NCIS | Ziva lascia, Tony e il team fronteggiano la cosa

Past, Present, and Future

Per adesso, NCIS ha detto addio a Ziva David.

Dopo che Cote de Pablo ha deciso improvvisamente quest’estate di lasciare il drama più visto della TV, i produttori hanno escogitato un modo per far uscire velocemente il personaggio dai fatti narrati. Il risultato è l’episodio di martedì nel quale il compagno lavorativo di Ziva, nonché suo tira e molla sentimentale, Tony DiNozzo (Michael Weatherly) va in Israele a cercarla. Una volta riuscito a rintracciarla, la prega di tornare con lui a Washington, ma senza risultato. Lei lo lascia sulla pista di atterraggio con un addio strappalacrime e un lungo bacio.

Come influirà la partenza di Ziva su Tony, Gibbs (Mark Harmon) e il resto della squadra? Esiste la possibilità che lei torni? E come mai l’arco narrativo nel quale lei lo lascia è stato, be’, così poco incentrato su di lei? TVGuide.com ha posto queste e altre domande al produttore esecutivo Gary Glasberg.

Penso che in tanti siano rimasti sorpresi dall’assenza di Ziva in questa puntata. Non compare mai nella première. Cosa succede qui?
Gary Glasberg:
Siamo dovuti tornare sui nostri passi, nel vero senso della parola, e cambiare quella che sarebbe dovuta essere l’apertura di stagione. Parte di questa riscrittura della storia comprendeva mandare Ziva in Israele e Tony a cercarla. Penso che le persone abbiano reagito soprattutto all’incertezza e al cambiamento. Non si sa molto della piega che prenderanno le cose, mentre sceneggiatori e produttori cercano di far funzionare lo show. Ammetto che farli messaggiare è stato necessario perché era tutto quello che avevamo a disposizione. 

Perché avete deciso di far finire così Ziva? Avete mai preso in considerazione, come è già successo con altri personaggi principali della serie, l’idea di ucciderla? 

Glasberg:
Come hai detto tu, la serie ha già fatto finire in questo modo dei personaggi. Ziva meritava qualcosa di meglio. E questa scelta era emozionante davanti e dietro allo schermo. Volevamo fare le cose per bene. Per fortuna, siamo stati capaci di dare ai fan quello che volevano, facendo separare i due personaggi nel modo giusto. Amo l’idea che – in modo particolare per quello che riguarda Tony e Ziva, il modo in cui sono legati e il sentimento che esiste tra loro – lei sia ancora là fuori, da qualche parte. Secondo me, questa cosa tocca le corde più profonde delle persone e la nostra decisione è dipesa anche da questo.

Come peserà su Tony il fatto di non essere riuscito a convincere la donna a tornare a D.C.?
Glasberg:
 Non so dire se la cosa avrà un’influenza negativa, ma di certo peserà. Il percorso di Tony va avanti da tempo, e continuerà nel proseguo della stagione. La partenza di Ziva lo spingerà avanti in un modo davvero interessante. Finalmente l’importanza di questo rapporto sarà riconosciuta e questo lascerà aperta la porta per quello che di nuovo c’è in serbo per lui. Tony deve fare i conti con alcune cose e questo lo porterà a maturare. Non sto dicendo che non vedremo mai più momenti leggeri per Tony DiNozzo, ma allo stesso tempo, lui si sta muovendo in avanti. E’ al capitolo successivo.

Vedremo Tony uscire di nuovo con qualcuno o pensi che si strugga ancora per Ziva? 
Gary Glasberg:
Stiamo davvero cercando di trattare la cosa nel modo più realistico e lineare possibile, e nel mondo reale serve del tempo per superare. Serve del tempo per realizzare quello che vuoi adesso nella tua vita e molto spesso, il nuovo amore arriva quando meno te lo aspetti. Succederà qualcosa nel prossimo futuro? Assolutamente no. Tony va solo avanti, deve pensare a molte cose e poi riprenderà il lavoro. Gibbs vuole che la sua squadra torni insieme, è il momento per concentrarsi sul lavoro del NCIS.

Sono certo che i fan hanno apprezzato il bacio sulla pista. Ma dal momento che Tony ha mentito a Gibbs sul luogo dove ha trovato Ziva, dobbiamo presumere che i due passeranno un po’ di tempo insieme? 

Glasberg:
Non credo si debba parlare per forza di settimane o mesi. Potrebbe anche trattarsi di un paio di giorni, ma non lo abbiamo mai specificato. Penso che risulti chiaro che Tony e Ziva hanno delle cose da mettere a fuoco da soli. E’ stato giusto tenere Gibbs all’oscuro? Molti di noi credono che Gibbs sappia – be’, lui sa tutto. Lui avrà capito che ai due serviva del tempo per loro stessi.

Parlando di Gibbs, cosa pensi che gli abbai detto Ziva nella telefonata che abbiamo visto, ma non sentito?
Glasberg:
C’è stata una scelta deliberata da parte nostra. Ci piace credere che ogni telespettatore e fan della serie si sia formato la propria idea su quella conversazione. E non ho neppure mai pensato di anticipare a qualcuno cosa Ziva David avrebbe potuto dire a Leroy Jethro Gibbs durante il suo addio. Mi piace lasciare che ognuno decida per sé e assapori il momento. 

Che impatto avrà su Gibbs il fatto di aver perso Ziva in quanto membro della squadra?
Glasberg:
Questo significa molto. La parte fantastica di Gibbs come personaggio è che lui non ti dice mai davvero cosa pensa. Queste emozioni ci sono, ma lui non ti lascia vederle. E quando invece succede, non te lo aspetti minimamente e succede senza bisogno di molte parole. Non lo sentirete raccontare come si sente, ma fortunatamente lo capirete lo stesso.

E il resto della squadra?
Glasberg:
 E’ molto più simile a una famiglia. La partenza di Ziva tocca tutti e tutti dicono la loro sulla cosa. Ognuno ha la sua opinione e ci saranno discussioni, in modo particolare nei primi episodi senza di lei. Ma loro raggiungeranno un punto, quando si rimetteranno insieme e dovranno rifocalizzarsi. Se qualcuno può chiarire la cosa, quello è Gibbs perché questo è il suo modo di vivere.

Hai già sottolineato che nessuno prenderà il posto di Ziva, ma cosa possiamo aspettarci dalla persona che siederà alla sua scrivania nelle settimane a venire?
Glasberg: 
Nel prossimo episodio, ci divertiremo molto con Roma Maffia. Lei interpreta un’agente sulla via del ritiro che aggiunge energia e leggerezza alle cose, e abbiamo passato dei momenti splendidi con lei. Avremo anche l’agente Borin (Diane Neal), una guardia costiera che torna e riempie il vuoto in un modo interessante e divertente. Poi faremo la conoscenza della nuova fiamma di McGee, Delilah (Margo Harsman), che entra in un certo momento e partecipa molto. Avremo delle guest star molto divertenti e la cosa mi eccita molto e penso che la cosa andrà alla grande. E così arriveremo a Novembre e tutti conosceranno l’analista della NSA, Eleanor Bishop (Emily Wickersham). Sono emozionato per quello che lei ha saputo mettere in questo personaggio e abbiamo dei grandi progetti per lei.

NCIS va in onda su CBS il martedì alle 8/7c.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.