Madam Secretary | Le prime impressioni sullo show

madams Ci sono più di due dozzine di show che quest’autunno debutteranno sui broadcast network, tra cui un nuovo drama proveniente da Shondaland, Gotham, un terzo NCIS e The Flash. Per aiutarvi a prepararvi a tutti gli show, TVLine offre le sue Prime Impressioni sui pilot.

Ecco il prossimo sulla lista.

LO SHOW | Madam Secretary su CBS (in onda la domenica alle 8/7c, con première il 21 settembre)

I RIVALI | Il football della domenica sera su NBC, Once Upon a Time su ABC e The Simpsons/Brooklyn Nine-Nine su Fox.

IL CAST | Tea Leoni (The Naked Truth), Tim Daly (Private Practice), Bebe Neuwirth (Blue Bloods), Geoffrey Arend (Body of Proof), Keith Carradine (Dexter), Zeljko Ivanek (Damages) e Sebastian Arcelus (House of Cards)

LA STORIA | Elizabeth McCord (Leoni), agente della CIA in pensione, vede la propria idillica vita messa sottosopra quando il suo ex capo — e attuale Presidente degli Stati Uniti (Carradine) — si presenta alla casa di campagna che divide con suo marito (Daly) e i suoi due figli per chiederle di di diventare Segretario di Stato, dopo che quello attuale ha perso la vita in un incidente aereo. La scarsa tolleranza che Elizabeth ha nei confronti della burocrazia la fa subito finire ai ferri corti con lo spaventoso capo dello staff del Presidente (Ivanek), di stile quasi stalinista, mentre quasi tutti gli altri la vedono come una boccata d’aria anti-D.C.

LA PRIMA IMPRESSIONE | Una performance sicura di sé ed entusiasmante da parte della Leoni e un copione forte firmato Barbara Hall (Homeland) eleva quello che sarebbe potuto essere un racconto non originale, un pesce fuor d’acqua. Che stia risolvendo una crisi internazionale di ostaggi, sputtanando la sua stylist personale o negoziando un trattato di pace con la figlia dispeptica, Elizabeth è un personaggio per cui inizierete subito a fare il tifo. Un cast forte e credibile (in particolare Neuwirth nei panni del capo dello staff di Elizabeth e Carradine in quelli del Presidente) aggiunge autenticità allo sfondo politico.

La sfida maggiore che lo show dovrà affrontare sarà rendere la vita domestica di Elizabeth interessante quanto quella lavorativa (qualcosa in cui il pilot ha trovato difficoltà, nonostante una buona chimica tra la Leoni e Daly). Inoltre, la sottotrama incentrata sugli occultamenti governativi causerà verosimilmente una collettiva alzata d’occhi al cielo da parte degli spettatori TV stanchi delle cospirazioni.

LE CONCLUSIONI DI TVLINE | Madam Secretary sarà il compagno domenicale perfetto per The Good Wife di CBS, similmente intellettuale e incentrato su una figura femminile, anche se i fastidiosi sforamenti del football autunnale sul network potrebbero creare qualche difficoltà nell’assicurarsi il pubblico. Tuttavia, potrebbe esserci un importante lato positivo: questi ritardi potrebbero fare in modo che i fans di The Good Wife vedano una parte di Madam Secretary e vi si appassionino. In ogni caso, un forte sostegno da parte della critica dovrebbe convincere CBS a portare pazienza.

Qui sotto potete vedere una preview di Madam Secretary.

https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=cX-vZysWRVw

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.