Pagelle Ignoranti | Week #14

Buona domenica e bentornati al nostro appuntamento settimanale con le pagelle ignoranti. Questa settimana ci sono diversi personaggi che si sono contraddistinti nel bene o nel male, quindi direi di passare immediatamente al sodo. In giuria con me ci sono Gio.spike, The Lady and the Band, Aniel, Celia, Rowhick, ChelseaH e Bravissima6. Pronti? Via!

pagelle ignoranti

Carl Gallagher (Shameless): Il “piccolo” criminale ha una ‘wake up call’ grazie all’omicidio a sangue freddo commesso dal suo compare del Riformatorio. In fondo è bastato un cranio sfracassato a farlo tornare quasi in sé. Come tutti i film sulla mafia insegnano, dopo aver visto Fiona (come la vediamo noi da 6 stagioni) in lacrime, decide di disotterrare la sua fortuna milionaria, raccimolata grazie alla vendita delle armi e salva la sua casa di infanzia. Certo che spendere tutti quei soldi illegali per una topaia mi fa ricredere per un momento sulla sua sanità mentale. #SalvateLaTopaiaGallagher
VOTO: 8

money

Caitlin Snow (The Flash): Porta più sfiga di Marco Masini che fa un concerto di venerdì 17 con un palco pieno di gatti neri che rompono specchi. Se sulla Terra 2 il suo nickname è Killer Frost, quella nostrana dovrebbe chiamarsi Vedova Nera. Con un solo bacio stecchisce Jay, facendogli fare la stessa fine di Ronnie. Con un solo bacio. Speriamo che si metta a darla via come le 2000, altrimenti… povero pianeta!! #Ki(ss)ller
VOTO: 4

dio

Lucifero (Supernatural): Da quando è scappato dalla gabbia per trasferirsi all’interno dell’angelo più disfunzionale mai creato dal Grande Boss, Lucifero ha passato il suo tempo a 1)dimostrare di non essere in grado di sconfiggere Amara; 2)dimostrare di non essere in grado di dare ordini ai propri servitori; 3)dimostrare che essere un arcangelo non necessariamente significa avere tutti i neuroni al posto giusto. Insomma, un piano di fuga alla Michael Scofield che non ha portato a grandi risultati, se non di iniziare il Diavolo alle ultime novità in tema “giochi e applicazioni” sull’Apple Store. Pecca anche nell’unica regola da seguire per un supercattivo: piuttosto che uccidere subito i Winchester, si lascia andare ad un monologo su quanto detesti i fratelli. Molto bravo, Satana. Molto bravo. #LuciferoTiHaInviatoUnaRichiestaACandyCrush
VOTO: 3

sorry

Maddie Graham (Recovery Road): Dal primo episodio continua a dire e ripetere di non essere un’alcolista e una tossicodipendente, eppure ha difficoltà a ricordarsi se è ancora vergine o meno e versa lacrime con la facilità con cui perde un rubinetto rotto! Muove i suoi ricci a destra e a manca, flirtando con chiunque e ricordandosi, solo quando ha avuto di nuovo il suo smartphone, di avere ancora un ragazzo. Forse è stata troppo impegnata a fare la misteriosa/affascinante con Wess. Non sa neanche lei se vuole essere aiutata o meno, e definisce gli amici che pensando solo a farla sballare, gli amici della vita. Fossi in lei, mi farei alcune domande.L’esempio vivente di come una persona possa essere più incasinata da sobria che da ubriaca. #SobriMaSballati
VOTO: 3

no

Detective Linda Tanner (Pretty Little Liars): Non ho mai capito se sia la detective più intelligente del mondo o la più stupida, visto che a volte vede lontano mille chilometri e altre non capisce quello che le sta accadendo sotto agli occhi. Sempre inquietante e con la spiccata tendenza a materializzarsi dal nulla al momento meno opportuno, si improvvisa a volte giustiziera senza macchia né paura mentre altre si crede uscita direttamente da Pinocchio e indossa i panni del grillo parlante. Sempre pronta a puntare il dito contro le quattro (più una) bugiardelle di Rosewood, che pur non essendo fatte di legno hanno il naso che ormai non solo ha attraversato l’oceano, ma ha anche circumnavigato il globo qualcosa come infinity times infinity, stavolta si merita una statua per aver detto ad alta voce la sacrosanta verità: COME SIAMO STATI BENE A ROSEWOOD, con un tasso di criminalità pari allo zero per cento, NEI CINQUE ANNI IN CUI VOI SIETE STATE FUORI DAI PIEDI. Cara Tanner, io le chiuderei tutte e quattro (più una) in un carcere di massima sicurezza e butterei via la chiave (del carcere, giusto per andare sul sicuro). #lavocedelpopolo
VOTO: 10 e lode

applauso

Jay Garrick (The Flash): Dopo essersi dopato al punto di aver sabotato la propria salute, aver mentito sul perché abbia perso la supervelocità, si fa un pisolino talmente profondo da non accorgersi che un meta-human sta distruggendo gli StaLabs a colpi di terremoto ed infine ha l’estrema furbizia di voltare le spalle ad un vortice spazio-temporale dal quale due secondi prima sono usciti gridando “Chiudilo” i suoi compagni. #hadimenticatodidoparsiilcervello
VOTO: 3 Non c’è niente di peggio delle aspettative disattese.

wrong

Clary Fray (Shadowhunters): Mi sembra di sparare sulla Croce Rossa, ma sei episodi e questa ragazza non fa che peggiorare. Lei respira e io mi irrito, cammina e spero che le si spezzino le gambe, parla e vorrei spararmi un colpo in testa, urla e mi si incrinano i vetri a casa. Continuando a non sapere nulla di niente non perde occasione di dare ordini a destra e a manca e a comportarsi come se tutto le fosse dovuto, e gli altri invece di metterle una museruola le danno pure ascolto. Bah, dov’è Joffrey quando ce n’è bisogno non si sa. #DeviMorireMale
VOTO: 1

uff

Wes Gibbins (How To Get Away With Murder): Il wannabe lawyer si aggira per la città con gli occhi spiritati e l’aria sconvolta, tanto che al confronto la protagonista de “L’esorcista” sembra una principessa Disney. Si reca in ospedale alla ricerca spasmodica di sonniferi e in un eccesso di acume, millanta alla dottoressa l’ipotesi del suicidio. Questo gli costa 48h di internamento, durante le quali scopriamo che il ricordo di un nome lo ha sconvolto più del fatto di aver ucciso un uomo. Se fosse in mio potere gli inibirei l’accesso alla professione forense e lo manderei a pulire i cessi dei magistrati! #imbarazzante
VOTO: 3

see you

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.