Once Upon A Time | Recensione 5×05 – Dreamcatcher

Signore e signori.
Gentili fans di OUAT alla lettura.
Vi annuncio ufficialmente che NON CI STO PIU’ CAPENDO UNA FAVA.

Ed ecco a voi il motivo per il quale continuo ad amare follemente questa serie, nonostante tutto: riesce sempre e continuamente a sorprendermi.
Quando oramai credevamo di avere in mano tutte le risposte alle nostre domande, ecco arrivare il colpo di scena che manda all’aria settimane di speculazioni!

Lo dirò sinceramente: non so ancora se questa puntata mi sia piaciuta o no. Continuo a riguardarla da Domenica notte, continuo a cercare di farmela piacere del tutto… ma non ci riesco.
12109164_1196783587015512_828944789149298143_nCi sono delle cose che non mi sono andate ne su ne giù, prima tra tutte il fatto che la questione dell’incantesimo su Snow e Charming sia stata risolta offscreen.
E ok: non ci hanno praticamente fatto vedere Emma per tutto lo scorso episodio. Non sappiamo di cosa abbiano parlato lei e Killian dopo la cavalcata.
Ma non sappiamo nemmeno perchè il pirata non era più con lei quando si è convinta ad usare la Magia Oscura e gli acchiappasogni. Come e se la Voce abbia influito nella scelta. Come sia arrivata a sospettare che Mary Margareth e David fossero controllati… ci sono troppi buchi da riempire, e avrei preferito li riempissero con delle spiegazioni anzichè con altri dubbi.
Quello che mi perplime di più è: perchè una scelta narrativa così discriminante per Snow e Charming? Stanno facendo sembrare Snow completamente disinteressata al futuro della figlia, quando in realtà abbiamo visto più che bene [nello scorso episodio come in altri in questi anni] che non c’è nulla che la preoccupi e le importi più del destino dei suoi figli, e di Emma in particolare ancora prima di avere BabyNeal. Cavoli! Si è lanciata in un portale che plausibilmente dava sul vuoto atemporale pur di non separarsi di nuovo da lei!
Ecco perchè rimango, nonostante i rewatch, stranita e delusa da alcune scelte narrative. Spero di capirle in seguito.

Ora…
Prima di iniziare la recensione vera e propria, vorrei fare una puntualizzazione per i più scettici, che sento doverosa e meritata:
ONCE UPON A TIME NON E’ MERLIN.
Merlin la serie, intendo.
Ho capito che è una delle serie tv con più seguito al mondo. Ho capito che per molti è stata il primo sguardo a Camelot ed alle saghe arturiane in generale. Ho capito che il fandom Mertur è uno dei più estesi al mondo… ma paragonare questa parte di OUAT a Merlin è come paragonare il viaggio nel tempo di Emma e Hook (alla fine della season 3) all’intera serie di Doctor Who, solo perchè il Dottore è un Time Lord.
Suvvia, son paragoni che non stanno ne in cielo ne in terra! Sono cose differenti!
Adam ed Eddie hanno voluto dare LA PROPRIA INTERPRETAZIONE ad un mito che esisteva già molto prima della serie della BBC.
E’ inutile lamentarsi del fatto che Artù non assomiglia a Bradley James e Merlino giovane è copiato da Colin Morgan…. semplicemente perchè NON E’ COSI’.
Siamo in una serie diversa. Con storie diverse. Vi prego… smettiamola con questi paragoni assurdi, e cerchiamo di goderci il NOSTRO orticello.

Detto questo: RECE-TIME!

Tanto tanto tempo fa, in un regno lontano lontano, viveva un mago molto potente [ed estremamente figo] di nome Merlino, impegnato a correre dietro ad un’Ombra in mezzo al bosco.mqdefault1
L’Ombra era fetente. L’Ombra era veloce. E corri che ti corri, Merlino la convoca col pugnale del Dark One e cerca di ucciderla, accusandola di aver DISTRUTTO [badate bene: non ucciso, DISTRUTTO. Vi lascio speculare su questa parolina autonomamente, perchè il fatto che il Dark One portasse una maschera d’oro chiaramente femminile mi incuriosisce UN BEL PO’] la donna che amava.
Ma, ahimè, NON PUO’. Ci prova…. ma sembra proprio bloccato.
L’Ombra allora raccoglie una sua lacrima di dolore per la perdita dell’amata, e gli fa spuntare le radici, trasformandolo in un bel salice piangente.

