OUAT | Il lato oscuro dell’Isola che non c’è

JOSH DALLAS, JENNIFER MORRISON, GINNIFER GOODWIN
Josh Dallas, Jennifer Morrison e Ginnifer Goodwin

L’isola che non c’è è il posto dove tutto quello che immagini diventa realtà – il che è un bene e un male per il gruppo raffazzonato di personaggi delle favole di Once Upon a Time.

Quando la serie tornerà Domenica (8/7c, ABC) con la terza stagione, Biancaneve (Ginnifer Goodwin), il Principe Azzurro (Josh Dallas), Emma (Jennifer Morrison), Regina (Lana Parrilla), Hook (Colin O’Donoghue) e Peter Pan (Robert Carlyle) si stanno dirigendo nella patria di Peter Pan per salvare Henry (Jared Gilmore). Ma avere un gruppo di buoni e cattivi non è facile come sembra. In effetti è quasi l’opposto, visto che Biancaneve e il principe dovranno affrontare sia i nemici che i problemi familiari, tutto mentre cercano di salvare Henry.

Sotto, gli ideatori di Once Adam Horowitz ed Edward Kitsis risponderanno ad alcune domande sulla 3° stagione, compresa una sul nuovo, ignobile cattivo Peter Pan, l’amore di Regina e il fato di Neal (Michael Raymond-James) e Storybrooke.

Perché avete deciso di mandare tutti sull’isola che non c’è?
Adam Hororwitz
: Abbiamo deciso di dare questa piega alla serie da molto tempo. Finalmente arrivare sull’isola, esplorarla e spiegare tutte le cose che devono essere spiegate è davvero eccitante.
Edward Kitsis: Vogliamo che sia chiaro che in questa stagione ciò che conta è l’introspezione e l’approfondimento dei personaggi. Le persone devono interrogarsi su quello che è successo in questi due anni. Greg Mendell (Ethan Embry) ha detto a Regina, “Tu sei una cattiva, e i cattivi non hanno lieto fine”. Vedrete che la cosa continua a ronzarle in testa. Ed Emma si interroga: “Sono solo la salvatrice? Il mio compito è quello di rendere tutti gli altri felici? Perché mai ho questo potere?”. Neve e il Principe, invece, si prenderanno un momento per dire “Lei sa che è nostra figlia, ma non sono certa che guardi a noi come a dei genitori”. Vogliamo approfondire i personaggi e le loro esperienze, e allo stesso tempo avere i momenti intensi e ricchi d’azione che abbiamo sempre proposto… Perché l’isola che non c’è è il posto dove non si cresce, quindi si deve per forza fare i conti con il passato. Ci ha ispirati l’idea che tutti i personaggi debbano tornare a quello che erano prima della maledizione per riuscire ad andare avanti.

Cosa potete dirci su Peter Pan?
Horowitz: C’è un lato oscuro in Pan. Neverland è un posto ricco di magia, immaginazione e cose davvero, davvero spaventose.
Kitsis: Piano piano inizierete a capire perché lui ha preso Henry, ma come ogni mistero che si rispetti, non avrete l’immagine completa finché non avrete visto tutti e 11 gli episodi.
Horowitz: Pensiamo di aver portato i nostri personaggi a mostrare la loro natura più profonda, i desideri, con la missione di portare indietro Henry.

Tra quanto scopriremo chi è l’Home Office?
Horowitz:
 Come si è capito nel finale, Greg e Tamara (Sonequa Martin-Green) non conoscevano l’identità del loro capo, Peter Pan. L’Home Office, si può presumere, è legato a Pan. Verrà chiarito piuttosto rapidamente.
Kitsis: Chi è l’Home Office sarà rivelato velocemente nella premiere.

Come faranno i buoni a collaborare con i nemici di sempre?
Kitsis: Ad Adam piace chiamarli gli Avengers delle favole. Il primo test sarà quando si troveranno ad affrontare il primo ostacolo. Alla fine dello scorso anno è stato semplice – Henry è stato portato via, qui c’è una nave e siamo tutti in ballo. Ma quando il gruppo colpirà il primo ostacolo, cosa succederà? Ci sono cinque leader sulla nave e tutti vogliono esserlo.
Horowitz: Hanno un obiettivo comune, ma cosa succederà quando lo raggiungeranno?
Kitsis: Acque agitate in vista, vorrei dire.

