NCIS | Il Boss parla del personaggio di Emily Wickersham: “Porta qualcosa di nuovo nel gruppo”

Ziva chi? (SE VABBE’ -.-)****** 

L’episodio di questa settimana di NCIS (CBS) introduce Ellie Bishop (Emily Wickersham), il personaggio portato nello show per sostituire Ziva David (Cote de Pablo), uscita di scena a inizio stagione. Ma lo showrunner Gary Glasberg vuole tranquillizzare i fan di lunga data che lo show non cambierà molto, nonostante la presenza di un nuovo personaggio in scena.

“Alla fine, non riguarda molto il reinventarsi o fare qualcosa di diverso,” dice Glasverg a TVGuide.com. “NCIS è sempre NCIS. Tutte le dinamiche rimangono […] Lo spirito dello show è lo stesso, la chimica è la stessa, il tono è lo stesso. Semplicemente abbiamo questo nuovo personaggio e porta qualcosa di nuovo nel gruppo.”

Bishop è un’analista dell’NSA, chiamata dall’NCIS in questo episodio, per un consulto, dopo un’ipotetica falla nella sicurezza, da lei già anticipata nei rapporti.

“Abbiamo iniziato a parlare dell’idea di creare una storyline che involve l’NSA […] e qualcuno che guarda alle cose in modo globale, qualcuno davvero coinvolto nella visione internazionale del terrorismo e che sappia come funzionano le cose,” dice Glasberg. “Abbiamo pensato che potesse essere un’aggiunta divertente alla nostra squadra.”

Non c’è nessun attrito tra Bishop e i membri dell’NCIS, ma ha sicuramente un modo tutto suo di fare le cose, secondo Glasberg. “E’ incredibilmente accomodante, ma allo stesso tempo, ragiona con la sua testa,” dice. “E una parte del suo modo di pensare e di arrivare alle cose è di isolarsi, chiudere fuori il resto e concentrarsi. […] La dinamica fra la sua personalità, la sua eccentricità, la sua arguzia e il modo con cui si relaziona al gruppo è semplicemente fantastico.”

Mentre la squadra potrebbe accogliere Bishop a braccia aperte, è chiaro che Ziva è ancora presente nella testa dei suoi colleghi – Tony (Michael Weartherly) in particolare. La scorsa settimana, il pubblico ha scoperto che Tony sta frequentando un gruppo di sostegno per lavorare su alcuni suoi problemi. Quindi cosa lo aiuterà a uscire da questa situazione? “Penso che realisticamente ci voglia tempo,” dice Glasberg. “E’ stato un gran cambiamento per DiNozzo, non avere lì Ziva e dover fare ancora di più affidamento su McGee rispetto al passato. […] Ma torneremo al Tony DiNozzo che la gente conosce e ama. Come nella realtà, ci vuole tempo.”

Bishop sarà ancora una dipendente dell’NSA alla fine dell’episodio di martedì, ma Glasberg anticipa che il seme verrà piantato, per il suo trasferimento all’NCIS. “Iniziamo a vedere Gibbs pensarci su, e entro la fine dell’episodio capiamo che lei resterà nei paraggi ancora per un po’.” dice Glasberg.

Qui di seguito, uno sneak peek di “Gut Check”:

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.