Meantime, nella Camelot dei flashback, Emma ferma Regina dal fare un grosso passo falso. Non che Regina non si stesse già fermando da sola, c’è da dirlo. L’idea di consegnare il pugnale non piace a nessuno, specialmente se lo si deve consegnare ad uno che, per quanto re, si conosce da 3 giorni e tiene sempre un atteggiamento piuttosto sospetto.
Ed ecco che, all’improvviso, dopo 4 puntate di ricerche in biblioteca e dubbi, la soluzione alla liberazione di Merlino pare saltare fuori dal cilindro del prestigiatore in 5 secondi.

Ecco un’altra cosa che mi ha lasciato, devo ammetterlo, piuttosto perplessa.
Andiamo avanti per quattro episodi a dire “No Emma, la magia oscura non si usa! No, non puoi liberare Merlino! No, non cedere al Dark Side [anche se hanno i biscotti]!” e poi, dal niente, PUF! Emma è autorizzata ad usare quel diavolo che vuole, e Regina le da pure una mano.
E nonostante tutti gli avvertimenti, tutti i “Io l’ho fatto, guarda che è pericoloso”, “stai attenta che la magia oscura corrompe”, “Guarda che poi ti metti nei guai…”…NO. Lei lo fa lo stesso.
“Onestamente, Regina: io non sono come te.”
No, Emma. Non lo sei. Hai l’Oscurità primigena in corpo. SEI PEGGIO. Se Regina, buona com’era, si è fatta corrompere da un libro di magia oscura e dalle parole di Tremotino, tu che hai dentro il Dark One COSA PENSI DI COMBINARE, EH?

Da questo punto in poi, da quando Regina spiega per l’ennesima volta che un controincantesimo può essere creato con le stesse componenti della versione originale, inizia un racconto intrecciato e complesso, fitto di rimandi ad un episodio che personalmente ho sempre amato moltissimo, il 2×10.
Dove abbiamo un inizio di episodio lacunoso e in molti punti assurdo, il continuo è praticamente PERFETTO.
QUESTA è la serie che amo. La serie che si autocita senza appesantire la trama, la serie che riesce a creare richiami a se stessa senza essere scontata.
12187709_1007265452648324_5944169872895896841_n12189958_1196765150350689_8335365679819167818_nHenry diventa suo malgrado il protagonista, come è giusto che sia alle prese con il primo amore giovanile e con il dimostrarsi l’eroe che ha DA SEMPRE voluto essere. L’essere Lo Scrittore lo aveva reso orgoglioso, fiero di ciò che poteva fare e della rinuncia alla penna che ha implicato il grosso sacrificio di non poter far nulla per sua madre. Ma lui si sente ancora uno Scrittore. SA quanto sia importante questa figura che osserva la storia in corso.
Eppure Lord Morgan riesce a mortificarlo, a non farlo sentire l’eroe ma la vittima inutile. Non potrebbe difendere Violet con una penna, non con una penna normale ad ogni modo, e come qualsiasi adolescente inizia a sentirsi insicuro. Superfluo.
E sta ad Emma e Regina, assieme [Quel “Hey… MOMS! I was getting into Camelot spirit!” è stato uno dei momenti più esilaranti dell’episodio, dopo Regina che rifiuta l’offerta di Killian di aiutare Henry con la ragazza dicendo “Over your dead body!”], tirare su il morale al figlio, unendo le proprie esperienze personali per insegnargli quanto sia sbagliato cambiare se stessi per la persona che si ama, per quanto sia invece corretto cercare di migliorare se stessi giorno dopo giorno.

