Once Upon A Time | Recensione 4×04 – The Apprentice

Ed eccoci a commentare una nuova avventura settimanale.

Una delle cose che amo di più di questo show, lo confesso, sono le trollate degli autori.
Ci avevano spoilerato quasi tutto dell’appuntamento tra Emma e Hook durante la settimana, e mezzo fandom era insorto, lamentandosi modello banshee impazzite perché “non possono spoilerare così l’avvenimento principale della puntata” e…
Infatti, l’appuntamento è solo un contorno alla portata principale, per quanto carino esso fosse.
Trolls_frozen_disney2013
TROLL!

Ok, ok, andiamo con ordine…

Topolino è invecchiato, ha messo un bel po’ di barba e un bel po’ di panza, e si è calato in un look trasandato che fa tanto via di mezzo tra Obi-Wan Kenobi ed Elrond di Imlàdris.
AH! E combatte con la spada uno dei diecimila Dark One che ha il fegato di cercare di prendere la scatolina-secchio del suo maestro, che scopriamo essere un premio ambitissimo.
Tutti la vogliono, tutti ci provano, nessuno la acchiappa. Forse perché tutti cercano di impossessarsene con la grazia di un caterpillar e l’intelligenza di una capra di montagna?
Forse sì.
Ma Rumplestilskin, vero protagonista di questo episodio, di stile se ne intende un pochino di più dei suoi predecessori (in particolar modo se guardiamo a quel bifolco orribile di Zoso). E infatti quasi ci riesce.

Non fosse per Topolino, di nome e di fatto, che gli morde la mano (L’uncino d’acciaio di un pirata non riesce a bucare la pelle dell’Oscuro, ma i denti di un topino sì… voglio il dentifricio di quel topino…) e permette ad una sprovveduta quanto ingenua principessa di Arendelle di fregargli il tanto conteso pugnale.
Ammetto che questa parte, visto quello che Rumple stava combinando nel presente, non è stata solo particolarmente significativa, ma anche particolarmente godibile, con tanto di ombrellata finale da parte mia e un sonoro “Tiè!”.

Torna Rumplestilskin in tutto il suo metallizzato splendore, vocetta stridula e giacchetta di coccodrillo. Ed io non potrei essere più felice di così. Per quanto detesti il personaggio (specialmente dopo domenica notte), AMO l’interpretazione di Robert Carlyle. Amo il suo modo di recitare in generale, già da Stargate Universe. Non per niente, per i suoi meriti artistici ha ricevuto persino l’onorificenza di Ufficiale dell’Ordine dell’Impero Britannico.
Amo i “dearie”, e quel suo modo caricaturale di muoversi. E’sempre divertente e parodisticamente leggero, dati i suoi ben noti e mai troppo puliti scopi reconditi.
Quello che davvero non posso sopportare è che non impari MAI. E che sia un tale ipocrita triplogiochista.
In molti la chiamano “coerenza del personaggio”, questo suo essere comunque e sempre un vigliacco bastardo schifoso e ripugnante essere. Io no.
Non dopo quello che gli autori ci hanno mostrato nella storyline di Pan.
Mi spiace, ma se solo un anno prima eri disposto a morire per salvare tuo figlio e tuo nipote, immolandoti per la “famiglia” che tu stesso avevi già una volta tradito, deluso e abbandonato, non accetto che tu prima ti offenda perché un uomo a cui hai ammazzato il primo amore della sua vita ti dice “dirò la verità a tua moglie”, e poi ti azzardi anche a ricattarlo di rimando.
Avrei potuto accettarlo dal Tremotino del passato, non da quello del presente.
Questo non è solo un passo indietro nel suo arco narrativo personale. Non ha fatto un passo indietro. E’ precipitato giù dalla rupe proprio.
E la scusa “hai minacciato ciò che porta luce nella mia vita” lascia davvero il tempo che trova, dimostrando per l’ennesima volta che non solo Rumple è schiavo del potere, ma ne è diventato avido. Vuole liberarsi del pugnale? Trovi un modo di perdere i poteri, non di acquisirne di maggiori.
Se gli autori vogliono farne un villain a me sta più che bene: Rumplestilskin è stato uno dei villain di maggior successo della serie, specialmente nella sua versione passata. Ma che si decidano. Questa storia delle azioni sbagliate per le motivazioni giuste non regge, se quello ad avere “le giuste motivazioni” è un serial killer psicopatico col complesso di Dio, che non solo non tenta minimamente di migliorarsi, ma peggiora la situazione in due fondamentali maniere:
Approfittandosi di chiunque gli passi sotto mano per fare il “lavoro sporco” in modo da non accollarsi nessuna colpa.
Fingendo di essere cambiato, migliorato e “buono” con la scusa del matrimonio e dell’amore che cambia la vita.
Di per certo, l’amore non ha cambiato la sua. Di per certo, lui NON CAMBIA.

