – All in

580524_570321223000224_850961696_n

La “person of interest” di questa settimana è Lou Mitchell, orologiaio in pensione, con il vizio del gioco d’azzardo. Come in passato, ancora una volta è proprio il gioco a metterlo nei guai: costretto, insieme ad altre persone, a riciclare denaro sporco, finisce per rubarne una parte, rendendo il proprietario del casinò dove gioca, non particolarmente contento.

Bel personaggio quello di Lou, affine ad Harold, e caso interessante, apprezzabile sia per gli spunti comici, che per quelli di riflessione offerti. Come accade spesso in Person of Interest, si passa in pochi secondi dalle risate alle lacrime: un minuto prima Leon si fa la pedicure, un minuto dopo Finch parla della sua Grace e dell’impossibilità di stare con lei. Davvero emozionante quest’ultima scena, con Reese che cerca in qualche modo di tirare su il morale dell’amico, ben consapevole di come ci si sente a perdere la donna che si ama.

tumblr_mjr1i4d6BG1qicm5fo2_500

tumblr_mjr1i4d6BG1qicm5fo1_500

A proposito di Leon, è sempre piacevole vederlo coinvolto e, dopo Fusco, è sicuramente il personaggio più divertente. Il suo «Finchy!» è stato sicuramente una delle cose migliori di questa seconda stagione.

tumblr_mjomdyBPBp1qmgpdwo3_250

tumblr_mjomdyBPBp1qmgpdwo2_250Avremmo potuto commentare «episodio riempitivo», se non fosse stato per l’HR, che, di fatto, l’ha reso molto più interessante.

Dopo qualche puntata, ritroviamo, infatti, Quinn (per chi non l’avesse capito bene la prima volta che l’abbiamo visto, è il capo del personale del sindaco di New York) e l’agente Simons, che provano ad allearsi con la mafia russa (contro Elias?). Non fanno i conti però con Carter, che riesce a smascherare le false accuse contro il detective Symanzki – o come si chiama(va) lui – testimone chiave contro i russi. Ma l’HR, lo sappiamo, se la passa veramente male, e nel finale d’episodio, compie un gesto, che personalmente, ho trovato un po’ disperato: uccide Symanzki e lo fa in maniera piuttosto grossolana – per essere l’HR. Cosa succederà ora?

Quella dell’HR, lo ammetto, non è una delle (tante, troppe) trame che preferisco, soprattutto perché sono gli unici che possono fare fuori Fusco. Dopo un’assenza duratura, ahinoi un bel po’ di puntate, si rivede il nostro amato Lionel, che ci regala, come sempre, la battuta migliore dell’episodio.

tumblr_mjpxs3CsPf1qgwaixo1_500

tumblr_mjpxs3CsPf1qgwaixo2_500

A me questa passività/latitanza/non utilizzo, fate voi, di Fusco non piace nemmeno un po’. Insomma, aridatecelo e soprattutto, salvatelo dall’HR. #freeFusco

Come preannunciato già nella recensione dello scorso episodio, Person of Interest va in pausa per qualche settimana.

Mancano solo sei episodi alla fine, tutto è possibile e non abbiamo la minima idea di che direzione prenderà la serie. HR, Elias, Root, Governo, il possibile attacco alla Mascìn: chi sarà il protagonista? Citando questo diciottesimo episodio, voi su chi puntereste?

6 comments
  1. C’è stato un piccolo rallentamento, in queste ultime settimane.. ma per PoI significa comunque andare a ritmi molto elevati, con tante informazioni a raffica.
    Questa puntata è stata molto “sentimentale” (la storia di Lou e della sua scomparsa moglie, il povero Finchy, il rapporto sbilanciato – soprattutto sul fronte fiducia – di Carter…), ma altrettanto godibile.
    Fusco e Leon i personaggi più simpatici, che alleviano un po’ l’oscurità delle varie trame e sottotrame (dal Governo all’Hr e al capo dello staff del sindaco di New York.. tutti hanno segreti e macchinano nell’ombra).
    Ma la mascìn in questa puntata è tornata alla normalità? Nessun accenno al mal-funzionamento?

  2. speriamo stiano rallentando per poi prendere la rincorsa per il finale di stagione…
    per quanto riguarda la Mascìn c’ho fatto caso anche io, nessuna schermata blu stavolta o sbaglio?
    quindi quelle della settimana scorsa erano dovute alla tempesta e non al possibile attacco…

  3. Meno schermate blu, forse una sola. Carina la puntata, ma nulla di più. Alcune scene però molto belle, tra cui la scena iniziale di Tao e il suo “Finchy”. Anche la battuta di Fusco (torna presto) e la sena in cui Reese pesta i tre tizi (all’inizio si vede già uno che si tiene il ginocchio 😀 ). Per le trame future, secondo me sta per tornare Elias. E magari si alleerà proprio con John per fermare l’HR.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.