Vediamo, in questi frangenti, una Emma quasi “degli inizi”, forte e determinata eppure molto più fragile del suo solito io. Abbiamo la dimostrazione, FINALMENTE INCONFUTABILE, del fatto che la “nostra” Emma sia lì dentro da qualche parte, nascosta, in attesa.
Abbiamo la conferma definitiva che Emma Swan, Oscurità o non Oscurità, è e sarà SEMPRE la Salvatrice.
E non parlo del cavallo disperso della ragazzina, cosa chiaramente pianificata dalla sua parte oscura per cercare di rimediare ad un errore che la sta straziando [E strazia anche noi,a dire il vero. Vederla piangere abbracciata a quell’acchiappasogni è stato orribile. Volevo entrare nello schermo ed abbracciarla!], no. Parlo dell’utilizzo della magia per trasformare di nuovo Merlino in una forma antropomorfa e bipede.mqdefault
Parlo della risoluzione della profezia che Merlino stesso aveva fatto su di lei, e dell’effetto che hanno VOLUTO dare alla magia che lo ha infine liberato: LUCE ED OMBRA INSIEME, vorticanti attorno all’unica persona che aveva la possibilità di tirarlo fuori dal quell’albero.
Cosa della quale, tra l’altro, non ha mai dubitato nemmeno Regina. Emma potrà non avere l’ammontare decennale di conoscenze dell’amica in campo magico, ma ha il potere.. ed è sempre il potere della Salvatrice. QUESTO non è mai cambiato. Emma ha ancora le potenzialità per essere il Saviour di cui tutti hanno bisogno, ed è credo per questo motivo che Regina si fida implicitamente di lei,e lascia preparare a lei la pozione anti-albero.

Quello che Regina non immagina, è che Emma abbia tratto un insegnamento terribile da ciò che Cora ha fatto a lei in passato.
E lo dico sinceramente: avrei voluto vedere come la Voce ha fatto a convincere Emma ad usare il cuore di Violet per spezzare il cuore ad Henry. Avrei voluto davvero vedere quali parole ha usato per convincerla.
Perchè è chiaro che quella non è tutta farina del sacco di Emma. Non quando le cose riguardano Henry così da vicino. Messa alle strette, avrebbe probabilmente usato un popolano si passaggio per 11231918_1196770223683515_4327578666060672833_olo stesso scopo… ma non SUO FIGLIO.
Cosa ci dice questo?
Ci dice che Regina, grazie a Robin, si è finalmente liberata del rancore che ha guidato le sue azioni per un decennio.
Ci dice che Emma è guarita finalmente dal senso di colpa e che Killian ha davvero abbattuto quei muri che aveva eretto attorno al proprio cuore per essere stata tradita da tante persone, Neal per primo.
Ci dice che Merlino invece non è riuscito, mai, a superare la perdita dell’amata.
E a questo punto mi chiedo, veramente e seriamente: cosa sarebbe disposto a fare il mago più potente di tutti i mondi, col cuore spezzato, per ottenere un qualsiasi scopo che si è prefissato?
Me lo domando perchè è doveroso domandarselo.
Perchè in 4 stagioni di storia incentrata sul potere dell’Amore, abbiamo visto cosa può fare un cuore spezzato, specialmente uno che abbia a disposizione risorse magiche quasi illimitate.
Regina, Rumple, Cora, Zelena stessa ne sono esempi lampanti… e questa cosa mi preoccupa.

Ad ogni modo, il ritorno di Merlino a Camelot segna una svolta importante nella vicenda.
Giunge il “deus ex machina” che ha giudato gli eventi sino a questo punto, e rimette la laggior parte delle cose al loro posto.
A Camelot. Ma non a Storybrooke.
A Storybrooke dove nessuno ricorda nulla di quanto è accaduto. Dove i ricordi sono presumibilmente chiusi negli acchiappasogni costruiti da Emma. Dove è Emma stessa a mettere nelle mani di Killian la prova della propria colpevolezza, lasciando incustodito l’unico oggetto che può farla odiare dal figlio. 

E’ una parte così piena di parallelismi, questa, che bisognerebbe scrivere un’enciclopedia per elencarli tutti. Proviamo a vedere di riassumerne qualcuno:
Come a Camelot Emma agisce da Salvatrice, riportando in vita Merlino, a Storybrooke è Regina a ricoprire ora ufficialmente quel ruolo, cercando di ripercorrere i passi dell’amica.
I loro ruoli si invertono, letteralmente.
E’ Emma la persona da distrarre, un’Emma vestita in un nero e ricercato e severo completo, mentre è Regina ad introdursi nella sua casa [Come Emma aveva fatto un tempo], giacchetta rossa addosso, in testa al gruppo degli Heroes decisi a capire cosa ci sia in quella cantina.
E’ Emma a cercare di rimediare ad un errore che ha spezzato il cuore al suo stesso figlio, mentre Regina usa la sciarpa di Henry facendoci capire di considerarlo l’eroe della giornata.
Emma tenta di RENDERLO eroe della giornata. Il problema è che, da Oscuro qual’è, fallisce miseramente perchè usa, come sempre, i metodi sbagliati.12191678_707086469391763_4620595354098514793_n
Regina lo dice, quando la confronta sulla soglia di casa Mills: “Ho esperienza con i Dark One. Tutto con loro è MANIPOLAZIONE.”