Un personaggio che non cresce è piatto, è noioso, e dopo un po’ diventa come uno di quei vecchi vestiti che tieni nel guardaroba, e che continui a spostare rimandando all’infinito il momento di buttarlo nella spazzatura. Siamo d’accordo sul fatto che sia il nonno di Henry e che la famiglia vada salvaguardata, ma lui della famiglia NON VUOLE far parte, non gliene può fregare di meno del resto dei cari di suo nipote. Anzi, tenta di ostacolarla e di sfruttarla in ogni modo possibile [Nessuno mi leva dalla testa che questo suo ricattare Killian non sia solamente una scusa per divertirsi un po’ a discapito del pirata, ma anche un modo per arrivare ai poteri della Salvatrice che, ricordiamolo, dovrebbero essere di una potenza inaudita, e quindi pappa buona per il cappello dello Stregone.]
E allora basta. Eliminatelo. Fatelo crescere, oppure fategli fare la sua parte da cattivo VERO, ed eliminatelo come tale.
E Belle? Direte voi.
Belle in questo momento ha la stessa utilità di un ficus benjamin. Puramente decorativa. Mi spiace dirlo, ma è esattamente come il suo rapporto con Rumple: tutta apparenza e niente sostanza.

Tornando all’episodio.
Mentre Rumplestilskin si diverte un mondo a tormentare Killian e a fargliela pagare, vediamo di contro quanto la nostra protagonista in realtà SIA cresciuta e cambiata nel corso di quattro stagioni.
Vediamo un lato di Emma che non avevamo mai visto prima: Emma ad un VERO appuntamento, un appuntamento con qualcuno al quale lei è davvero interessata, che conosce la vera lei, che la capisce e l’accetta.

tumblr_ndqj2rB8gS1tbu67ko1_250

Adoro questa ritrovata vulnerabilità della Salvatrice, amo come ne sia al contempo deliziata ed imbarazzata, e quasi sorpresa. Amo come Snow e David cerchino con tutte le forze di “mettersi in pari” con quello che hanno perso della sua vita, dimostrandole un interesse del quale Emma ha sempre avuto bisogno.

tumblr_ndq2w3dIoL1rl6s6ro1_250tumblr_ndpzt2tDxs1qbjttio2_250tumblr_ndpzt2tDxs1qbjttio3_250tumblr_ndpzt2tDxs1qbjttio4_250
Sono le cose come Snow che scatta una foto alla figlia con la polaroid di sorpresa, o David nella parte di padre iperprotettivo che non si fida a lasciarla con un pirata con entrambe le mani [I siparietti di Charming sono stati una delle cose più divertenti di questo episodio], che ci fanno capire a che livello di familiarità siano ormai arrivati i protagonisti della storia.

tumblr_ndq4qzed3N1rmgkk0o1_250 tumblr_ndq4qzed3N1rmgkk0o2_250
Emma ha accettato Mary Margareth e David come genitori, è ormai integrata nella famiglia, da loro una possibilità che non aveva mai concesso prima: quella di preoccuparsi per lei. E per quanto ne sia divertita e a tratti quasi spazientita (più che altro per la mancanza di privacy) non reagisce come avrebbe reagito la Emma della prima o della seconda stagione. La stessa Emma che disse con Mary Margareth: “Non sono abituata al fatto che qualcuno si preoccupi per me”.
Emma, questa Emma, lascia che la sua famiglia si preoccupi per lei, che la incoraggi, che la coccoli.
Che, come Henry all’inizio della puntata, la incoraggi e la sproni.

