Home Once Upon A Time Once Upon A Time | Recensione 6×09 – Changelings

Once Upon A Time | Recensione 6×09 – Changelings

0
Once Upon A Time | Recensione 6×09 – Changelings

Dopo una settimana di pausa per l’imminente Festa del Ringraziamento, “Once Upon A Time” è tornato questa domenica notte (ora italiana) con il nono episodio della stagione.
“Changelings” ha portato alcune notevoli rivelazioni, momenti eroici e nuovi indizi.

L’episodio non è stato privo di vizi e iniziamo da questi, come sempre.

Il primo deriva dal flashback su Rumple e Belle. E’ sempre piacevole vedere parti del passato dei personaggi di Once, ma quando gli autori decidono di realizzarli devono sempre porre attenzione alle conseguenze che essi potrebbero avere per i personaggi coinvolti e questo è il caso verificatosi in tale occasione, nello specifico con Belle.
Delle nuove informazioni su Tremotino parlerò dopo, per cui ora mi concentrerò solo su Belle e, citando qualcuno, “Passo a spiegare”.
Certo, Belle sapeva che Rumple era “La Bestia”, così come lo sapevamo noi, che ora abbiamo scoperto perché egli volesse il figlio di Cenerentola, ma gente, dinanzi a un essere che addirittura sacrificherebbe un neonato solo per i suoi scopi si passa al famigerato “next level”. Infatti, non è dato sapere cosa facesse con i neonati la Fata Oscura, ma è difficile che li crescesse amorevolmente in una grande casa, è molto più probabile che da essi traesse in qualche modo potere o li usasse come schiavi. Il fatto è che Tremotino di certo lo sapeva e questo getta su di lui una luce ancora peggiore, visto che all’epoca era già un padre in cerca del figlio perduto. Sfortunatamente, questa visione ancora più esecrabile di Rumple si estende su Belle, perché anche se lei ha salvato il bambino, lui l’ha rapito, l’avrebbe consegnato alla Fata Oscura (non fosse altro che per noncuranza) e, per fare tutto ciò, ha usato Belle, che lo ha visto compiere tutto questo.
E diciamolo pure che nessuno avrebbe potuto sviluppare amore per un uomo che sacrifica neonati.
Per questo motivo, gli autori avrebbero dovuto trovare un altro mezzo per arrivare a quella rivelazione.

tumblr_ohczgt8gug1tyve2io6_250

Il secondo riguarda Regina. Ed è molto semplice: perché lei è risultata avere ancora un cuore oscuro, visto che ha diviso da sé la propria oscurità? Ovviamente il pensiero che può sorgere in tutti, ed è sorto anche in me, è che tale condizione sia la conseguenza di tutte le sue azioni e che separare da se stessi la propria oscurità non basti certo a rendere qualcuno un eroe. Il che è scontato. Il fatto è, però, che quell’oscurità nel cuore ci è sempre stata presentata come oscurità dell’anima e Regina non ce l’ha più (tendenzialmente, almeno), essa ha preso forma concreta e si è personificata. E anche il cuore di Rumple si purificò, quando lui perse l’oscurità. Una bella svista.

E la Evil Queen, un minuto prima non vuole torcere un capello a Zelena e quello dopo è pronta a un duello da Far West magico?! Mbah.

Chiudiamo qui le critiche negative e ora passiamo al resto, ricominciando proprio da Regina e Zelena.
Ovviamente, la scena in cui Regina si è tolta il cuore per salvare la sorella dalla Evil Queen è stata toccante, così come quella successiva, con il discorso di Regina che ha dichiarato di poter anche sacrificare la propria vita per la sorella ma di non poterla perdonare per aver causato la morte di Robin, è stata emblematica, una sorta di potenziale spartiacque per il rapporto tra le due e per ognuna delle due donne singolarmente. Si spera che ciò dia finalmente una scossa a Zelena. Non che lei debba cambiare quanto Regina (anche perché quella sua vena di maligno sarcasmo derivante dal suo essere Wicked è divertente e bello da vedere, oltre al fatto che le si addice moltissimo), ma almeno deve rendersi conto di non poter sempre giocare alla vittima isolata da tutti e odiata a prescindere. Deve capire che le sue azioni hanno un prezzo che va pagato, anche da lei.