[MANIPOLAZIONE è la nostra parola della settimana, ciò che l’Oscurità sta facendo ad Emma, ciò che Emma sta facendo ad altri, ciò da cui Rumple la mette in guardia.]

Come avevamo già capito dalle puntate precedenti, tutto ciò che fa l’Oscuro è MENTIRE. Manipolare, appunto. Distorcere. Il Dark One è l’anti-onestà per eccellenza, anche nel bene che tenta di fare. Semplicemente, l’Oscurità che ha dentro inganna la persona, e la persona inganna chi ha attorno di riflesso, convincendosi di poter sconfiggere il male dentro di se ma in realtà assoggettandosi sempre di più a lui.
Come ho detto poche righe fa: Emma, la vera Emma, non avrebbe MAI Spezzato il cuore al figlio pur di spezzare la maledizione di Merlino.Avrebbe trovato un’altra maniera. E far scappare un cavallo per tentare di farlo passare come eroe agli occhi dell’ignara Violet e di lord Morgan è SBAGLIATO. E’ il più sbagliato dei metodi.
E’ esattamente quello che fa Rumple quando trasforma in lumaca il popolano che ha ferito Bae, e poi offre al figlio una corona d’oro.

[Piccola, doverosa parentesi su Rumple. Non ne sto parlando semplicemente perchè tutta la storiella con Merida NON HA SENSO, e mi ha dato fortemente ai nervi. Prenderei a schiaffi forti Tremotino ogni volta che apre bocca in questo episodio, perchè è una LAGNA INUMANA. E’ tornato il solito codardo pusillanime di sempre, e fare in modo che ci debba per forza essere un personaggio esterno a spronarlo, a fargli capire che si deve lottare per ciò che si ama anche se non si è più in possesso di un incommensurabile potere magico, vanifica totalmente qualsiasi percorso Rumplestilskin abbia fatto in quattro stagioni di serie.
Non solo non ha capito UN CA%%O di quel che gli ha detto Belle prima di spedirlo a calci fuori dal confine. Non ha nemmeno imparato NIENTE dalla morte di Baelfire, non ha imparato niente dalle azioni degli Eroi che lo attorniano, NON HA IMPARATO NIENTE DAI SUOI ERRORI PASSATI. La parentesi con Pan si dimostra vuota ed inutile. La parentesi con Zelena addirittura superflua.
Se ci aggiungiamo inoltre che l’espediente usato da Merida è qualcosa di davvero ridicolo e fuori dal mondo (spiegatemi vi prego come stracavolo faceva a sapere del libro di favole, del fatto che lì avrebbe trovato un oggetto che stava a cuore a Tremotino e NON SOLO DOVE TROVARE LA TAZZA, ma anche DOVE TROVARE IL LIBRO STESSO), l’unica parte che davvero si salva di tutta questa manfrina risulta essere l’avvertimento ad Emma. “Finirai sempre col ferire chi ami di più”.
Grazie. Ce ne eravamo accorti, ma è sempre meglio specificarlo per quelli che non l’avevano ancora capito. MA BASTA. BASTA CON TUTTA QUESTA POLENTA DEL “IO NON SARO’ MAI CORAGGIOSO”. FATE CAMBIARE QUEL PERSONAGGIO OPPURE AMMAZZATELO, PERCHE’ NON LO TOLLERO PIU’.]

