Once Upon A Time | Recensione 4×08/09 – Smash The Mirror

Finalmente!
Stra-ritorniamo in carreggiata con una puntata bella, sensata, non banale, forse inutilmente lunga ma avvincente in ogni caso.

Questo non sarà certo l’episodio perfetto, devo ammetterlo, ma ci si avvicina. 84 minuti di puntata ben equilibrati sia sul fronte feelings, sia sul fronte suspance, sia sul fronte rivelazioni e scoperte. E domande. E che ha risolto la maggior parte dei dubbi che ci portiamo avanti dall’inizio della stagione, aprendo almeno tre possibili scenari collegati davvero interessanti, e che promettono davvero molto bene.
Unica pecca: i flashback. La puntata poteva essere risolta in metà del tempo, saltando flashback che, a mio parere, sono risultati noiosi, pesanti e inutili.
Non tutti, sia chiaro! Quelli con l’Apprendista dello stregone si sono rivelati essenziali (Non potete capire quanto mi affascini la figura di quel vecchio…. CHI E’???), ma il resto delle elucubrazioni di Anna e di Elsa è fine a se stesso, a meno che gli autori non decidano di inserirle stabilmente nella rosa dei personaggi principali.
Decisamente la storyline di Frozen sta sfuggendo loro di mano. Per carità, mi piacciono molto i due personaggi, e anche Kristoff… ma per l’ansia di mostrare, hanno costruito per loro scene che si potevano risolvere tranquillamente con due dialoghi e non risultare pesanti, spezzando la tensione dell’azione principale.

Dico la verità: finalmente non sono più così delusa, invece, dalla storyline della Snow Queen. Le hanno dato un senso d’esistere. Le hanno dato uno scopo ed una possibilità al di fuori del semplice “la mia famiglia mi ha tradita”. Ingrid E’ psicopatica, e anche tanto. Si sente defraudata della propria vita dal destino, e non agisce per ripicca ma per un profondo senso di insoddisfazione.
Lo stesso che, a ben vedere, guida un po’ tutti i villain della storia, mai contenti di ciò che hanno e sempre in cerca di qualcosa di più.
Il comportamento di Ingrid e di Rumplestilskin [che in questo momento sento il forte desiderio di prendere a manganellate sul grugno], mi da inaspettatamente un sacco di speranza sul fronte Regina.

Parola chiave della settimana: SPERANZA.

tumblr_nf972q4KLR1rnagj0o10_250Già, perché è a questo che serve la puntata, a ben vedere. Emma, per quanto il suo struggersi per i poteri incontrollati sia importante nello sviluppo del personaggio, non è che di contorno [e la scusa per dare il via] alla tematica principale affrontata dall’episodio: c’è speranza per i villain di ottenere un futuro migliore? C’è anche solo la vaga possibilità che le loro azioni passate possano essere perdonate, o qualcosa di più “alto” (la mano del Fato) li guida ad essere ciò che sono? Sperare in un futuro migliore e cercare di redimersi, non è un atto di egoismo fine a se stesso?
tumblr_nf972q4KLR1rnagj0o4_250Fortunatamente, abbiamo anche la risposta alla domanda, data da Robin in un meraviglioso impeto di felicità: non sta solo al destino scegliere in che direzione deve muoversi la vita di una persona, ma è la persona stessa a dover desiderare profondamente di cambiare.

Regina lo fa.
Killian pure.
Per Ingrid c’era una speranza, ora forse svanita dopo aver rilasciato l’incantesimo Shattered Sight.
Rumple invece no.