15123398_1347980541902804_8564255967065570207_o
15039663_1347980588569466_3038926632106365174_o

Torniamo a Rumple e Belle. Lui pare tornato a essere “bestia” più che mai, anche nei confronti di Belle, per quanto alla fine le abbia detto che non le farebbe mai del male. Il suo discorso sul fatto di aver tentato di essere l’uomo che Belle ha sempre voluto lui fosse, ma di aver ottenuto come unica conseguenza dei suoi sforzi l’allontanamento ha dimostrato ancora una volta la cecità di quest’uomo dinanzi alle sue azioni. “Provare” non significa continuare a essere così attaccati al potere tanto da voler tornare a essere The Dark One e, persino, tramare per farlo; che Rumple abbia compiuto anche azioni positive nessuno lo nega, ma altrettanto impossibile è negare la sua smodata sete di potere, al quale non è mai riuscito a rinunciare, nemmeno per sua moglie. A guardarlo sembra che si avvicini sempre più al suo stesso padre. Ovviamente ci sono enormi differenze, ma la somiglianza esiste nonostante esse, infatti Rumple è arrivato a un punto tale da non curarsi nemmeno più di far soffrire Belle.
Certo, abbiamo scoperto che a correggere la camomilla è stata la Evil Queen, ma in ogni caso lei ha messo in atto un’idea di Rumple, quindi la responsabilità per la piega degli eventi e per il fatto che Belle sia stata costretta, in sostanza, a prendere la stessa decisione di Snow e Charming, quando nacque Emma (e anche di Emma con Henry, certo, ma per Snow e Charming fu dettato dall’imminente pericolo per il loro bambino e per Belle la situazione è analoga), è di entrambi (e per la Evil Queen è la seconda volta), pertanto anche di Rumple.

15122929_1347980418569483_3283522180501728807_o

tumblr_ohcytubo8s1sjcg5bo5_r1_250tumblr_ohcytubo8s1sjcg5bo4_r1_250
tumblr_ohcytubo8s1sjcg5bo6_r1_250tumblr_ohcytubo8s1sjcg5bo2_250

E no, a giustificarlo non bastano né il padre, né l’esplosiva rivelazione di questa settimana, ovvero che la madre è la Fata Oscura (e abbiamo scoperto il motivo del suo odio verso le Fate). What. The. Hell. E il premio per i genitori dell’anno va a…!!!
Devo, però, fare una precisazione: a me Rumple così arrabbiato e agguerrito piace. Insomma, lo sappiamo tutti da sei anni che lui è quello con il più grande potere di tutti, quindi, da un punto di vista narrativo, è anche giusto sfruttare tutto ciò. Inoltre, anche se è innamorato di Belle, essendo lui Tremotino-Mr. Gold non ha senso che continui a subire la rabbia della moglie senza infuriarsi (non che abbia ragione, ma per il personaggio che lui è la reazione a sua volta rabbiosa è naturale e appropriata).

tumblr_ohbzncdieg1uj3kezo1_250tumblr_ohbzncdieg1uj3kezo2_250
tumblr_ohbzncdieg1uj3kezo5_250tumblr_ohbzncdieg1uj3kezo4_250
tumblr_ohbzncdieg1uj3kezo3_250tumblr_ohbzncdieg1uj3kezo6_250

Passiamo a Jasmine, Snow e Aladdin. Ancora una volta, la nostra Biancaneve è “mentore” di qualcuno. Da Fata Madrina di Cenerentola a quella di Jasmine. E’ stato molto carino, nonché appropriato in quanto del tutto in linea con il personaggio, che sia stata proprio Snow a ricordare a Jasmine che lei stessa è un’eroina che deve accettare il suo ruolo e cominciare ad agire, senza aspettare l’aiuto di Aladdin. E che quello che stanno vivendo sia il momento giusto per fare tutto ciò.
E poi… BOOM!!!!
Abbiamo visto Aladdin, che eroe, o meglio, Savior, non dovrebbe essere più, fare la cosa più eroica di sempre e che più di qualunque altra qualifica una persona come Eroe (e, pertanto, come Salvatore): sacrificarsi per il prossimo. Egli, infatti, ha sacrificato la propria libertà non solo per aiutare Jasmine, ma in generale per trovare e salvare Agrabah, perché questa è la cosa giusta da fare.
E meno male che Aladdin ha tagliato il proprio destino con le Forbici delle Parche e questo dovrebbe avergli fatto perdere la natura di Salvatore. Ovviamente Aladdin non ha pensato che se qualcuno si impossessasse della lampada sarebbero guai (e dal promo del prossimo episodio…. non dico altro), ma cionondimeno questo gesto ha dimostrato che Aladdin è non solo ancora un Eroe, ma soprattutto è sempre il Salvatore e il percorso che lui ha intrapreso sembra proprio destinato a essere un cammino atto a rimediare al taglio operato e a farlo tornare a essere ufficialmente THE Savior.
E vogliamo parlare dello sguardo che si sono scambiati? Quanto sono carini.

tumblr_ohc0ofs4qk1sjcg5bo5_r1_250tumblr_ohc0ofs4qk1sjcg5bo3_r2_250
tumblr_ohc0ofs4qk1sjcg5bo4_r1_250tumblr_ohc0ofs4qk1sjcg5bo1_250
tumblr_ohc0ofs4qk1sjcg5bo2_250tumblr_ohc0ofs4qk1sjcg5bo6_r1_250

Jafar, in tutto ciò, non si sa dove sia. Lo scopriremo.

