Mr. Robot 3×03 – Che Fine Ha Fatto Tyrell Sandiego

Carissimi addicted, bentornati al nostro appuntamento con Mr. Robot (che, ve lo anticipo, la prossima settimana potrebbe subire intoppi e/o variazioni in quanto la sottoscritta sarà in quel del Lucca Comics per tutti e cinque i giorni dell’evento e non potrà “deliziarvi” con le sue perle settimanali).

Questo terzo episodio torna indietro fino al season finale della prima stagione e più specificatamente al confronto fra Elliot e Tyrell alla sala giochi e ci mostra quanto accaduto a quest’ultimo da quel momento fino a oggi.

Non che abbia trascorso dei momenti particolarmente eccitanti, confinato in una baita a spaccare ciocchi di legna, come in una versione di Heidi appena un pelino più claustrofobica.

“But I will always be loyal to Elliot.”

La parte più interessante di questo flashback è stata forse l’ulteriore conferma del morboso attaccamento di Tyrell per il giovane Alderson, attaccamento che ancora mi sfugge da dove sia scaturito di preciso (probabilmente dal fatto che Wellick è un pelino psicopatico, come ci ha tenuto a sottolineare Mr. Robot). Rimane ancora poco chiaro, per me, se questo affetto e questa devozione siano rivolti a Elliot o alla sua controparte più oscura, di cui peraltro l’uomo fino ad oggi ignorava addirittura l’esistenza.

La lontananza da tutti i suoi affetti, il sospetto del tradimento della moglie e, soprattutto, l’impossibilità di Elliot di assisterlo nella configurazione di questa fantomatica Fase 2, hanno portato agli estremi lo stato allucinato e instabile di Tyrell, a un punto che avevamo finora potuto solamente intravedere e sospettare.

Di certo non ha giovato al suo equilibrio già precario lo snervante confronto con Mr. Williams, il misterioso membro dell’Esercito Oscuro che lo ha sfiancato con un interrogatorio ai limiti della tortura psicologica.
Il botta e risposta fra i due è sicuramente la scena migliore dell’episodio e probabilmente una delle più efficaci di tutte e tre le stagioni (e non è poco, visto il livello qualitativo a cui ci ha abituato questa serie): l’utilizzo del fischio del bollitore per sottolineare l’incalzante aumento della pressione sperimentata da Tyrell, fino al cedimento, allo scoppio finale è un capolavoro assoluto.

Assistiamo finalmente anche all’altra parte della misteriosa telefonata che Elliot aveva ricevuto da Tyrell e che è stata in qualche modo straziante, soprattutto per il sollievo quasi insopportabile che si legge in faccia a quest’ultimo e che ha sostituito immediatamente l’aria di smarrimento che vi si trovava fin dalla separazione dal ragazzo in seguito agli eventi della sala giochi.

Per quanto riguarda invece il fronte Whiterose, era sicuramente intuibile che fosse lei la responsabile della protezione ricevuta da Elliot nel periodo del suo incarceramento. Invece la sua richiesta di far sì che l’origine della fsociety sia riconducibile all’Iran rimane al momento un pochino più criptica, ma sicuramente non sembra promettere nulla di buono per quanto riguarda le prospettive a lungo termine del gruppo di hacker.

Mi aspetto quindi che questa fantomatica fase due porti anche all’inizio del piano di Whiterose per schiacciare questo gruppo, questo strumento, ormai diventato inutile, in modo da coprire eventuali tracce ed eliminare tutti i testimoni.

Eccoci arrivati al momento della top 3 della settimana, che per me si riduce fondalmente a:

  • Tyrell modalità boscaiolo trucido, che mi sfodera un fascino finora ampiamente sottovalutato
  • Whiterose responsabile dell’elezione di Trump (ora si spiegano un sacco di cose)
  • Tyrell che si vuole mettere il vestitino buono perché deve essere al meglio per Elliot

Il premio per il twitter epico della settimana se lo aggiudica proprio Martin Wallström, l’interprete di Tyrell, che ha risposto così a un fan che gli ha chiesto di descrivere in una parola il rapporto fra il suo personaggio e quello di Elliot:

Per maggiori curiosità sull’episodio e su Rami Malek, il suo talentuosissimo protagonista, non dimenticate di visitare questa pagina:

Rami Said Malek Italia

Anche per oggi è tutto! Come al solito vi lascio con il trailer del quarto episodio e vi do appuntamento alla prossima puntata.

https://www.youtube.com/watch?v=frPem9HFUxQ

MooNRiSinG
Nata come Elisa, fin da bambina dimostra un’inquietante e insopprimibile attrazione per i telefilm e per il bad boy di turno. Le domeniche della sua infanzia le trascorre sfrecciando con Bo e Luke per le stradine polverose della sperduta contea di Hazzard. Gli anni dell’adolescenza scivolano via fra varie serie, senza incontrarne però nessuna che scateni definitivamente il mostro che dorme dentro di lei. L’irreparabile accade quando un’amica le presta i DVD di Roswell: dieci minuti in compagnia di Michael le bastano per perdersi per sempre. Dal primo amore alla follia il passo è breve: in preda a una frenesia inarrestabile comincia a recuperare titoli su titoli, stagioni su stagioni, passando da “Gilmore Girls” fino ad arrivare a serie culto quali “Friends” ed “ER”. Comedy, drama, musical… nessun genere con lei al sicuro. Al momento sta ancora cercando di superare il lutto per la fine di “Sons of Anarchy”, ma potrebbe forse riuscire a consolarsi con il ritorno di Alec in quel di Broadchurch…

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
2,959FollowersFollow

Ultimi Articoli