Once Upon A Time | Recensione 4×21 – Mother

tumblr_nnvywfV7Pt1tl9d2no2_540Fatemi iniziare con una premessa.
Come ho detto tante volte, la passione per uno show non vuol dire giustificarlo o difenderlo a spada tratta. Non vuol dire nemmeno che le decisioni degli autori ci debbano piacere per forza, ne che si debba per forza parlarne bene o arrovellarsi per tre giorni pensando a cose positive da dire che non lo affossino troppo.
Non sono qui per fare politica. Sono un’opinionista alla quale piace scrivere papelli infiniti di teorie e speculazioni e parlarne con persone interessate allo stesso argomento.

Con questo non voglio dire che Mother non mi sia piaciuta affatto, o che sia completamente da buttare. Voglio solo dire che farò finta, nella mia testa, in privato, che i flashback di questa puntata non siano MAI ESISTITI. Tutto il resto si salva, ma i flashback… mi spiace… NO.

E partiamo da quelli, così ci leviamo subito il dente cariato.

Mi spiace, ma non mi basta e non mi basterà MAI uno scorcio di passato, in cui apparentemente tenta di fare la cosa giusta, per rivalutare Cora. E nemmeno apprezzo che si tenti di utilizzare il main theme della settimana per tentare di giustificare la rovina che ha portato nella vita delle figlie… SPECIALMENTE QUANDO QUESTO VA A MINARE LE BASI DI QUELLA CHE FINORA E’ STATA LA STORYLINE DI REGINA.

Once-Upon-a-Time-2011-Season-4-Episode-21-9-1695Minare le basi perché? Perché TUTTI sapevamo che l’errore di Regina è sempre stato quello di essersela presa con la persona sbagliata (Snow) e di aver accusato ingiustamente della morte di Daniel una bambina di 10 anni. Non hanno fatto che ripetercelo da 4 stagioni. Persino Emma, due puntate fa, lo ha usato come metro di paragone.
[E come dimenticare “I was TEEEEEEEEEEEEEEEEEEN!!!” urlato da Snow sotto la maledizione Shattered Sight?]
Eppure in questo episodio Regina ha l’ennesima conferma del fatto che sua madre sia una pazza malata di protagonismo, che ha sempre tramato per farle vivere la vita che non ha mai vissuto.
Arriva a STERILIZZARSI per non darle soddisfazione, privandosi dell’unico possibile conforto per il futuro e della possibilità di capire davvero cosa vuol dire essere madre…
EPPURE sappiamo che ha continuato imperterrita a volere la morte di Snow e a fare di tutto per ottenerla. [Per la precisione, possiamo supporre che questo flashback riguardi gli avvenimenti compresi tra la morte del padre di Snow e la richiesta di Regina a Jackson di essere accompagnata a Wonderland per riprendersi il padre rapito, quindi subito dopo la fuga della principessa dal castello.]

tumblr_nnv04yKEpC1qc1f3to1_500Ora… che il suo metro di paragone sballato l’abbia portata a incolpare Snow dei peccati di Cora è un conto. Ma che Cora torni addirittura da Wonderland, inspiegabilmente usando il Coniglio quando è dovuta tornare con Hook attraverso il capello nei flashback della season 2, ripetendo per l’ennesima volta lo stesso teatrino, provocando le stesse disgrazie, togliendo a Regina ogni possibilità di vita felice DI NUOVO, e che Regina non si accorga della cosa… vuol dire svalutare completamente l’intelligenza di un personaggio meraviglioso, prendere per il culo il pubblico e raffazzonare una storyline alternativa in fretta e furia, fregandosene dell’incoerenza, solo per giustificare il fatto che Regina non possa avere figli suoi naturali e si sia dovuta quindi rivolgere ad un’adozione per avere Henry. E la cosa sinceramente mi sembra eccessiva.
Personalmente, mi sarebbe bastata una spiegazione più terra terra, come una sterilità dalla nascita, o il potere oscuro e la magia nera che ha usato fin troppo che le hanno tolto la possibilità di procreare come stanno togliendo la vita a Rumple. O una maledizione di Zelena, magari, o di un qualsiasi altro arcinemico col quale si è scontrata.
Ma NON CORA. Non una Cora che, dopo averla portata a compiere un atto così estremo, le dice la stessa cosa che il pubblico sa da 4 anni, ma che non ha senso che le venga detta da sua madre in un momento simile: “L’unico ostacolo al tuo Happy Ending sei tu stessa.”
GRAZIE. AVETE RIASSUNTO IN TRE PAROLE IL PERCORSO DI REGINA. Ma lo ha riassunto la persona sbagliata nel momento più sbagliato e illogico.
Non mi piace come hanno strutturato questa storia. Non mi piace che l’abbiano tirata in mezzo DI NUOVO. E’ un espediente narrativo del cavolo.