12063465_1196766587017212_2783719146469765757_nEmma quindi ha definitivamente perso di vista la strada dell’onestà, al contrario invece di Regina che l’ha riguadagnata.
Ed il confronto tra loro è SPETTACOLARE. La tensione, la rabbia di Regina nel trovarsi al posto di Emma nel dire “Tuo figlio non vuole vederti perchè lo hai distrutto”, l’ira di Emma che vorrebbe parlare con Henry oramai inconsapevole del fatto che farebbe più danno che altro.
Regina che torna persino a chiamarla “Miss Swan”, semplicemente perchè quella non è la loro Emma. Non lo è più. Ha dimostrato di aver ceduto all’Oscurità, annullando la fiducia che testardamente l’amica riponeva ancora in lei.
E non a caso, anche se passa in sordina, vediamo che Regina, assieme a Killian, sono le due persone che la capiscono meglio. Come sempre.
Regina indovina il piano del cavallo rubato, Killian comprende immediatamente quale sia lo scopo per il quale Dark!Emma conserva Half-Calibur in cantina.
Le due persone che le somigliano di più, l’uomo che ama e la migliore amica che abbia mai avuto, sanno esattamente cosa le passa per la testa e quali sono i suoi obbiettivi.
Ed è commovente, DAVVERO, vedere Regina spaventata da ciò che ha la possibilità di vedere nell’acchiappasogni. Proprio perchè questo ci riporta indietro, a quando era Emma l’eroina e Regina la Evil Queen… che ha sempre avuto un rapporto molto particolare con le verità scomode [Ed Emma fa la STESSA IDENTICA COSA che Regina fece a suo tempo con Snow: cerca di scaricare la colpa delle proprie azioni su altri].
Regina HA PAURA di vedere la verità di ciò che è accaduto a Camelot, semplicemente perchè non sa cosa può aver fatto DI NUOVO di sbagliato. Non sa quanta parte ha avuto nell’aver deluso una persona che, suo malgrado, ama come una sorella. Teme di aver travisato la verità per l’ennesima volta, e le conseguenze che questo comportamento può aver avuto su Emma.

Ecco quel che distingue il cambiamento di Regina dal non-cambiamento di Rumple, nell’unico paragone riguardante l’ex-Dark One che si salvi di tutto l’episodio.
Rumple, immobile nella sua codardia. Regina che ha invece il coraggio di andare avanti ed affrontare le conseguenze delle sue possibili azioni.

tumblr_nwtrc1cimo1sf4xdxo1_500

E l’episodio si chiude quindi, magistralmente, in due tempi.
Merlino che domanda ad Emma se sia davvero pronta a rinunciare all’Oscurità, e Emma che si allontana da casa di Regina, mentre Henry la guarda andarsene dalla finestra e tira la tenda, ferito dal suo comportamento, esattamente come nella season 1 l’aveva guardata allontanarsi rimanendo invece ad osservarla pieno di speranza e di fiducia nei suoi confronti.

Ma come si può, mi domando, essere pronti a rinunciare del tutto alla propria parte Oscura, quando è così chiaro e lampante che gli eroi migliori [Regina, Killian, Snow, Charming] sono fatti sia di Luce che di Ombra? Quando è così lampante che per crescere, migliorarsi ed essere vere creature di bene e Luce, ognuno di noi ha bisogno della propria parte di Oscurità a bilanciare il tutto?
E davvero si può credere al fatto che Henry sia così deluso da Emma da arrendersi? No. Non è da lui. Non lo sarà mai. Non si è mai arreso anche quando la situazione con Regina sembrava disperata. Ha sempre CREDUTO in entrambe le sue madri. Non credo che si arrenderà con Emma tanto in fretta.

ANGOLO DELLE SPECULAZIONI
Formato da due domande singole, importantissime e connesse tra loro.

QUAL’E’ IL VERO SCOPO DI MERLINO? Cosa si cela dietro a questo suo desiderio di distruggere per sempre il Dark One? Perchè guarda Emma come se la conoscesse da sempre, e come se fosse una cosa “sua”? [solo io ho avuto questa impressione? Che la guardasse come se la amasse da tempo?]
Merlino non mi convince. Sono con lui naturalmente sospettosa fin da quando hanno iniziato a parlarne. Lo stesso fatto di non riconoscere il proprio errore con Artù, di dichiarare apertamente che il “ragazzo che doveva essere la sua più grande speranza lo ha deluso”, mi irrita da morire.350abc58cded71fa87e2f88490d17392
E ancora: CHE FINE HA FATTO MERLINO?
Sono riusciti a tirarlo fuori dall’albero… e allora adesso dov’è? Incastrato in un altro albero? L’Oscurità di Emma è così potente da averlo fregato una seconda volta? O lui è così CRETINO da essersi fatto fregare, a seconda dei punti di vista….

Nuove domande, che ci portano nuova ansia e tanta aspettativa per un prossimo episodio che, a vedere dal trailer, è tutto Rumbelle.
Spero ci sia un po’ di più, sono sincera, e che come sempre il trailer sia ingannevole e ci mostri solo qualche piccolo spezzone.
Alla prossima settimana, Oncers!

Ricordatevi di passare in queste meravigliose pagine per news, aggiornamenti e spoiler settimanali sugli episodi, news sui nostri personaggi preferiti e consigli su qualcosa da leggere nel tempo libero!

