Legends of Tomorrow | Victor Garber svela dettagli sullo Spinoff, conferma ritorno in ‘Flash’

Victor Garber (Dr. Martin Stein) è pronto per un altro universo di supereroi targato CW.

victor-garber-flash

L’attore, interprete di “una metà” di Firestorm in ‘Legends of Tomorrow’, spinoff di The Flash/Arrow , ha confermato qualche giorno fa a The Hollywood Reporter che tornerà anche in ‘The Flash’. A quanto pare, farà di nuovo squadra con Robbie Amell, il personaggio della DC Comics Ronnie Raymond e altra metà di Firestorm, nella premiere della Stagione 2. “Robbie e io ci riuniremo ancora nel primo episodio della prossima stagione di Flash e vedremo cosa accadrà,” dichiara Garber. Amell non si unirà all’universo di Legends come regular, ma è previsto un cameo. I fan si stanno chiedendo come è possibile che Amell rimanga in Flash mentre Garber trasloca in Legends, visto il fatto che il loro personaggio opera col contributo di entrambi.

Ma, come assicurato da Garber, non c’è da preoccuparsi, sarà tutto spiegato nei prossimi episodi di ‘Arrow’ e ‘The Flash’, le basi dello spin-off ‘Legends of Tomorrow’, che vedrà il vagabondo viaggiatore nel tempo Rip Hunter, interpretato da Arthur Darvill, assemblare una famiglia alquanto disfunzionale di eroi e cattivi con lo scopo comune di combattere l’immortale villain Vandal Savage. E, se tutto andrà secondo i piani, la stagione sarà composta dai 15 episodi ordinati. Lo show debutterà nella mid-season 2016. “La CW non è interessata a produrre una serie limitata. Non è la HBO. Vogliono qualcosa che vada più avanti possibile nel tempo.” dice Garber.

victor-garber-cast-dr-martin-stein

‘Legends of Tomorrow’, che sarà pubblicizzata questo giovedì a Toronto come parte della campagna 2015-16 della CTV (rete canadese) vanta nel cast Wentworth Miller (Leonard Snart/Captain Cold), Dominic Purcell (Mick Rory/Heatwave), Brandon Routh (Ray Palmer/the Atom) e Caity Lotz (Sarah/Black Canary). “Sarà molto divertente. Ci sono tutti questi personaggi messi insieme e vedremo man mano come interagiscono tra loro per compiere la missione insieme,” spiega l’attore. Aggiunge che la parte migliore è il poter interpretare un supereroe senza dover indossare costumi scomodi e passare ore al trucco. “Ho appena parlato con [la super tatuata protagonista di ‘Blindspot’] Jaimie Alexander. E’ stupenda, ma ogni volta deve passare sette ore seduta al trucco. E’ il peggior incubo possibile,” dice Garber. “Inoltre essendo un attore più anziano, – aggiunge – nessuno si aspetta che arrivi sul set in spandex e mantello. Nessuno vorrebbe vedere un simile spettacolo, soprattutto io.” insiste Garber.

 Fonte

Lilyhttp://violet17x.tumblr.com/
Nasce in una remota città di una remota isola, ama i cuccioli e la Coca-Cola, in cerca del suo Schmidt. Affamata di storie, fin da bambina predilige le letture horror, i Piccoli Brividi su tutti, finchè un bel giorno scopre che oltre ai libri, ai cartoni e a Baywatch c’è di più… inizia l’era delle serie tv del cuore: Buffy e Streghe per poi passare ai veri mostri con Dexter, il suo preferito of all time. Non prima però di aver passato l’adolescenza, nella sua testa, tra Stars Hollow, Neptune e Roswell. Tutt’oggi il Seattle Grace rimane l’unico ospedale in cui si farebbe ricoverare volontariamente e le piace pensare che non l’avrebbero rimandata in chimica se avesse avuto Mr. White come professore… Divoratrice di commedie, meglio se demenziali, perché bisognerà pur farsi due risate per non morire di drama… Progetti futuri: girare gli USA facendo tappa in ogni location telefilmica della sua lista.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,376FollowersFollow

Ultimi Articoli