E’ la speranza a guidare i nostri protagonisti, più o meno buoni, durante tutto l’arco delle due ore.
Per Snow e Charming, la speranza che Emma trovi la sua strada e ciò che è meglio per lei. Per Emma stessa, la speranza prima di liberarsi di una pericolosa arma che ha ferito suo figlio e poi di riuscire ad accettarsi per com’è [Ricordate la recensione della scorsa settimana? Quella in cui parlavamo di quanto Emma ancora non avesse trovato la strada per accettare se stessa?]. Per Elsa, la speranza di poter aiutare Emma nel percorso che lei stessa ha già fatto. Per Robin, la speranza di poter stare al fianco di Regina ed aiutarla, come nessuno ha mai fatto.
Dal lato dei villain, Regina non solo spera di trovare l’autore del libro, ma deve credere finalmente che la speranza sia il fattore che fa la differenza tra il male ed il bene; Killian perde la speranza (quasi) di instaurare un rapporto con Emma ma è pronto al sacrificio di se stesso, se questo serve a salvare l’amore della sua vita; Ingrid vive della speranza di poter avere un nuovo inizio per rifarsi della vita intera persa dentro all’urna, e Rumple spera di ottenere come sempre tutto ciò che vuole nella maniera più comoda e facile possibile, dimostrandoci finalmente di non essere cambiato affatto dalla 1×01.

Semplicemente, quando si è sacrificato per la città ammazzando Pan doveva essere temporaneamente ubriaco, perché altrimenti quel singolo momento di “ravvedimento” non si spiega affatto.
A meno che non abbia senso la teoria del “voglio riportare in vita mio figlio a tutti i costi, ma nel frattempo lo tengo segreto a tutti”, non si spiega il perché del suo apparente sacrificio o il perché di quel discorso strappalacrime davanti alla tomba di Neal ad inizio stagione.tumblr_nf9w4knb8T1qfpkmdo5_250
Perché Rumple non solo si rivela essere il reale antagonista della storia, ma dice chiaro e tondo [mi scusino i suoi fan, ma qui c’è veramente poco a cui girare attorno] non solo che non è cambiato, ma che non ha intenzione ne è minimamente interessato a cambiare in futuro. Lui è The Dark One, lo è ora e lo sarà sempre, vuole il potere al di sopra di ogni altra cosa, e tumblr_nf9w4knb8T1qfpkmdo6_250non si fermerà davanti a nulla per averlo.
E’ irrilevante, al momento, per cosa possa volerlo usare, se per appropriarsene è disposto a passare sopra non solo al suo più acerrimo nemico, ma alla donna amata dal figlio, al nipote, alla città intera e via discorrendo.
ALTRO CHE COLPA DEL PUGNALE. Comodo dare la colpa al pugnale. LA COLPA E’ SUA.
Rumple non è mai cambiato, dalla 1×01. Ha macchinato un piano durato secoli per poter avere una maledizione sufficientemente potente da portarlo dove era finito suo figlio, muovendo gli eroi del mondo come pezzi su una scacchiera, e a quanto pare continua a non fare altro dalla prima stagione. A questo punto, l’unica spiegazione plausibile è che abbia voluto tenersi buoni gli eroi fingendo di aiutarli, sapendo che prima o poi il potere di Emma gli sarebbe stato utile. La porta a sacrificare la propria vita senza nemmeno sbattere le palpebre: zero ripensamenti, zero rimorsi, neppure davanti a quel grazie sussurrato e commosso, detto col cuore in mano, che strappa una lacrima a tutti.
Si vendica di Killian non solo perché lo vuole uccidere da quando Milah se ne è andata con lui, ma perché GODE NEL TORMENTARLO.
Avrebbe potuto legare Emma ad una sedia e piazzarle il cappello davanti… ma invece l’ha ingannata perché aprisse quelle porte da sola per poter giocare con lei come fa il gatto col topo.
E nel frattempo, da velatamente dell’idiota a sua moglie perché lo crede ancora salvabile.

