Outlander – Recensione 5×06: Roger alla riscossa

Outlander

Questo nuovo episodio è stato più interessante del precedente e ha visto i personaggi generalmente più in character, pertanto la recensione di questa 5×06 di “Outlander” avrà sicuramente un tono più soddisfatto della scorsa.

“Outlander” Recensione 5×06: diversi aspetti della vita del ‘700 a confronto

Una delle cose più apprezzabili di questa puntata è stato vedere il confronto tra diversi aspetti, le diverse facce che poteva presentare la vita nel XVIII Secolo. Da una parte abbiamo dunque visto il ricevimento elegante dell’alta società, mentre dall’altra la dura vita di campagna in cui si doveva far fronte a eventi naturali senza i mezzi disponibili oggi giorno.
Il tutto è stato realizzato apportando dei cambiamenti rispetto ai romanzi (per esempio la questione delle cavallette), ma ciononostante il continuo passaggio tra le due situazioni è stato interessante e ha messo bene in risalto la durezza della vita a quell’epoca. Una cosa che spesso lo show ha fatto con successo.
La scenografia del matrimonio di Jocasta è stata davvero bella da vedere.

“Outlander” Recensione 5×06: la storia di Jocasta e il riscatto di Roger

Finalmente è stata rivelata la storia di Jocasta, una donna che ha sofferto davvero moltissimo nella sua vita. I cambiamenti di cui più volte si è parlato non hanno minimamente inficiato sul risultato finale, per così dire: il racconto è stato ben realizzato e in particolare il momento tra Jocasta e Murtagh è stato molto toccante.

Dall’altra parte abbiamo visto Roger riuscire finalmente a riscattarsi agli occhi degli uomini “del clan Fraser” e di certo si riscatterà anche a quelli di Jamie quando lui e Claire torneranno a Fraser Ridge. Lettori e spettatori sanno che Roger è un uomo intelligente che merita fiducia, ma Jamie e i loro uomini sembravano convinti del contrario. Con questa scelta, gli autori hanno dato finalmente a Roger il momento per brillare e dimostrare il suo valore.

https://iamthebricklayer.tumblr.com/post/613423613304094720

“Outlander” Recensione 5×06: l’unisco aspetto non del tutto convincente

Parliamo di Jamie e Claire e del sesso sfrenato nella stalla. Ora, loro sono coppia rodata, liberissima, dunque, di fare quello che più aggrada, ma il tutto poteva forse essere costruito un pochino meglio. In particolare non si poteva aggiungere alla frase “Ma sei pur sempre una donna” (che suona maschilista persino in bocca a Jamie, uomo del XVIII Secolo, visto che lui è fuori dal comune anche per quanto riguarda questo aspetto) una cosa del genere: “E devi ricordare che questo tempo non è come quello da cui provieni”? Una tale aggiunta avrebbe posto in tutt’altra luce anche la parte precedente.

Nonostante questo, gli sguardi intercorsi tra i due sono stati bellissimi.

“Outlander” Recensione 5×06: Top 3

1. Il flashback su Jocasta e i suoi momenti con Murtagh. Come si diceva, finalmente abbiamo visto, almeno in parte, la sua storia. Il momento in cui Jocasta ha raccontato cos’era successo alla fuga da Culloden (e alle altre figlie) è stato davvero ben realizzato.
2. La riuscita del piano di Roger. Era ora che Roger avesse un momento di gloria!
3. Il finale. Sorpresa! (Di certo non felice, ma dà movimento alla trama.)

 

Anche per la recensione della 5×06 di “Outlander” è tutto, vi lascio con il promo della prossima puntata, che si preannuncia avvincente.

Ricordatevi di passare in queste meravigliose pagine per news, aggiornamenti e spoiler settimanali sugli episodi, news sui nostri attori e personaggi preferiti e sul mondo british!

An Anglophile Girl’s Diary

Blends of Scotland, Ireland, UK: Ladies’ Perfect Tea

Caitriona Balfe Italian Fans

Fraciconia – The Anglophiles’ Lair

Gli attori britannici hanno rovinato la mia vita

How to get away with Fandoms

Outlander Italy

Sam Heughan Italian Fans

Telefilm obsession: the planet of happiness

The White Queen Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.