Once Upon A Time – First Italian Fan Page

• Ginnifer Goodwin Italia •

You’re not a villain, you’re my mom ღ

Lana Maria Parrilla

12 comments
  1. Come sempre bella recensione!
    Secondo me il Dark One si è impossessato dell’amata di Merlino “distruggendola” e lui non era riuscito a salvarla forse perchè lei non aveva voluto essere salvata, per questo lui alla fine chiede a Emma se davvero vuole rinunciare al Dark One…
    Però non mi spiego una cosa: dalla scena sembra che Merlino sia stato imprigionato nell’albero tantissimo tempo fa da un Dark One precedente a Rumple, quindi come ha fatto poi a manifestarsi alla giovane Emma e al giovane Artù?
    La profezia ad Artù è precedente quindi alla scena dell’albero?
    E quella di Emma? Semplice viaggio temporale?… BO!

    E poi appunto, dov’è finito Merlino nel tempo presente?

    Rinnovo poi i miei forti dubbi su tutta la trama di Gold, oltre agli evidenti buchi di trama che hai evidenziato, non capisco dove voglia andare a parare. Se Merida deve insegnargli ad essere un eroe perchè allora non può estrarla lei la spada? Doppio BO!!

    1. secondo me Merlino era sempre nell’albero, persino quando comunicava con l’Apprendista.
      In fondo non l’abbiamo mai visto di persona (anche con Emma è scomparso subito come se fosse una visione) e sappiamo che c’erano metodi per comunicare con lui, tipo il fungo, e magari altri che non conosciamo…

    2. Sono della stessa idea di Chiara: Merlino era nell’albero, ma in qualche modo in grado di compiere una sorta di “viaggio astrale” e materializzare il proprio spirito a destra e a manca.
      Spero ce lo spiegheranno, perchè è una cosa che mi incuriosisce assai, visto che Artù stesso dice nella 5×01 che prima Merlino gli fa la profezia, e POI finisce nell’albero, e questa cosa non torna… a meno che Artù non abbia all’incirca 300 anni e passa, considerato che il Dark One che lo ha imprigionato dovrebbe essere precedente a Zozo…
      MAH!

      Grazie Laura, mi hai fatto presente una cosa che non avevo considerato: il fatto che Merida abbia la possibilità di estrarre la spada da se ed Emma non glielo lasci fare.
      Forse… e solo forse… Dark!Emma ritiene Merida poco manipolabile, a dispetto di Rumple, e quindi preferisce trasformare lui in eroe, anzichè lasciarla prendere a lei. Ma anche così: se Rumple diventasse coraggioso, avrebbe la possibilità di combatterla. E allora la cosa non torna….
      MAH 2.0!
      Grazie per la bellissima risposta! Alla prossima!!!

      1. Però l’eroe che estrarrà la spada deve avere il cuore puro da eroe: Dark Emma non ha scelto Rumple proprio per via del suo cuore di plastica trasparente??? 😛
        Merida non è abbastanza pura…

        1. Forse spiegheranno nella prossima puntat aperchè Merida è coraggiosa abbastanza, ma non abbastanza “pura” da impugnare Excalibur. Ad ogni modo, parere personale, questa è solo una cosa macchinosa per reintegrare Rumple nella trama, visto che era completamente lasciato fuori.
          Nessuno mi leva dalla testa che le voci che l’anno scorso volevano Robert Carlile interessato a un progetto esterno a OUAT, e quindi in procinto di lasciare la serie, fossero verissime, e che lui abbia ritrattato all’ultimo dopo che i produttori si erano preparati a farlo morire nella maniera giusta.
          Per il momento aspetto e spero^^

  2. E’ la prima recensione tua che leggo e l’ho trovata fantastica! Profonda e completa (ora devo recuperare!!!)

    Anch’io ho pensato la stessa cosa di Merlino e Emma: la spiegazione che mi do è che l’oscurità sia proprio l’amata del mago, che ora in parte vive in Emma… Quindi forse lui vuole eliminare il lato Salvatrice e tenersi l’Oscura, e poi magari dall’oscura far magicamente uscire la sua ragazza 😛

    Riguardo alla fine di Merlino a Storybrooke, non riesco a trovare una teoria plausibile…sarà rimasto con Lancillotto a Camelot….