Per spiegarmi meglio: non mi fa ribrezzo e rabbia solo il fatto che abbia strappato il cuore a Killian [un cuore, sottolineo, rosso e puro quasi più di quello di Snow oramai. Un cuore che BRILLA10405309_761010013954707_1046190047617254690_n come quello di un eroe. Un cuore che, ripensando alle parole sprezzanti di Belle nella seconda stagione, fa scappare un gran sorriso di compiacimento ai fan di Hook, nonostante la situazione di m****], sebbene per questo io stia desiderando di vederlo torturato, picchiato forte con un rastrello o lentamente arrostito a fiamma viva con una mela in bocca e una carota in ***CENSURA***. Mi fa ribrezzo e rabbia soprattutto il fatto che si pari dietro a Belle per compiere qualsiasi nefandezza in nome di un amore che NON RIUSCIRA’ MAI A PROVARE, disprezzandola nel frattempo.. Un essere del genere non può capire il True Love, figurarsi provarlo.

“His heart is true. And yours? Yours is rotten.”

Dall’altra parte, vediamo invece quanto Regina sia cambiata.
Sta tornando se stessa, finalmente. Quella ragazza innamorata dell’amore che Cora ha rovinato con le sue manie di grandezza. Per la prima volta dopo troppo tempo, Regina si mostra vulnerabile ad un altro essere umano che non sia il figlio, senza trucco [che è sempre stato un po’ la sua “maschera” da lady di ferro, come il giubbotto rosso di Emma, dall’inizio della serie], con i capelli scompigliati e i vestiti in disordine, in una “scena del mattino dopo” che è passionale e assieme tenera, fatta di baci e carezze e dolce persuasione.

tumblr_nf92kzTv2L1ryl01ao3_500tumblr_nf92kzTv2L1ryl01ao6_500tumblr_nf92kzTv2L1ryl01ao5_500tumblr_nf92kzTv2L1ryl01ao4_500

Il suo sorriso, quel sorriso che Robin definisce “misterioso ed appagato”, è una delle due espressioni più belle dell’intero episodio. Amo l’evoluzione di questo personaggio. Amo il fatto che si faccia le domande giuste, che trovi il coraggio di credere. Amo il fatto che non perda il suo cinismo e la sua verve pur nella felicità del momento, che non accetti il bene come unica ed ultima risorsa alla cieca, ma che combatta mentalmente e spiritualmente per comprenderlo e per accoglierlo.
Ci sono tali e tante similitudini con Emma in questo percorso che ci si potrebbe scrivere un trattato, anche se l’una percorre la via dell’accettazione e l’altra della redenzione dal male che ha fatto.
La amo con Robin, e amo Robin con lei. Sean e Lana sembrano illuminarsi, quando recitano assieme. Sono complici, amanti, amici, confidenti.
Se Regina con Daniel era una ragazzina innamorata, ingenua e completamente dominata dal primo amore, la Regina di Robin è una DONNA, che sviluppa col partner quella familiarità data solo da esperienze analoghe e che segnano terribilmente.
Regina e Robin sono un uomo ed una donna che hanno passato inferni ugualmente devastanti, e che si ritrovano ora a riconoscersi e a confrontare le proprie cicatrici, trovandone di simili e di diverse, consapevoli di aver sofferto e di volere dalla vita un nuovo inizio. Con la differenza che Robin fa parte degli “eroi” che sembrano avere in dotazione in automatico questa fiducia assoluta nella speranza per un futuro migliore, e può insegnare a Regina a credervi di nuovo.

Come è giusto, profondamente giusto, che David continui a ricordarle le sue vittime o le sue azioni sbagliate. David e Mary Margareth sono sempre stati un po’ la coscienza della famiglia, con i loro consigli. Non è un segreto quanto io li adori, ho persino scritto un Avvocato Difensore per loro. Sono personaggi incompresi dai più, e spesso giudicati ipocriti. Quello che i più non capiscono di Snow e Charming è che la loro non è ipocrisia, è piuttosto esperienza. Sono umani, sbagliano e ci sbattono il grugno come tutti al mondo. Ma non è l’errore a fare o non fare l’eroe, quanto il saper imparare da esso.
Snow e Charming imparano da ogni errore che fanno, anche adesso alla quarta stagione. Regina ha iniziato ora ad imparare, per questo trovo giusto un continuo reminder delle sue colpe: l’errore non si deve dimenticare. L’errore va affrontato, capito e rimediato, o quantomeno si deve imparare da esso.