Non che la cosa manchi completamente di coerenza, grazie forse all’ottima memoria degli autori.
E’ coerente sia con l’episodio [Pazientate, adesso ci arrivo] sia con ciò che spinge Cora ad usare Hook per arrivare a Storybrooke.
Cora ha sempre creduto che Regina dovesse essere salvata da se stessa per essere pronta per un futuro migliore.
Quello che non ha senso, è che glielo faccia presente IN QUEL MOMENTO, e che Regina non ci rifletta nemmeno un po’, anzi. Che la cacci via e continui a dare la colpa a Snow anche dopo aver avuto la prova evidente che la colpa è tutta di sua madre… ANCORA.
Non mi soffermerò nemmeno a commentare la cafonaggine del presunto Sceriffo di Nottingham, che mira alle tette di Regina per la metà del tempo e per l’altra metà sembra il ritratto del cavernicolo medio senza un briciolo d’intelligenza. Ne sprecherò parole sulla bella metafora del “Non sempre i genitori sanno cos’è meglio per le figlie, tanto è vero che a Cora piaceva ed era un emerito idiota”, perché non ne vale la pena. Il personaggio che hanno creato farebbe senso anche alla donna meno femminista sulla faccia della terra per quanto è poveraccio, allupato e villano, quindi passiamo oltre.

Passiamo alla parola della settimana, per dare inizio all’elenco di tutti gli aspetti positivi di questo episodio.
Daughter. Figlia.

E ritorna il sempiterno main theme di Once, legando le famiglie dello show nella metafora della vita reale vista attraverso i problemi dei personaggi delle fiabe.
Daughter perché, come la 4×19 ci ha mostrato gli errori commessi dalle madri nel cercare di proteggere la vita dei propri figli, qui sono le figlie [Emma, Lily, Regina, Zelena] a mostrarci come sia difficile crescerle e renderle orgogliose ed essere ciò che loro si aspettano che una madre sia.
Geniale (permettetemelo) il fatto che la puntata si intitoli Mother, ma che mostri in realtà gli errori della prole.

Once-Upon-a-Time-2011-Season-4-Episode-21-30-1bd8Mother conclude l’arco narrativo perfetto iniziato con la 4×12 “Heroes and Villains”, portando a compimento il destino di Malefica che ritrova la figlia, di Emma che riesce a perdonare per la prima volta un errore commesso mettendo da parte l’orgoglio di orfana, e lasciandoci, in teoria, con i due grandi cliffhanger di Regina e Rumple, impegnati su due fronti ad affrontare un nuovo inizio da una parte e la possibile morte dall’altra.
[Ricordo a tutti che la 4×22 doveva, in teoria, essere il finale di stagione, almeno fino a che, ad Ottobre, poco prima della season premiere stessa, la ABC non annunciò che Once avrebbe avuto una puntata in più quest’anno. C’è stata un sacco di confusione con la numerazione, a causa del pastrocchio capitato con la 4×08/09, che doveva essere una puntata unica ma che loro stessi hanno considerato doppia per poi ritrattare… insomma, costretti a seguire l’ordine dei siti streaming per non sforare, siamo tutti in balia di una numerazione un po’ incerta che vedrebbe questa 4×21 come 4×20, teoricamente, e le prossime come 21 e 22 e quindi come season finale vero e proprio. L’importante è essere coscienti che questo episodio CONCLUDE a livello effettivo l’arco narrativo della 4B, e che tutto quello che vedremo domenica prossima è in realtà un regalo degli autori e un anticipo della prossima stagione, come spiegato in diverse interviste.]