tumblr_ndt8ruqKA11t06ykpo2_250

Benché compaia in pochissime scene, ammetto di apprezzare davvero come Henry, la cui sicurezza è stata in passato la chiave di volta della felicità di Regina ed Emma, stia ora giocando un ruolo così importante nelle loro vite. Le incoraggia, le vuole vedere felici, e vuole combattere per poterle vedere sorridere. Desidera per loro una vita, con un compagno ed una famiglia, e cerca di essere coinvolto in entrambe.
Henry sta crescendo, e non solo nel fisico. Sta crescendo psicologicamente e moralmente, ed il suo desiderio di ricambiare ciò che le sue madri hanno fatto per lui lo dimostra.

Parola della settimana: DESIDERIO.

Questo episodio ruota tutto attorno a ciò che i personaggi desiderano… o meglio: allo stare attenti a ciò che desiderano.

Snow e Charming che desiderano far parte della vita dei figli.tumblr_ndq2w3dIoL1rl6s6ro3_250
Henry che desidera la felicità delle proprie madri ed è disposto a tutto per ottenerla, anche a diventare “apprendista” del nonno Rumple.
Anna che desidera portare ad Elsa risposte che la rassicurino, e per questo si rivolge all’essere forse più pericoloso del multiverso.
Tremotino che desidera la scatola, e la libertà dal legame del pugnale.
Regina che, dolce, non pensa di poter desiderare nulla in questo momento, perché il destino le rema contro e non vuole lasciarsi andare alla speranza di poter riavere Robin per se.
Emma che desidera… Hook? Una vita normale? Sapere cosa la Snow Queen vuole da lei? Un primo appuntamento perfetto? Citatene una.
Killian che desidera poterla stringere con entrambe le mani. Che desidera, forse, essere completamente l’uomo di cui lei ha bisogno, che desidera lei e la di lei felicità.

E per questo organizza l’appuntamento “perfetto” per una fiaba…
Facendo una delle più grosse vaccate dai tempi di Damon Salvatore ubriaco che snappa il collo a Jeremy Gilbert.
Si rivolge a Rumple.

Intendiamoci: io sarò SEMPRE dalla parte degli innamorati. Sono ROMANTICA, scritto in maiuscolo perché di norma faccio venire il diabete anche a una bustina di Dietor. Il solo fatto che Hook abbia concepito l’idea “voglio stringerla con entrambe le mani” mi fa piangere dalla commozione….
Ma Kilian…
Killian, bimbo mio.
Un’idea un po’ più del ca**o, no?
Avete Elsa, che crea palazzi di ghiaccio con uno starnuto , e ciondoli, e vestiti.
Avete Regina con voi, strega superpotente e ora dalla parte dei buoni. E’ pure carina e coccolosa perché non può stare con Robin, magari si ammorbidiva un attimo a sentir parlare di Vero Amore… C’era Henry con lei che poteva stare dalla tua parte e chiederle un favore da figlio a mamma…
E tu. A chi ti devi rivolgere?
AL TUO ARCINEMICO, che non aspetta altro che fartela pagare per le corna che gli ha messo con te la ex moglie e per aver buttato l’attuale moglie di là dalla linea, facendole perdere la memoria.
LO SO che la tua mano vera probabilmente ce l’aveva lui.
Una nuova non ti andava bene? Rivolevi l’anello che ci avevi lasciato attaccato? O parliamo di puro e semplice valore affettivo?
Perché altrimenti questa ossessione per QUELLA mano io non me la spiego davvero.
E lo sapevi. Lo hai detto tu stesso che l’Oscuro inganna e distorce le cose. Fino ad ora, eri l’unico ad aver indovinato il fatto che il tuo Coccodrillo non avesse restituito il pugnale ed in realtà NON FOSSE CAMBIATO AFFATTO. L’unico ad aver visto oltre la maschera di finto buonismo, ad aver indovinato che dietro la condiscendenza nei confronti del mondo si nascondeva ben di più.

