Mistresses | Recensione 1×05 – Decisions, decisions

tumblr_mpb9dqyudc1ra6roho1_250

E proprio quando credi che Savannah non sia capace di vuotare il sacco col marito, ecco che negli ultimi sessanta secondi d’episodio parte la sua confessione e l’unica cosa che è in grado di comunicare la reazione di Harry è la sua faccia: beh, neanche tanto, immagino che l’episodio sia terminato nel punto strategico senza dare l’opportunità ai suoi occhi di gridare su cosa in realtà la mente stia rimuginando. È probabile che Savannah abbia giocato la carta dell’onestà perché vuole tutelare il benessere del suo bambino; inoltre la ginecologa è stata molto chiara circa la sua delicata situazione e se non calmerà le acque in cui vive, la gravidanza potrebbe non filare liscia come l’olio.

tumblr_mpb9dqyudc1ra6roho4_250 tumblr_mpb9dqyudc1ra6roho2_250Ma facciamo qualche passo indietro: la puntata si apre con un’affermazione ben poco romantica da parte di Harry, che accusa Savannah d’avere l’alito strano. In altre circostanze, il problema si sarebbe risolto con un nuovo dentifricio o con una visita dentistica. Ma, siccome ossessione-da-gravidanza è il secondo nome del nostro chef preferito, decide di googlare la sua osservazione e scoprire (rullo di tamburi) che l’alito metallico è uno dei sintomi tipici della gravidanza. Se Harry avesse avuto un amico col quale parlare, forse non ci si sarebbe spinti a tanto. C’è da dire che Savannah deve gestire ben due problemi: se il primo si chiama Harry ed è convinto che la moglie abbia in grembo suo figlio, il secondo si chiama Dominic e flirta spudoratamente con una collega novellina. Non credo che il suo obiettivo fosse quello di far ingelosire Savannah, ma sta di fatto che qualcuno c’è riuscito. La neo mamma è presa dal fuoco della gelosia e, se in un primo momento si mastica la lingua e butta giù il rospo, decide che è il momento di sbarazzarsi dell’ennesimo problema che, a differenza degli altri, può sparire con uno schiocco di dita. Se c’è una scena che ho amato in questa puntata – una delle varie – è il confronto tra Dominic e Savannah. Fino ad ora abbiamo sempre avuto la chiara prospettiva di Savannah, il fatto che reputasse il loro incontro un costante errore di tragitto, ma è arrivato anche il momento di Dominic, che le chiarisce quali in realtà siano i sentimenti che prova. A dire il vero non c’era bisogno di portarli a voce, i suoi sguardi parlavano da soli. E, se proprio devo essere onesta, non vorrei mai trovarmi negli abiti di Savannah – con tutto che sono bellissimi abiti – perché non saprei chi o come scegliere tra le due fiamme. Ero convinta che Savannah non avrebbe mai ammesso d’aver avuto un amante, ne avevo persino avuto la conferma quando, messa alle strette, si era chiusa in bagno per l’ennesimo test da sbandierare ad Harry e, anziché ammettere la verità, aveva usato la carta del ciclo mestruale. Infatti ho pensato: “Savannah salvata in calcio d’angolo!”  Quante donne possono dire di essere state salvate dal proprio ciclo? A dire il vero non voglio conoscere la risposta e neppure in che circostanze. In ogni caso, il povero Harry si era impegnato davvero tanto, un altro po’ e le avrebbe ficcato un test di gravidanza in una scatola da gioielleria. Sarete d’accordo con me quando dirò d’essere rimasta piacevolmente sconvolta dal colpo di scena con cui si è concluso l’episodio. Forse era anche ora che la verità venisse a galla, ma se il bambino fosse realmente di Harry e Savannah avesse confessato soltanto per non spiaccicargli l’infedeltà alla nascita di un bimbo di colore?

