OITNB | I libri della Season 2

Attenzione Spoilers! Non leggete se non avete finito di vedere la S2. E già che ci siamo, che aspettate a farlo?

Il tema di Orange Is the New Black riguarda il come le detenute di trascorrono il tempo, e una grande parte di esso viene impiegato leggendo libri, che in altre circostanze non verrebbero degnati. Sembra meraviglioso non è vero?

La seconda stagione ha visto i libri in scena in maniera più prominente rispetto alla prima. Alcune delle scene più drammatiche sono avvenute nella libreria di Litchfield, e il libri sono serviti per mettere in luce punti della trama, per delle battute umoristiche, per capire un personaggio, come gratificazione sessuale, e come armi. Di seguito troverete alcuni dei libri legati alle scene più importanti di OITNB insieme ad una descrizione di quello che potrebbero rappresentare. Sicuramente ne vorrete leggere qualcuno, ma fate attenzione a rimetterli al loro posto una volta fatto — sapete Poussey è molto meticolosa nella catalogazione.

EPISODIO 1
Anna Karenina di Leo Tolstoy

La prima immagine della seconda stagione vede Piper dormire nella cella con la versione economica venduta da Dover di Anna Karenina a coprirle il volto. La cella d’isolamento è il luogo perfetto per leggere uno dei capolavori di Tolstoy tutto d’un fiato. Piper probabilmente avrà pure letto ogni parola della lunga descrizione che Tolstoy fa della società agraria — sempre meglio che stare ascoltare le voci che passano tra i muri. Inoltre si potrebbe pensare anche che Piper sia Anna, Larry sia Karenin, e Alex sia Vronsky.

EPISODIO 2
We Are the Goldens di Dana Reinhardt

Red legge uno libro per giovani adulti! Durante il periodo di esilio, l’ex stronza al comando viene vista in più occasioni con questo libro che parla di due sorelle teenager. Potrebbe aver attratto Red perché parla di un intenso e quasi dipendente rapporto tra donne — genere di relazione che Red coltiva ed sfrutta.

EPISODIO 3
The Mist di Stephen King
Parlando di rapporti di sfruttamento, Vee quando va a trovare Suzanne “Crazy Eyes” Warren prende una copia del libro. Questa novella di King potrebbe rappresentare una sorta di panoramica all’interno della mente di Crazy Eyes: nebbiosa, inquietante, e proprio come il modo di scrivere di King, spesso sorprendentemente precisa.

EPISODIO 4
Orlando di Virginia Woolf

Una volta che Piper tornata a Chicago dal suo soggiorno, questo è l’unico libro che le altre detenute del Litchfield non le abbiano rubato. Simbolicamente, il libro è adatto al momento, visto che anche Orlando ha lasciato casa e l’ha trovata poi cambiata al suo ritorno.

EPISODIO 4
Espiazione di Ian McEwan

Piper reclama questo libro dall’ex braccio destro di Pennsatucky, Leanne, che sta seduta sul suo letto a castello e muove le labbra in sincroni con le parole — atteggiamento molto da intellettuale per una tossica! Alcune delle detenute potrebbero rispecchiarsi nel romanzo di McEwan, visto che parla di come una singola azione sconsiderata possa portare a profonde ripercussioni per molti anni a venire. Piper rivela a Leanna il finale del libro, dicendo, “Muoiono Tutti!”. Il che in effetti è molto accurato.

EPISODIO 6
Alice nel Paese delle Meraviglie di Lewis Carroll

Un regno pieno di personaggi ritenuti troppo bizzarri — o “folli” — per il mondo reale? Si avvicina molto alla descrizione di una prigione. O al mondo di Oz. “Lewis Carroll deve essere stato in prigione,” dice Taystee a Poussey. Inoltre serve a ricordarci che solo perché la bionda Piper è il leader non vuol dire che sia l’unica “Alice” al Litchfield — infatti anche per Taystee e Poussey è un luogo strano e spaventoso.

EPISODIO 9
The Fault in Our Stars di John Green

In una delle sue mosse machiavelliche, Vee offre a Rosa, malata di cancro, uno dei romanzi del momento in America, pensando che potrebbe “essere un alleato”. Ironicamente, Vee si riferisce a Green come “disgustoso” per aver scritto di ragazzi affetti da tumore. Rosa rifiuta il libro dicendo “Vivo già un periodo di merda. Non ho bisogno che anche i miei libri lo siano.” Ci sembra giusto.

EPISODIO 9
Hand-Me-Downs by Rhea Kohan

La libreria del Litchfield diventa per Vee è diventato il luogo dove scambiare sigarette con francobolli. Flaca cerca questo libro fuori produzione (scritto dalla madre del creatore di OITNB Jenji Kohan) a Poussey, che le da un tampone imbottito di tabacco insieme al libro.

