Kingdom | Ecco i momenti principali del midseason finale

image

{SPOILER ALERT: Questo articolo contiene SPOILER dell’episodio del 16 dicembre di Kingdom.}

La crisi del secondo anno. Nessuno la vuole, ma a molti succede – quel momento in cui realizzi che la tua seconda stagione non è allo stesso livello della tua prima stagione.

Ma per Byron Balasco, creatore della serie, la seconda stagione di Kingdom ha superato le aspettative semplicemente grazie ai suoi personaggi. “Credo che la nostra serie abbia dei personaggi fantastici e che i nostri attori riescano ad interpretarli in modo grandioso, quindi non avevo addosso questa pressione di dover trovare delle storie ancora più grandi, più rumorose, più veloci e più forti,” ha detto Balasco. “Se avessi semplicemente continuato a fare quello che stavamo facendo, la naturael evoluzione di questi personaggi sarebbe stata abbastanza per farci andare avanti, e credo sia proprio quello che è successo.”

E la naturale evoluzione è finita con Lisa che lascia la città, Chapas che si suicida, Christina (speriamo) che vada in rehab, Ryan che uccide suo padre (come sua richiesta), e Alvey che si pone domande sul futuro del figlio, per non menzionare il suo futuro stesso. Quindi, con questo midseason finale alle spalle, abbiamo parlato dei momenti principali dell’episodio con Balasco.

La continua battaglia di Alvey

Sin dall’inizio dello show, Alvey è sempre stato aperto riguardo la battaglia che ha dovuto affrontare come ex-combattente, come qualcuno che sente che i suoi giorni migliori potrebbero essere ormai passati. “Credo che fino a quando questi demoni siano là fuori, lui continuerà a rincorrerli,” ha detto Balasco. “Credo che questo sia parte del motivo per cui vedete Alvey prendere così tante decisioni sconsiderate. Va contro il suo interesse, ma lui non può essere felice se non riuscirà ad ottenere quello che ha sempre voluto. Questa è la difficoltà dell’invecchiare, di avere più responsabilità nella tua vita e di essere in debito con altri. Alvey ama le persone nella sua vita, ma lui è anche afflitto dal suo bisogno di combattere e di mettersi alla prova.”

Per quanto riguarda quello che è successo con Chapas, e quello che significa per Alvey, Balasco ha detto, “Una delle cose che facciamo in questo show è accumulare strati e strati e strati di momenti importanti del personaggio, e a volte li lasciamo da parte per poi farli tornare, ma a volte non succede così. Aspettiamo e vediamo come va avanti il naturale flusso della storia della vita dei ragazzi.”

Ryan uccide per pietà suo padre

Questa dedizione a seguire “il naturale flusso” della storia è il motivo per cui Balasco dice che quando Ryan mette fine alla vita di suo padre, sotto sua richiesta, sembra quasi una “conclusione logica” alla loro relazione. “Ci sembrava che il pesante cappio intorno al collo di Ryan fosse la relazione con suo padre,” ha detto. “Lui non sarebbe mai riuscito ad andare avanti, quindi abbiamo voluto trovare un modo con cui lui capisse che nonostante tutto, suo padre lo amava ancora come figlio. Volevo dare qualcosa del genere a Ryan, perché credo che ne avesse bisogno, ma volevo anche arrivare ad avere una difficile decisione da prendere, come anche questa idea che Ryan dovesse dare qualcosa in cambio a suo padre.

“Sembrava come se questo fosse qualcosa che Ryan era destinato a fare. È come se suo padre fosse riuscito ad usare i peggiori tratti di Ryan a fin di bene, se vogliamo metterla così.”

Per quanto riguarda il motivo per cui Ryan ha chiamato Jay nel suo momento di bisogno, Balasco ha semplicemente detto che era perché non voleva sentirsi solo. “Credo che si trattasse di un momento in cui lui avesse bisogno, senza nessuna logica, dell’unica persona che lui credeva che potesse capirlo in quella situazione. Qualcuno incasinato come lui, in pratica. Qualcuno che non avrebbe giudicato dove fosse Ryan o cosa stesse facendo, qualcuno che non avrebbe cercato di dare qualche consiglio a Ryan. Ryan aveva letteralmente bisogno di sentire una voce per sapere che non era solo al mondo. E Jay era quello giusto per farlo.”

L’overdose di Christina

La chiamata è servita anche per Jay, il quale “ha avuto una notte infernale”, ha detto Balasco. E ancora, quando gli è stato chiesto se Christina avesse toccato il fondo, Balasco non sembrava pensare che fosse così semplice. “Credo che il fondo sia una sorta di livello scorrevole,” ha detto. “Credi di essere il più in basso possibile, ma fino a quando non sei morto, ci sono sempre altri livelli più bassi su cui cadere.”