Trattando il tema della “verità”, anche Joss ha difficoltà a comprendere quali siano i limiti che caratterizzano determinate etichette sociali, tra cui l’amicizia. Ora che Alex ha lasciato definitivamente la frigida compagna e ha deciso d’impacchettare le sue cose e trasferirsi altrove, sembra non avere problemi nello squadrare con la vista a raggi laser l’amica “estremamente etero” che l’accompagna in ogni dove, persino sotto la doccia. Perché sì, il momento che forse un po’ tutti si aspettavano è giunto in quest’episodio: una bella pomiciata sotto l’acqua era quello che ci voleva per combattere la calura estiva e gli ormoni febbricitanti.

tumblr_mpb5t6RUTV1ra6roho1_250tumblr_mpb5t6RUTV1ra6roho5_250tumblr_mpb5t6RUTV1ra6roho2_250tumblr_mpb5t6RUTV1ra6roho6_250

Peccato che la questione si sia evoluta e, in certi punti, non in meglio. Prima di tutto, Joss si è trovata a fare un qualcosa che nella sua vita non l’è mai capitato: definire la “relazione”. È pur vero che entrambe l’hanno fatto mentendosi spudoratamente.  Una dichiara di essere estremamente etero, nonostante cinque minuti prima si sia avvinghiata all’altra sotto la doccia; la seconda ammette di non cercare relazioni serie perché uscita devastata da una che durava da ben 5 anni. Ma è dal modo in cui vi guardate, grandi amicone, che si capisce l’esatto contrario. E sono non una, ma ben due le persone che, a conoscenza dei fatti, cercano di evidenziare la realtà che le circonda:

– Harry, amico di chiacchiera, questa volta si è dimostrato poco simpatico e meno accondiscendente nei confronti di Joss. In un primo momento appariva arrabbiato, forse perché gli rodeva abbastanza il culo che la sorella della moglie prosciugasse puntualmente la sua dispensa per di più in compagnia, ma ha soltanto cercato di farle notare l’errore prima che diventi irrimediabile

–  Sally, nonché ex di Alex, anziché prendersi le proprie responsabilità, scarica la colpa sulle spalle di Joss: mai nessuno che si prenda le sue responsabilità quando qualcosa va a monte. È sempre colpa di qualcun altro, quando la situazione degenera. Ebbene, se da una parte posso comprendere la rabbia di Sally, d’altro canto non concepisco come le persone possano essere così immature da non comprendere i propri errori quando vi ci sbattono il naso su. Forse l’errore di Sally è stato tralasciare i dettagli che per Alex erano importanti e un’altra cosa che la ferisce è sapere di essere sola a dover sopportare la rottura, mentre Alex no.

Evidentemente qualcosa in Joss è scattato, perché, nel momento in cui c’è stato Joss vs Sally, ha cercato di evitare il contatto con Alex, come se il problema si dissolvesse da solo. Ma, avendo realizzato che il problema non esistesse da nessuna parte, è tornata sui suoi passi e per di più ha piantato in asso il toy-boy che le era venuto a fare compagnia e si è precipitata nel nuovo appartamento di Alex. Da sottolineare: se avessi avuto un toy-boy che mi rifacesse il letto come una casalinga perfettina e guardasse i cartoni animati a letto, mi sarei fatta due domande nonostante la tartaruga.

mistresses-april-300x290Scorrendo di problema in problema, arriviamo alla donna che lo adotta come secondo nome: April. Seppur Miranda non si sia fatta vedere, il suo nome echeggia in ogni frase strascicata della donna, è talmente sovrappensiero da non rendersi conto dell’atto di ribellione della figlia, fino a quando non è la scuola a chiamarla. Lucy ha marinato la scuola per vedere Selena Gomez e la marachella della bambina permette ad April d’incontrarsi nuovamente con Richard, seppur in una situazione imbarazzante: non è né esilarante quanto eccitante essere rimproverati dalla preside della scuola di tua figlia. O almeno per la gente normale; in ogni caso, Richard le fa visita al locale fingendo che sia del tutto casuale, così casuale che alla fine pomiciano e si aggrovigliano tra le lenzuola. Oh April, grazie al tuo insegnamento, se dovessi mai entrare in un negozio come il tuo, l’ultima cosa che farò sarà comprare un letto. Laverai pure le lenzuola, ma di certo quel letto sarà già stato battezzato. Quantomeno si è lasciata andare a un gesto impulsivo, chissà dove la porterà.