Questo è un punto molto importante della parte di stagione in corso: Kristoff dice, ironicamente, che i reali di Arendelle sono spaventosamente occupati tutto il tempo a dimenticare le vaccate fatte… ed è vero.
Preferiscono usare la magia dei Troll, piuttosto che affrontare e superare il dolore con le proprie forze. Preferiscono nascondere che imparare. Preferiscono allontanare che capire, cosa che sia Regina che Emma hanno fatto in passato, l’una anche in più di un’occasione.
L’ultima volta, per la precisione, quando ha tentato di strapparsi il cuore per sopportare il dolore per la perdita di Henry.
Emma lo fa addirittura durante l’episodio, scappando nella foresta e cercando di rinunciare al proprio potere anziché imparare a controllarlo, e ravvedendosi poi dopo il discorso di Elsa.
Come Regina comprende che avere speranza per un futuro migliore non è un sentimento malvagio, Emma capisce che la speranza da sola non vale nulla, se non viene affiancata da un briciolo di fiducia in se stessi.
Un eccezionale parallelo, sottolineato in maniera del tutto naturale dal discorso di Regina a Snow e Charming che li incita a non lasciare che Emma rinunci ad una parte così importante di se stessa senza lottare per lei, per ciò che la rende speciale, per una parte di se che rimpiangerà sicuramente.

Kudos alla battuta “Questa è l’idea peggiore che abbiate mai avuto… e voi due avete assunto la Strega Cattiva come Tata.”

Di contro, vediamo come Killian invece perda la speranza durante l’episodio.
Impegnato strenuamente nella ricerca di Emma, prima dimostra di conoscerla davvero meglio di quanto la conosca chiunque altro e poi, in un impeto di disperazione, capisce FINALMENTE il proprio errore.
“Spero che tu non mi perdoni mai, perché vorrebbe dire che hai avuto tempo di metterti in salvo.”

tumblr_nf9dukjFIW1qeq2heo2_400

Ditemi ancora che questa storia è fan service e vi prendo a palate.
Killian da il meglio di se in questa puntata. Da il meglio di un villain che non è più un villain [e forse non lo è mai stato]. Killian che ha sacrificato la sua ciurma per Emma, la sua casa, e si getta contro Gold urlandogli che morirà combattendo piuttosto che lasciare che lui risucchi la donna che ama nel cappello. Killian che, pur senza quel cuore puro e brillante che Rumple gli ha strappato, corre per prima cosa a vedere come sta Emma, la stringe con una disperazione che toccante è dire poco, la bacia come se fosse l’ultima volta che può farlo e, indifferente alla situazione, si riempie gli occhi del viso di lei e del suo sorriso. La sfiora. La GUARDA.
“Se mi guardassi con più intensità mi faresti un buco in testa”.

tumblr_nf9g5una4j1rqy9l9o2_500 tumblr_nf9g5una4j1rqy9l9o1_500

Killian, che non ne ha mai abbastanza della sua Emma, è convinto di essere prossimo alla morte. Si sente condannato, e la prima cosa che fa è ANDARE DA LEI.
Solo dopo esegue gli ordini. Prima si deve assicurare che Emma stia bene, nonostante dieci secondi prima fosse pronto a farsi detestare pur di vederla sana e salva.

E’ andato alla fine del mondo per lei. E’ andato indietro nel tempo.
Ora andrà anche alla fine della vita e della moralità pur di saperla al sicuro da Rumplestilskin e dai suoi piani.
In pochi secondi di episodio, Killian ed Emma ci hanno regalato lo sguardo più intenso dall’inizio della stagione, a pari merito con quelli tra Robin e Regina durante il resto della puntata… ma con qualcosa in più: la certezza della morte regala nuove prospettive al pirata, spingendolo a bramare ogni istante con lei come mai prima.