EPISODIO 9
I libri sugli scaffali di Larry

Piper, durante un permesso, va a vedere la casa che un tempo condivideva con Larry. Ho passato in rassegna la libreria nello sfondo per cercare di cogliere qualche titolo. Come molte coppie, i libri presenti saranno di entrambi. Ho visto Death in the Andes di Mario Vargas Llosas, The Corrections di Jonathan Franzen, Tender Mercies, libri di Michael Crichton, Oscar Hijuelos, e Laura Lippman, e sul tavolino il libro Varieties of Visual Experience. Questi sono i libri insieme ad un paio di libri educativi di giovani emergenti — The Corrections è come i piselli wasabi (lo snack preferito da Piper) della letteratura contemporanea.

EPISODIO 11
Rejuvenile di Christopher Noxon

Tanta stima per il supervisore sui diritti, o per chiunque abbia deciso di mettere una copia di Rejuvenile sulla scrivania di Healy quando Piper è andata nel suo ufficio a ritirare la posta del Litchfield. Healy sta cercando di prendere il ruolo di “consulente” per le detenute in maniera più seria, e a quanto pare il suo approccio prevede di trattarle come bambine, questo spiega i “sentimenti imbottigliati” e la sua strategia di “gioco creativo”. “Rejuvenile” pala di adulti che “coltivano la mentalità e i gusti tradizionalmente associati a persone più giovani.” Se Noxon è in qualche modo responsabile per gli alternativi con la barba del mio quartiere, allora merita di passare un po’ di tempo in cella.

EPISODIO 11
Go the F*** to Sleep di Adam Mansbach e altri libri sulle mensole di Polly e Pete

Mentre Piper e Larry chiaramente leggono libri raccomandati, Polly e Pete sono tipi da libri base. Ho notato uno dei best-seller più venduti in aeroporto best,The Girl with the Dragon Tattoo di Stieg Larsson e Water for Elephants di Sara Gruen. Also, sul tavolino, c’era una copia di Go the F*** to Sleep, la trovata commerciale del 2011. Pete, un uomo immaturo non pronto per avere un figlio, è probabilmente colui che ha pensato che questo libro fosse divertente.

EPISODIO 12
The End of Men di Hanna Rosin

Nessuno rimarrebbe sorpreso se Healy possedesse una tessera per il il movimento a sostegno dei diritti degli uomini. Passa a Pennsatucky questo profondo e ben bilanciato studio sulle normative riguardo il cambio di sesso, ma lo interpreta in maniera sbagliata, ovvero come un sermone a promozione delle lesbiche e del superamento degli uomini. Probabilmente non è andato oltre il titolo.

EPISODE 13
Sarei negligente se non menzionassi la battuta tagliente di Vee su Amazon. “Non è inutile per Amazon abbassare i prezzi solo per catturare mercato?” Questa frase ha quasi compensato tutti i problemi creati da Vee in questa stagione.

EPISODIO 13
Outlander di Diana Gabaldon
Le donne del Litchfield devono trovare modi creativi per avere un orgasmo, e leggere il romanzo sexy-storico della Gabaldon sembra funzionare per Taystee. Ma invece di Jamie Fraser, Taystee immagina come protagonista un “Re Nubiano.”

 

Fonte

BettySmolder
Classe 1988, nasce e cresce in Sicilia ma fin da piccola sviluppa una passione (direi quasi insana) per i viaggi. Ama conoscere nuove persone, lingue, culture e tradizioni, per questo ha mollato la facoltà di Giurisprudenza per studiare Lingue e Culture Straniere. Passa l'infanzia immersa nel suo primo amore: i libri. Ha praticamente letto di tutto, e seppur il suo libro preferito rimane Wuthering Heights (Cime Tempestose) ha sviluppato una predilezione per il genere Urban Fantasy (Le Cronache Dei Vampiri di Anne Rice e Lestat in particolare, la fanno da padroni nel suo cuore). L'adolescenza invece le spalanca il mondo delle serie tv, e fu così che tra Lestat e Morgana iniziarono a farsi spazio Lost, Charmed, Buffy, Veronica Mars, Scrubs, Dawson's Creek, The O.C e le Gilmore Girls. Quando deve scegliere un libro da leggere o una nuova serie da guardare segue molto l'istinto e le vibrazioni che essi le trasmettono e quasi mai è rimasta delusa. Vive seguendo due motti: Ad Maiora e Carpe Diem, e proprio questi l'hanno fatta approdare a Telefilm Addicted. Twitter: https://twitter.com/bettytossica88 Facebook: https://www.facebook.com/betty.smolder Instagram: bettysmolder88

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,320FollowersFollow

Ultimi Articoli