tumblr_ndq8hunUy01sjcg5bo4_r1_250 tumblr_ndq8hunUy01sjcg5bo7_r1_250
Ed ecco il vero esempio di azione sbagliata per la motivazione giusta, che ci dimostra ancor più chiaramente quanto le motivazioni di Rumple non reggano affatto.
Killian davvero sbaglia per amore. E no, mi spiace, ma non sono assolutamente d’accordo con le parole di Rumple “Ti ha dato la scusa per comportarti come sei sempre stato, e non come un cagnolino ammaestrato”.
Queste sono le parole di chi NON COMPRENDE L’AMORE, di chi non ne capisce il significato, di chi si rifugia dietro esso solo come scusa, di chi lo considera un’arma da usare contro i nemici.
E dimostra, senza ombra di dubbio, che Rumplestilskin non ha mai amato davvero. Ne Milah, ne Baelfire, ne tantomeno Belle.

Ecco la vera definizione di Mostro: colui che, come dice Anna, trasforma la cosa più preziosa del mondo, l’Amore, in un’arma.

Come ha fatto a suo tempo con Hook e Milah, con Snow e Charming, con Anna stessa, con Cenerentola, con Regina e con Cora prima di lei… e con chissà quanti altri. Lo fece persino con Belle, rigirandole contro l’amore che lei provava per lui.
Ecco cosa mi da la fortissima convinzione che tutto questo piano architettato per nutrite il cappello dello Stregone coinvolga, in realtà, anche Emma e non solamente l’apprendista e la Snow Queen (o Elsa, chissà).
Perché ora ha una leva per poter ricattare Hook, e ricattare Hook vuol dire, indirettamente, coinvolgere anche la Salvatrice. Perché Emma è cambiata, è diversa, ora. Io credo, dopo tutti i passi indietro fatti nelle scorse stagioni, che il personaggio sia abbastanza maturato da capire le motivazioni di Killian, magari non condividendole ma accettandole, e combattendo per lui.

Rientrando in un discorso più ampio, parliamo dell’appuntamento.

tumblr_ndpz31TLCI1qf5hjqo1_250 tumblr_ndpz31TLCI1qf5hjqo2_250 tumblr_ndpz31TLCI1qf5hjqo3_250 tumblr_ndpz31TLCI1qf5hjqo4_250
Perché saranno stati anche 5 minuti, ma sono stati 5 minuti GLORIOSI.
Perché è meraviglioso vedere questo lato tenero, romantico e vulnerabile di Emma, come sia lei a prendersi cura di lui, come cerchi lei, stavolta, di raggiungerlo al di là della barriera delle sue preoccupazioni, talmente coinvolta da lui da non vedere più Hook ma solo Killian, da non rendersi conto subito che al posto dell’uncino lui ha una mano vera, perché non sono l’uncino o la mano a fare l’uomo di cui si è innamorata, ma il suo cuore ed i suoi occhi [cosa che, credo, Killian ci metterà un po’ a realizzare ed accettare.]
E, al contempo, non abbiamo mai visto Killian innamorato.
Sappiamo che lo è stato, lo abbiamo visto rischiare a vita per la sua donna, ma non lo abbiamo mai visto mentre aveva la possibilità di prendersene cura davvero, di essere galante per lei, di portarla fuori ad un vero appuntamento, di aprirle la porta o di spostarle la sedia, o di cederle la sua giacca in caso di freddo improvviso. Non abbiamo mai visto cosa può essere, nella quotidianità, il Killian uomo e non pirata.
Queste sono due versioni “nuove” di Kilian ed Emma, versioni che loro stessi non conoscono, non solo lo spettatore. Versioni che si affacciano per la prima volta alla storia, dimostrandoci cosa può essere infinitamente tenero ed intimo pur rimanendo delicato. “In punta di dita”, possiamo dire. E sublimato da un bacio della buonanotte che non è solo la promessa di rivedersi, di concedersi una speranza, di potersi prima o poi avvicinare ancora di più. E’ soprattutto la promessa del CAPIRSI.

tumblr_ndqflv81X51qct8rvo4_250 tumblr_ndqflv81X51qct8rvo8_250
Emma gli risponde con un bacio, perché entrambi si capiscono, e perché non c’è bisogno di nessun’altra risposta.