La parte che però in assoluto ho preferito dell’episodio è il finale, e per un singolo istante: il volto dolce, tenero e timido di Emma quando proietta in cielo la sua magia.
Una sola volta l’abbiamo vista con un’espressione così vulnerabile e fanciullesca: quando guardava sua madre arrampicata su un albero nella Foresta Incantata.
Emma è con la sua famiglia. Emma, grazie al discorso di Elsa, accetta quella parte di se che riteneva pericolosa, e facendolo accetta un’altra parte di se stessa. Emma si sente al sicuro e sente di poter tenere al sicuro i suoi cari, e questo la riporta un po’ indietro nel tempo a quando non aveva ne sicurezze ne cari a cui salvare la vita… e sorride. Sorride del sorriso che potrebbe avere una bambina.
Emma, che SI MERITA un simile sorriso, viene ricompensata con i sorrisi del genitori e del figlio.

Questa è la seconda espressione più bella di tutta la puntata.

Per concludere, l’ANGOLO DELLE SPECULAZIONI, questa settimana, è particolarmente nutrito.

Rumple adesso ha quasi tutto ciò che serve per attuare il suo incantesimo. E, a quanto pare, lo Stregone ed il suo apprendista sapevano che avrebbe tentato, come ogni Dark One, di liberarsi della daga.
Quello che non posso fare a meno di chiedermi è: chi è lo Stregone? Chi è il suo Apprendista? Sono forse la stessa persona [per la serie: mezzucci imbecilli] e, nel caso non lo fossero… QUANTO E’ potente questo Stregone, se solo il suo Apprendista schiocca le dita e APRE UNA PORTA PER IL NOSTRO MONDO.
Tornando indietro di qualche passo fini alla prima stagione, ricordiamoci che Rumple, per arrivare di qua, è stato costretto a creare UNA MALEDIZIONE, farla lanciare a qualcuno che provasse ancora amore, aspettare 28 anni che Emma tornasse a Storybrooke e creare un incantesimo che gli permettesse di varcare il confine magico.
E’ evidente che ci sia un dislivello di potere notevole tra The Dark One e The Sorcerer.
E in questo caso: dato che The Sorcerer sembra agire AL CONTRARIO di quanto faccia Rumplestilskin, mai stringendo patti e votandosi sempre alla causa del bene, che sia egli una forza OPPOSTA all’oscurità incarnata dai vari Dark Ones? Che possa essere, in qualche modo, il piatto opposto della bilancia nella lotta Male/Bene?

Che possa essere lui, con le sue regole così ferree su come un buono dovrebbe comportarsi, ad aver scritto il libro incriminato, sapendo che prima o poi Henry lo avrebbe trovato e avrebbe riportato la Salvatrice a Storybrooke?

tumblr_nf8vqhiUBX1tihdizo1_500

E ancora: come agirà l’incantesimo di Ingrid sulla cittadina? Emma sarà in grado di fermarla in tempo?
Chi sceglierà Hook come vittima del cappello, cercando in tutti i modi di evitare che Emma ci finisca dentro?
Belle si renderà finalmente conto di chi ha sposato?

E Marian, una volta sconfitta la Snow Queen, ritornerà a rompere le scatole o rimarrà un merluzzo in freezer come tutti speriamo?

Nella lunga attesa di due settimane che ci separa dalla 4×09, vi lascio con questo bel saccone di domande e il trailer della prossima puntata, nella quale Emma sarà evidentemente costretta a rinchiudere Snow in gattabuia.
Lo farei anche io, visto quanto è brava sua madre a tirar frecce O.O

Ricordatevi di passare in queste meravigliose pagine per news, aggiornamenti e spoiler settimanali sugli episodi!

