Orphan Black | Il creatore John Fawcett promette molte risposte in questa stagione

orphan-black-02Orphan Black ci ha lasciati con molte domande alla fine della seconda stagione. E questa domande sono spesso avvolte nel mistero. E questi misteri sono spesso avvolti in altri strati di enigma. Quindi il punto è che c’è ancora molto che noi non conosciamo. Ma Entertainment Weekly Radio ha parlato con il co-creatore di Orphan Black, John Fawcett, sul set durante le riprese del finale di stagione, e ci promette che quando lo show tornerà il 18 aprile su BBC America, potremo aspettarci di avere qualche risposta. Ecco cos’altro ci ha raccontato.

EW: Mentre siamo qui sul set, voi state girando il finale della terza stagione. Volevo chiederti di questo, perché negli ultimi due anni le cose sono diventate frenetiche verso la fine delle stagioni. Come sta andando?

JOHN FAWCETT: Potrebbe succedere per qualsiasi show, ma verso la fine di una stagione le cose qui si fanno un po’ movimentate. C’è molta enfasi attorno ai nostri finali e le svolte e le sorprese e il mistero e la voglia di vedere cosa succede dopo. Ci sono molte aspettative. E tutti sono stanchi. Ma è anche emozionante, perché è un grande finale e siamo molto eccitati.

L’anno scorso vi siete complicati la vita con il dance party del finale. Ne è valsa la pena, visto il riscontro, ma so che è stato un lavoro molto lungo. In questa stagione avete creato qualcosa di simile?

Si, più o meno.

Perché ti fai questo?

Non lo so! Penso che alla fine vogliamo migliorarci di volta in volta, quindi in questa stagione abbiamo una grande sorpresa – una grande sorpresa dei cloni nel finale.

La prima stagione ci ha introdotti in questo mondo. La seconda lo ha espanso. E la terza?

La terza stagione riguarda l’approfondire il mistero. Sicuramente risolverà grossi misteri di cui siamo già a conoscenza. Daremo molte risposte in questa stagione. Ma lo show prenderà una direzione diversa rispetto al passato, e entro la fine della terza stagione arriveremo ad un punto di cui saremo molto emozionati. Abbiamo un finale fenomenale questa stagione, quindi ne siamo contenti. Molte risposte. E molte nuove domande.

Quando dici che la terza stagione sarà diversa, intendi che il tono sarà diverso?

Penso non sia una sorpresa il fatto che affronteremo i cloni maschili quest’anno, quindi è un nuovo punto di vista per noi. C’è una sorta di punto di vista militare in questa stagione. Lo show prenderà ancora un’altra direzione e speriamo che il pubblico apprezzi, e avremo in serbo molte soprese.

Abbiamo scoperto del Progetto Castor l’anno scorso. E abbiamo scoperto di Topside. Il Dyad è ancora coinvolto? Sarà un triangolo tra questi tre?

E’ un piccolo triangolo. Cioè, Topside è un gruppo e il Dyad finisce sotto il suo controllo. Castor è esterno a tutto ciò. Quindi Castor e Dyad/Topside sono entità diverse, sì.

Parliamo di Ari Millen, colui che interpreta i cloni maschili. Ne abbiamo parlato poco dopo aver ottenuto il ruolo e mi hai detto che eravate tutti molto emozionati a vedere cosa avrebbe fatto per questi personaggi. Quindi vederlo in azione in questa stagione, com’è stato?

E’ stato bellissimo. E’ un ragazzo talentuoso ed è stato bello vedere quello che abbiamo imparato sui cloni e vedere Ari portare queste cose in vita. E’ stato un aspetto unico in questa stagione, ed è così talentuoso e non potevamo desiderare di meglio. Ci saranno molte sorprese per questi persaneggi e molti misteri.

Ha alleggerito il lavoro a Tatiana? Stai già scuotendo la testa.

No. Perché alla fine, vogliamo vedere Tatiana. I cloni del Progetto Leda sono l’anima e il cuore della storia e francamente, non credo potremmo allontanarci troppo da Sarah. Semplicemente, la storia si evolve in modo diverso. Ci sono molti nuovi personaggi – la maggior parte sono i cloni maschili. E sicuramente ci saranno dei ritorni. Ma lei lavora moltissimo.

Avete dei nuovi personaggi comunque.

Sì, abbiamo Justin Chatwin. E’ un vecchio amico. Ho lavorato con lui prima quindi ha accettato il lavoro e farà parte del mondo di Alison. E’ un personaggio interessante perché è una vecchia fiamma di Alison. Ed è molto divertente. Ksenia Solo è nel cast e sarà nel mondo di Cosima quando Cosima e Delphine non stanno insieme. James Frain viene da noi subito dopo la nuova stagione di True Detective ed è un bravo ragazzo e lo seguo dai tempi di The Tudors, quindi sono molto fortunato. E’ un personaggio molto serio di Topside. E’ un nuovo personaggio davvero figo.

Sono curioso di sapere se avete mai parlato di uccidere uno dei cloni principali. E’ qualcosa di cui parlate? Avete già ucciso molti personaggi prima e anche qualche clone – ma non quelli principali. Ma il rapporto che i fan hanno con i cloni è così forte e intenso. E siete stati al Comic-Con e avete visto gente vestita come Cosima – sempre in pericolo mortale – e altri personaggi, quindi sono curioso di sapere che è una cosa di cui avete discusso.

Ne abbiamo parlato. Sai, la salute di Cosima è sempre una grande preoccupazione. Il fatto che i cloni del Progetto Leda sono malati e si sa che si sono ammalati e morti, questo è il potenziale percorso che spetterà a Cosima – ed è il motivo per cui le nostre ragazze fanno di tutto per trovare risposte e una cura. Se c’è un modo per risolvere la situazione, è quello che vogliamo trovare. E avere Cosima malata e la sua vita in pericolo è importante per noi. E mantiene le persone sulle spine.

E lo avete fatto per due stagioni ora. L’avete fatto dopo la prima stagione e ancora dopo la seconda.

Non vogliamo che la cosa diventi noiosa, ma è una grossa parte dello show – cercare di capire, cosa c’è che non va in noi? E possiamo curarla? Ne abbiamo parlato? Certo, ne abbiamo parlato, ma non prendiamo le cose alla leggere quando riguardano Alison, Cosima, Sarah, Helena e anche Rachel.

 

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.