Per Balasco, non si tratta di Christina che vuole cambiare. Ma si tratta della sua abilità di cambiare. “Visto che sei una tossica, la chimica del tuo cervello è cambiata. Non è necessariamente una scelta, ed è per questo che è così doloroso per lei,” ha detto. “Vedere Jay che si inietta eroina è devastante per lei, ma la chimica del suo cervello le dice che lei ne ha bisogno oppure morirà. Credo che questo renda il personaggio frustrato in modo positivo, perché tu vuoi che lei prenda la decisione giusta, ma semplicemente non è possibile per alcune persone.”

Il futuro di Nate

Per quanto riguarda Nate, non solo si sta mettendo temporaneamente nei panni di Lisa – si, Balasco promette che Lisa sarà “molto coinvolta andando avanti” – ma lui ha anche appena scoperto che suo padre non è sicuro di voler lottare. “Volevamo esplorare insieme a Nate – è più o meno parallelo con la battaglia della sua sessualità – questa idea che la paura più grande di Nate sia essere visto come “l’altro” e non parte di quello che la sua famiglia e i suoi amici sono e non parte del gruppo in cui è cresciuto,” ha detto Balasco.

“Suo padre, che glielo sta dicendo senza amore perché è una vita difficile, sta dicendo a Nate, ‘Hey, forse tu non sei uno di noi.’ Questo è devastante per Nate e sentirselo dire da suo padre è qualcosa di davvero potente tra loro due.”

Il discorso che Alvey dà a Nate qualcosa su cui riflettere, anche se potrebbe non essere d’accordo. “Chi è Alvey per dire quello che lui dovrebbe o non dovrebbe fare con la sua vita? Quindi Nate ha ricevuto questo consiglio. Se lui decida di seguirlo oppure no è da vedere. Questo potrebbe infatti spingerlo a lottare ancora più ferocemente.”

Nonostante quello che succederà a tutti questi personaggi, Kingdom continuerà ad esplorare quella che Balasco definisce “un’ascesa dolorosa”. È l’idea che “tu ti imponi degli obiettivi da raggiungere, perché devi avere qualcosa da fare, ma una volta raggiunti, la tua vita non cambia affatto. Devi solo trovare un nuovo scopo ogni volta,” ha detto. “Quindi continueremo ad esplorare la ricaduta dopo aver raggiunto questi obiettivi e il sentimento di vuoto che ti lascia dentro quando hai terminato il tuo viaggio. Continueremo ad andare avanti. C’è ancora molto da esplorare da questo punto di vista.”

 

Fonte

FeFraise
Fraise, o meglio Federica, ragazza milanese di 25 anni, ha sempre amato sin da piccola tutto ciò che riguarda libri, telefilm, film, musica e viaggi. Grazie ai suoi genitori che l'hanno fatta viaggiare dall'età di 6 anni, ha sviluppato un amore incondizionato per Inghilterra e Scozia, tanto che da 7 mesi si è trasferita ad Edimburgo (che ama alla follia), insieme a quel santo del suo ragazzo. Si santo, perchè non fa altro che cercare di coinvolgerlo in tutto quello che fa e vorrebbe fare (per non parlare delle serie tv che vuole che lui veda insieme a lei!)! Il suo amore per i telefilm è nato vedendo ER e Beverly Hills, per passare poi a Friends, Dawson's Creek, Buffy, Angel e chi più ne ha, più ne metta!! Attualmente è fissata (si FISSATA) con Game of Throns,The Walking Dead, Vikings, Supernatural, Sherlock, Arrow, Revenge e tante altre! Non riesce a smettere di guardare telefilm, sono una vera ossessione! E non riesce neanche a smettere di cercare qualsiasi news telefilmica qua e là per cercare di sognare cosa potrebbe succedere! E ad ogni nuova stagione telefilmica, riesce anche a fare una lunga lista di nuovi pilot da non perdere! Passerebbe giornate intere a leggere ed ascoltare musica. Altra sua grandissima passione sono i Beatles (soprattutto Sir Paul McCartney) e i Mumford and Sons. Amante degli animali, è una convintissima vegetariana da ben 6 anni e no, se ve lo state chiedendo, non tornerebbe mai indietro e non le manca nulla! Ha viaggiato tantissimo, e continuerà a farlo, ma sente che nonostante la nostalgia della sua famiglia e dei suoi amici, abbia finalmente trovato la sua casa qui, a Edimburgo.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,319FollowersFollow

Ultimi Articoli