Once Upon A Time – First Italian Fan Page

Once Upon a Time Italia

Ocean
Annalisa Mantovani nasce a Ferrara, in un freddissimo e nevossissimo Febbraio del 1980. Forse è per questo che odia l’estate, il sole e il caldo e preferisce climi rigidi e temperature polari, grazie alle quali può godersi le fusa dei suoi gatti, una bella coperta calda, il divano e i suoi amatissimi libri. Sin da piccola legge tutto il leggibile, dal romanzo d’avventura al fantasy, dalla storia d’amore alle etichette dello shampoo, ma le sue letture preferite rimarranno sempre i romanzi di Emilio Salgari sul pirata Sandokan, Il Silmarillion di quello che definisce il suo “papà” letterario J.R.R.Tolkien, la saga di Harry Potter e qualsiasi cosa sia stata scritta sui vampiri, anche la spazzatura. Da qui, e dalle sessioni di Dungeons&Dragons a cui gioca col marito ormai da più di 15 anni, la passione per la scrittura di romanzi fantasy e urban fantasy che, se dio vuole, un giorno riuscirà anche a pubblicare. Telefilm Addicted da quando guardava Hazard e l’A-Team con il nonno dopo i compiti, predilige serie dove la componente sovrannaturale giochi un ruolo importante, anche se non disdegna Downton Abby, Criminal Minds e Broadchurch. Whovian per la vita, le sue serie del cuore saranno sempre Doctor Who, Buffy e, da poco aggiuntasi, Once Upon a Time, che ha il potere di farla tornare bambina.

Related Articles

5 COMMENTS

  1. 85 minuti di episodio e la Snow Queen li passa tutti rinchiusa nella sua “fortezza della solitudine”, lanciando l’incantesimo di cui parla ormai da settimane (anche se non ho ancora afferrato bene a cosa sia utile) solo negli ultimi secondi?! A cosa cavolo è servito questo episodio speciale?! xD
    Comunque, trovo tutto sempre più confusionario e incasinato! Secondo me la serie ha iniziato a perdere colpi di brutto… sembra tutto troppo “forzato” e la trama impasticciata peggio di quando c’era la Wicked Witch. I motivi che spingono la Snow Queen sono blandi e assurdi: fare tutto questo contorto casino solo per avere due nuove sorelle con “superpowers”? E come pensa di ottenere il loro amore e il loro rispetto agendo così? Non sarebbe più sensato e opportuno fare loro un lavaggio del cervello con un qualche incantesimo? Emma ed Elsa non faranno altro che odiarla sempre di più andando avanti così… non capisco dove si voglia arrivare!
    Le scene Ingrid/Gold all’inizio erano anche intriganti, ora invece persino quelle sono sempre più ripetitive e insensate:

    Ingrid:”Mi hai tradita”
    Rumple:”Ti ho usata per tutto il tempo, gne gne… in realtà voglio risucchiare Emma dentro un cappello (?)”
    Ingrid:”Quando potrò far esplodere il mio specchio cattivo in una nube di fuliggine (?) la pagherai cara, non sottovalutarmi”
    Rumple:”Gne gne tanto sono più potente io… (comunque non ti uccido, altrimenti poi che si fa per i prossimi ventordici episodi?)”

  2. sei un OCEANO di sorprese, sempre! non so davvero più come farti i complimenti ^.^

    rumpel nemmeno freud in persona potrebbe aiutarlo! a sto punto mi domando a cosa sia servita la scenetta nella 4×01, era solo fumo negli occhi per non farci vedere la dura realtà!

    mamma poi i richiami al delena che ho notato con killian in questa puntata <3 <3 "spero che tu non mi perdonerai mai, perché vorrebbe dire che hai avuto il tempo per metterti in salvo" e damon salvatore, che preferirebbe essere odiato da elena ma sana e salva, piuttosto che non rivederla mai più!

