Maisie Williams parla del nuovo film “Heatstroke”

9b94f50d7bb6087cfd0d593f351a507849a304d8_previewMentre il suo personaggio di Game of Thrones, Arya Stark, è sopravvissuta alla prigionia e al massacro della sua famiglia, Maisie Williams deve affrontare un altro tipo di sopravvivenza nel nuovo film “Heatstroke”. La giovane attrice interpreta Jo, un’adolescente americana che cerca di sopravvivere sia alla natura che ai criminali in un luogo remoto dell’Africa.

Il film è intenso, e anche l’interpretazione di Williams – quasi interamente opposta all’attrice Svetlana Metkina e un gruppo di iene – lo è. Scoprite di più riguardo al film (e come viene paragonato a Game of Thrones) in questa intervista con Williams.

Zap2it: Dove avete girato il film?

Maisie Williams: Abbiamo girato in Sud Africa, principalmente nella regione del Karoo. E’ stato assolutamente bellissimo! Alcuni dei luoghi più belli in cui andrò in tutta la mia vita. E’ stato fantastico. La gente era stupenda. Il tempo folle. Quindi sì, sono state delle riprese grandiose.

Sei mai stata spaventata, considerando la natura di vita-o-morte della storia?

Ci sono stati dei momenti – la cosa principale per me è che non vado d’accordo con il sole. Non c’è molto strato d’ozono lì, è più sottile rispetto al Regno Unito. Quindi dovevo stare molto attenta, o sarei finita con un’insolazione – il che è molto ironico. E’ stato il mio problema principale.

E le iene? Com’è stato lavorare con loro?

Fantastico! Quando è stata l’ultima volta che avete visto una iena in un film?

Umm… “Il Re Leone”?

Esatto! E non era neppure una iena vera. E’ stato folle. Essere così vicino ad un animale così sconosciuto è stato davvero bello, e c’era anche un piccolo fattore di rischio. Non erano molto addomesticate. Cioè, sono state in mezzo agli umani prima, ma non sono domestiche. E’ stato figo.

Cosa faresti se dovessi affrontare la situazione di Jo?

Non credo sopravviverei. Farei una pessima figura. Ma penso che non lo saprò mai finché non sarò in quella situazione. Pensavo molto a questa cosa durante le riprese. Ti immagini a correre per salvarti la vita in queste condizioni? Lo trovo molto eccitante ed emozionante. Non so cosa farei. Mi piace pensare che potrei trovare la forza dentro di me per andare avanti. Ma un’altra parte di me pensa che probabilmente mi sparerei in testa.

Hai dovuto usare un accento americano nel film – è stato difficile?

Nel Regno Unito siamo circondati dall’accento americano. Tutte le serie televisive – come How I Met Your Mother, The Simpsons, Family Guy – sono costantemente nelle nostre televisioni. Quindi siamo veramente circondati da quell’accento. E poi ho lavorato con un coach che mi aiutava durante le riprese. Sono stata in America qualche mese prima di iniziare le riprese. Non ci prestavo molta attenzione – cercavo di renderlo il più naturale possibile. Vedremo se alla gente piacerà!

Lavorare in un film come Heatstroke, come è paragonabile a uno show televisivo come Game of Thrones?

E’ stato completamente diverso. L’atmosfera era completamente diversa. La crew molto più piccola, e conoscevo tutti quanti personalmente. E’ stato più intimo credo. Ed è stato meraviglioso. E’ stato bello conoscere tutte le persone che hanno lavorato al film. In Game of Thrones, ci sono così tante persone che appaiono sullo schermo che non ho mai conosciuto e con cui non ho mai parlato. E’ un peccato che siamo tutti in questa serie ma non ci siamo mai parlati. In questo film, è stato bello avere una connessione con tutti.

Heatstroke è ora nei teatri e disponibile on demand. La quinta stagione di Game of Thrones andrà in onda in primavera 2015 su HBO.

 

Fonte

 

lau_tonks90
Laura è nata in un paesello spastico nella provincia di Bergamo. Giocatrice incallita di Monopoli, Risiko e Cluedo. La sua vita è composta da Università, divano, amici e telefilm. Ama leggere, da Shakespeare a Topolino e l'unica cosa che le tira su il morale è Friends. "Fa della tua vita il tuo telefilm preferito": è questa la sua filosofia. Nel lontano 2000 ha visto per la prima volta Buffy e tutto è cambiato. Non esisteva più Rossana o Piccoli problemi di cuore, ma solo Buffy. Poi sono arrivati Beverly Hills 90210, Dawson's Creek, Roswell e tutti gli altri. Ancora non sa come fa a vivere con una ventina di telefilm a settimana da seguire, ma è la sua vita e va bene così. La sua più grande aspirazione è stare a peso morto sul divano, mangiando schifezze e guardando telefilm, ma se proprio deve alzarsi e fare qualcosa, vorrebbe diventare critica televisiva. Il suo più grande sogno è andare in America e non tornare più.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
2,942FollowersFollow

Ultimi Articoli