Murder in the First | Non solo un’altra serie sui poliziotti

13710093-1402185147-640x360Creare un nuovo show degno di nota sul lavoro di polizia è davvero un’ardua impresa. A questo punto abbiamo già visto tutte le varianti possibili del genere, dalle comedy ai reality show oltre ai tanti procedurali drammatici.

Inoltre, due delle più importanti serie di genere vanno ancora in onda: ‘Law & Order: SVU’ ha chiaramente la giusta formula per il successo e poi c’è il gran tormentone che è stata la prima stagione di ‘True Detective’, che ha alzato l’asticella per ogni serie investigativa da qui in poi. Quindi, cosa fai quando tutto è stato già visto e già fatto in modo esemplare? Spoiler:’ Murder in the First’ potrebbe avere la risposta. La serie si presenta come un ibrido tra le due serie sopra citate. Ha costruito l’intera prima stagione su un caso complesso, come ‘True Detective’, ma la trama è esplorata come in uno dei nostri procedurali preferiti. Semplicemente, il mistero è tanto intrigante quanto i personaggi. Il Blunt di Tom Felton è un mix perfetto tra carismatico e pazzo, ossia definisce un cattivo che noi spettatori vorremmo capire. E poi ci sono gli eroi: Taye Diggs è davvero magnetico nella veste di bravo poliziotto che cerca di lavorare nonostante la recente perdita. Senza dire altro, diventa un personaggio per cui è difficile non fare il tifo. Al suo fianco troviamo la adorabile Hildy (Kathleen Robertson), una dura che viene un po’ messa da parte per bilanciare le dinamiche in ufficio e quelle dello show. Inoltre è davvero una gran brava madre. 

Insomma, un’ora di televisione ben fatta, non sorprendente visto che viene da Steven Bochco di ‘NYPD Blue’. La qualità è alta, la regia intelligente e quindi le basi sono solide. Certo, ‘Murder in the First’ potrebbe soffrire sono le premesse della storia, cioè: le persone hanno voglia di vedere un altro show sui poliziotti? Non sono sicuro. Così come non sono sicuro che avrei guardato il pilot se non fossi stato un grande fan di Diggs. Ma dirò questo: sono contento di averlo fatto. La serie ha indubbiamente una marcia in più, con una qualità paragonabile a un prodotto come ‘Law & Order: SVU’. Perciò, avete bisogno di un nuovo show investigativo? Probabilmente no. Ma dovreste vedere il pilot di questa nuova serie? Probabilmente sì. Almeno dategli una chance prima di decidere di avere abbastanza omicidi sul vostro piatto.

Fonte

 

Lilyhttp://violet17x.tumblr.com/
Nasce in una remota città di una remota isola, ama i cuccioli e la Coca-Cola, in cerca del suo Schmidt. Affamata di storie, fin da bambina predilige le letture horror, i Piccoli Brividi su tutti, finchè un bel giorno scopre che oltre ai libri, ai cartoni e a Baywatch c’è di più… inizia l’era delle serie tv del cuore: Buffy e Streghe per poi passare ai veri mostri con Dexter, il suo preferito of all time. Non prima però di aver passato l’adolescenza, nella sua testa, tra Stars Hollow, Neptune e Roswell. Tutt’oggi il Seattle Grace rimane l’unico ospedale in cui si farebbe ricoverare volontariamente e le piace pensare che non l’avrebbero rimandata in chimica se avesse avuto Mr. White come professore… Divoratrice di commedie, meglio se demenziali, perché bisognerà pur farsi due risate per non morire di drama… Progetti futuri: girare gli USA facendo tappa in ogni location telefilmica della sua lista.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,332FollowersFollow

Ultimi Articoli