A che punto sono le dinamiche familiari degli Charming?
Kitsis: Approfondiremo un bel po’ la cosa. L’anno passato, Emma ha realizzato che i suoi genitori sono Neve e il Principe, ma non c’è stato neppure un attimo per chiedersi davvero cosa questo significhi. Per questo andremo molto in profondità quest’anno ed esploreremo i legami e come si sentono i personaggi a essere genitori o figlia. Per noi, l’isola che non c’è è il luogo dove, dato che non si cresce, sei obbligato a fare i conti con il passato.

Biancaneve riuscirà a tenere sotto controllo la sua parte oscura?
Kitsis:
 Alla fine della passata stagione, Neve ha realizzato di aver commesso un errore. Quest’anno, invece, sarà incentrato sul trovare la speranza. Ed è proprio la speranza che Biancaneve ci ha sempre portato. Lei è la luce e adesso sta per fronteggiare un sacco di oscurità e si renderò conto che la cosa migliore che può fare è proprio riportare la luce, non tanto per sé stessa, ma per suo marito e sua figlia. Il principe realizzerà proprio adesso che lui ha bisogno di esserere il Principe Azzurro, ha bisogno di essere nobile e un esempio per sua figlia. Deve mostrarle come portare a termine una missione con onore. Ora, Emma non è cresciuta con i genitori a darle il buon esempio, quindi se Regina dovesse avere una strategia migliore per salvare Henry e questa strategia non fosse propriamente legale… avanti tutta. Sono le regole del gioco, per lei.

Esplorerete il rapporto tra Emma e Regina, visto che insieme sono magiche?
Kitsis:
 Lo faremo di certo. Loro passano dall’odiarsi al rispettarsi, in una continua altalena. Per molti versi, sono simili. Ma quando sei simile a qualcuno tendi ad averci anche degli scontri. Al momento sono unite nel cercare Henry, e riportarlo indietro, ma abbiamo a che fare con due donne che vogliono entrambe essere il capo.

Sapremo presto qualcosa di più sul nuovo interesse amoroso di Regina?
Horowitz:
 Parleremo di questo molto presto nel corso della stagione. Cosa succederà, come succederà, è una sorpresa che non vogliamo rovinarvi, ma è qualcosa che ci rende molto eccitati. E’ una parte del carattere di Regina che abbiamo appena toccato nelle prime stagioni. Non vediamo l’ora di vedere di più e, soprattutto, di esplorare la sua capacità di amare.
Kitsis: Potrebbe esserci qualcuno, là fuori, per lei. La domanda è: Regina aprirà il suo cuore a questo?
Horowitz: Quello che vogliamo fare con questo personaggio riguardo all’amore è non fargliene trovare uno solo per il gusto di farlo. Vogliamo che l’eventuale nuovo rapporto faccia parte del suo percorso durante la stagione. Speriamo che la cosa sia un po’ diversa da ciò che abbiamo fatto finora. Abbiamo visto la sua storia con Daniel (Noah Bean) e quello che lei ha passato. L’abbiamo vista innamorarsi da giovane, innocente e incorrotta e sappiamo quanto questo abbia influito sulla persona che è adesso.
Kitsis: E per molti versi, è tutto quello a cui vorrebbe tornare.
Horowitz: Giusto. Ma adesso quello che vogliamo dire è: “Cosa succede quando la possibilità di un nuovo sentimento entra nella sua vita adesso, con lei che è questa donna, difetti e tutto il resto? Come lo affronterà? Aprirà il suo cuore? Potrà accettarlo? La renderà migliore o peggiore?” E’ questo che ci interessa mostrare in questa stagione.

Parlando di cattivi, Hook è tornato con la Jolly Roger per aiutare i buoni? E’ cambiato davvero?
Kitsis:
 Han Solo è tornato.
Horowitz: Hook è un pirata. E’ stato un pirata per molto tempo. Non puoi cambiare in un secondo.
Kitsis: Puoi cambiare le tue motivazioni, ma non puoi cambiare quello che sei.
Horowitz: Tutti abbiamo istinti buoni e cattivi, ma tutto si riduce a chi siamo davvero nel profondo e questo è qualcosa con cui dobbiamo fare i conti.
Kitsis: Hook ha capito che il suo desiderio di vendetta lo ha lasciato con una vita vuota. Quindi se adesso gli viene data una seconda chance, lui vuole vivere questa vita. Forse è arrivato il momento di amare di nuovo.