E anche questa settimana abbiamo un finale di puntata multiplo, che fa a chiudere i tre archi narrativi esplorati: Anna, Henry e Regina, Hook ed Emma.
Anna che torna con un’arma potenzialmente in grado di privare Elsa dei suoi poteri, non sapendo che in realtà la priverebbe di Elsa stessa.
Hook che arriva alla stazione di polizia e non riesce a dire ad Emma della mano, mentendole, e venendo non si sa perché coperto dal Fante [Obiettivamente, chi si spiega il perché Will abbia mentito per lui? Io no. Chi ha visto OUAT in Wonderland sa che Will è un furfante non esattamente coraggioso, lo ammetto, ma sconsiderato il più delle volte, e con una boccaccia dannatamente larga. Perché non cercare di tirarsi fuori dai guai denunciando Killian? Sono curiosa di scoprirlo.].
Ed Henry, infine, che va sotto copertura per tentare di trovare l’autore del libro.
Io non avevo assolutamente pensato al fatto che Gold, pur essendo un cattivo, avesse ottenuto il suo happy ending. Non avevo assolutamente fatto il collegamento, e avrei dovuto.
Sono rimasta davvero a bocca aperta quando Henry ne ha fatto parola, specialmente alla luce del fatto che Regina sia cambiata così tanto e ancora qualcosa si sia messo in mezzo per farla soffrire.
Cosa che sta accadendo anche a Killian.
E sarei curiosa di sapere a quanti altri.

tumblr_ndq4c68m5U1rl58vno10_250 tumblr_ndq4c68m5U1rl58vno9_250
ANGOLO DELLE SPECULAZIONI:
La trama si infittisce, e ad almeno un paio di domande abbiamo avuto risposta. Alcune altre, però, le hanno sostituite:
Ora abbiamo la certezza che la Snow Queen non sia arrivata con le maledizioni. Quindi deve essere lì da prima. Quindi il fatto che fosse collegata al passato di Emma ce la fa vedere come un personaggio che trama nell’ombra da molto, molto tempo.
Che ruolo ha avuto nella vita di Emma?
E che ruolo ha avuto nell’imprigionamento di Elsa?
E Anna e Kristoff… non sono lì perché Arendelle non è stato toccato dalla maledizione, o perché in realtà la Snow Queen li ha portati con se molto tempo fa?

In attesa di almeno UNA risposta a queste domande, vi lascio col promo della settimana prossima, in cui avremo una “spaventosa” puntata interamente dedicata al villain della stagione!
[Quella scheggia di specchio mancante mentre guarda il proprio riflesso non mi fa presagire nulla di buono…]

Ricordatevi di passare in queste meravigliose pagine per news, aggiornamenti e spoiler settimanali sugli episodi!

