New Girl | Recensione 6×14 – The Hike

Abbiamo trascorso la maggior parte delle puntate in compagnia di tutte le coppie, ma non abbiamo più incontrato Aly. Anche se la coppia migliore rimangono Winston e Ferguson, il ritorno della sua ragazza non ci lascia certo a corto di stranezze.

Cece e Schmidt propongono a Winston di organizzare la cena con i genitori di Aly a casa loro, un ambiente più elegante rispetto al loft. Winston accetta di buon grado, ma quando vede entrare dalla porta più di trenta persone, la gioia e la felicità per quell’evento si tramutano in disperazione, soprattutto sul volto dei padroni di casa. Nonostante Schmidt si sia sforzato di accettare una casa senza regole, non riesce a guardare le trenta persone aggirarsi per casa senza controllo. Finiscono, infatti, per rintanarsi nel garage, alla ricerca di pace interiore. Anche lì, però, vestiranno i panni degli incomodi. Aly, infatti, dopo una scenata con sua sorella, scappa. Winston la cerca ovunque e la incontra proprio nel garage. La ragazza ha paura della sua pazzia e, soprattutto, che il suo ragazzo possa trovarla fuori di testa e lasciarla. Nessuno ha mai realmente idea di quanto possa essere matto Winston in realtà.

 

 

Lui sale sul tavolo, racconta la storia della vasca da bagno che non fa ridere nessuno se non Aly (da questo si capisce perfettamente che sono fatti l’uno per l’altra), e fa una dichiarazione d’amore particolare. Balla su un tavolo con una carota tra le mani. E nonostante le preoccupazioni e gli esercizi con Nick per le presentazioni perfette ai genitori della sua ragazza, Winston propone la prima immagine di sé ai futuri suoceri proprio in quel modo. Importa davvero in che modo venga stretta la mano? Non per la famiglia di Aly. L’amore che Winston prova per la loro bambina è sufficiente a dare una buona prima impressione, nonostante l’inquietante balletto con carota annessa. E mentre Winston e Aly capiscono di essere fatti per stare insieme, Cece e Schmidt cedono ai loro impeti.

Una casa senza regole non è accettabile, non per loro. Via le scarpe e tutti muniti di sottobicchieri: ora la festa può avere inizio per tutti.

 

Jess e Robby, intanto, scoprono sempre più affinità. Forse anche troppe. Dopo alcuni incidenti durante l’escursione organizzata con tanto entusiasmo, i due si ritrovano in una caverna ad aspettare che la tempesta finisca e, quindi, poter ritornare a casa sani e salvi. Parlando del più e del meno, i due scoprono una realtà inquietante: sono imparentati e, per l’esattezza, sono cugini di terzo grado che hanno anche passato alcune giornate in famiglia insieme, da piccoli, senza rendersene mai conto. Poco prima discutevano della difficoltà di portare avanti un rapporto essendo troppo simili, e poco dopo si ritrovano a condividere parentele ed esperienze dell’infanzia. La somiglianza che li lega, ora, non sembra più così strana.

Un espediente per concludere la storia di Jess e Robby, che non mi ha mai convinta davvero. I due non sono mai stati tagliati per stare insieme, proprio come Nick e Reagan. E forse il punto dove la stagione vuole arrivare è proprio la nascita del trio Nick-Jess-Reagan.

Dopo che Jess e Robby decidono di chiudere il loro rapporto, Jess si presenta a casa di Cece e Schmidt. L’incontro fra Jess e Nick decreta quella che io spero sia una scintilla di speranza. Jess chiede se in casa ci sia cibo, dato che ha in tasca solo uvetta che non gradisce. Nick, dal canto suo, dice di amare l’uvetta. Il richiamo al discorso avvenuto tra Jess e Robby poco prima è palese.

 

 

Chi si somiglia si piglia…ma gli opposti si attraggono.

 

La puntata non è stata certo ai livelli di quella precedente, ma è stata comunque nella media. Servirà a dare continuità alla storia che, in questo momento, potrebbe trovarsi a un punto di rottura. Presto ci saranno tanti cambiamenti: Cece e Schmidt andranno a vivere insieme e si allontaneranno dal loft; Winston e Aly forse vivranno finalmente una storia seria e importante (e non faranno trascorrere quasi 10 puntate senza ricongiungersi); Jess e Nick potrebbero riavvicinarsi e dare vita al triangolo che continua a preannunciarsi dalla fine della scorsa stagione.

Non ci resta che aspettare di vedere come evolva la rottura tra Jess e Robby e che effetti avrà sulla coppia Nick-Reagan.

 

Alla prossima puntata!

 

1 comment
  1. Per quanto io adori la coppia Nick&Jess, e nonostante la rottura fosse scritta già prima dell’inizio di questa storia, l’espediente mi ha lasciato perplessa. No…son rimasta davvero male! Mi aspettavo di meglio…anche perché Robby cominciava ad essere simpatico (sicuramente molto più di Reagan). Winston idolo sempre e comunque!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.