NON SOLO.
Mother chiude il cerchio di Heroes and Villains, portando allo sviluppo definitivo le scelte rimaste in sospeso, definendo finalmente i veri ruoli dei protagonisti, completando, per così dire, il loro percorso nell’una o nell’altra direzione. Se questa 4×21 fosse un season finale, potremmo considerarlo quasi un punto e a capo per l’inizio della season 5. Un NUOVO inizio. Con un nuovo villain da combattere, con nuovi ruoli, con nuove dinamiche.

ONCE UPON A TIME - "Mother" - Emma returns to Storybrooke to reunite Lily with Maleficent while Regina and Robin struggle to cope with the implications of Zelena's pregnancy. When Gold's health takes a turn for the worse, Isaac looks to a new ally for help procuring the magic ink he needs to re-write history. In a Fairy Tale Land flashback, Cora returns from Wonderland to beg Regina's forgiveness on the anniversary of Daniel's murder. Cora vows to help her daughter find true love, but Regina remains suspicious of her mother's intentions, on "Once Upon a Time," SUNDAY, MAY 3 (8:00-9:00 p.m., ET) on the ABC Television Network. (ABC/Jack Rowand) AGNES BRUCKNER, JENNIFER MORRISONNelle puntate precedenti, Ursula ha trovato il suo Happy Ending, Cruella è deceduta togliendosi dalla scena come i suoi colleghi “veri” villain, Malefica ha deciso di allearsi con gli Eroi per trovare sua figlia, Rumple ha continuato a impilare errori su errori come suo solito.
Tolti loro, in questa puntata Regina e Killian, teorici Villain sin dalla loro comparsa, chiudono il cerchio della redenzione passando definitivamente dalla parte degli Eroi.
L’una comprendendo finalmente di dover essere l’unica artefice del proprio destino e di dover smettere di scaricare colpe sul prossimo, muovendo i primi passi sulla strada di una vita fatta non solo di perdono, ma anche di auto accettazione [MERAVIGLIOSO scambio di battute tra Regina e Zelena, in cui Zelena la accusa di fare gli stessi errori di Cora ma non si rende conto di somigliare alla madre molto più della sorella, mentre Regina accetta il fatto che l’ossessione di Cora per il titolo l’abbia portata a non aver mai capito quale sia il suo posto nel mondo, e che la vera felicità sta nell’iniziare a costruirsi la propria vita, libera finalmente dall’ombra della madre… e di una sorella che ne ricalca le orme pretendendo di impossessarsi della sua vita e sostituirsi a lei].
L’altro, invece, aiutando Emma a comprendere la psicologia di un genitore che vuole proteggere il proprio figlio, che vuole renderlo fiero ed orgoglioso, che ha sbagliato e non solo non ne fa un vanto, ma per il resto della vita ha cercato di rimediare all’errore. Si può dire che Killian sottolinei per Emma l’ovvio, ma in realtà è un po’ più complessa di così. Killian sceglie coscientemente di contrastare Emma mettendosi sullo stesso piano di quell’errore che lei sta faticando tanto a perdonare, COME SEMPRE facendo da specchio per l’indignazione della ragazza, mostrandole come la sua rabbia sia frutto di un pregiudizio sbagliato. [A parte il dolcissimo momento Captain Swan al molo, dove lui la porta tumblr_nnt07mbE6Y1qf5hjqo3_250 tumblr_nnt07mbE6Y1qf5hjqo4_250a guardare l’orizzonte perché sa che la calmerà abbastanza da poterle parlare… Killian ha sempre più o meno svolto questa mansione di riflesso, sincero ed a volte brutale, delle azioni giuste o sbagliate degli altri protagonisti, ed è coerente e soddisfacente che non abbandoni questa caratteristica nemmeno adesso che si può considerare ufficialmente un Eroe].
Non solo. Killian suggella la propria appartenenza alla “famiglia” con tanto di consenso di babbo Charming, che capisce ed approva, e lo ringrazia alla sua maniera quando Emma ammette finalmente di aver sbagliato ad essere così inflessibile e di perdonare la madre.