Infine, veniamo a Emma e Killian. Un aspetto sicuramente positivo di questo episodio è rappresentato proprio da loro due e quindi dal fatto di aver visto Killian così attivo ed essenziale nell’azione. Killian dovrebbe esserlo sempre. Inoltre, i due sono stati un bel team, che ha funzionato alla perfezione (d’altro canto le visioni di Emma non sono imputabili a loro responsabilità), e finalmente c’è stata la decisione di agire per capire queste benedette visioni e scoprire la verità che si cela in esse.

tumblr_ohd0o07uxs1taf6o9o1_250tumblr_ohd0o07uxs1taf6o9o4_250
tumblr_ohbzfn2mut1swk3xho2_500

Abbiamo visto un nuovo particolare, la spada, che poi Emma ha trovato e preso. Alla luce di tale evento nasce una serie di domande: sarà un caso che Emma abbia la spada? Davvero lei ne è entrata in possesso solo per scoprire la verità o c’è altro che gli autori vogliono suggerire? E’ possibile che le visioni siano molto metaforiche, più di quanto si potesse pensare? E, dunque, se sotto quel cappuccio non ci fosse solo la Paura? Potrebbe essere possibile che lì ci sia Emma, una Emma forte che sconfigge quella più debole? Ovvero, se fosse Emma che sconfigge le sue paure?
Oppure, se quella sotto il cappuccio è La Paura, cosa rappresenta la spada?

tumblr_ohdu60lfs51taf6o9o1_500
tumblr_ohd1luldbw1taf6o9o1_500
tumblr_ohc450s4wm1taf6o9o4_r1_250tumblr_ohc450s4wm1taf6o9o5_r1_250
tumblr_ohc450s4wm1taf6o9o6_r1_250tumblr_ohc450s4wm1taf6o9o7_r1_250

 

 

E con questi quesiti anche per questa settimana mi fermo e come sempre vi lascio con il promo del prossimo episodio “Wish You Were Here, che sarà l’ultimo prima della consueta pausa invernale dello show.

 

 

Alla prossima settimana per il winter finale!

 

Ricordatevi di passare in queste meravigliose pagine per news, aggiornamenti e spoiler settimanali sugli episodi, news sui nostri personaggi preferiti!

 

Ginnifer Goodwin Italia •

You’re not a villain, you’re my mom ღ

Previous article Shameless | Recensione 7×09 – Ouroboros
Next article Gilmore Girls | Nuove domande senza risposte
Avatar photo
Sam
Simona, che da bambina voleva diventare una principessa, una ballerina, una cantante, una scrittrice e un Cavaliere Jedi e della quale il padre diceva sempre: “E dove volete che sia? In mezzo ai libri, ovviamente. O al massimo ai cd.” Questo amore incondizionato per la lettura e la musica l'ha portata all'amore per le più diverse culture (forse aiutato dalle origini miste), le lingue (in particolare francese e inglese) e a quello per i viaggi. Vorrebbe tornare a vivere definitivamente a Parigi (per poter anche raggiungere Londra in poco più di due ore di treno). Ora è una giovane legale con, tralasciando la politica, una passione sfrenata per tutto ciò che all'ambito legale non appartiene, in particolare cucina, libri e, ovviamente, telefilm. Quando, di recente, si è chiesta in che momento, di preciso, sia divenuta addicted, si è resa conto, cominciando a elencare i telefilm seguiti durante l'infanzia (i preferiti: Fame e La Famiglia Addams... sì, nel fantasy ci sguazza più che felicemente), di esserci quasi nata. I gusti telefilmici sono i più vari, dal “classico”, allo spionaggio, all'ambito legale, al “glamour”, al comedy, al fantastico in senso lato, al fantascientifico, al “giallo” e via dicendo. Uno dei tanti sogni? Una libreria. Un problema: riuscirebbe a vendere i libri o vorrebbe tenerli per sé?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here