    outlawqueen…that's love!!! sono adorabili e passionali insieme *.* ah tra le battute di regina spicca anche "non stiamo parlando di un paio di jimmy choo!" quando si riferisce ad emma ahahahahahahahahahah

    ciao ci risentiamo tra 2 settimane 😉 :*

  3. Come sempre ottima recensione, complimenti.
    Questo è stato un puntatone, così lungo perché credo fossero inizialmente previsti come episodi consecutivi poi rinominati “prima e seconda parte”, non dimentichiamoci che la ABC ha concesso un episodio aggiuntivo quest’anno.

    Mi è piaciuto come Elsa ha aiutato Emma, che Regina sia stata ben presente nell’episodio e ho apprezzato i riferimenti alla fiaba originale di Andersen della Snow Queen.
    Pessimo Rumple. Che Hook avesse a che fare con il suo piano era chiarissimo, resta da vedere come si evolverà la situazione, ma credo che Hook in qualche modo si salvi e ho il sospetto che nel cappello ci finirà Ingrid.

    Le parole dell’apprendista sembrano far intuire che lo stregone sia l’autore del libro, e riguardo a questo è interessante la pagina che ha trovato Robin. Che sia davvero “solo” opera della speranza o l’autore ha voluto mostrare a Regina cosa sarebbe successo se fosse entrata nella taverna, che avrebbe potuto essere felice già anni fa ma che però è ancora in tempo per avere il suo lieto fine?
    Pensare che lo stregone sia Merlino è troppo scontato? (potrebbero averlo “fuso” con Yen Sid come hanno fatto con Rumple/Bestia/Coccodrillo).

    Hanno finalmente dato risposta ad alcune domande, ma la curiosità per come finirà questa parte di stagione è aumentata.

    • Cappello blu apprendista e scope che camminano da sole.. è sicuramente mago Merlino che nella storia originale non è chiamato mago ma stregone.. ed è senz altro un buono ma purtroppo per ora non viene valorizzato molto in questa serie

  4. Non ho capito molto l’utilità di questa doppia puntata, a questo punto della stagione… Avrei preferito una doppia puntata nel season finale come hanno fatto la stagione scorsa..
    Qua hanno passato 84 minuti a dire tutto e niente…

    I flashback ad Arendelle erano noiosissimi, ok abbiamo visto il momento in cui Anna ha chiuso Elsa nell’urna, e devo dire che è stato commovente come momento, ma gli altri? Buttati lì solo che riempire la puntata…

    Emma che va da GOLD a chiedere un modo per liberarsi della magia e accetta senza battere ciglio di entrare in una stanza dove crede di perdere i poteri???? MA SCHERZIAMO???
    Ma tipo andare da Regina?? Come cavolo si fa a credere di potersi anche solo minimamente fidare di Gold??? Sono rimasta basita…

    Il libro della fiabe: la pagina che sbuca fuori dal nulla qualcuno me lo spiega??

    Devo ammettere che la scena dove Elsa convince Emma a non rinunciare a quello che è mi ha fatto venire le lacrime agli occhi, Elsa è un personaggio tenerissimo (anche nella scena dove si fa rinchiudere nell’urna) e il “meglio piazzato” per far tornare in sè Emma…

    Regina/Hood, come ho sempre detto devono stare insieme Marian può anche stare lì a fare il cubetto di ghiaccio che non mancherà a nessuno…

    Un piccolo consiglio ad Hook: che ne diresti di rinhiudere la Snow Queen nel cappello così tanti saluti e siamo contenti tutti??
    Se me lo fanno fuori faccio una strage,una strage!!

    Comunque, come sempre bellissima e dettagliatissima recensione!!

    Un dubbio però: l’episodio non è 8-9 messi insieme (parte 1 e parte 2) e la settimana prossima c’è il 10?? almeno così dice wikipedia…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,379FollowersFollow

Ultimi Articoli