11039057_913861081991113_6195835059141935099_n
Cap ci ricorda di moderare i termini…

Questo è un GRANDE momento per Once. E’ un grande momento per la protagonista, che chiude così un arco durato 4 stagioni di sfiducia, di rifiuto, di dolore e di abbandono, accogliendo per la prima volta la verità nuda e cruda del fatto che i suoi genitori sono UMANI, e che gli eroi possono sbagliare, pur volendo fare la cosa giusta.
Scena alla quale fa immediatamente eco la chiacchierata madre-figlia di Malefica e Lily, nella quale la ragazza confessa di essersi sentita ferita dal fatto che la madre sia “umana” a che voglia un rapporto con lei.
[Lily, un piccolo appunto: ok, sei tosta, cattiva e incazzata, ma non c’è bisogno di usare le parolacce per farsi capire. Emma a volte è sin troppo fine, tu invece sembri un camionista.]

Emma e Regina capiscono contemporaneamente, l’una perdonando i genitori e l’altra confrontandosi con la sorella, che non bisogna vivere esclusivamente in funzione delle aspettative dei propri genitori, ma che ci si costruisce per se stessi la propria vita e la propria esistenza.
Questo in netto contrasto con Lily, che invece inizia [in un parallelo meraviglioso con l’Emma della season 1] il suo percorso di accettazione, promettendo di rimanere con la madre per UNA SETTIMANA, esattamente come Emma aveva fatto con Henry al suo arrivo a Storybrooke.

Once-Upon-a-Time-2011-Season-4-Episode-21-44-e414Once-Upon-a-Time-2011-Season-4-Episode-21-40-d637

Lasciato un po’ in disparte, sullo sfondo, come una chiara e pesante minaccia che incombe, l’Autore si ritrova quindi a seguire due filoni narrativi distinti, dedicati ad altrettante figlie: da una parte i problemi di Emma nel perdonare i genitori, che vanno a intrecciarsi con quelli di Lily e del suo rifiuto caparbio [CI RICORDA QUALCUNO?] di accettare l’umanità della madre, e dall’altra quello di Regina e Zelena, figlie della stessa malvagia madre, che ha rovinato la vita ad entrambe e il cui rapporto con la prima ha minato profondamente il carattere e l’approccio al mondo ed all’amore.
Deciso a intervenire qualsiasi cosa accada, l’Autore prima abbandona Rumple al suo destino di futuro cadavere, poi abbandona Regina perché intenzionata a non fargli modificare la storia esistente.
Cosa ci dice questo?
Innanzitutto che l’Autore sta piano piano prendendo il posto che era di Rumplestilskin come vero villain della storia.

Once-Upon-a-Time-2011-Season-4-Episode-21-4-5404Rumple è ormai incontrovertibilmente vittima delle sue stesse azioni. Ha condizionato TUTTI perché facessero il suo gioco, corrompendo Cora, Regina e Zelena, mettendo insieme Snow e Charming per far nascere una Salvatrice, manipolando Belle perché continuasse a credergli. Ha guidato le vite di tutti coloro che lo circondavano nella maniera più sbagliata possibile, ed ora ne paga il prezzo.
L’Autore, dal canto suo, pare avere l’unico scopo di scrivere la storia più interessante del mondo. Considerando i protagonisti come SUOI personaggi da manovrare, ecco che lo vediamo pian piano trasformarsi in un surrogato di Rumple per l’unico e chiaro scopo di avere la possibilità di manipolare vite, di renderle più interessanti secondo quello che è il SUO esclusivo punto di vista, di stravolgerle per pura estetica… come se esse non fossero reali.

