Mistresses | Recensione 2×12 – Surprise

Fine in vista anche per questa straordinaria stagione di Mistresses che ci ha fatto compagnia quest’estate un colpo di scena dopo l’altro. Questa settimana, sempre correndo da una parte all’altra, son riuscita a vedere l’episodio solo due giorni dopo ma devo dire che è valsa la pena aspettare e godersi questa puntata in santa pace. Ci avviamo verso il finale con tante domande, tante preoccupazioni, poche risposte e alcuni indizi su come le cose “potrebbero o non potrebbero” andare a finire. A cosa andranno incontro le nostre mistresses nell’episodio finale? Prima di tutto concentriamoci su questo.

April, perché è da lei che voglio iniziare, conferma, pur vedendosi minacciata da una disperata Karen, ancora una volta il suo posto come donna più sfigata del telefilm. Per tutto l’episodio la vediamo tormentata, nel dubbio, insicura su cosa debba o non debba fare, indecisa se collaborare con l’FBI che di certo non si è guadagnato la sua fiducia ne la sua ammirazione oppure dare un ultima opportunità al suo triste, stronzo e stupido marito. Optando per la seconda possibilità April va incontro a un innumerevole quantità di rogne e seppur spalleggiata da un ottimo avvocato come Dom, alla quale si rivolge, non son del tutto sicura che DHSpossa uscirne così facilmente. Dopotutto ha aiutato in questo modo un pericoloso criminale e con questa motivazione quei simpaticoni dell’FBI potrebbero avere tutte le carte per attuare una vendetta in grande stile. Inutile dire che io punto tutto su Daniel come uomo chiave della vicenda, sarà in grado di proteggere la donna che ama oppure metterà il lavoro al primo posto come fatto sino ad ora? Questo è un mistero. Un mistero che penso avrà una risoluzione in tempi brevi, l’unica certezza in questo momento è che io Lucy non riesco proprio a sopportarla. Spero la piccola possa perdonarmi ma le sue scene hanno il potere di:

  • Farmi saltare i nervi
  • Farmi cadere le braccia a terra
  • Farmi rimpiangere quei pochi minuti in cui è presente

Non ho nulla contro di lei, anzi, semplicemente questa stagione proprio non la reggo. Daniel salva tu questa storyline, te ne prego!

Karen torna ad occupare prepotentemente il secondo posto nella classifica della sfiga riuscendo a distruggere quella calma e pace apparente che regnava per arrivare poi ad una svolta inaspettata. Lo scorso episodio si era chiuso con il ritorno di Ben, personaggio che aspettavo da tanto tempo, non per le ragioni per la quale avevo sperato. L’uomo infatti è risultato DNJDpositivo al test dell’HIV ed è corso subito ad avvisare la donna, non senza qualche difficoltà, della possibilità che lei possa essere malata proprio come lui. PANICO. Per tutto l’episodio Karen si strugge, giustamente, per quello che potrebbe essere il colpo di grazia alle sue già non troppo alte aspettative di vita (dopo tutto quello che le è successo) e per la sua eccessiva lussuria nella sua fase da donna MOLTO spensierata. A tirarla su ci pensa Joss, favolosa in questa puntata, che prima viene aggiornata della situazione e poi non si limita semplicemente a consolarla ma le da veramente forza, con le sue parole riesce a dar a Karen, se non una speranza, qualcosa a cui aggrapparsi in questa attesa.

XJXJX

Ed è così che la donna si ritrova in chiesa, si avvicina ad una fede che finora non le era appartenuta e chissà che la nostra ex psicologa preferita possa considerare di entrare in convento? Forse come suora riuscirà a mettere fine alle sue sfighe? NA. Impossibile. In ogni caso la storyline di Karen si rivela una delle più interessanti e son proprio curiosa di sapere come si evolverà anche se son abbastanza sicura che risulterà negativa al test. Cioè…lo spero.

Savi invece deve far i conti non con uno, ma addirittura con due appuntamenti con Zach ed entrambi purtroppo non portano con se dei risvolti positivi nel loro rapporto. All’inizio gli vediamo imbarazzati, insicuri, molto ingessati mentre tentano goffamente di far conversazione e di mandare avanti quella che si rivela come un uscita disastrosa. Rendendosi conto dell’errore, di non esser stati loro stessi riprovano con qualcosa di più easy e soft in un localino niente male nella quale vediamo Zach impegnato in un concertino niente male.
Savi si diverte, finalmente pare tornare quella connessione che si era instaurata tra i due, quella sorta di legame che li accomunava. Purtroppo però la bella serata viene rovinata dall’uomo che non riesce a trattenere il piede sull’accelleratore mandando Savi nel panico più totale e facendole provare un esperienza terribile ma pur sempre reale, vera. Queste son le parole che usa la donna in una delle ultime scene dell’episodio e sinceramente non ho ben capito dove andasse a parare, nemmeno quando viene rinquadrata con un bicchiere di vino in mano e l’aria di chi sta sforzando il cervello oltre ogni limite. Quali pensieri sfornerà la più grande delle sorelline per il prossimo episodio? Cosa avrà capito dalla sua esperienza? Io non ne ho la più pallida idea, voi?

Chiudiamo questa recensione con il mio personaggio preferito, colei che continua sempre a sorprendermi, a farmi sorridere, a farmi emozionare e a ricevere i miei applausi fuori dallo schermo: Joss. Quest’anno è stato il SUO anno. Com’è sua la miglior battuta dell’episodio:

SKSK

Diciamocelo Joss si è dimostrata il cosiddetto bastone della vecchiaia per ognuna delle sue amiche, ha aiutato Savi nei suoi momenti di difficoltò tentando sempre di consigliarla al meglio, si è rivelata per Karen un amica migliore rispetto alle altre e ha dato vita a degli ottimi siparietti con April. Lei c’è sempre stata per ognuno di loro, sempre presente nelle loro vite e allo stesso tempo è riuscita a costruirsi una carriera lavorativa niente male e a trovare quello che potrebbe rivelarsi l’uomo della sua vita.
Il potrebbe purtroppo è dovuto in quanto mai come in questo episodio DODDdiventa palpabile la possibilità di uno sviluppo romantico tra Joss e Harry. L’uomo completamente fuori di se, irriconoscibile, isterico come ai primi giorni di ciclo regalata una scenata dopo l’altra ferendo ingiustamente i sentimenti di una ragazza troppo buona. Palpabili son i sentimenti che entrambi stanno provando a negare, o della quale non si rendono conto ma che son sicura usciranno fuori in questo prossimo finale dato quanto questi aspetti siano stati sottolineati soprattutto nell’ultima parte. Come finirà? Lo sapremo solo vivendo guardando l’ultimo episodio per la quale io sto già facendo il conto alla rovescia.

E voi? Siete pronti? Come avete trovato questo episodio?
Fatemelo sapere eh!

Nel frattempo vi consiglio di far un salto in queste straordinarie pagine:

E questo è il promo del prossimo episodio con la quale si chiuderà, tristemente, anche questa stagione. Non son pronta a dir addio al mio guilty pleasure preferito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.