Once Upon A Time – First Italian Fan Page

Once Upon a Time Italia

Ocean
Annalisa Mantovani nasce a Ferrara, in un freddissimo e nevossissimo Febbraio del 1980. Forse è per questo che odia l’estate, il sole e il caldo e preferisce climi rigidi e temperature polari, grazie alle quali può godersi le fusa dei suoi gatti, una bella coperta calda, il divano e i suoi amatissimi libri. Sin da piccola legge tutto il leggibile, dal romanzo d’avventura al fantasy, dalla storia d’amore alle etichette dello shampoo, ma le sue letture preferite rimarranno sempre i romanzi di Emilio Salgari sul pirata Sandokan, Il Silmarillion di quello che definisce il suo “papà” letterario J.R.R.Tolkien, la saga di Harry Potter e qualsiasi cosa sia stata scritta sui vampiri, anche la spazzatura. Da qui, e dalle sessioni di Dungeons&Dragons a cui gioca col marito ormai da più di 15 anni, la passione per la scrittura di romanzi fantasy e urban fantasy che, se dio vuole, un giorno riuscirà anche a pubblicare. Telefilm Addicted da quando guardava Hazard e l’A-Team con il nonno dopo i compiti, predilige serie dove la componente sovrannaturale giochi un ruolo importante, anche se non disdegna Downton Abby, Criminal Minds e Broadchurch. Whovian per la vita, le sue serie del cuore saranno sempre Doctor Who, Buffy e, da poco aggiuntasi, Once Upon a Time, che ha il potere di farla tornare bambina.

Related Articles

5 COMMENTS

  1. attendevo con ansia il tuo commento, davvero!! e non mi vergogno ad ammettere che li rileggo anche più di una volta, sei meravigliosa 🙂

    il desiderio ardente di killian di riavere la sua mano alla fine l’ha tradito tant’è che a fine puntata si fa rimettere l’uncino, ma di guai per lui ce ne saranno ancora molti, dato che rumpel è ehi! il signore oscuro e può fare ciò che vuole, come cancellare la sua immagine in un video che avrebbe potuto incriminare sia lui che killian.
    comunque hook io non sarei andata a chiedergli un favore il giorno dopo averlo ricattato, e poi davvero perché proprio quella mano?? anche se da regina è meglio che non sia andato perché forse al sentir solo il nome di emma l’avrebbe trasformato in un rospo! 😀 😀

    su sarah fisher oh sorry the snow queen; potrebbe esser stata la direttrice dell’orfanotrofio dove si trovava emma? riflettendoci sul passato della ragazza ne sapremo di più in questa stagione, e se la snow queen l’avesse seguita fin dall’inizio?

    alla prossima 😉

    • Io non posso fare altro che ringraziarti, come sempre infinitamente, per le belle parole!
      Ti dirò che mi hai fatto venire un grosso dubbio, e che più tardi andrò a cercarmi le immagini della 3×22 dove si vede Emma da ragazzina, perchè non vorrei che fosse davvero la direttrice della casa famiglia e che nessuno se ne sia accorto O.O anche se lo credo un po’ strano. Le ragazze di Tumbrl di solito sono peggio dell’FBI XD
      Sì, Killian è stato un cretino. GRANDE.
      Alla prossima puntata e grazie del commento tesoro :*

  2. Via computer ti faccio un applauso per la recensione. Davvero molto bella, in particolare la parte che riguarda Rumple.
    Rumple non è mai stato uno dei personaggi che mi piacevano di più, forse perché è troppo doppiogiochista, preferisco i villain che si dimostrano tali dall’inizio alla fine senza nasconderlo. Nel passato mi piace perché si dimostra tale e solo l’innocente Anna poteva cadere nella sua trappola, come tutti del resto ma nessuno si chiede perché lo chiamassero “the Dark One?” già dal nome io mi farei due domande sulla sua affidabilità.
    Nel presente invece è viscido. Il suo obiettivo non è solo liberarsi dal pugnale che in qualche modo è il suo unico limite ma diventare l’unico con i poteri, invincibile. Come dici tu non ha fatto solo qualche passo indietro, sembra essere tornato agli albori. Torna a vedere chiunque come un mezzo per poter raggiungere il suo scopo.
    Purtroppo anche Hook è cascato in questo tranello.
    Per Henry sarà dura trovare vere risposte da un uomo del genere.
    Hook e la sua mano “cattiva”, anche lui ha fatto qualche passettino indietro riguardo questa parte, non perché volesse la mano, la motivazione poi è veramente romantica, ma per come alla fine si faccia ricattare da Rumple. Sa che Emma ha fiducia in lui perché allora non dirglielo? Perché nascondergli quanto successo se sicuramente verrà a galla? E’ simile alla situazione in cui si è trovato con Zelena quando ha maledetto le sue labbra. Mah.
    L’appuntamento mi è piaciuto molto, breve ma intenso, si è vista Emma felice come poche altre volte.
    Alla prossima!