In secondo luogo, che non è mai stato interessato alla protezione di nessuno.
Persino il suo dialogo con Regina nella cripta, in cui nervosamente straparla di tratti significativi del suo personaggio [Posso dire una cosa? Per quanto ODIOSO sia il personaggio di Isaac, amo come gli scrittori lo stiano usando per strizzare un po’ l’occhio a noi Fans, spesso permettendogli di superare la linea di confine tra play e meta play facendogli descrivere i personaggi come li descriveremmo noi, con gli stessi attributi che abbiamo notato e contro i quali ci incaponiamo.], è un chiaro tentativo di costringerla a dire cosa vorrebbe cambiare del proprio destino. Isaac non la sta spingendo a proteggerlo. La sta spingendo a rivelargli come vorrebbe che fosse scritta la sua storia, probabilmente per giudicarla meritevole o no di essere riscritta.Once-Upon-a-Time-2011-Season-4-Episode-21-18-26e2

In poche parole: Isaac, fondamentalmente, è uno scrittore di Fan Fiction. A lui non interessa quale sia la realtà, cosa sia giusto o sbagliato, cosa desiderino i personaggi. Non è un lettore a cui piaccia leggere un libro e seguire la storia che l’autore ha voluto, ma uno di quei lettori sempre insoddisfatti che PRETENDONO che la storia vada come vogliono loro, e ne riscrivono il finale credendo di cambiarla.

[Immaginate cosa succederebbe se un qualsiasi shipper Drarry avesse riscritto per puro puntiglio tutta la saga di Harry Potter, e voi foste Harry o Draco.
Immaginatelo bene.
Ecco. Esattamente. Il mondo conoscerebbe ogni più sordido segreto dei corridoi di Hoghwarts come la cruda realtà dei fatti, e voi non ci potreste fare proprio niente. Nemmeno se amaste Ginny alla follia.
E questo, se ci pensate, è molto più di una strizzatina d’occhi al pubblico a casa. Questa è una frecciata bella e buona, con tanto di arco di Oliver Queen. “Se steste giocando con la vita reale di persone reali, davvero vorreste che facessero quello che scrivete?”]

Il vero problema è che Isaac HA DAVVERO il potere di cambiarla.
Quella penna è più potente di… qualsiasi cosa.
Potrebbe cancellare chi Isaac vuole dalla storia, cambiare il destino di chiunque, stravolgere qualsiasi personaggio, riscrivere TUTTO.
Ora che è libero, e che ha l’inchiostro fatto con l’oscurità latente di Emma, Isaac è onnipotente come qualsiasi scrittore lo è nell’ambito della propria storia.
tumblr_nnv04yKEpC1qc1f3to4_500E non concepisce, assolutamente e totalmente, che un Personaggio abbia trovato la propria strada, il proprio Happy Ending, senza un autore che lo scriva come gli pare.
Isaac si affida di nuovo a Rumple perché, in cambio di qualche finale customizzato, potrà avere in mano la vita di TUTTI i personaggi della storia.
Onnipotente con delirio di onnipotenza… Che brutto mix…

Torniamo a Heroes and Villains, e alla PERFETTA chiusura del cerchio.
Se Henry non avesse liberato l’autore, questo sarebbe per noi il momento di esultare.
Regina è felice, e si avvia soddisfatta per la sua strada con Robin accanto.
Emma ha di nuovo la sua famiglia accanto, e Killian che la ama alla follia.
I cattivi sono stati eliminati dal panorama…
Tutto è pace.
Non ci sono più Heroes e Villains a Storybrooke per il momento.