MV5BMTU2ODY4ODEzOF5BMl5BanBnXkFtZTcwMTE4NDI3OQ@@._V1._SX640_SY426_A contendersi la corona con Savannah in quest’episodio è Karen, l’affascinante psichiatra che ha avuto la brillante idea di distruggere gli appunti del cliente defunto Thomas Grey, nonché suo amante segreto. Con un investigatore privato alle costole che le chiede di consegnarle i suddetti appunti, Karen mantiene il confronto a testa alta e nega fino alla morte di tradire l’etica professionale. Questa sì che mi è piaciuta! Quello che Karen non ha capito è che non si tratta di chiudere uno scontro, ma di dare il via a una guerra e l’investigatore Newsome è stato ben chiaro a riguardo: se non collaborerà, sarà costretto a chiedere un mandato, anche perché la situazione delicata del Signor Grey è pronta per diventare una vera e propria investigazione.
Uno dei momenti che ho apprezzato di più nelle scene in cui c’era Karen è stata la pausa-pranzo, quando ha suggerito ad April di prendere a calci Miranda. È stato allora che ho deciso di prenotarmi una visita, giusto perché ho bisogno di qualcuno di qualificato che mi suggerisca qualcosa d’immorale come dare sfogo alla mia rabbia e massacrare di botte la fonte della mia angoscia.
Se c’è una cosa che ho capito in quest’episodio è che Karen anche con una busta dell’immondizia apparirebbe perfetta nel suo look. Questi sono i prototipi di persona che dovrebbero evitare di apparire in televisione, come si può alzare la propria autostima altrimenti?!
Tornando alle vicende della dottoressa, a portare la ciliegina sulla torta è la signora Grey, la quale, gira che ti rigira, cerca di corrompere Karen affinché fornisca la documentazione all’investigatore e ammetta che il marito aveva la vena suicida. Per quanto poco consono fosse, alla fine Karen cede e non avendo a disposizione gli appunti scritti durante le loro sedute, è costretta a riformularli, secondo delle idee che non vengono insegnate nel corso di laurea. Il momento che più ho apprezzato è stato lo scambio di parole, seppur breve, con Jacob, quando quest’ultimo ha ammesso di essere preoccupato per lei. Su Karen, quanto tempo ci mette il tuo cervello a capire che “è l’uomo per te, fatto apposta per te!

Il dilemma dell’episodio:

tumblr_mp6ezjl1bV1r6ghd8o1_400

Nota positiva della puntata: Sam fuori dalle palle! (almeno per un po’)
Nota negativa della puntata: attendere un’altra settimana per sapere se Harry ha buttato Savannah giù per le scale o ha fatto sloggiare Joss per ripararsi nella dépendance e avere del tempo per pensare al da farsi.

Per rimanere aggiornati su tutte le news riguardo la serie TV, iscrivetevi alla pagina ufficiale di Facebook “Mistresses Italia” così come per tutti gli amanti di Alyssa Milano potete seguire la sua fanpage italiana “Alyssa Milano Italia“.
Noi ci ribecchiamo la prossima settimana, con la 1×06, e come anteprima vi lascio il promo



Criss
Per quanto l’apparenza possa ingannare, ha avuto sempre una ricca immaginazione, sin da bambina: avrebbe voluto indossare un camice azzurro e ubriacarsi con Cristina e Meredith, esibirsi con vestiti pomposi e colorati nel Glee Club, aprirsi un blog con cui infangare amici e famiglia, naufragare su un’isola deserta che tanto deserta non è, prendere a palettate vampiri con Buffy e uccidere i demoni con il Libro delle Ombre, trasferirsi in una città popolata dai personaggi delle favole, sorseggiare Cosmopolitan e indebitarsi per un paio di Manolo, scoprire l’esistenza di una sorella gemella e mangiare tutti i biscotti della famiglia Camden. Se non avesse guardato tanta televisione, a ventidue anni non avrebbe avuto il cervello ridotto in poltiglia. È certa che un giorno imparerà a volare come Goku – c’è riuscito Crilin! –, così potrà arrivare a New York e cercare Carrie Bradshaw o raggiungere Stars Hollow e bere il caffè di Luke o ancora farsi adottare dai Cohen e vivere per sempre sul materassino gonfiabile della piscina; ma, fino a quel momento, si limiterà a prendere appunti e coltivare il suo futuro tra i libri di Editoria e Pubblicistica, sperando di sbocciare nella versione di Anne Hathaway ne “Il diavolo veste prada”, anziché in quella di Ugly Betty, e vedere la propria immagine sugli autobus della città. Almeno sognare non costa niente!

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,583FollowersFollow

Ultimi Articoli