  3. Per quanto io adori Rumple, e nelle prime stagioni lo considerassi veramente un cattivo coi controfiocchi, devo ammettere di essere davvero molto delusa dalla sua storyline in quest’ultima stagione. Come hai detto tu, é piatto, é monotematico, sta ripetendo gli stessi schemi visti e rivisti e dopo un po’ ti chiedi: allora, o sei stupido e continui a non capire dai tuoi errori, o non puoi fare l’ipocrita e dire che vuoi cambiare se poi ti ostini a mentire/ingannare/andare avanti per la tua strada. Se la sua parte oscura é talmente potente da non lasciarlo in pace, allora fatelo agire di conseguenza, ma non può trattarmi così Belle (e Belle, a sua volta, non può lasciarsi trattare così, ehi, autori, vi ricordo che la ragazza é intelligente, se ne sarebbe già accorta da un pezzo!). Boh. Regina sì che é un personaggio interessante, dal punto di vista della “cattivosità”. Hook uguale. Ma Rumple… sta diventando noioso. Spero se ne accorgano e riescano a recuperarlo prima che sia troppo tardi. Ovviamente lasciando da parte Robert Carlyle, che é sempre incredibile e un grandissimo attore, soprattutto quando si cala nella giacca di pelle del Rumple nella Foresta Incantata. Mi erano mancate le sue risate e i suoi “dearie”.
    Concordo su tuuuuutto quello che hai detto per Emma e Hook: loro sì che sono personaggi seri. Personaggi che crescono, che evolvono, a volte involvono, anche, ma sono in movimento, non fissi nel loro carattere tanto da diventare caricature.
    Posso dire che a me ha preso male al cuore quando ho visto che Will aveva preso dalla biblioteca il libro di Alice in Wonderland, e aveva strappato la pagina sulla Regina Rossa? Posso? Erano l’unico motivo per cui ho guardato tutto OUAT In Wonderland, Will e Ana, e spero la vedremo comparire anche qui. Per il resto, mi piace davvero molto come stanno gestendo questa storyline, con Elsa e la Snow Queen, e non vedo l’ora di vedere come proseguiranno con la storia.
    Oh, e ho assolutamente AMATO il fatto che adesso Henry sia l’apprendista di Rumple. Se non gli fanno allagare il negozio mi riterrò personalmente offesa, quella scena era una delle mie preferite di tutta Fantasia! La cosa, tra l’altro, mi ha fatto anche sorgere un dubbio: visto che Henry é figlio di Emma, potrebbe avere qualche potere magico, ereditato dalla madre? E magari lavorare con Rumple lo porterà a galla? Tu cosa ne dici?
    Come sempre, complimentoni per la fatastica recensione, e alla prossima puntata!

  4. Vista oggi la puntata. Che dire? Emma fa passi avanti in ogni episodio e in questa puntata si è visto quanto sia cambiata e migliorata. Quasi irriconoscibile rispetto le passate stagioni.
    Ho adorato Mary Margaret emozionata per l’appuntamento della figlia, tutta sorridente e che voleva sapere più dettagli possibile, mentre Papà Charming iperprotettivo, quasi geloso e che preferiva non sapere. Vorrei più scene così per loro.

    E come tutti si aspettavano (e come era ovvio sarebbe finita) Hook ha finito per farsi male. Ricatti il Dark One e pensi che non ti succeda niente? Povero illuso.
    Ora mi chiedo fino a quando Rumple vorrà ricattarlo e per quali scopi.
    Sono curioso di scoprire di più sulla Snow Queen e su cosa farà adesso Anna con la scatola/cappello.
    Geni del male gli sceneggiatori nel citare ‘Fantasia’ trasformando l’apprendista dello stregone in un topolino.

    Però in tutto ciò sento la mancanza di Regina, in queste prime puntate si è vista decisamente troppo poco.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,333FollowersFollow

Ultimi Articoli