Ma c’è un Villain che non è ancora contento. L’unico, tra tutti, che non si è redento o non ha deciso di intraprendere la via del bene. Quello che ha sbagliato TUTTO nella vita, e che non ha mai saputo cogliere le occasioni che il destino gli ha messo davanti per cambiare.
Quello che ha perso tutto perché non ha saputo tenerselo. Quello che ha perso la felicità perché NON GLI BASTAVA.
Ed è lui a dire all’Autore cosa fare.
E allora ecco comparire un nuovo libro, NERO.
Heroes and Villains.
Dove riscrivere d’accapo la storia per poter sopravvivere, indifferente al fatto che questo cambierà la vita di CENTINAIA DI PERSONE, cancellando i loro percorsi e le loro storie, le loro gioie ed i loro dolori, il loro amore e la loro bontà, e tutto ciò che hanno vissuto sino a qui.
Torniamo, sostanzialmente, agli stessi interrogativi che avevamo alla fine della 3B, quando Zelena stava per creare l’incantesimo di viaggio nel tempo per modificare la sua vita: Ora che niente sarà più come prima, cosa accadrà?

ouat-4x21 tumblr_nnsw84yvoS1rt41q9o1_500

ANGOLO DELLE SPECULAZIONI

Abbiamo visto tutti il promo. Non sto nemmeno a interrogarmi su quali saranno gli effetti devastanti del racconto dell’Autore.

4 domande però mi ronzano nel cervello, e ve le lascio qui come monito e riflessione:

Henry ed il piccolo Neal verranno influenzati dalla nuova storia, dato che sono nati in questo mondo?
Se l’inchiostro fosse stato fatto col sangue di Emma, e quindi con la sua parte BUONA, quale sarebbe stato il risultato? Isaac avrebbe potuto controllarlo o la penna avrebbe scritto da se gli Happy Ending per tutti?
Se la penna è davvero così potente, perché non salvare Cruella? Perché non riscrivere il suo destino rendendola felice? Isaac l’ha mai amata davvero o la voleva solo usare?

Ma soprattutto.

PERCHE’ HANNO MESSO UN ANANAS IN TESTA A SNOW?

SNOW

https://www.youtube.com/watch?v=F4fB0Oc4e-8

Ocean
Annalisa Mantovani nasce a Ferrara, in un freddissimo e nevossissimo Febbraio del 1980. Forse è per questo che odia l’estate, il sole e il caldo e preferisce climi rigidi e temperature polari, grazie alle quali può godersi le fusa dei suoi gatti, una bella coperta calda, il divano e i suoi amatissimi libri. Sin da piccola legge tutto il leggibile, dal romanzo d’avventura al fantasy, dalla storia d’amore alle etichette dello shampoo, ma le sue letture preferite rimarranno sempre i romanzi di Emilio Salgari sul pirata Sandokan, Il Silmarillion di quello che definisce il suo “papà” letterario J.R.R.Tolkien, la saga di Harry Potter e qualsiasi cosa sia stata scritta sui vampiri, anche la spazzatura. Da qui, e dalle sessioni di Dungeons&Dragons a cui gioca col marito ormai da più di 15 anni, la passione per la scrittura di romanzi fantasy e urban fantasy che, se dio vuole, un giorno riuscirà anche a pubblicare. Telefilm Addicted da quando guardava Hazard e l’A-Team con il nonno dopo i compiti, predilige serie dove la componente sovrannaturale giochi un ruolo importante, anche se non disdegna Downton Abby, Criminal Minds e Broadchurch. Whovian per la vita, le sue serie del cuore saranno sempre Doctor Who, Buffy e, da poco aggiuntasi, Once Upon a Time, che ha il potere di farla tornare bambina.