    Anch’io sono delusa da Rumple, ma sto cercando di dare una spiegazione a questa scelta involutiva degli autori: forse lui in realtà è cambiato dentro, ma è troppo spaventato per accorgersene. Anche quando era il Dark One la sua convinzione era che senza magia e potere avrebbe perso tutto (e, se ci pensiamo, magari anche lui aveva un Zoso nella testa che lo convinceva della cosa, coprendo le parole di incoraggiamento di Belle – un po’ come Tremotino oscuro compre le rassicurazioni di Killian).
    E forse Emma sa che Merida ha molte risorse (tipo il potere mentale di scoprire dove Regina teneva il libro… 😛 ) e in realtà conta proprio sulla sua ribellione per farsi sconfiggere da lei e Rumple… In fondo non conosciamo al 100% i suoi scopi….

    Per finire, anch’io sono poco soddisfatta della soluzione di continuità tra la scorsa puntata e questa, ma sono fiduciosa che in qualche flashback ci verrà spiegato il tutto 😀

    1. Innanzitutto: BENVENUTA! 😀
      Grazie dei complimenti^^ MI impegno sempre parecchio per analizzare le puntate perchè ADORO questo show… si vede? :p
      Sono d’accordo con te su tutti i punti tranne 1: Rumple ci è stato presentato come codardo senza possibilità di redenzione, per poi sacrificarsi per tutti alla fine della storyline di Pan. Ora… questo DOVREBBE portare un grosso cambiamento, ma in realtà vediamo come quel cambiamento non solo non sia mai avvenuto, ma tutti sembrino essersene completamente dimenticati. A me sta cosa non piace. Zozo nella testa o meno, avrebbero dovuto essere più coerenti.
      E’ una grossa lacuna, a mio parere. Una lacuna che mi porta a dire: o lo fanno fuori, o lo fanno cambiare definitivamente, perchè così non se ne può più. Fa finta di fare un passo avanti e ne fa 10.000 indietro. E’ assurdo!

      Grazie per il bel commento, e spero di rivederti alla recensione della settimana prossima! :*

      1. Però dobbiamo anche considerare che dopo essersi sacrificato è rinato come oscuro ed è pure diventato pazzo… forse questo passaggio ha cancellato tutti i suoi passi avanti…
        Anche per me in realtà è una schifezza, però sto cercando una giustificazione a tutti i costi… 😛
        Speriamo in bene!

        Alla prossima non mancherò!!!

        1. E’ solo rimasto incastrato nel corpo di Neal, condividendo la mente con lui. Era pazzo finchè in quel cervello c’erano DUE teste pensanti, poi è tornato più che normale. QUindi non ci vedo lo stesso un senso, a parte il voler maltrattare un personaggio già schifoso di base.
          Mah….. Continuiamo a sperare, che dici?^^

          1. ..Poi era pazzo di dolore…?? 😛
            A parte gli scherzi, anche per me è stato bistrattato nell’ultima stagione, ma in effetti è anche rinato oscuro, e ora che vediamo cosa succede nella testa di Emma, per lui potrebbe essere stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Per di più sapeva che l’oscurità stava per prendere il sopravvento sul Rumple umano, perciò la sua “codardia” (se così la vogliamo chiamare) lo spingeva a sopravvivere, e l’oscurità lo spingeva a cercare il potere ad ogni costo: una convergenza d’interessi, insomma, e senza più nemmeno Neal a motivarlo…

  3. Eccomi qua 🙂

    io l’ho pensato sin dall’inizio che il piano di Emma di far diventare Rumple un eroe fa acqua da tutte le parti, non so…per me non ha senso. Mah, vedremo!

    quello dei ricordi nei dreamcatchers è innovativa come idea: dovranno recuperarli loro, non ci sarà il bacio del vero amore a spezzare la maledizione (ammesso che ce ne sia una!), ecco poi spiegate le scene di Emma a Camelot che li costruisce e a Storybrooke quelli nel garage.

    scommettiamo che l’oscuro che ha intrappolato Merlino è la sua donna amata, ed è colei che da il titolo alla 5×07?

    Ciao alla prossima ^.^

    1. Dalle foto spoiler direi proprio che Nimue potrebbe essere il grande amore di Merlino, diventata Dark One^^ Secondo me, almeno è così. ALtrimenti non si spiega…..
      Non volevo scriverlo nella recensione perchè magari non tutti leggono e seguono le pagine che pubblicano le foto dal set,e la gente poi mi mangia viva XD

      Grazie del commento, Fede! Alla prossima!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.