Cosa potete anticiparci sull’arrivo di Campanellino (Rose McIver)?
Kitsis:
La storia di Campanellino è una delle nostre preferite di quest’anno. Lei ha un legame sorprendente con qualcuno dei nostri personaggi, e non si tratta di Hook perché sarebbe ovvio. Loro hanno passato del tempo sull’Isola.
Horowitz: Come tutti gli altri personaggi, anche Campanellino ha una storia di origine. Questa conterrà alcuni elementi conosciuti, ma con sconvolgimenti tipici di Once.
Kitsis: Penso proprio che dovrete battere le mani e credere.
Horowitz: Vedremo la fatina molto presto. In effetti, nel 3° episodio.

Vedremo ancora i Darling?
Horowitz:
 Loro sono parte integrante della storia di Peter Pan. Non li abbiamo certo dimenticati. C’è una connessione e un motivo in quello che stiamo facendo con loro.

Quando scopriremo cosa è successo a Storybrooke?
Horowitz:
 Passerà un po’ di tempo prima di trovarsi effettivamente lì.
Kitsis:
 Ma stiamo per vedere una Belle (Emilie de Ravin) del tutto inedita, all’inizio.
Horowitz: Lei sarà esattamente la Belle che conosciamo e amiamo. Diciamo che entrerà nella storia in un modo particolare…
Kitsis: La prima parte delle puntate è incentrata sull’isola che non c’è e sui flashback.
Horowitz: Ma questo non significa che non ci sarà Belle.

Cosa ci dite di Neal, che si è ritrovato nella Foresta Incantata?
Kitsis:
 E’ tornato a casa, ma non voleva venire qui. Scopriremo perché è finito nella Foresta. Dovremo svelare le sue avventure perché Emma lo crede morto. Neal sa che l’ultima cosa che ha detto è stata “Ti amo” e adesso si rende conto che più di tutto lui vuole tornare da lei e da Henry, ma lui crede ancora che loro si trovino a Storybrooke. Per fortuna, troverà Mulan (Jamie Chung) e Aurora (Sarah Bolger) che lo aiuteranno.
Horowitz: Dando per scontato che lui sia vivo.
Kitsis: Lui è vivo!

Come si inserirà Robin Hood (Sean Maguire) nella nuova stagione di Once?
Horowitz:
 Anche Robin Hood farà un’apparizione che non vogliamo anticipare, ma possiamo dire che…
Kitsis: Pagherà un vecchio debito.
Horowitz: Abbiamo visto alcune connessioni che lui ha nel passato e queste continueranno nel futuro.

Cosa vi ispira di più di questa nuova stagione? Chi credete che potrebbe essere il nuovo amore di Regina? E’ possibile che Emma inizi una relazione con Hook? O sperate che torni con Neal? Lasciate un commento!

Once Upon a Time andrà in onda Domenica alle 8/7c su ABC.

Fonte

Sunny_Bluehttp://paroleacolori.com
Lettrice a tempo pieno, scrittrice a tempo perso. Innamorata dei viaggi e del cibo etnico. Il suo sogno nel cassetto è aprire una libreria e passare la vita in mezzo ai libri. Intanto studia per diventare giornalista. Appassionata di telefilm fin da piccola, ha iniziato seguendo Buffy nelle sue ronde notturne e il dottor Carter nei suoi turni ospedalieri. Con il tempo ha ampliato lo spettro dei suoi interessi. Adora le serie storiche e in costume - dai Tudor a Da Vinci's demons, ma il vero amore è Spartacus -, CSI, Numbers e affini, ma anche The walking dead, Dexter, Once upon a time. E non ci dimentichiamo i teen drama, da Beverly Hills 90210 in giù. Insomma, basta davvero poco perché una serie entri nella lista delle seguite.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,433FollowersFollow

Ultimi Articoli