Related Articles

7 COMMENTS

  1. Io avrei bisogno solo due delucidazioni perché o mi sono perso qualcosa o ci sono due buchi di sceneggiatura:
    1- Qualcuno mi spiega meglio quest’ultima maledizione di Storybrooke in cui se vai via non puoi più tornare e invece Regina, ma soprattutto Robin e Zelena tornano come se niente fosse??
    2- Di conseguenza, Zelena/Marian non aveva il problema del cuore congelato a Storybrooke?? Gli autori se lo sono dimenticati? Non mi bevo la storia del “era congelata Marian non Zelena” oppure “è Zelena stessa che ha cammuffato la storia del cuore congelato.”
    Grazie in anticipo amici addicted!

    • La maledizione di Ingrid può essere aggirata grazie alla pergamena che le da l’Apprendista Stregone prima di mandarla nel mondo moderno, ovvero la profezia che la voleva accanto ad Emma proprio a Storybrooke. Leggendola, e guardando attraverso di essa il confine come hanno fatto fare a Ursula e Cruella, il confine appare e si può entrare a Storybrooke.
      Per quanto riguarda la maledizione del cuore congelato beh…. Sarei curiosa di saperlo anche io! Secondo me, era tutta una finta di Zelena per portare via Robin, anche perchè la maledizione sarebbe dovuta svanire con la morte di Ingrid, e questa cosa non tornava dall’inizio, quindi potrebbe tranquillamente essere stato un trucco!
      Grazie!

  2. È sempre appassionante leggere le tue recensioni!

    Non mi è piaciuto il fatto che Emma abbia avuto bisogno di Hook per capire dove stava sbagliando con i suoi genitori. Giá nella 4×05, parlando con Regina, ammette di non essere in grado di perdonare le persone che tradiscono la sua fiducia, respingendole, e se ne pente promettendole di continuare a combattere per farle ottenere il suo happy ending. Non capisco quindi perché adesso debba essere lui a farla ragionare. Speravo che il personaggio di Emma fosse forte abbastanza da mettere da parte la testardaggine e risolvere la questione con i suoi senza che qualcun altro le imboccasse le parole da usare. Nella mia testa la vendetta di Lily, e il suo rapporto con Mal, sarebbero state le chiavi nella risoluzione della lite tra Emma e i suoi.
    Avrei preferito che facesse un altro percorso insomma… o comunque l’unica persona che secondo me avrebbe dovuto farla ragionare sulla scelta sbagliata dei suoi era Henry (Dopo tutto Emma lo ha dato in adozione prima e gli ha mentito su suo padre, poi).

    Per il resto ho adorato il parallelo tra Emma e Lily soprattuto il fatto che Emma ha sempre alzato delle mura per proteggersi dagli altri mentre Lily lo ha fatto per proteggere gli altri da lei. STUPENDO!!
    Maleficent che accetta qualunque sfumatura del carattere della figlia e si offre consigli su come diventare una “scary dragon bitch”. Mamma del secolo.

    Curiosissima di vedere il season finale. Spero che nella fan fiction di Rumple ci sia Neal.

    Alla prossima!

    • A me è piaciuto in realtà, e sai perchè?
      Perchè finora abbiamo visto Emma completamente indipendente, a volte anche “troppo”, rispetto agli altri. Gli altri erano sempre uniti, risolvevano le cose assieme, la INVITAVANO a farlo, eppure lei si teneva sempre ai margini. Il fatto che Killian riesca a parlarle, a convincerla a rinunciare alla sua testardaggine, è un altro segno che le sue barriere stanno cadendo e che comincia a fidarsi anche del giudizio di altre persone. Quindi è totalmente coerente col suo sviluppo^^

      Grazie per il commento e alla prossima!

  3. erano uscite dal set foto di Henry che gira per una Storybrooke deserta e entra nel maggiolino di Emma, ora non so se sono state inserite per la puntata, ma se fosse così allora Henry non dovrebbe subire gli effetti della nuova storia di Isaac proprio perché è nato nel mondo reale.
    Forse sarà lui salvare tutti e a riportarli a Storybrooke? 🙂 chissà…

    Oh cielo domenica c’è il season finale!!!! noooooooooooo :-O

    Ciao alla prossima!!!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,382FollowersFollow

Ultimi Articoli